Attualità #Sport

VIRTUS BIELLA CUORE TIE BREAK

Un match combattutissimo dalla prima palla all’ultima. La Prochimica Novarese ha il merito di non mollare mai e così seppur al quinto set riesce ad essere corsara anche a Cumiana sul campo del Piossasco. Sul parquet torinese finisce 3-2 per Chiavazza.  «Non siamo riuscite a usare la velocità che abbiamo e ci siamo adeguate troppo al loro gioco – commenta la nostra palleggiatrice Cristina Mariottini -. Bene il secondo e quarto set poi al quinto ci siamo fatte riprendere pur mantenendo quei due punti di vantaggio che ci hanno permesso la vittoria finale». A questo punto siamo a 14 successi su 16 incontri disputati dalle nostre ragazze; aumenta la difficoltà nel girone di ritorno ma capitan Fonsati e compagne continuano a marciare con un ritmo invidiabile. Sesta vittoria al tie break su sei incontri, ovvero un piccolo record da segnalare e ricordare.

Ora la Prochimica Novarese è stata superata di un punto in classifica dalla Pavic e si trova in terza posizione con quattro lunghezze di vantaggio su Caselle che è tornato al 4° posto dopo la sconfitta di Gorla contro il Trecate. E sabato prossimo al PalaSarselli arriva proprio la squadra torinese nel big match della 17ª giornata. «Caselle ha individualità molto forti – conclude il  palleggio – e dovremo giocare una bella partita e avere a fianco il nostro magnifico pubblico molto caldo per portare a casa anche questa vittoria”.

Mv Bzz Piossasco – Prochimica Novarese Virtus Biella 2-3
Parziali: 25-23, 16-25, 28-26, 17-25, 13-15.

Tabellino: Cisilino ne, Mariottini 1, Baratella (L), Vodopi 1, El Hajjam 12, Raseni ne, Frascarolo 1, Bullano, Ubezio 14, Diego 16, Formaggio 16, Fonsati 19, Zecchini ne. All. Venco.

Classifica serie B2 girone A: Igor Trecate 42, Palzola Pavic Romagnano 37, Prochimica Novarese Virtus Biella 36, Caselle 32, Cosmel Gorla 31, Ceramsperetta Cusano 28, Mv Imp. Bzz Piossasco 23, Unet e Work Busto 22, Vivi Volley Induno 19, Labormet Lingotto Torino 18, Tomolpack Marudo, Progetto Orago 15, Omg Cinisello 12, RMutua Chieri 6.

Sport

VIRTUS BIELLA UNA STAGIONE QUASI PERFETTA 9/10

La Virtus Biella chiude il suo 2018 con un netto successo casalingo contro Marudo Volley. Al PalaSarselli termina 3-0 a favore delle ragazze di coach Venco (parziali conquistati a 18, 21 e 20). Un match senza storia con le lodigiane che fanno del loro meglio per restare in partita, ma senza successo. Con questa vittoria si chiude la prima parte di stagione con un bottino di nove affermazioni su dieci incontri, un ruolino di marcia eccezionale per una compagine che in estate ha cambiato tanto a cominciare dalla guida tecnica.

Miglior realizzatrice nerofucsia Miriam El Hajjam che chiude con 18 punti e a fine gara ha commentato: “Abbiamo giocato senza ansia ed è forse questa la chimica giusta per vincere anche incontri sulla carta facili ma che si dimostrano sempre pieni di insidie, soprattutto in campo esterno. Bene l’approccio, pochi errori, battuta intelligente e difesa tosta che nel primo set hanno messo in seria difficoltà la ricezione avversaria. Poi il loro ritorno nella seconda frazione ma alla fine abbiamo dato qualcosa in più. Il terzo set è stato equilibrato sino al 18 poi le giocate perfette nei fondamentali hanno fatto la differenza per la nostra vittoria finale. Abbiamo lasciato poco all’avversario e messa da subito sui binari giusti la gara. Tutto questo è molto importante per arrivare al 5 gennaio con serenità, sebbene lavoreremo bene e sodo in questa vacanze”.

