Sigaretta elettronica: meno dannosa dei riscaldatori di tabacco

di | Marzo 8, 2021

Quando si sceglie di passare alla sigaretta elettronica, spesso lo si fa per migliorare le proprie condizioni di salute, per risparmiare denaro e per cercare di limitare l’assunzione di nicotina, fortemente dannosa per l’organismo. Ovviamente, prima di mettere in commercio i vari tipi di sigarette elettroniche sono stati volti degli studi per testare il loro utilizzo, per valutarne i danni e i vantaggi e per fornirti un prodotto valido e di qualità. Dato che sul mercato ci sono molti dispositivi in vendita, si è deciso di svolgere alcuni test per capire quali siano quelli meno pericolosi per l’organismo umano. Da questi test effettuati ne è risultato che la sigaretta elettronica risulta essere meno dannosa del bruciatore di tabacco, quindi rimane la principale scelta per rimediare al vizio del fumo.

Sigaretta elettronica e riscaldatore di tabacco

Prima di cimentarci a tutti gli effetti nel discorso, occorre distinguere questi due dispositivi. La sigaretta elettronica è un dispositivo elettrico, alimentato da una batteria che riscalda il liquido e lo brucia, trasformandolo in vapore. Il riscaldatore di tabacco, invece, come suggerisce il nome, riscalda gli stick di tabacco usa e getta (non si inserisce liquido). Questi stick si acquistano confezionati e sono dotati di filtro, come delle sigarette vere e proprie che però non producono fumo e cenere.

Gli studi

Uno studio svolto da alcuni ricercatori greci, ha posto a confronto riscaldatori di tabacco, sigarette elettroniche e sigarette tradizionali. Ne è emerso che il riscaldatore di tabacco è meno dannoso delle sigarette tradizionali, ma è comunque sconsigliato per via delle emissioni delle sostanze tossiche. In poche parole, un riscaldatore di tabacco emette una percentuale di sostanze tossiche molto inferiore alle sigarette tradizionali, ma maggiore rispetto a quelle elettroniche, che per questo motivo sono considerate meno dannose e sicuramente più utili per apportare miglioramenti alla salute di un fumatore accanito. Ci sono delle percentuali precise alle quali fare riferimento, precisamente, un bruciatore di tabacco emette il 91,6 per cento della formaldeide,l’ 84,9 dell’acetaldeide e del 90,6 di acroleina in meno rispetto alla sigaretta tradizionale. La sigaretta elettronica invece fa scendere la media di queste percentuali al 92,2-99,8 per cento, una cifra incredibilmente superiore che la risultare estremamente superiore a qualunque altro dispositivo.

Scegliere la giusta sigaretta elettronica

Quando si decide di acquistare una sigaretta elettronica o un riscaldatore di tabacco bisogna avere la consapevolezza di scegliere sempre il prodotto migliore. Infatti, è necessario acquistare prodotti di qualità. Come già abbiamo anticipato, è scientificamente provato che la sigaretta elettronica sia meno dannosa del riscaldatore, questo è un vantaggio che ti permette di valutarne l’acquisto. In più, non basta comprare una sigaretta elettronica qualsiasi per raggiungere gli obiettivi che si sono posti. Bisogna scegliere il modello e il liquido più adatti alle tue esigenze, valutare la percentuale di nicotina da inserire all’interno, scegliere la tipologia di resistenza e soprattutto, valutarne la qualità. L’aspetto qualità e il rapporto con il prezzo sono fondamentali per concludere un acquisto del quale non restare delusi. Non sempre è semplice scegliere il dispositivo giusto. Per tale motivo, se vuoi scegliere la migliore ecig puoi fare riferimento a questo sito dedicato alle migliori sigarette elettroniche.

Conclusioni

Abbiamo cercato di fornirti tutte le informazioni necessarie, basate su studi scientifici effettuati e condotti dal medico Farsalinos, un esperto in materia. Da qui, ne deriva che la sigaretta elettronica è sicuramente la prima scelta da fare se desideri smettere o diminuire di fumare. Utilizzando un dispositivo elettronico con vaporizzatore potrai infatti limitare i danni del fumo e ottenere delle condizioni di salute migliori, inalare meno sostanze tossiche e condurre uno stile di vita diverso. La sigaretta elettronica, ricordiamo, va scelta in base alle caratteristiche personali del fumatore. Se sei un fumatore accanito, non puoi pretendere di acquistare un liquido con basse percentuali di nicotina, altrimenti ti troverai a svapare continuamente, rovinando la resistenza della tua sigaretta e rischiando di inciampare in alcuni problemi. Ricordati che la manutenzione del tuo dispositivo fa fatta periodicamente per mantenere il dispositivo pulito e renderlo funzionante e non comprometterne la performance. Valuta bene l’acquisto, il nostro consiglio è quello di affidarti sempre agli esperti, farti consigliare per l’acquisto e scegliere il dispositivo più adatto alle tue esigenze. Se dovessi sentirti in difficoltà sulla scelta tra il dispositivo elettronico e il bruciatore, il nostro consiglio è quello di scegliere vivamente la sigaretta elettronica, meno dannosa e più economica.