PONDERANO 08-02-2016

"La crociata di Ramella contro Ponderano"

Sulla questione parcheggi scrive ora il vicesindaco di Ponderano Marco Romano

Gentilissimo
Signor Direttore

Leggo che il Presidente Ramella si domanda perché tanto accanimento da parte del Comune di Ponderano nel voler mantenere in essere la Convenzione stipulata nel dicembre scorso con l’ASL Biella per la gestione delle aree esterne del nuovo ospedale ed ho trovato assai curioso che da qualche tempo anch’io mi domandassi perché mai tanta ostinazione da parte Sua nel volerglielo invece impedire.
Saltiamo per brevità la narrazione delle vicende che hanno portato al naufragio dei lavori della commissione ristretta dell’Assemblea dei Sindaci (che peraltro, pur non avendo di fatto competenza alcuna, si era espressa a favore della convenzione) in ordine al quale neppure il Presidente Ramella attribuiva allora responsabilità al Sindaco di Ponderano.
Iniziamo invece con il ricordare che solo all’indomani della sottoscrizione della nota e ormai anche datata Convenzione, qualche Sindaco, magari non brillando per originalità ma cavalcando un argomento di assoluta popolarità, ha richiesto a gran voce che l’utilizzo dei parcheggi non fosse a pagamento e non è occorso molto tempo perché il Presidente Ramella assurgesse a portavoce dei paladini della gratuità.
Ma la festa, ahinoi, dura poco e, fallito nel volgere di pochi giorni il tentativo di ribaltare i telativi costi di gestione sui Comuni, non tutti disponibili ad accollarsi anche questo ulteriore onere, si torna repentinamente all’ipotesi originaria e cioè al parcheggio a pagamento, con buona pace di tutti! Quindi il motivo primo, il solo per il quale è stata messa in discussione la Convenzione – la gratuità – era già a quel punto ampiamente superato.
Ma non finisce qui e, stabilito che tutti pagano, inizia il balletto delle cifre riguardanti costi e tariffe che il Presidente ventila nell’ordine: alla Commissione dei Sindaci ASL (non competente), ad una conferenza stampa (alla quale partecipano la Provincia, il Comune di Biella e l’ASL Biella ma non il Comune di Ponderano che non viene invitato), e poi ancora, in un sol giorno, sia al Consiglio Provinciale (o di Area Vasta ma comunque senza competenze in merito) sia all’Assemblea dei Sindaci congiuntamente alla Conferenza dei Sindaci affinché queste ultime deliberassero (sempre senza averne competenza alcuna e per la prima anche eventualmente in contraddizione con quanto deliberato nel precedente mese di maggio) che del parcheggio dell’ospedale fosse l’Ente di Area Vasta ad occuparsene.
E così il 26 gennaio scorso 46 Comuni compatti – strenui difensori della gratuità ed organizzatori di marce compresi e con la sola eccezione di qualche lucido dissenso – immemori delle norme che regolano rapporti Istituzionali e competenze territoriali, hanno stabilito, sulla base di un progetto ancora da redigere, di servizi da definire, costi da determinarsi e tariffe immaginarie, che fosse l’Area Vasta ad occuparsi del parcheggio – rigorosamente a pagamento – operando economie grazie al coinvolgimento, ipotizzato dal Presidente Ramella, di Società partecipate. In un primo tempo parla infatti di ATAP S.p.A. (che invece ora vuole vendere...), parla poi di Ener.Bit (che mai si è occupata di parcheggi in vita sua...) e da ultimo, pare sia stato il suo solo un pourparler... Vabbé!...
In ogni caso la risposta del Comune di Ponderano non tarda e, per le perplessità nutrite in ordine alle modalità postulate per garantire i servizi da definirsi di cui sopra (appunto il ricorso alle società partecipate), ne viene inviata copia anche all’A.N.A.C. (Autorità Nazionale Anticorruzione) contrariando non poco, si legge, il Presidente Ramella! Vorrei sinceramente dispiacermi ma ancora una volta la sorpresa prevale! Perché mai indispettirsi se viene interessato un organismo di vigilanza e di controllo (per la cronaca voluto nel 2014 dal Governo Renzi)!?.
Ma tant’è e in ogni caso ora si attende che sul recesso dalla Convenzione si esprima il Direttore Generale di ASL Biella, Dott. Bonelli ed altre domande nascono però spontanee perchè:
se è vero, come è vero, che gli obiettivi del Direttore Generale dell’ASL di Biella non possono che riguardare la miglior gestione dell’Ente in termini di efficienza ed efficacia;
se è vero, come è vero, che il Direttore Bonelli ha, guidato da questa filosofia, approfondito ed elaborato con i suoi collaboratori ogni aspetto della Convenzione, negoziando poi personalmente ogni sua singola clausola;
se è vero, come è vero, che la firma del Direttore Generale è stata anche preceduta dall’approvazione del testo da parte degli Organi competenti dell’Ente;
perché mai il Dott. Bonelli dovrebbe recedere dalla Convenzione?
Non ha forse operato nell’interesse dell’Ente che rappresenta e per questo dovrebbe ora ritrattare le proprie scelte sconfessando così il proprio operato e quello di tutti i suoi collaboratori? Io non lo credo, così come non credo che il Direttore di ASL Biella, nominato dalla Regione, sia inesperto o impreparato e non abbia avuto contezza di ciò che stava compiendo! Anzi!...
Il Dott. Bonelli non sarà forse sufficientemente pertinace per sopportare le pressioni politiche del Presidente del nostro Ente di secondo livello? Io non lo penso e poi significherebbe che neppure è opportunamente “strutturato” per difendere in Regione la nostra sanità e, credo, nessun Biellese voglia anche lontanamente considerare questa eventualità!...
Tertium non datur ed allora staremo a vedere l’evolversi di questa ossessiva crociata condotta con pervicacia dal Presidente Ramella contro il Comune di Ponderano…

