Cronaca

BIELLA, HA MANIFESTATO VOLONTA’ DI ARRUOLARSI NELL’ISIS RIMPATRIATO MAROCCHINO

Il reparto immigrazione della Questura di Biella ha provveduto al via di un uomo appena scarcerato ma radicalizzato.
E’ stato espulso dall’Italia nella giornata di ieri per radicalizzazione E.H.B di 34 anni in Italia dal 2011. L’uomo era stato trasferito nel carcere di Biella per scontare la pena di 2 anni e 9 mesi per un accumulo di reati contro il patrimonio e la persona. In questi giorni il marocchino è stato scarcerato con due mesi di anticipo ma ad attenderlo fuori il cancello di via dei Tigli c’erano gli agenti della polizia di Biella. L’uomo è stato trasportato all’aeroporto di Milano Malpensa imbarcato sul volo diretto destinazione Casablanca. Durante la permanenza nella casa circondariale biellese il 34enne ha più volte manifestato intenzione di arruolarsi nell’Isis mettendo anche in evidenza ed elogiando attacchi terroristici compiuti all’estero. Il ruolo fondamentale è stato l’interagire tra digos e penitenziaria. Il marocchino è sempre stato monitorato fin dai primi segnali di radicalizzazione. Era arrivato in Italia con regolare permesso di lavoro sette anni fa.
Nella foto il capo di gabinetto della Questura di Biella Rossana Imbimbo e il commissario capo ufficio immigrazione Maria Celeste Bruni.