Attualità #Società

SCUOLA DI LEGALITA’ A BRUSNENGO

Mercoledì scorso presso le Scuole Elementari di  Brusnengo (BI) si è tenuto un incontro finalizzato alla sensibilizzazione alla legalità dei giovani studenti. A testimonianza di quell’incontro i ragazzi della 5^ elementare e il Comandante della Stazione di Masserano in s.v. Vicebrigadiere ZANZARELLA Roberto

Attualità #Società

MEMORIAL GREGORIO IL TOCCANTE MESSAGGIO DEI SUOI COMPAGNI

Gli allievi delle classi 4 A CMB.CM e 4 B CMB.CBS dell’I.I.S. “Q. Sella” si sono resi promotori di un’iniziativa in memoria del loro compagno Gregorio Messin, che partecipava con entusiasmo alle competizioni sportive studentesche.

Mercoledì 13 febbraio 2019, insieme ai loro docenti, hanno presenziato alla gara promozionale e alla fase provinciale dei Campionati studenteschi 2018-2019  di corsa campestre,  presso il Campo Polisportivo “La Marmora”, per collaborare con l’Ufficio Educazione Fisica dell’UST di Biella attraverso lo svolgimento di funzioni di supporto alla gestione delle attività. Nel corso della mattinata, la professoressa Chiara Sperotto ha consegnato una medaglia alla famiglia di Gregorio che, però, ha voluto lasciarla ai compagni con cui il ragazzo ha trascorso momenti felici, testimoniati dalle parole che gli studenti hanno scritto per lui.

Ecco i passi più significativi della lettera a Gregorio che i ragazzi hanno letto davanti a uno striscione azzurro costellato da parole che rappresentano le qualità di cui Gregorio era ricco.

“Siamo qui per ricordare una persona speciale, Gregorio Messin. (…) Il nostro scopo non è quello di raccontarvi la sua storia, ma è quello di lasciare un messaggio, lo stesso che Greg ha lasciato a noi. (…) Greg sapeva tutto del suo passato, delle malattie che aveva affrontato in tenera età, ma non si è mai arreso, non ha mai ceduto, ha sempre lottato e ha sempre vinto, ha sempre vissuto con la consapevolezza che la vita era un dono e che non andava sprecata. Ma l’ultima battaglia era un muro troppo alto da superare. (…) Su questo striscione ci sono solo alcune tra un’infinità di parole che ci ricordano Greg e le abbiamo scritte per lasciarvi un messaggio: amate la vostra vita, apprezzate ogni singolo secondo che vi viene dato, fate più cose che potete, vivete come se la vita fosse una gara continua, affrontate con coraggio e forza ogni ostacolo che vi si pone davanti e non sprecate mai il vostro tempo. Greg di tempo ne ha avuto poco, ma, per quanto poco, vi assicuriamo che l’ha vissuto al massimo”.

I compagni di classe 4 A CMB.CM e 4 B CMB.CBS

Attualità #Sport

SCUOLA PALLAVOLO BIELLESE I RISULTATI

Prova di forza per la Ilario Ormezzano SAI nella tredicesima giornata del campionato regionale di serie C maschile, che ha visto i biellesi bissare il 3-0 (25-18; 25-22; 25-20) ottenuto all’andata sul Volley Langhe. Per questa importante trasferta coach Barazzotto si è affidato ad Emanuele Frison in palleggio opposto a Sartini, David Frison e Brusasca in banda, la coppa Bertuzzi-Zanotti al centro, Rastello libero. Dopo quelli ottenuti in casa la scorsa settimana, arrivano quindi altri tre punti fondamentali in ottica salvezza, conquistati grazie ad un’ottima prova di squadra in tutti i fondamentali ed alla grande grinta e determinazione che i biellesi hanno messo in campo sin dai primi punti.

Entusiasmo e calore non solo in campo ma anche sugli spalti dove, a sostenere la Scuola Pallavolo Biellese c’erano, tra gli altri, anche alcuni atleti della Nazionale di Pallavolo Unificata Special Olympics: Elia Zanellato e Roberto Pizzamiglio di ASAD Biella e Simone Perozzo della società Passepartout Varallo, di ritorno dal raduno di Savona, dove hanno lavorato in preparazione dei mondiali Abu Dhabi.