Marudo – Prochimica Novarese Virtus Biella 0-3 (18-25, 21-25, 20-25)

Il tabellino punti: Mariottini, El Hajjam 18, Frascarolo 7, Ubezio 16, Diego 12, Formaggio 5, Vodopi. Libero: Baratella. Ne: Cisilino, Raseni, Bullano, Fonsati, Fraudatario. All. Venco.

La classifica: Trecate 27, Prochimica Novarese Virtus Biella 23, Gorla 23, Pavic Romagnano 22, Piossasco 19, Caselle 18, Lingotto 14, Cusano 13, Induno 12, Busto 11, Cinisello 10, Orago 8, Marudo 6, Chieri 4.

Biella #In primo piano #Sport

VIRTUS BIELLA, CONTRO PIOSSASCO ARRIVA LA TERZA VITTORIA

Bene ma non benissimo ma alla fine ciò che conta è la vittoria. 7 punti in tre gare per la Prochimica Novarese.
Terza vittoria consecutiva per la Prochimica Novarese che ieri sera ala PalaSarselli di Chiavazza batte 3-1 Piossasco portandosi provvisoriamente al terzo posto in classifica. Non una bellissima partita rispetto alle precedenti ma la bellezza di questa squadra completamente rinnovata è il carattere. Lo ha sottolineato l’opposto Silvia Formaggio nel pre gara, lo conferma il campo. Pur non giocando all’altezza delle proprie capacità questa Virtus è rimasta in gara, soffrendo per lunghi tratti l’avversaria e riuscendo a vincere lunghi scambi. Molte volte le nerofucsia rincorrono i punti di una scatenata Mellano (17 alla fine), sanno soffrire, reagire, restare aggrappate allo score per poi piazzare la zampata vincente. Nel momento in cui la squadra sul parquet arranca la doppia mossa di coach Maurizio Venco di sostituire Mariottini in palleggio con Vodopi e far rifiatare l’opposto Formaggio con la giovanissima Gaja Raseni stravolge il match riuscendo a ribaltare il punteggio, vincere il terzo e quarto set. Insomma anche se la serata ha regalato pochi sprazzi di pallavolo alla fine i tre punti sono arrivati. E questo è un’iniezione di fiducia per tutto l’ambiente.
LA PARTITA. Partenza contratta e le nerofucsia si spaventano dopo qualche murata di troppo. Sul punteggio di 3-8 arriva il primo time out di coach Venco. Piossasco si dimostra squadra tosta e compatta. Sale in cielo Pastore per il 7-12. E’ una super capitan Fonsati a guidare la riscossa e l’ace di Mariottini fissa il 14-15 è accolto dal boato del pubblico come sempre fantastico. Ma le ospiti riprendono il bandolo della matassa e chiudono il set la sciando la Prochimica Novarese a 20.
Si riporta e lo strappo Virtus arriva sul 5 pari con tre punti consecutivi. Due chiamate arbitrali molto dubbie fanno rimanere a galla Piossasco. Ma le nerofucsia sono più efficienti della prima frazione e il match cambia volto. Scambi prolungati ma la Virtus li vince e si porta sul 18-8. Notte fonda per Piossasco e nonostante il tempo tecnico richiesta dal tecnico torinese il set si chiude 25-16.  Terza frazione e ancora il 5 pari sembra essere l’ago della bilancia ma questa volta è Piossasco a tentare la fuga portandosi sul 5-9. Distanza stabile per il 9-14 quando va in battuta Mariottini. Il suo rilancio è pura sofferenza per le giallonere è così la Virtus si riporta sul 12-14. Sul 12-17 la svolta: cambio in palleggio nerofucsia, fuori Mariottini dentro Vodopi. Frascarolo, altro match di spessore mette in alto le mani e il muro diventa ostico per le ospiti. Prochimica ancora col fiato sul collo di Piossasco per il 16-17. Sul 16-19 coach Venco decide di privarsi dell’opposto Silvia Formaggio, dentro la giovanissima Gaja Raseni. Scatta l’ora della riscossa, cuore e carattere emergono e la Virtus impatta sul punto numero 19. Ora è sofferenza pura sul parquet e in tribuna. Le torinesi tornano a mettere il muso avanti per il 21-23. A quel punto Maioli sbaglia la battuta e la centrale virtussina Raseni giudica fuori una palla da brividi. 23 pari al PalaSarselli. I due punti della vittoria del set arrivano da un errore di Pastore  e da un grande muro di Fonsati dopo oltre 30 minuti di gioco.  Il quarto set è da “poche storie” o meglio la squadra di Chiavazza è sempre avanti e Piossasco evidenzia i suoi limiti. Basta poco alla Virtus per portarsi a casa set e incontro. Finisce 25-21 per il 3-1 finale. Ora la palla passa sabato prossimo alla trasferta di Caselle, corazzata costruita per il salto di qualità.
Prochimica Novarese Virtus Biella – Piossasco 3-1
Parziali: 20-25, 25-16, 25-23, 25-21.
Tabellino: Raseni, Cisilino, Formaggio 7, Fraudatario, Bullano, Fonsati 20, Frascarolo 11, Diego 15, Vodopi 1, El Hajjam 16, Mariottini 5, Baratella (L). All. Venco.

