Come tradurre l’audio di un video in maniera professionale

di | Settembre 9, 2021

Le aziende o i singoli individui, che desiderano espandersi verso mercati globali o diffondere i propri contenuti multimediali a livello internazionale, necessitano di impostare con il pubblico una comunicazione che sia il più efficiente possibile.

Rivolgersi a traduttori professionisti che si occupino della traduzione e dell’adattamento di tutto il materiale audiovisivo, garantirà di conservare il senso e le intenzioni del messaggio originale, rispettando al contempo le caratteristiche culturali dei suoi destinatari, in modo da localizzare i contenuti e renderli più mirati al pubblico.

Tradurre i contenuti di un video è un lavoro davvero complesso che mira anche a garantire che l’elemento visivo finale risulti sempre sincronizzato con i contenuti audio o testuali, e che la loro traduzione tenga quindi conto di non alterare il formato originale.

La complessità di questo servizio linguistico spiega perché sia necessario rivolgersi a traduttori madrelingua professionisti, con un’esperienza pluriennale nel settore della traduzione audiovisiva e con approfondite conoscenze dei meccanismi che regolano il doppiaggio, il sottotitolaggio e il voice over.

I servizi linguistici di traduzione audiovisiva

Solitamente i servizi di traduzione audiovisiva delle agenzie di traduzione includono la trasposizione da una lingua all’altra sia per voice over, che per sottotitolaggio e doppiaggio.

  • Speakeraggio e Voice-Over: Il servizio di speakeraggio e voice over riguarda la trasposizione in formato audio di contenuti destinati ad un progetto video multimediale. Alle fasi di trascrizione e traduzione dell’originale, quindi, segue la registrazione audio del testo tradotto da parte di una voce madrelingua, che viene applicata senza che questa sia direttamente riconducibile all’immagine delle persone in video. Si tratta di un servizio linguistico perlopiù usato per video e presentazioni aziendali, documentari e video di e-learning, nonché spot pubblicitari e notiziari.
  • Sottotitolaggio: I sottotitoli rappresentano certamente la modalità di traduzione audiovisiva più diffusa, che consente al pubblico internazionale di comprendere un video senza incidere sul contenuto audio originale. Ovviamente, introdurre dei sottotitoli in lingua straniera in sovraimpressione video richiede di seguire delle regole molto rigide e ben precise. Prima fra tutte, il sottotitolo deve rientrare al massimo in due righe di testo sullo schermo, deve rispettare un determinato numero di caratteri e soprattutto deve essere sincronizzato in modo da stare al passo con il dialogo e risultare allo stesso tempo facilmente leggibile per il pubblico.
  • Doppiaggio: Il servizio di doppiaggio trasforma l’audio di un video in un’altra lingua, assicurando la perfetta sincronia delle immagini video con l’audio tradotto. Questo processo prevede la sostituzione del dialogo originale con una traccia audio in un’altra lingua e la perfetta sincronizzazione del parlato con le immagini sullo schermo. Ciò che rende molto complesso questo lavoro è innanzitutto l’espansione che la traduzione può comportare in determinate lingue: il compito dei traduttori non sarà solamente quello di tradurre ma anche di usare espressioni che seguano il labiale degli attori e la durata di ciascuna scena, il tutto rimanendo fedeli ai contenuti originali. In questo processo si deve tener conto anche delle sfumature culturali e del tono di voce, oltre che dei contenuti del video, garantendo la precisa sincronizzazione della traduzione alle immagini.

I software di riconoscimento vocale

Per tradurre l’audio di un video esiste anche un’altra soluzione, ovvero, i software di riconoscimento vocale e traduzione istantanea. Si tratta di programmi, in gran parte gratuiti, che utilizzano le tecnologie speech-to-text di Google per ottenere traduzioni video in molte lingue straniere.

Questo tipo di programmi, però, presentano dei limiti, in quanto capaci di offrire solo la traduzione trascritta di un video ma non tradotta vocalmente. Quindi, si tratterebbe di un lavoro incompleto oltre che non accurato nei risultati finali.

I traduttori automatici non sono ancora abbastanza evoluti nelle loro tecnologie e non riescono a riconoscere le inflessioni di una lingua, i modi di dire e le espressioni colloquiali. Per tale ragione, si consiglia il loro utilizzo solamente per effettuare traduzioni amatoriali ed approssimative.

Per ottenere traduzioni di tipo professionale, l’unico modo al momento esistente è quello di affidarsi a dei professionisti del settore. Solamente i traduttori e gli interpreti specializzati nella traslazione dei video sono in grado di rendere al meglio la traduzione di un video in lingua straniera, adattando il testo perfettamente al filmato, senza mai perdere però il significato originale.