Grande soddisfazione nelle parole del centrale Lorenzo Zanotti: “È stata una partita importante. Nelle ultime 3-4 settimane ci siamo allenati con un obiettivo in testa: vincere le due partite contro Verbania e contro il Volley Langhe per riaprire la stagione e per divertirci. Due match fondamentali per noi. Ci siamo allenati con grande voglia e determinazione, sudando e lavorando con la testa fissa su queste due partite. Lo avevamo già dimostrato contro Verbania e anche oggi siamo entrati in campo con lo spirito e la voglia giusti, concentrati al massimo. Non è stato facile ma nei momenti di difficoltà, quando siamo stati sotto di qualche punto, abbiamo tirato fuori la grinta e da squadra siamo riusciti a vincere. Due vittorie importanti che ci danno grande morale e ci portano avanti in classifica. Dobbiamo ancora migliorare su molti aspetti ma questa è la strada giusta, avanti così! E Ora testa alla prossima partita.”

Soddisfatto dei suoi anche coach Federico Barazzotto: “Partita davvero, finalmente, ben interpretata sin dall’inizio: fuori casa non l’avevamo ancora fatto. Siamo riusciti a colpire gli avversari nei loro punti deboli come, ci eravamo detti di fare prima della partita. Abbiamo battuto e ricevuto molto bene e piano piano siamo cresciuti in tutti i fondamentali. Loro probabilmente non si aspettavano fossimo così aggressivi e non hanno saputo reagire per il meglio! Questi 6 punti in conquistati 2 partite e la prima vittoria fuori casa ci fanno arrivare bene e con entusiasmo alle prossime partite, dove ci aspettano squadre forti contro cui non abbiamo niente da perdere e possiamo dare il massimo!”

Il prossimo impegno è previsto per sabato 16 alle ore 20:30 febbraio quando la Ilario Ormezzano SAI affronterà al Palapajetta di Biella il Go Old Volley Racconigi, attualmente quarta della classe.

Tabellino: Ruzza, Rastello U., Zanotti 7, Bertuzzi 4, Roncati, Frison D. 14, Brusasca 4, Bagnasco, Frison E. 6, Sartini 7, Rastello M. (L), Vicario (L).

Attualità #Cronaca

PATELLI IL MINISTERO POTRBBE INTERVENIRE NEI COSTI DI RIPRISTINO DEL LICEO A VALLEMOSSO

Sulla vicenda del liceo di Valle Mosso chiuso per precauzioni riguardanti la tenuta strutturale è intervenuta l’onorevole Cristina Patelli, che ha preso contatto con gli uffici del ministro Marco Bussetti. E gli uffici dell’edilizia scolastica ministeriali non hanno escluso la possibilità di riuscire, in parte, ad intervenire. Spiega l’on. Patelli: “La procedura, in questi casi, è piuttosto chiara: la Provincia effettua la segnalazione e la richiesta all’Usr regionale, che a sua volta valuta la situazione. A quel punto, pur essendo l’edificio di competenza provinciale, se viene presentata richiesta al Ministero non è affatto escluso che esso possa prendersi in carico una parte dei costi di messa in sicurezza”. E’ importante però delineare molto bene i contorni della vicenda. Conclude infatti Patelli: “L’edificio ha 40 anni e 50 sono quelli considerati come una media di durata. E’ questo il motivo per il quale non è immaginabile un intervento sulla totalità del bisogno da parte del Ministero. A fronte però della richiesta di contributo e delle conseguenti verifiche, prima regionali e poi ministeriali, con l’invio sul posto di appositi ispettori che valutino le condizioni generali e le complete verifiche da parte degli stessi, è molto probabile che il contributo possa arrivare”.