Biella #Sport

VIRTUS BIELLA, NELLA “BOMBONERA” DEL SARSELLI ARRIVA PIOSSASCO

Turno casalingo per la Prochimica Novarese che proverà a sfruttare il fattore campo per incassare i primi tre punti stagionali.

Al PalaSarselli arriva Piossasco. Stasera alle 21 le ragazze di coach Maurizio Venco scenderanno in campo per la terza giornata del campionato di serie B2 Girone A. Se diamo un’occhiata alla classifica il match potrebbe risultare semplice ma come sempre, la realtà parla esattamente il contrario. Un punto in classifica conquistato in casa contro Pavic Romagnano, cinque set giocati alla pari e decisi solo nel finale del tie break descrivono esattamente le potenzialità della neo promossa squadra torinese. E in più arriverà a Chiavazza con la cattiveria necessaria per voler continuare il processo di crescita evidenziato in due partite. Dalla sponda opposta ci sono le padrone di casa nerofucsia. Problemi ormai conclamati, Fonsati e compagne sicuramente non devono abbassare la guardia ma continuare a produrre gioco, difesa e punti come finora hanno saputo mettere in pratica interpretando al meglio gli incontri. Insomma sfruttare il momento, la forza d’urto dei tifosi del PalaSarselli, il coraggio e l’unione di questo nuovo gruppo. Sarà ancora una questione di cuore e probabilmente potrebbe essere questo uno lei motiv trainanti della stagione. Abbiamo sentito Silvia Formaggio, opposto della Virtus Biella che esalta il carattere del gruppo.  “Non conosciamo molto le caratteristiche di Piossasco però cercheremo di giocare al meglio per portare altri punti per la nostra classifica -ha commentato la 18enne nerofucsia-. In tutta onestà non ci aspettavamo una partenza simile in campionato. Due vittorie ottenute in maniera diversa, entrambi i match sono stati tirati ma a diversità della prima gara in cui abbiamo accusato un calo fisico nella seconda Induno ha giocato bene il terzo e quarto set anche se alla fine ci siamo riprese e abbiamo vinto. Ogni settimana che passa siamo sempre più squadra, anche in allenamento e questo è un bene perché si trasmette alla partita del sabato. Di certo questo gruppo ha carattere”.

