UNA BOTALLA INCEROTTATA AFFRONTA LA FINIMPIANTI RIVAROLO

Il calendario presenta un match che può nascondere insidie per le ragazze di coach Ferraro. Qualche defezione per il tecnico delle cossatesi.
Dopo il debutto vincente contro la Spint Volley è arrivato un ko per la Botalla Formaggi TeamVolley che si è dovuta arrendere 3-0 contro l’Unionvolley. La terza giornata presenta un match casalingo al Palazzetto di Lessona contro la Finimpianti Rivarolo, compagine ancora ferma al palo con due sconfitte nei primi due match disputati.
Una gara da prendere con le molle come sottolinea il coach della Botalla Marco Ferraro: “Il fatto che siano ultime in classifica non significa nulla perchè in queste prime due giornate hanno affrontato due delle compagini candidate al salto di categoria. Sono una formazione Under 16 composta da molte ragazze del 2002, ma noi siamo ancora più giovani per cui dovremo affrontare la gara con aggressività. Giocare in casa ci può aiutare da questo punto di vista, dovremo essere brave in battuta cercando di allungare i punti”.
Settimana scorsa è arrivato un ko che però non deve incidere, parola del coach: “Abbiamo affrontato una delle squadre più forti del campionato, l’Unionvolley. Se continueranno a giocare così per tutta la stagione hanno serie possibilità di salire, ma la gioventù potrebbe rendere il loro percorso altalenante. Detto questo possono tranquillamente lottare per i playoff. Nei primi due set abbiamo giocato molto bene, trovandoci anche avanti di quattro punti nel secondo parziale sul 20-16, poi il loro talento è venuto fuori. Detto questo noi dobbiamo essere più concentrate”.
Ferraro traccia un primo bilancio e ci aggiorna sull’infermeria che questa settimana è gremita: “Il gruppo che si sta formando è composto da ragazze che si trovano bene insieme e che lavora tantissimo in palestra, per cui sono contento di quanto fatto finora. Abbiamo diverse giocatrici ai box: Sofia Loro Piana ha un polso che le fa male, mentre sia Angelillo che Graziola sono state fermate da problemi al ginocchio. Valuteremo il loro impiego solo all’ultimo”.
Stefano Villa
Tag:, , ,

Comments are closed.