Attualità #Cronaca

A SCUOLA DI LEGALITA’

Ieri un’incontro tenuto dal Luogotenente Soldano Mauro e dal Maresciallo Ordinario Farruggia Rosario con gli alunni dell’istituto comprensivo di Lessona. L’appuntamento  ha visto coinvolti circa 25 alunni, ha trattato la tematica della legalità, con particolare riferimento alle norme di civile convivenza, al corretto utilizzo dei social network ed al rispetto del prossimo e delle diversità; si è quindi dedicato uno spazio alle domande degli studenti, i quali hanno espresso le proprie opinioni e considerazioni

Attualità #Sport

SCUOLA PALLAVOLO BIELLESE UNA VITTORIA IMPORTANTE

Weekend da incorniciare per la serie C targata Ilario Ormezzano SAI che sabato 2 febbraio, sostenuta da un folto e caloroso pubblico, si è imposta 3-1 (25-22; 20-25; 31-29; 32-30) sulla formazione di Verbania, portando a casa 3 punti fondamentali per la classifica. Per il rientro in campo dopo tre settimane di riposo coach Barazzotto ha scelto di schierare in cabina di regia Umberto Rastello, che proprio in occasione della dodicesima giornata di campionato ha fatto il suo esordio assoluto da titolare in categoria. Nel ruolo di opposto è sceso in campo Sartini, in banda Frison e Brusasca, Bertuzzi e Zanotti al centro con Rastello libero.

Soddisfatto coach Barazzotto che dichiara: “E’ stata una grande partita! E’ un risultato che stavamo aspettando già da qualche settimana e che secondo me ci saremmo meritati anche prima. Sapevamo che avremmo trovato dall’altra parte della rete una squadra molto preparata tatticamente e difensivamente e, quando i risultati positivi si fanno attendere già da un po’ di tempo è veramente dura tornare a vincere, soprattutto quando i punti cominciano a “scottare”. A livello tecnico a mio parere eravamo equivalenti ma noi siamo stati più bravi nei momenti importanti a volere la vittoria. In particolare nel quarto set i ragazzi sono stati veramente grandi a ribaltare la situazione: passare da un 18-23 in favore di avversari decisamente più esperti e portarsi a casa il set ai vantaggi, con pazienza, senza colpi di testa e nonstante la stanchezza è un segnale fondamentale, che potrebbe cambiare il decorso di una stagione! I ragazzi sono stati tutti bravi, ognuno ha contribuito in modo importante a questo risultato positivo.

Come ho detto ai ragazzi alla fine della partita, queste vittorie non arrivano per caso, arrivano solo se le vuoi davvero e noi abbiamo ampiamente dimostrato di volerlo, speriamo che sia di buon auspicio per il proseguo del campionato

Attualità #Economia

STUDENTI A SCUOLA DI IMPRESA

Una ventina di studenti del primo anno del corso di Fashion Design internazionale dello Ied, Istituto Europeo del Design, ha visitato nei giorni scorsi, alcune aziende biellesi con l’obiettivo di “toccare con mano” esempi concreti di come nasce la moda. La delegazione ha potuto scoprire le lavorazioni della filiera tessile, dalla filatura al finissaggio, entrando nei reparti di Italfil, Maglificio Maggia e Finissaggio e Tintoria Ferraris.

“E’ molto difficile riuscire a spiegare al meglio i processi tessili solo con la teoria e i video – spiega Simone Ganz, docente di Technology of materials, che ha organizzato e accompagnato gli studenti -. E’ solo guardando dal vivo i macchinari, toccando i tessuti, che si può capire davvero come funziona la filiera, avere una panoramica degli aspetti tecnici e dei trend della moda: tutto parte da qui”.

Attualità #Cronaca

RUBATI ALL’ITI TRE BUSTI RAFFIGURANTI IL DUCE

Saranno stati nostalgici del 28 ottobre (marcia su Roma) o del 25 aprile (festa della liberazione) gli ignoti che hanno trafugato dai magazzini dell’Iti Quintino Sella tre busti del Duce, due in gesso e uno in bronzo, che erano nel deposito della Scuola che si trova presso il complesso di Città Studi. L’arco temporale del furto si perde negli ultimi quindici mesi, dalla data dell’ultimo inventario. La scuola ha così sporto denuncia.