Fulvio Feraboli

Biella #Sport

VIRTUS BIELLA, IL TIE BREAK SI TINGE ANCORA DI NEROFUCSIA

La Prochimica Novarese è “pirata” sul parquet di Induco Olona. 3-2 il risultato finale per la squadra di Chiavazza.
Ancora una vittoria per la Prochimica Novarese e ancora dopo il quinto set. Ieri sera sul campo di Induno Olona le nerofucsia hanno avuto ragione della Vivi Volley, squadra neopromossa nel campionato di B2. E’ stata una battaglia come i tabelloni confermano. Primi due set a favore della Virtus Biella poi un calo di forze e attenzione mentale ha rimesso in gioco le padrone di casa. Il tie break però, seconda volta su due partite, ha sorriso ancora a Baratella e compagne. Contro i favori della vigilia travagliata, le nerofucsia si sono portate a casa altri due punti. Come dirà coach Maurizio Venco nel suo commento post gara “nessuno avrebbe scommesso un inizio di campionato con due vittorie su due”. Merito delle giocatrici, del duro lavoro in palestra, della volontà di cambiamento e dall’orgoglio di voler ottenere il risultato. Il secondo consecutivo 15-13 del quinto set sono la testimonianza di come questo gruppo voglia a tutti i costi la vittoria finale. Sontuosa la prova di Miriam El Hajjam top scorer con 21 punti, bene Formaggio e Fonsati con 15. Ma questi tabellini sono solo la punta di un iceberg, la finalizzazione del gioco espresso sul parquet perché, come ripetiamo da tempo, a vincere è la squadra, il gruppo intero comprese le giocatrici che ieri non hanno avuto modo di scendere in campo per dare il proprio contributo. E’ tempo di sorrisi a Chiavazza anche se l’emergenza non è ancora stata risolta. Ora una domenica di riposo e da domani si inizierà a pensare a sabato prossimo. Al PalaSarselli, alle 21, arriverà Piossasco, un punto in due gare, a Gorla 1-3 e in casa ha ceduto solo al tie break (12) contro Pavic Romagnano, ieri sera. Come sempre è vietato sottovalutare l’avversario. Ma questa è una storia da scrivere sabato prossimo. Ora al roster attende un’altra settimana di intensi allenamenti, ai tifosi invece l’appuntamento è rimandato al week end.
Il commento di coach Maurizio Venco. “A differenza della settimana scorsa, oggi non abbiamo mai mollato e qualche passo avanti lo abbiamo fatto. Ci manca ancora la continuità perché stasera per me doveva finire 3-0. Molto positivo comunque è l’aver battagliato su tutti i palloni e giocando fuori casa è un segnale importante. Credo che nessuno avrebbe scommesso di iniziare filo campionato con due vittorie consecutive”.
Vivi Volley Induno – Prochimica Novarese Virtus Biella 2-3 (23-25, 22-25, 25-22, 25-20, 13-15)
Il nostro tabellino: Raseni, Cisilino, Formaggio 15, Fraudatario, Fonsati 15, Frascarolo 8, Diego 10, Vodopi, El Hajjam 21, Mariottini 3, Baratella (L), Bullano. All. Venco.

Risultati 2^ Giornata serie B2 Girone A
Vivi Volley Induno-Prochimica Novarese Virtus Biella 2-3, Tomolpack Marudo-Omg Cinisello 2-3, Ceramsperetta Cusani-Labormet Lingotto 3-1, Ogor Volley Trecate-Progetto V. Orago 3-0, Unet e Work-Rmutua Fenera Chieri 3-1, Caselle Volley-Cosmel Gorla 3-0, Piossasco-Pavic Romagnano 2-3.
Cassifica: Igor Volley Trecate Caselle, Unet e Work 6, Pavic Romagnano 5, Prochimica Novarese Virtus Biella, Ceramsperetta Cusano 4, Cosmel Gorla, Progetto Orago 3, Cinisello 2, Tomolpack Marudo, Piossasco, Vivi Volley Induno 1, Labormet Lingotto e Fenera Chieri 0.

