Che esperienza deve avere un esperto SEO

di | Dicembre 12, 2020

Il lavoro di un esperto o consulente SEO è sicuramente un lavoro che richiede tempo, impegno, ma anche molta pratica ed esperienza. Insomma, è uno di quei lavori le cui competenze possono essere acquisite partendo certamente da una formazione di base, che tuttavia deve essere poi acquisita anche attraverso specializzazioni, corsi di formazione (meglio ancora se in inglese) ed attività di aggiornamento e pratica sul campo.

Molte persone pensano che per diventare un qualificato tecnico ed esperto nell’ambito della Search Engine Optimization si debba far parte di una ristretta cerchia di privilegiati detentori della verità in ambito SEO. Nella realtà, però, le cose non stanno propriamente in questo modo, dal momento che non solo i professionisti del settore possono imparare a fare SEO, ma anche persone “normali” che partono da una passione verso questo mondo e che hanno tanta voglia di apprendere, di studiare e di formarsi nell’ambito, partendo però dall’importantissimo presupposto che in questo settore si rimane sempre anche un po’ studenti. Infatti, il mondo della SEO è un mondo in continua evoluzione, e questo significa che anche colui che utilizza le tecniche e le strategie SEO per posizionare o per ottimizzare un sito web, un e-commerce, una pagina, o un contenuto, deve essere costantemente aggiornato ed informato, per esempio, sulle novità che riguardano gli algoritmi di Google e sulle innovazioni che riguardano le strategie di ottimizzazione.

Un esperto SEO deve avere un’esperienza di base, teorica, che si acquisisce non solo attraverso lo studio su manuali, ma anche per mezzo delle letture in rete; ed un’esperienza pratica, basata sulla propria esperienza sul campo e quindi sull’applicazione delle strategie apprese in fase teorica all’aspetto pratico. Per questo motivo, è molto importante in questo settore, più che mai, essere disposti prima di tutto a lavorare su progetti propri (facendo così pratica su sé stessi e sulle proprie attività, e senza smettere mai di farlo) e poi su progetti altrui.

Come nel caso di Filippo Jatta di J Factor, un buon esperto o consulente SEO specialist non parte mai da un progetto altrui, ma è sempre una persona che ha acquisito una propria formazione teorica che poi ha deciso di applicare ad un proprio sito web o ad un proprio progetto: solo in questo modo si acquisisce anche la praticità del lavoro, imparando anche da eventuali errori che, come in ogni percorso, soprattutto all’inizio possono essere diffusi e comuni. Cosa direbbe un cliente se decidessimo di fare pratica o gavetta con un suo progetto? Non ci prenderebbe mai sul serio e, ovviamente, rifiuterebbe di mettere il proprio sito in mano ad una persona che non ha acquisito la giusta esperienza! Inoltre, facendo pratica su un proprio sito web si ha anche la possibilità di mostrare le proprie strategie ed i risultati del proprio lavoro, e questo mette il consulente in una posizione molto più vicina a quella del cliente, che sente così di poter riporre più facilmente la sua fiducia.

Ma come si diventa esperto SEO e qual è il momento in cui possiamo dire di aver fatto abbastanza gavetta per affermare di avere una certa esperienza nel settore?

Esperti SEO non si nasce. Sicuramente, però, si nasce con una passione, che poi aumenta con il passare del tempo e ci spinge verso la consapevolezza che quella passione può diventare un lavoro: quindi, possiamo dire che tutti coloro che sono animati da una certa passione nel settore possono diventare SEO specialist, migliorando così il posizionamento SEO di un sito preso in carico ed acquisendo più traffico organico, e quindi ottimizzando le risorse.

Si può diventare SEO per sé stessi, per un proprio progetto e per avere il totale controllo del proprio sito web (evitando così di spendere soldi per la consulenza di terze parti o aziende), ma ciò non toglie che questo possa anche diventare un lavoro in grado di far fruttare soldi e successo. Tuttavia, come già detto, si deve partire sempre da una base ferma e solida, che è quella dello studio, anche se ancora nel settore del posizionamento e dell’ottimizzazione SEO non esiste un corso di formazione ufficiale.

Gli step per acquisire esperienza e quindi solidità in questo lavoro sono i seguenti:

  • Si parte da una familiarizzazione con i motori di ricerca, e questo comprende anche una più ampia familiarizzazione con concetti chiave, come quello del posizionamento SEO e quello del marketing online: queste nozioni possono essere apprese sia seguendo qualche corso di formazione online, sia aiutandosi con i corsi in aula, per imparare le basi;
  • Una volta apprese le basi (sempre considerando che il mondo della SEO è un mondo in continua evoluzione e trasformazione, e questo significa che è molto importante rimanere sempre concentrati sull’obiettivo ed aggiornati) si può iniziare a fare esperienza su un proprio sito: questo permette di farsi le ossa in modo pratico, e verificare con mano i risultati (sia in negativo che in positivo) potendo così eventualmente comprendere le proprie lacune ed aggiustare il tiro se e quando necessario;
  • Farsi aiutare e supportare sempre da SEO tools di qualità, strumenti come Google Analytics, SEOZoom e la Search Console, che possono fornire sempre ottimi e validi strumenti per familiarizzare con il settore.

Bisogna sempre essere pazienti e pronti a mettersi in gioco, diventando così imprenditori di sé stessi ed affermati e qualificati esperti tecnici nel mondo della Search Engine Optimization.