LA GIORNATA DELLA MEMORIA A BIELLA E CANDELO

Un giorno per ricordare, il 27 gennaio. Ecco i principali eventi.

Sono molti gli appuntamenti del Biellese in occasione della Giornata della Memoria 2018.
Ed infatti sabato 27 gennaio sarà il il giorno in cui tutto il mondo si fermerà a ricordare il 1945, quando l’Armata Rossa irruppe nel campo di concentramento di Auschwitz, svelando al mondo la tragedia dell’Olocausto.
La Giornata della Memoria verrà celebrata venerdì mattina alle 10,30 al piazzo di Biella quando la presidente della Comunità ebraica di Biella, Novara, Vercelli e Verbania Rossella Treves, accompagnata dal vicepresidente David Coen deporrà una targa in memoria dei 9 deportati biellesi. Si tratta di Ada Ovazza Vitale con marito Eugenio e i figli Sergio e Aldo. I suoceri Cesare e Celestina e la madre Elvira Vitale Ovazza. Infine anche Salomone Tedeschi e Giuseppe Weiberg.
Alla ludoteca del Villaggio Lamarmora invece, la cooperativa La Famiglia ha invitato Simone Perazzone, giovane specializzato in lettura animata per i bambini, a leggere alcuni passi del libro “La città che sussurrò”. La vicenda è ambientata in Danimarca, in un villaggio di pescatori, ai tempi del secondo conflitto mondiale. Protagonista è Anett, una ragazzina che ospita segretamente, nella cantina della sua casa, due rifugiati ebrei. L’appuntamento è dalle 17 alle 18 di venerdì 26.
Anche a Candelo verrà celebrato questo momento: l’assessorato alla cultura in collaborazione con la Biblioteca Civica Livio Pozzo propone un laboratorio per i ragazzi della scuola media tratto dal libro di Liliana Segre “Fino a quando la mia stella brillerà”. La signora Segre è stata  recentemente nominata senatore a vita proprio per la sua storia personale e il lavoro svolto per la divulgazione tra i giovani della storia degli Ebrei e della deportazione.

Tag:, , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*