Biella #Sport

VIRTUS BIELLA CHIAMATA A CONFERMARSI CONTRO VIVI VOLLEY

La prima trasferta del campionato delle nerofucsia sarà a Induno Olona. Si gioca sabato alle ore 21:00.
Il successo al tie-break all’esordio casalingo contro Cusano Milanino ha fatto iniziare l’avventura di coach Venco sulla panchina della Prochimica Novarese Virtus Biella con il piede giusto. Ora le nerofucsia sono chiamate a una prestazione di alto livello anche a Induno Olona, provincia di Varese, teatro della sfida con Vivi Volley in programma questo sabato alle ore 21:00.
Il tecnico delle biellesi Maurizio Venco presenta la sfida di questo fine settimana: “In questa fase della stagione non mi preoccupo della squadra che andiamo ad affrontare e non mi creo aspettative di alcun tipo. Sto guardando la crescita delle ragazze che in settimana lavorano tanto per acquisire una nuova metodologia di lavoro alla quale non erano abituate in passato. In questo momento abbiamo ritmo mentre ci manca ancora qualcosa dal punto di vista mentale. Affronteremo una squadra di buon livello, come ce ne sono tante in questo campionato”.
Il dover giocare in trasferta non è un fattore che preoccupa il tecnico nerofucsia: “Il nostro precampionato è stato molto complesso, ma le poche gare disputate le abbiamo giocate tutte fuori casa, per cui non penso che affrontare ora una trasferta possa essere un problema. Bisognerà certamente tenere conto del lungo viaggio, ma non credo che il giocare lontano dal PalaSarselli possa incidere più di tanto”.
Mariottini e compagne stanno iniziando a capire il metodo del nuovo coach: “Quest’anno le ragazze hanno dovuto cambiare metodologia di lavoro. Io punto molto sulla preparazione fisica con una parte di ognuno dei tre allenamenti settimanali dedicata a questo aspetto. Ci sta seguendo un preparatore (Christian Tatone, ndr) che fa anche lavorare le giocatrici anche nel riscaldamento prepartita. Le ragazze lavorano tanto ma è normale che serva un pò di tempo per assimilare i nuovi concetti. Siamo una squadra giovane che ha dovuto imparare un nuovo modulo senza centrali, quindi la mia preoccupazione in questa prima fase della stagione è su di noi. Ci sono giocatrici che stanno imparando un ruolo non loro, quindi servirà un pò di tempo per entrare nel meccanismo”.
Stefano Villa

Biella #In primo piano #Sport

VIRTUS BIELLA – CUORE E PUBBLICO PROTAGONISTI AL PALASARSELLI, CUSANO BATTUTTO 3-2

Inizia con una vittoria il cammino nel campionato di B2 per le nerofucsia anche quest’anno griffate Prochimica Novarese.

