Le blatte non vengono mai da sole: come distruggere la colonia

di | Giugno 21, 2021

Le blatte sono degli insetti che per un certo senso senso somigliano agli scarafaggi a differenza dei quali però possono anche volare, e vengono ad apparire in concomitanza con la bella stagione.
Le blatte rare volte si presentano come elemento singolo perché al pari delle formiche viaggiano in colonie ragion per cui quando si avvista una blatta bisogna prendere qualche accorgimento preventivo per evitare di trovare blatte morte in casa ed evitare l’ insediarsi di questi piccoli insetti non propriamente belli da vedere.

A seguire alcune info su come debellare le blatte, ecco cosa fare quando si avvista una blatta.

Blatte: cosa fare in caso di avvistamento

Nell’eventualità si dovesse fare lo spiacevole incontro con una blatta ecco alcuni consigli degli Specialisti della disinfestazione su come eliminare le blatte in casa:
Prima naturalmente a provvedere ad eliminarle più saggio sarebbe cercare di individuare se la stessa corre verso un rifugio al fine di verificare se vi sono altri insetti della stessa specie e abbattere direttamente la colonia.
In secondo luogo, è opportuno considerare il periodo della disinfestazione, magari con l’avvento dell’estate si può pensare di effettuare una disinfestazione preventiva per abbattere il problema alla radice.
Il metodo migliore su come stanare le blatte è cercare di individuare dove le stesse hanno depositato le uova, va detto che a differenza di altri animali, le uova delle blatte si aprono con molto meno tempo e ci si ritrova in pochissimi giorni insediati dal fenomeno delle blatte, rimuovere le uova e di conseguenza il nido favorisce la distruzione delle blatte.
Cercare il nido è semplice, ordinariamente le blatte depongono le proprie uova in affretti come angoli del muro e si posizionano in vicinanza del cibo ad esempio nei pressi della cucina.

Quali metodi usare per annientare le blatte: rimedi naturali e chimici

Il miglior modo su come eliminarle definitivamente è quello di ricorrere a rimedi chimici o naturali.
Per chi volesse non esagerare con insetticidi o veleni può optare per i rimedi della nonna come l’impiego di aglio o candeggina da impiegare nei punti di nascondiglio delle uova, altresì possono essere impiegato il borotalco o il bicarbonato capaci di soffocare le stesse o del semplice gettito d’acqua.
Queste soluzioni, tuttavia, vanno bene se stiamo parlando di ambienti piccoli e casalinghi ma di fronte ad un’attività commerciale è importante usare metodi più incisivi è la disinfestazione è sicuramente quello da scegliere, nel caso dei locali commerciali la presenza delle blatte può compromettere l’attività perché viene ad intaccarsi la questione dell’igiene che per legge deve preservare determinati parametri.

Conclusioni

Si conclude affermando che il miglior metodo su come combattere le blatte è quello di agire preventivamente e con astuzia andando a verificare la presenza di nidi, di colonie e magari pulendo aree che non risultano perfettamente igienizzate impiegando candeggina, soprattutto è indicato nei riguardi degli ambienti come cucina e bagno e nel caso si gestisca un’attività commerciale.
Altresì, sarebbe meglio d’estate riparare le finestre e le entrate con delle zanzariere per evitare l’accesso alle blatte così come è importante cercare di fronte ad una singola blatta di verificare la presenza simultanea di altre se non si vuole rischiare un assedio.
Come uccidere le blatte è un argomento molto sentito non solo perché questi insetti sono poco igienici ma perché molti hanno una vera e propria fobia di questi animali volanti.