Cronaca #In primo piano

I DETTAGLI TRADISCONO COPPIA DI MALVIVENTI

Era novembre e stava facendo la spesa all’A&O di via Marconi a Biella quando le fu sottratto il portafoglio che conteneva il bancomat, una signora di 80 anni ha così sporto denuncia alla Polizia. La carta è stata poi utilizzata per prelevare 600 euro in contanti in uno sportello bancomat di Ponderano. Grazie alle immagini riprese dalle telecamere della banca si è così risaliti agli autori del furto nonostante durante il prelievo la persona che svolgeva l’operazione si era camuffata. Due i particolari che però hanno insospettito gli investigatori, la tuta indossata e la custodia del cellulare tutte e due con disegni particolari. Inoltre guardando altre telecamere in zona ha destato sospetto una macchina di proprietà di una pluripregiudicata di Biella che poteva essere stata utilizzata per accompagnare l’autore del furto. A questo punto è scattata una perquisizione a casa della titolare della macchina e li sono stati trovati sia l’indumento che la custodia del cellulare che ha così permesso di risalire all’autrice del furto. Si tratta di due persone con precedenti e in un caso pure agli arresti domiciliari. Le due donne entrambi residenti a Biella ( B.A. di 46 anni e B.C. di 37 anni) sono state indagate per furto aggravato