Avv. Marco Romano 

Vice Sindaco del Comune di Ponderano

© Riproduzione Riservata

Privacy Policy


La Presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito web www.biellacronaca.it (in seguito anche il “Sito”), in riferimento al trattamento dei dati personali dell’Utente che lo consulta (in seguito anche l’“Utente”).

Si tratta, in particolare, di un’informativa che è resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/03 recante il “Codice in materia di protezione dei dati personali” (in seguito anche “Codice Privacy”) a coloro che si collegano al Sito.

Il Sito è di proprietà di biellacronaca.it, CF 01838620027 (in seguito anche la “Società”), che garantisce il rispetto della normativa contenuta nel Codice Privacy.

La presente informativa è resa solo con riferimento al Sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’Utente tramite link.

L’Utente dovrà leggere attentamente la presente Privacy Policy prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale, di compilare qualunque modulo elettronico presente sul Sito stesso o di sottoscrivere una delle tipologie di abbonamento al quotidiano BiellaCronaca offerte sul Sito (in seguito anche “Abbonamento”).


1. Titolare del trattamento.

Il Titolare del trattamento è biellacronaca.it, CF 01838620027 ed il responsabile è il sig. Zola Mauro.


2. Tipologia di dati trattati e finalità di trattamento.

1) Dati di navigazione.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel normale esercizio, alcuni dati personali che vengono poi trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet.

Si tratta di informazioni che, per loro natura, potrebbero, mediante associazioni ed elaborazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli Utenti (ad esempio, tramite l’indirizzo IP, i nomi di dominio dei computer utilizzati dagli Utenti che si collegano al Sito, …) (in seguito anche i “Dati”).

I Dati vengono utilizzati solo per informazioni di tipo statistico (e sono, quindi, anonimi) e per controllare il corretto funzionamento del Sito e vengono cancellati subito dopo l’elaborazione.

I Dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito o della Società: salva questa eventualità, allo stato, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Nessun dato personale dell’Utente viene, in proposito, acquisito dal Sito, né viene fatto uso di cookie per la trasmissione di informazioni di carattere personale o di cookie persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi di tracciamento dell’Utente.

L’uso dei c.d. cookie di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’Utente e svaniscono con la chiusura del bowser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del Sito

I menzionati cookie di sessione evitano, in ogni caso, il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione dell’Utente e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’Utente.

Per ulteriori approfondimenti circa le tipologie e modalità di utilizzo dei cookie da parte del Sito, è possibile consultare la Cookie Policy qui.

2) Dati forniti volontariamente dall’Utente.

Si tratta dei dati personali forniti direttamente dall’Utente all’atto della registrazione necessaria al fine di accedere al Sito e/o in particolari sezioni dello stesso od alla sottoscrizione di una tipologia di abbonamento proposta sul Sito, vale a dire tutte quelle informazioni personali che consentono l’identificazione dell’Utente (quali, ad esempio, nome e cognome, indirizzo, indirizzo di posta elettronica, numeri telefono, altri numeri e/o codici di identificazione personale) o che sono state inviate alla Società per partecipare alle attività del Sito (ad esempio, immagini o video).

L’invio facoltativo, esplicito o volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati sul Sito o la compilazione di moduli per la raccolta dei dati personali o l’invio di materiale audio/video comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inviati/inseriti.


