Ci sono limiti di età per chi richiede un prestito personale?

di | Ottobre 19, 2021

I prestiti personali sono dei finanziamenti che permettono di ottenere una certa liquidità da rimborsare secondo alcune modalità specifiche ed entro un certo periodo di tempo. Di solito, nella richiesta dei prestiti personali sono previsti dei limiti di età precisi, sia per quanto riguarda quella minima, sia per quanto riguarda quella massima.

I limiti previsti per l’età minima sono più chiari e nitidi rispetto a quelli previsti per l’età massima. Per richiedere un prestito personale oggi occorre aver compiuto almeno 18 anni di età. Per quanto riguarda invece il limite massimo di età che si può avere, questo può cambiare spesso da una soluzione all’altra e in base alla finanziaria alla quale ci si rivolge.

Prestiti personali e limiti minimi e massimi di età

Come già anticipato prima, ci sono dei limiti di età specifici, sia minimi che massimi, che sono previsti per la richiesta di un prestito personale. Per quanto riguarda l’età minima, questa è fissata ad almeno 18 anni, mentre per quanto riguarda l’età massima, questa può cambiare da una soluzione all’altra. Certamente, nella richiesta di un prestito personale, il fatto di considerare e valutare l’età anagrafica ha un peso non indifferente.

Fino a pochi anni fa, i pensionati erano una categoria di persone particolarmente penalizzata. Infatti, le banche permettevano di accedere al credito fino ad un limite massimo di 70 anni al momento della sottoscrizione del contratto. Ciò significava che il soggetto che richiedeva il prestito doveva avere un’età massima di 75 anni al termine del periodo di rimborso del finanziamento. Oggi, in media, ogni istituto di credito e ogni finanziaria ha la possibilità di fissare un limite massimo finanziabile, come precisato anche su questo articolo del sito www.iprestitiapensionati.it. Questo è dovuto anche ad un aumento costante delle aspettative di vita.

Spesso, la richiesta di questi finanziamenti non viene vista comunque di buon occhio, dal momento che il rischio di perdita della vita aumenta con il passare degli anni. Ciò vuol dire che spesso sono dei finanziamenti ai quali vengono applicati dei tassi di interesse molto elevati rispetto alla media.

Prestiti a pensionati over 75

Oggi sono sempre di più le società finanziarie e gli istituti di credito che permettono di fare domanda per prestiti e finanziamenti anche agli over 75. In queste tipologie di finanziamenti, la copertura assicurativa risulta essere praticamente obbligatoria, senza la quale la banca non offre la possibilità di concedere il prestito. L’assicurazione ha un peso non indifferente sul costo totale del finanziamento destinato ai pensionati che hanno più di 75 anni. Ciò che deve essere tenuto in considerazione in questo caso è il tasso di interesse applicato, in particolare il Taeg.

Il Taeg indica il costo complessivo di un finanziamento, il quale subisce un’influenza dalla sottoscrizione di una polizza sulla vita. Il costo della polizza di assicurazione è direttamente proporzionale all’età del pensionato che richiede il prestito. Questo vuol dire che più l’età del pensionato che lo richiede è elevata, più anche i tassi di interesse, e in particolare il Taeg, sarà più alto. Scopri di più sulle polizze di assicurazione sui prestiti personali.

Calcolo età massima: cosa si intende?

Nel momento in cui si parla di un limite massimo di età previsto per la richiesta di un prestito personale, occorre prendere in considerazione alcuni aspetti. Non si parla infatti di un’età massima nella quale il soggetto pensionato ha la possibilità di richiedere il prestito. Si riferisce invece all’età che occorre avere alla scadenza del piano di ammortamento e non al momento della richiesta del prestito.

Il calcolo dell’età massima prevista deve essere effettuato a partire dal momento in cui si effettua la domanda. Il limite è dato da una certa età prestabilita al termine del finanziamento. Questo limite naturalmente ha un’influenza sulla durata del piano di rimborso. Ad esempio, i soggetti che hanno un’età particolarmente avanzata possono richiedere dei finanziamenti, ma con l’applicazione dei tassi di interesse che sono particolarmente alti.