“Ragazze straordinarie e un pubblico difficile da trovare in giro per i palazzetti”. Il riassunto a fine gara delle parole di coach Maurizio Venco la dicono lunga sull’ambiente nerofucsia. Vittoria per 3-2 per la Prochimica Novarese Virtus Biella nonostante le sofferenze di precampionato. La dimostrazione che il gruppo c’è, è compatto e si rafforza di giorno in giorno sempre più. Nonostante la giovane età, una media di 20 anni, i primi due set sono stati interpretati e giocati in maniera eccellente. La difesa nerofucsia è stata impressionante, raccogliendo palloni ovunque, muovendosi con rapidità tra i settori. Sul 2-0 è calata la tensione, la concentrazione e parallelamente è arrivata la reazione di Cusano. Siamo alla prima di campionato e il rodaggio delle ragazze di Venco deve ancora oliarsi a dovere. Anche sotto l’aspetto emozionale. Ma il fattore più importante è stato quello della conquista dei punti. Pochi i regali ricevuti dalle avversarie, Fonsati e compagne i punti li hanno conquistati tutti. La vittoria cercata, voluta e arrivata ha avuto anche un grande alleato: l’encomiabile pubblico del PalaSarselli. E’ stato bello vedere sulle tribune le “mini giocatrici” dei settori giovanili della Virtus, incitare dal primo minuto sino alla fine tutta la squadra insieme alle altre 250 persone presenti. Un bello spettacolo per chi ha vissuto per la prima volta l’ambiente di Chiavazza. E’ ricominciato il campionato e onestamente meglio di così era difficile prevedere. “Sono ragazze straordinarie, bisogna far loro i complimenti perché con mille difficoltà e problemi hanno dimostrato grandi qualità tecniche e morali ha commentato coach Maurizio Venco nel post gara-. Detto questo vorrei fare un applauso al nostro pubblico perché è stato ammirevole, un vero spettacolo. Ho allenato anche in categorie superiori ma credete, è difficile trovarne così”. Ora, incamerati i primi due punti, da lunedì il pensiero si sposta a Induno Olona, sede della prima trasferta della Virtus.

IL COMMENTO DI ALESSIA DIEGO. “Siamo un gruppo molto ringiovanito rispetto allo scorso anno. Si poteva iniziare con un altro risultato ma siamo comunque contente della prestazione. E’ da agosto che ci stiamo impegnando tanto in palestra per migliorarci e sopperire alle difficoltà. Dal 2-0 al 2-2? Il gruppo c’è, dobbiamo unirci maggiormente perché, secondo me, è fondamentale soprattutto se devi giocare il quinto set. E’ troppo importante avere fiducia nelle tue compagne e cercare di aiutarci a vicenda, in tutto e per tutto. Detto questo la parità è arrivata per un nostro calo di attenzione ma teniamo sempre presente che dall’altra parte della rete c’è anche l’altra squadra. Cusano ha reagito e noi siamo state disattente in certe situazioni. Ora ci godiamo l’esordio vincente davanti al nostro pubblico che ringraziamo per esser stato così numeroso e averci sostenuto fino alla fine. Siamo cariche a mille ma pronte a migliorarci sempre più. Oggi è solo un punto di partenza”.

Prochimica Novarese Virtus Biella-Ceramsperetta Cusano 3-2
Parziali: (25-21 / 25-12 / 12-25 / 15-25 / 15-13)

Tabellino: Raseni, Cisilino, Formaggio 12, Fraudatario, Fonsati 14, Frascarolo 8, Diego 13, Vodopi, El Hajjam 17, Mariottini 2, Bullano. Libero: Baratella. All. Venco.

Fulvio Feraboli

Biella #Sport

VIRTUS BIELLA, IL PRIMO OSTACOLO SI CHIAMA CERAMSPERETTA CUSANO

La compagine lombarda giocherà al PalaSarselli questo fine settimana nel primo turno del campionato di B2. Alle 17,30 l’antipasto con la presentazione ufficiale di tutte le squadre nerofucsia.
Ci siamo, questo fine settimana si inizia a fare sul serio in casa Prochimica Novarese Virtus Biella. Francesca Fonsati e compagne giocheranno al PalaSarselli contro Cusano nella prima giornata di campionato. Coach Maurizio Venco presenta la gara che aprirà le danze in campionato: “Arriviamo a questo debutto dopo una buona dose di lavoro. Il precampionato è stato un pò complicato perchè abbiamo fatto poche amichevoli in quanto siamo corti in questa fase della stagione, ma ora si comincia a giocare per portare a casa i punti. Le ragazze lavorano duro e mettono in campo tutto quello che hanno a ogni allenamento e certamente hanno voglia di scendere in campo”.