3. Modalità del trattamento.

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati o manualmente per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Sul punto, si evidenzia, tuttavia, che, presa coscienza dei rischi legati alla divulgazione di dati personali, nessun sistema è totalmente sicuro od a prova di manomissione da parte di hacker.

A tal fine, la Società evidenzia che sono state poste in essere, ai sensi degli artt. 33 e ss. del Codice Privacy, tutte le misure ragionevolmente necessarie per impedire e minimizzare i rischi dovuti ad accessi non autorizzati, trattamenti, alterazioni o distruzioni non autorizzate o contrarie alla legge.


4. Finalità del trattamento.


I dati personali sono trattati con le finalità di seguito indicate:

a) finalità connesse alla fornitura dei servizi e/o prodotti offerti dal Sito: a mero titolo esemplificativo, fornire i servizi e/o prodotti richiesti dall’Utente; consentire la partecipazione alle attività promosse dal Sito; gestire la comunità degli Utenti; gestire la registrazione al Sito; rispondere a specifiche richieste dell’Utente; adempiere ad obblighi di legge o contrattuali (od esercitare facoltà derivanti dal contratto). Il conferimento dei dati per tale finalità è necessario per usufruire dei servizi richiesti o di accedere al Sito.

b) Invio di comunicazioni commerciali (marketing) e vendita diretta: previo ottenimento del consenso espresso da parte dell’Utente, i dati personali potranno essere utilizzati a fini di invio di comunicazioni commerciali (marketing) e/o vendita diretta, tramite e-mail, fax, telefono ed ogni altra tecnologia di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata, per la promozione di beni e servizi propri o di soggetti terzi. Il conferimento dei dati per tale finalità è facoltativo ed un eventuale rifiuto al conferimento non comporterà l’impossibilità di usufruire dei servizi offerti dalla Società.

Tuttavia, anche in caso di consenso, l’Utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto od in parte, al trattamento dei propri dati personali per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta alla Società, senza alcuna formalità.


5. Ambito di comunicazione e diffusione.

Potranno venire a conoscenza dei dati personali dell'Utente, i soggetti nominati di volta in volta dalla Società quali responsabili od incaricati del trattamento, in particolare la società SOFTPLACE Srl, con sede legale in Via Massaua n. 6 – 13900 BIELLA (BI) – CF e P.IVA 02255690022 essendo, quest’ultima, incaricata dalla Società della gestione e della manutenzione del Sito.

I dati personali potranno essere comunicati a:

- società controllate/controllanti o collegate della Società, soggetti cessionari di azienda o di ramo d'azienda, società risultanti da possibili fusioni o scissioni della Società, i quali potranno utilizzarli per le medesime finalità specificate alle lettere a) e b) di cui sopra.

Previo ottenimento del consenso espresso dell'Utente, i dati personali potranno altresì essere comunicati a:

- altre società che svolgono attività nei settori dell'intrattenimento, delle produzioni audio/video, dei social networking;

- società partner commerciali, coinvolte in specifici progetti/iniziative promossi dalla Società sul Sito, cui l'Utente ha aderito.

Le suddette società potranno, a loro volta, utilizzarli per finalità di marketing, comunicazioni pubblicitarie e vendite diretta relativamente a beni e servizi propri o di terzi, tramite e-mail, fax, telefono e qualsiasi altra tecnica di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata. Tali soggetti agiranno come autonomi titolari del trattamento.

Il consenso alla comunicazione dei dati personali è facoltativo ed un eventuale rifiuto non comprometterà la possibilità di iscriversi al Sito e partecipare alle iniziative promosse dalla Società. Anche in caso di consenso, l'utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto o in parte, alla comunicazione dei propri dati personali a tali soggetti terzi, nonché al loro successivo trattamento per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta, senza alcuna formalità, alla Società od ai soggetti terzi cui i dati saranno eventualmente comunicati.

I dati personali dell'Utente non saranno in alcun modo diffusi al pubblico, fatta eccezione per l'eventuale pubblicazione sul Sito del nome, cognome o "nick name" dell'Utente o di immagini o video volontariamente inviate dall'Utente allo scopo precipuo di pubblicarle sul Sito.


6. Diritti del richiedente.

La Società informa che l'art. 7, primo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice Privacy”) riconosce, al richiedente, specifici diritti che potranno essere esercitati in qualsiasi momento.

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere l’indicazione:

a) dell'origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, secondo comma, del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

Ai sensi del menzionato art. 7, secondo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, il richiedente ha il diritto di chiedere:

a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

c) l'attestazione che le operazioni di cui alle precedenti lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

Le richieste andranno rivolte al titolare del trattamento.