Attualità #Biella #In primo piano #Società

BIELLA RUGBY, E’ INIZIATA LA COSTRUZIONE DELLA “CILIEGINA SULLA TORTA”

Partiti lunedì i lavori di costruzione della nuova tribuna da 500 posti. Entro dicembre può essere utilizzata.

Sono iniziati le opere di costruzione della nuova tribuna per la cittadella del rugby. 450 mila euro di spesa per il comune di Biella per una capienza di 500 posti a sedere. Entro dicembre la struttura sarà ultimata e collaudata, pronta per essere utilizzata. ” Speriamo che i lavori della ditta vincitrice dell’appalto limiti al massimo il disagio per la squadra -commenta l’assessore ai lavori pubblici del comune di Biella, Sergio Leone-. L’impresa ha assicurato di essere in possesso dei contratti dei semilavorati e quindi dovrebbe viaggiare velocemente. Hanno iniziato dagli scavi per la posa del manufatto per la tribuna poi passeranno alla sicurezza degli spettatori, la biglietteria, i servizi igienici e per finire la copertura in tessuto che richiama la mission industriale del territorio”. Chiara la soddisfazione del Biella Rugby, un fondamentale ultimo pezzo del puzzle a completamento dei tanti sforzi portati avanti negli anni. “Aggiungiamo l’ultimo tassello necessario per un impianto che sarà tra i più belli d’Italia -commenta il presidente gialloverde Vittorio Musso-. Adesso le ruspe servono per scavi e gettata del cemento della piattaforma dove verranno posizionate e innalzate le gradinate”. Come detto prima, 500 posti a sedere che consentono di evitare ulteriori deroghe al club per l’utilizzo dell’impianto sportivo. “Con questa capienza rientriamo nei criteri della federazione per i quali  possiamo disputare la serie A -dice ancora Musso-. Adesso la speranza è quella di aumentare la capacità di partecipazione dei nostri tifosi. Chiaro che il mio augurio è quello di riempire lo stadio”. Se tutto proseguirà senza intoppi e tempo permettendo, le nuove tribune dovrebbero essere pronte per dicembre, mese in cui riprende il campionato dopo la sosta dei test match della Nazionale. “Proprio a novembre dovrebbe essere montata la copertura -prosegue il numero uno del Biella Rugby-. Prima, in ottobre invece, verranno piazzate le gradinate poi ci saranno i collaudi necessari della struttura, dopodiché il via libera”. E se da una parte verrà a crearsi un fiore all’occhiello per la città di Biella, dall’altra a conclusione di tante opere e sacrifici la società realizzerà un obiettivo fissato da tempo. “Sempre a fine ottobre -conclude un più che soddisfatto Vittorio Musso- monteremo i pali della luce sul terzo campo. Abbiamo così raggiunto un altro obiettivo in attesa della ciliegina sulla torta, le tribune per i tifosi”.

Fulvio Feraboli

Sport

Stadio del rugby, dal consiglio comunale il via libera alla tribuna

Il passaggio in aula si era reso necessario per la variazione di bilancio per il nuovo preventivo di spesa. Spostati altri 200 mila euro.

Il voto favorevole della quasi unanimità dei consiglieri comunali (si è astenuta tra i presenti la sola Antonella Buscaglia del Movimento 5 Stelle) ha dato il via libera, nella seduta di martedì 31 ottobre, al progetto rivisto per la costruzione della tribuna per gli spettatori allo stadio del rugby di via Salvo d’Acquisto. Il nuovo passaggio in aula si è reso necessario per approvare una variazione di bilancio e una al piano triennale delle opere pubbliche, causate dal nuovo preventivo di spesa per la costruzione dell’infrastruttura. Sull’opera sono stati spostati altri 200mila euro, che si sommano ai 300mila già stanziati, con il conseguente rinvio al 2018 di un altro intervento, quello sul parcheggio di via Arnulfo.

Il sindaco Marco Cavicchioli ha spiegato all’aula le ragioni del maggior costo. “L’entrata in vigore del nuovo codice degli appalti ci ha imposto di affidare a professionisti esterni la progettazione, un’operazione che insieme alla direzione lavori ha aumentato le spese di 40mila euro”. I progettisti, un’impresa torinese specializzata in impianti sportivi, hanno anche modificato il progetto perché fosse più aderente alle nuove norme antisismiche, quindi più sicuro: non saranno dunque utilizzati i tre gradoni in cemento già presenti ma verranno sostituiti. Insieme, verrà ampliata la copertura da 450 a 600 metri quadri per riparare anche il parterre realizzato per i disabili. Il progetto prevede anche la realizzazione della casetta per servizi igienici e biglietteria. “L’opera sarà migliore e più sicura di come era stata pensata in un primo momento” ha aggiunto il sindaco. “E premia una realtà come il Biella Rugby che in questi anni ha dato prova, per dirla con parole semplici, di tenere bene le cose, incrementando il valore degli spazi a loro affidati in qualità e quantità”. La gradinata avrà una capienza di 500 posti e consentirà al Biella Rugby di adempiere alle prescrizioni della federazione per partecipare al campionato di serie B in cui milita da anni.