Il tecnico della Virtus Biella ha poi parlato del precampionato che ha visto alcuni intoppi: “Il gruppo è un pò indietro sulla tabella di marcia ma non per colpe imputabili alle ragazze bensì perchè abbiamo avuto alcuni incidenti di percorso come il nuovo infortunio a Irene Zecchini. Avevamo iniziato a costruire una stabilità che con il suo infortunio ha subito delle variazioni. Siamo appena all’inizio e secondo me ci vorrà un pò di pazienza all’inizio, ma le potenzialità per fare bene ci sono tutte”.

Il primo test della stagione vedrà le nerofucsia affrontare Cusano un pò a scatola chiusa come dichiara lo stesso coach: “Non abbiamo molte informazioni sulle nostre avversarie perchè non ci sono video su di loro. Abbiamo qualche informazione sui singoli, ma nulla di più”. Prima della gara in programma alle 21, il club ha in calendario la presentazione ufficiale di tutto il settore giovanile oltre, chiaramente. alla prima squadra. Un aperitivo-cena sarà l’intermezzo tra la fine della prima parte della serata e l’inizio della partita contro Cusano Milanino. E’ la prima di campionato quindi si spera di vedere al PalaSarselli tante tifosi a tifare nerofucsia.
s.v.

Biella #Sport

VIRTUS BIELLA, A GENOVA FEDERICA BARATELLA PREMIATA COME “MIGLIOR LIBERO DEL TORNEO”

Sabato il quadrangolare Fipav organizzato dalla Olympia Voltri.

Ed è arrivato il giorno della “prima” ufficiale per la Prochimica Novarese Virtus Biella e per le ragazze di coach Maurizio Venco. La notizia più lieta è il premio ricevuto da Federica Baratella come miglior libero del Torneo. La seconda arriva dal gioco e dall’approccio in gara durante i match contro Acqui Terme, formazione che milita in B1 e proprio contro le padrona di casa inserite nel campionato  di B2 Girone B.  Orgoglio nerofucsia, Baratella nell’ultima stagione è cresciuta esponenzialmente fino a diventare una della più forti giocatrici nel delicato ruolo di libero. per tornare al quadrangolare, è stato un torneo di alto livello viste le squadre presenti sul parquet dell’impianto di Voltri, a partire dalla formazione di casa, attrezzata per un campionato ai vertici della serie B2 girone B e vincitrice del Torneo, per continuare con Dolcos Volley Busnago sempre B2 girone B e Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme, squadra di serie B1. L

Le nerofucsia, pur sconfitte in tutti gli incontri, nel complesso hanno disputato un buon torneo e proprio con Acqui e Olympia Genova hanno messo in mostra una buona pallavolo tenendo testa, in diverse occasioni, e lottando su tutti i palloni soprattutto nel secondo e terzo match, a squadre decisamente di rango. Dobbiamo sempre tener presente che attualmente la Virtus, dopo l’infortunio di Irene Zecchini, nel reparto delle centrali dispone solo della 16enne Gaja Raseni che ieri ha dimostrato grinta e reattività in ogni azione di gioco. Su questo capitolo si attendono notizie dalla società. L’infortunio occorso a Irene Zecchini che resterà ai box a lungo, ha costretto la dirigenza a muoversi su un terreno argilloso con una missione importante: trovare due centrali.

Per quanto riguarda il tecnico, ieri in serata a Genova, ha espresso soddisfazione per i match disputati contro Acqui Terme e Genova. L’atteggiamento e la velocità nei movimenti in campo delle sue ragazze sono piaciuti al coach torinese. Saranno proprio questi punti propositivi dove la Virtus accentrerà i suoi sforzi. Le ultime due settimane prima dell’inizio del campionato in calendario il 13 ottobre serviranno a capire gli errori commessi in queste partite, iniziare a sistemarli per arrivare pronta il più possibile all’esordio del PalaSarselli contro la Ceramsperetta Cusano.

