Cronaca

RUBANO LA BORSA CON 700 EURO PIU’ I DOCUMENTI

Fate sempre attenzione quando andate a fare la spesa e soprattutto non abbandonate nei carrelli borse contenenti soldi o documenti perché basta un leggera distrazione per venire depredati dei propri averi. Questo è quanto è occorso ieri a una signora di 75 anni che stava facendo la spesa all’Ipergross di Vigliano, una distrazione e la borsa che conteneva 700 euro in contanti e carte di credito e documenti si è volatilizzata. Al di là del furto rimane la scocciatura di rifare i documenti e di bloccare conti e tutto il resto, una domenica d’incubo per la povera signora. Sul furto stanno indagando i carabinieri.

Attualità #Cronaca

FURTO CON DESTREZZA IN UN SUPERMERCATO DI COSSATO

Bisogna far sempre attenzione mai distrarsi il pericolo soprattutto quando si parla di furti con destrezza è sempre dietro l’angolo. E’ quello che è successo a una donna di 63 anni residente a Lessona che mentre faceva la spesa al penny Market di Cossato è stata distratta da un cittadino straniero che chiedeva indicazioni su alcuni prodotti. Il complice ha approfittato dell’attimo di distrazione e ha asportato il portafoglio della cliente che conteneva oltre ai documenti anche 120 euro in contanti. In questo caso al di la del furto quello che scoccia è il rifacimento di tutti i documenti. La speranza per la derubata è che le telecamere dell’esercizio abbiano potuto registrare l’accaduto

Biella #Cronaca

TENTANO DI RUBARE MA SCOPERTE AGGREDISCONO LA VIGILANZA

Rapina con violenza ieri alle 19 nel supermercato di Biella.

Si sono impossessate di merce per 60 euro di valore, hanno tentato di scappare senza pagare ma fermate hanno aggredito l’addetto alla sicurezza. E’ successo ieri sera alle 19 al supermercato Penny Market di viale Macallè a Biella quando due donne dall’apparente età tra i 35 e 40 anni hanno tentato di oltrepassare le casse senza pagare. Scoperte dal vigilantes la coppia ha gettato a terra la merce di valore intorno ai 60 euro e per fuggire hanno aggredito il vigilantes di 28 anni graffiandolo ad un braccio prima di dileguarsi nelle vie cittadine. Sono in corso indagini e ulteriori accertamenti da parte dei carabinieri.

f.f.

Cossatese #Cronaca

SI INFURIA PERCHE’ NON RIESCE A PAGARE ALLA CASSA DEL SUPERMERCATO CON DUE CARTE BANCOMAT

Vorrebbe pagare con due bancomat ma non essendoci la translazione si arrabbia.

E’ stata la cassiera stessa ad allertare i Carabinieri quando uno dei due uomini presenti alla cassa si è infuriato per il “mal funzionamento” della sua carta bancomat. Dopo aver fatto la spesa i due uomini sono andati alla cassa per pagare il conto. Su due bancomat usate nessuna è risultata funzionante o con credito. A quel punto uno dei due si è inalberato proprio perchè non riusciva a capire il motivo del mal funzionamento. Fatto è che entrambi sono usciti dal supermercato U2 di Masserano, lasciando la spesa alla cassa e dicendo di andare a prelevare allo sportello a bordo di uno scooter. Ma dei due nessuna traccia. Anche dopo l’arrivo dei Carabinieri i due personaggi non sono mai tornati a ritirare la spesa.

Biella #Cronaca

NON COMPRA LE PENNE CHE VENDE NEL PARCHEGGIO ESSELUNGA E GLI RIGA L’AUTO

Il fatto è successo ieri mattina al centro commerciale I Giardini.
Una donna alle 9,10 di ieri mattina si è presentata al box informazioni dell’Esselunga di Biella per avvertire la presenza di un uomo nei parcheggi sotterranei che avrebbe danneggiato l’auto di un’altra donna. La risposta negativa di quest’ultima avvicinata dall’uomo che voleva venderle alcune penne avrebbe innescato la rabbia sfociata con alcune righe all’auto. I Carabinieri allertati dal direttore del supermercato, una volta raggiunto il parcheggio, non sono riusciti a rintracciare la donna vittima del possibile danneggiamento ma hanno identificato il presunto vandalo perchè fermato dall’addetto alla vigilanza del supermercato. La visione delle telecamere non ha consentito però di evidenziare il reato. Per V. M. di 48 anni residente a Mongrando, pluripregiudicato per ora non sono stati presi provvedimenti. Si attendono ulteriori sviluppi anche in base ad un eventuale denuncia da parte della donna che avrebbe subito il danno.

Circondario #Cronaca

FERMATE MENTRE ESCONO DAL SUPERMERCATO CON UNA SPESA DA 360 EURO NON PAGATA

Le protagoniste del fatto sono due donne residenti a Biella.
Il furto è avvenuto ieri sera alle 19 al supermercato Bennet di Vigliano Biellese. Dopo aver riempito all’inverosimile il carrello di prodotti alimentari per un totale di 360 euro, le due donne rispettivamente di 47 e 33 anni hanno tentato di farla franca imboccando l’uscita “senza acquisti” del negozio. Sono intervenuti i Carabinieri che hanno provveduto a denunciare in stato di libertà le biellesi.

