VIRTUS, FEDERICA BARATELLA: “KEEP CALM AND CARRY ON”

Nel post gara di sabato sera vinto da Ostiano 3-2 Gara 1 della Finale play off, il libero di Chiavazza indica una delle strade da percorrere mercoledì sera nel cremonese.

“Keep Calm and Carry On” (“Mantenere la calma e andare avanti”) fu uno slogan prodotto dal governo britannico nel 1939 agli albori della seconda guerra mondiale, con lo scopo di invogliare la popolazione a mantenere l’ottimismo e non farsi prendere dal panico in caso di invasione nemica. Fortunatamente non è il caso nostro però questo slogan calza a pennello per la Virtus Biella che mercoledì sera, a Ostiano vicino a Cremona, dovrà scendere in “guerra” per la Gara 2 della Finale play off. E sembra che questo slogan lo si legga nelle parole di Federica Baratella, libero della Prochimica Novarese Virtus Biella, riportate nella nostra intervista di sabato sera al PalaSarselli.

La tua analisi?

“Non abbiamo dato il massimo, abbiamo sbagliato tanto. Benzina ne abbiamo ancora e mercoledì in casa loro andremo molto più cariche per giocarcela fino in fondo e possiamo rischiare tutto quello che vogliamo. Dobbiamo solo eliminare qualche errore di troppo”.

Era una questione di dettagli e così è stato. Ricezione?

“Per me non è stato questo il motivo della sconfitta, qualche errore ci sta in un match del genere. Dobbiamo battere meglio quando il trend è positivo, questo sì”

E’ sembrato a volte che aveste fretta di fare punti. E’ possibile?

“Sì certo, dobbiamo giocare con pazienza, in Gara 1 non ne abbiamo avuta. Abbiamo cercato spesso il punto e ci siamo innervosite se la palla non cadeva a terra. Ostiano è molto forte ma con un pizzico di pazienza in più noi possiamo fare molto meglio”

Errori di Ostiano pochissimi, come lo spieghi? E’ una macchina collaudata?

“Non ha avuto la battuta che abbiamo avuto noi. Hanno difeso e aspettato il momento giusto per fare punti”

La ricetta per mercoledì in trasferta?

“Ripeto, essere più pazienti e più ordinate nelle azioni di gioco. Il tie break finale lo testimonia, infatti ci è scappato via e abbiamo perso”.

Fulvio Feraboli

Tag:, , , , , ,