Attualità #Formazione #Scuola

SCUOLA DIGITALE 60.000 EURO PER GLI ISTITUTI BIELLESI

Il MInistero dell’Istruzione, Università e Ricerca ha pubblicato la graduatoria dei progetti finanziati “per la creazione di ambienti di apprendimento capaci di integrare nella didattica l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia”. A Biella hanno ottenuto il finanziamento 3 Istituti: l’IIS Gae Aulenti, la scuola media di Occhieppo Inferiore e l’IIS Q. Sella. Si tratta di contributi di circa 20.000 euro per ogni scuola, per un totale di 60.000 euro. “È il risultato del lavoro sul nostro territorio perchè sento forte la responsabilità per la fiducia che ci hanno dato i biellesi con il loro voto a cui cerco di rispondere con impegno, con un lavoro costante e continuo di monitoraggio dei progetti e di pressing sul Governo”.
All’avviso per la presentazione delle candidature dello scorso mese di dicembre hanno risposto oltre 5.000 istituzioni scolastiche, 1.115 le proposte finanziate, di cui 663 nel primo ciclo di istruzione e 452 nel secondo. “Lavoriamo in stretta collaborazione con ministri e sottosegretari – continua la parlamentare della Lega – che in questi primi sette mesi di Governo hanno dimostrato massima attenzione alle nostre proposte e in particolare alle richieste provenienti dalla bergamasca”. Sul progetto scolastico interviene il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti: “In tempi rapidissimi, a meno di un mese dalla chiusura dell’avviso diamo avvio alla realizzazione di nuovi ambienti di apprendimento in oltre mille scuole italiane, che prevedono dotazioni tecnologiche innovative per l’utilizzo della realtà virtuale e aumentata nella didattica, della robotica educativa, del pensiero computazionale, della stampa 3D. Con questa misura – continua il ministro – diamo un forte impulso per diffondere nella scuola un nuovo modo di concepire l’aula, attrezzandola con arredi e dispositivi che favoriscano metodologie didattiche innovative”.

Attualità #Società

CRONACHE DALLA NOTTE DEI LICEI

Un modo totalmente diverso di vivere la scuola: ecco come gli studenti e gli insegnanti del liceo “G. e Q. Sella” di Biella  hanno saputo  proporsi venerdì sera per la notte nazionale del liceo classico. La manifestazione,  ideata  5 anni fa dal prof. Rocco Schembra per il rilancio della cultura classica,  ha unito 433 licei italiani che nelle stesse ore, partendo dallo stesso testo e dallo stesso video, hanno declinato in vario modo letture, performance, concerti e attività varie  “uscendo dai libri”.

Biella per la seconda volta ha partecipato all’iniziativa. Per l’occasione anche la preside  in pensione Dolores Ragone è tornata a scuola a vedere, come ha detto il nuovo dirigente Gianluca Spagnolo, gli allievi  che non erano presi dall’ansia  di interrogazioni, ma coinvolti attivamente nel fare propria la cultura. Dopo una presentazione generale  i gruppi   seguivano un itinerario guidato tra le varie aule trasformate dalle singole classi in spazi teatrali  e per tutta la serata il flusso della gente è stato continuo. Era interessante vedere la varietà delle interpretazioni dei testi classici:  dalla rilettura più o meno filologica della tragedia greca di Ifigenia o dell’episodio della morte dei due giovani amici Eurialo e Niso nell’Eneide o dei versi di Saffo, alla visione moderna del concorso di bellezza per Miss e Mister Olimpo o del pomeriggio con le interviste sull’Iliade di Barbara d’Urso; dal processo  a Elena di Troia, accusata da Ecuba e difesa da un frizzante Gorgia, alle muse riunite come club dei lettori per rileggere “Urlando furioso” con una bionda ambigua Angelica. In una classifica ideale forse il primo premio andrebbe alla quinta B che ha proposto “Quattro chiacchere sulla libertà” con un banchetto in cui dibattevano  personaggi storici da Socrate a Giulio Cesare, da Galieo  Galilei a Stalin… all’allievo qualunque.