Cronaca

URINANO SUI CARRELLI DEL SUPERMERCATO, DENUNCIATI

E’ successo a Cossato.
Intervento dei Carabinieri nella giornata di ieri per una chiamata dagli addetti del supermercato Lidl di Cossato. Secondo i dipendenti due uomini residenti a Cossato un 44enne e un 32 enne stavano disturbando in continuazione la clientela e addirittura avrebbero urinato su alcuni carrelli della spesa. I due cossatesi sono stati cos’ denunciati per atti contrari alla pubblica decenza.

Cronaca

FURTI, PRESI DI MIRA UN SUPERMERCATO E DUE ABITAZIONI

Ladri in azione al supermercato di Vigliano, a Chiavazza e Andorno.
Tre furti nella giornata di ieri denunciati ai Carabinieri. In ordine di tempo il primo è successo a Vigliano Biellese al supermercato Conad. Alle 12,30 sono entrate quattro donne e dopo aver fatto la spesa sono uscite senza pagare diversi profumi e confezioni di shampoo. Due di loro si sono dileguate, le rimanenti si sono dirette verso Cossato su un’auto probabilmente proveniente da Novara. Al vaglio dei Carabinieri i filmati delle telecamere di video sorveglianza interne al supermercato. Nel pomeriggio, alle 15,30 a Biella-Chiavazza in via Milano, ignoti hanno scassinato la porta d’ingresso di un’abitazione di proprietà di una 34enne rubando due cellulari e un computer portatile per un danno che supera mille euro. Poco più tardi, alle 18,30 ad Andorno in via Cavalieri di Vittorio Veneto, il proprietario è rientrato a casa scoprendo l’alloggio completamente a soqquadro. I malviventi, nell’arco temporale tra le 15,30 e le 18, sono entrati scassinando la portafinestra della cucina. Da quantificare il danno subito.
Sempre ieri, è stato denunciato in stato di libertà, un uomo di 41 anni residente a Biella protagonista del furto nel giorno di Natale, di una bicicletta di proprietà di un 44enne abitante in città.

Cronaca

TROVA PORTAFOGLI ALLA CASSA DEL MARKET E LO PRENDE, DENUNCIATA

Una donna  lo aveva dimenticato dopo aver pagato la merce acquistata.
E’ stata denunciata dai Carabinieri di Valle Mosso, Z.N. di 64 anni per appropriazione di cose smarrite. Il fatto risale al 6 febbraio giorno in cui una donna residente in paese aveva denunciato lo smarrimento del proprio portafogli precisando di averlo perso o al supermercato dopo aver pagato la spesa oppure nelle vicinanze della propria auto. I militari, visionando la videoregistrazione delle telecamere si sorveglianza interne al negozio, hanno visto che la donna dopo aver pagato regolarmente, era uscita dal market dimenticando il portafogli alla cassa.  Z.N., ha notato il borsellino incustodito e invece di consegnarlo all’impegata facendo presente la situazione, se ne è impossessata. I carabinieri non hanno potuto far altro che denunciarla.

Attualità #Cossato

SINDACO CORRADINO: SI FERMI, ESCA DAL PALAZZO E ASCOLTI LA GENTE

Cossato in agitazione per la possibile costruzione di un nuovo supermercato. Ecco il comunicato della Valle degli Orti.

“IL SUPERMERCATO NON SERVE MA E’ L’UNICA RICHIESTA CHE ABBIAMO AVUTO IN TUTTI QUESTI ANNI”: questa è la risposta consegnata dal Sindaco Corradino alla platea e ai relatori della serata organizzata dal Comitato ECossato volta a sensibilizzare i cittadini e l’amministrazione sull’uso delle superfici destinate a uso pubblico; una risposta che racchiude la mancanza di lungimiranza e programmazione nella costruzione del futuro della città.

Cossato dispone già del doppio delle superficie di vendita rispetto alla Regione Piemonte: non è quindi vero che “ un supermercato in più o uno in meno non cambia molto”.

La replica del Sindaco alla sala in fermo dissenso (“voi potete dire quello che volete, vedrete che avrò ragione io”) non sembra volta a favorire il dialogo né la riflessione su quanto esposto ed esplicitamente richiesto.

Impresentabile infine anche la decisione di barattare lo spazio che si andrebbe a sottrarre ai cittadini (più di 6300 m2) con una serie di aree minori in un’area decentrata e meno fruibile, attigua al torrente Strona: come portare il salotto in fondo al garage di casa.

Le dichiarazioni apparentemente concilianti pronunciate dal sindaco Corradino non sopiscono lo slancio della cittadinanza determinata a opporsi alla variante, sottolineata dall’imponente raccolta firme: riteniamo che il Sindaco di una Città come Cossato debba riflettere sui segnali ricevuti e tenerne indubitabilmente conto.

Il fatto che la variante sia stata bloccata per dare il tempo agli uffici di riportare la legalità edilizia nel terreno interessato, deve quindi essere utilizzato in modo saggio dal primo cittadino per rivedere la propria posizione.

Tale rivisitazione sarebbe semplicemente considerata un atto nel rispetto della cittadinanza; non una debolezza, uno smacco, un’ umiliazione.
Molto più grave sarebbe la perseveranza nel percorrere una decisione così impopolare: la comunità ne terrebbe sicuramente conto.

Il Comitato Ecossato Valle degli Orti si aspetta una decisione savia. Sindaco Corradino: ci ascolti!