UNA FESTA DEI RISOTTI DEI DONATORI DA 130 CHILI -FOTOGALLERY-

Ottima riuscita dell’evento, una festa voluta per diffondere cultura, ribadire l’importanza del donare il sangue.

Un po’ di preoccupazione nell’aria c’era, ma alla fine anche la quinta edizione della “Festa dei risotti dei donatori” organizzata lo scorso fine settimana dal gruppo Fidas di Cossato è andata bene, anzi, benissimo. “Nelle due serate di venerdì e sabato e domenica a pranzo abbiamo cucinato 130 chilogrammi di riso, impegnando tutta la nostra capacità ricettiva – spiega il presidente Andrea Tessarin -. Il meteo è stato clemente; il temporale di sabato si è scatenato nel momento in cui tutti erano seduti a tavola, senza creare disagi. Ringraziamo coloro che ci hanno aiutato tantissimo nella riuscita, dalla squadra operativa ai fornelli, ai volontari che hanno fatto servizio ai tavoli, alla cassa e al bar, agli Alpini che ci hanno prestato dell’attrezzatura, agli amici del Gruppo sportivo Spolina che hanno collaborato nell’organizzazione, all’Amministrazione comunale che ha patrocinato l’evento e che, oltre ad essere stata sempre presente nei tre giorni, ha ultimato i lavori di riqualificazione del mercato coperto in tempo per organizzare la festa. A tal proposito molte persone hanno apprezzato il nuovo ambiente, più confortevole. Un grazie va anche al Centro incontro e all’Associazione ‘Amici dell’agricoltura’ di Lessona con cui abbiamo collaborato davvero bene e ai fornitori delle materie prime che ci hanno dato fiducia e disponibilità, consentendoci di proporre un buon servizio. Ringrazio pure la mia famiglia, moglie e figli, che non mi vedono da quattro giorni e che continuano a sopportarmi”.
Alla manifestazione era presente l’autoemoteca mobile proveniente dalla sede Fidas di Torino, per finalità promozionali. La festa è stata voluta per diffondere cultura, ribadire l’importanza del donare il sangue.

Tag:, , , ,