Dolcos Busnago-Prochimica Novarese Virtus Biella 2-1
Parziali: 25-21, 25-17, 18-25.
Tabellino: Fonsati 10, Diego 5, Formaggio 4, El Hajjam 6, Frascarolo 5, Mariottini 2, Vodopi 2, Cisilino 1, Raseni 4, Baratella (L), Bullano (L). All. Venco.

Arredo Frigo Makhymo Acqui-Prochimica Novarese Virtus Biella 2-1

Parziali: 25-14, 19-25, 25-21.
Tabellino: Fonsati 13, Diego 1, Formaggio 12, El Hajjam 8, Frascarolo 2, Mariottini 3, Vodopi 1, Cisilino, Raseni, Baratella (L), Bullano (L). All. Venco.

Olympia Genova Voltri-Prochimica Novarese Virtus Biella 3-0
Parziali: 26-24, 25-21, 25-17.
Tabellino: Fonsati 5, Diego 6, Formaggio 6, El Hajjam 5, Frascarolo 5, Mariottini 4, Vodopi 4, Cisilino, Raseni 1, Baratella (L), Bullano (L). All. Venco.

f.f.

In primo piano #Sport

GILBER GAGLIANICO CON BEVILACQUA E PERUZZO OBIETTIVO SERIE C

L’attaccante e la centrale sono il nuovo punto di forza biancoblù per tentare la scalata alla serie superiore. L’analisi dopo due turni in Coppa Piemonte delle giocatrici.

Dopo due giornate di Coppa Piemonte la Gilber Gaglianico si trova a 5 punti in classifica ma l’importante per il club è assemblare i reparti, trovare la compattezza necessaria in vista dell’inizio di campionato. Mai come quest’anno in casa biancoblù l’asticella è davvero altissima. E’ inutile negarlo, l’obiettivo è conquistare la serie C dopo due stagioni consecutive culminate con i play off. Il mercato estivo parla in questa lingua. Rafforzata in attacco e nella centrale del campo con l’arrivo in prestito dalla Virtus Biella di Michela Bevilacqua, Francesca Peruzzo e Marta Piccioni. Come dire, esperienza e potenza, due armi sicuramente fondamentali che si innescano in un puzzle collaudato come il roster biancoblù e vanno a supportare Marina Novara, Marta Gualino, Elisa Ferraro e Giorgia Marinello. Per non parlare del nutrito platoncino di giovani promettenti a completamento del roster. Adesso la palla passa a coach Stefano Toniolo che ha il compito di assemblare i pezzi, comparati e farli rendere al meglio delle loro possibilità. Ecco l’intervista di due new entry sul momento attuale della Gilber.

Michela Bevilacqua

“Direi bene anche se dobbiamo imparare a giocare insieme. Secondo me ci sono degli assetti sui quali dobbiamo lavorare molto e altri dove basta solo continuare ad allenarci. In palestra dobbiamo lavorare tanto con impegno. Il mio braccio? Non è come lo vorrei, può dare molto di più. Vediamo. Comunque l’impressione è molto positiva, la squadra c’è e si vede, dobbiamo amalgamare il nostro gioco e trovare l’equilibrio necessario. Lavorando come stiamo facendo arriverà tutto”.

Francesca Peruzzo

“Dobbiamo trovare la nostra quadratura, secondo me è andata meglio alla prima giornata di coppa. Sette giorni fa non avevamo molte aspettative e abbiamo giocato più tranquille, nel derby contro il TeamVolley abbiamo commesso qualche errore di troppo che possiamo evitare lavorando in palestra. Stiamo ancora facendo quattro allenamenti alla settimana e i carichi si fanno sentire. Per quanto riguarda me, ho deciso di scendere di categoria e rimettermi in gioco. Quest’anno ho la possibilità di disputare da titolare tutta la stagione e mi auguro di dare una mano alla società che ha un obiettivo alto. Spero di essere un elemento fondamentale. Il gruppo c’è dobbiamo solo rodarci”.

Fulvio Feraboli