Attualità #Basso Biellese #biellacronaca #Sport #Territorio

TRA BORGOSESIA, VERCELLI E VIVERONE LA GRANDE BOXE REGIONALE

Si è consumato sabato sera a Borgosesia il primo atto del ‘Torneo delle cinture’ di boxe Piemonte e Valle d’Aosta, categoria Elite. Ovvero il meglio del pugilato dilettantistico regionale.  La prima tappa, i quarti di finale, non ha sorriso al pugile affiliato Boxing club Biella, ma che si allena a Torino con il maestro Vittorio Solinas, Fabio Apolliani nella categoria 60 chilogrammi.

Il verdetto dei giudici Bulone, Murica, Dimitrova e Valentino ha premiato l’avversario Samuele Veglio della Pro Fight Boxe, verdetto molto contestato dall’angolo di Apolliani e che ha mandato un po’ in confusione i giudici arbitri per tutta la serata (era il primo match), cosicchè anche altri verdetti sono sembrati contestabili e a venirne penalizzati sono stati il valsesiano Minazzoli e il torinese Crugliano.

Ora si passa alle fasi finali del torneo con le semifinali in programma sabato sera a Vercelli e grandi finali domenica a Viverone a partire dalle ore 16.30 presso la palestra polivalente.  L’organizzazione è infatti di Biella Boxing Club, Borgosesia Boxe e Pro Vercelli Boxe.

Attualità #Biella #Circondario #In primo piano #Sport #Territorio

BOXE : BENE I BIELLESI LAMAGNA E EL MOTARAJJI ( Fotogallery )

Si è concluso domenica il week end contrassegnato dal pugilato inteso nelle sue diverse forme: il tutto sapientemente organizzato dalla Boxing club Biella, associazione che vanta ormai 14 anni di esperienza e che ha da un anno anche un Maestro, Roberto Scaglione, con 1 Stella Aiba, il che significa un riconoscimento acquisito sul campo tramite un corso svolto ad Assisi di una settimana nel quale un Head Coach inglese ha verificato e valutato una 40a di maestri provenienti da tutto il mondo con test teorici e parte pratica al fine di formare nuovi insegnanti che potranno dare la loro esperienza fuori dai propri confini o di seguire insieme ai Maestri della Nazionale la preparazione degli atleti di caratura Olimpica.

Sabato sera presso la palestra Comunale di Candelo con un ingresso gratuito che ha permesso a più di 200 persone di partecipare e di godere dello spettacolo, ci sono stati  8 incontri di buon livello ed il sentito rientro della atleta di casa nonchè Campionessa Italiana Giulia Lamagna nella categoria dei 57 kg.
Gli atleti locali che hanno potuto esprimersi davanti pubblico biellese sono stati Karim El Motarajji cat. 60 kg al suo 3 match e, appunto, Giulia Lamagna beniamina nel panorama Biellese ma anche atlata della Nazionale Italiana per via dei suoi costanti ritiri e match anche fuori Italia.
Purtroppo un imprevisto dell’ultimo giorno ha annullato la partecipazione e l’esordio di Davide Gonella cat. 75 kg. Affiancati ai pugili Biellesi altri due atleti affiliati alla Boxing club Biella,Fabio Apolliani cat. 60 kg con 70 match e Filippo Donati cat. 56 kg Youth 4 match,residenti a Torino e allenati dal maestro Solinas, hanno ottenuto rispettivamente una vittoria ed una sconfitta.

Passando a Karim, il suo terzo match contro Issara Riccardo della Boxe Monte Vinovo, ha visto il puugile Biellese vincere prima del limite esattamente nella terza ripresa per una frattura al primo metacarpo portando un colpo aperto. Verdetto di vittoria che si somma alle altre due ottenute nel mese appena trascorso che portano il cartellino immacolato. Un grande boato ha accolto la campionessa Italiana Giulia Lamagna,attesa sul ring dopo quasi due anni di assenza. Giulia ha saputo portare dalla sua un incontro che non l’ha mai impensierita, ma non è riuscita ad esprimere il suo pugilato fatto di sfumature,di rientri di schivate e spostamenti degni di un’atleta con 50 incontri e della sua esperienza legata al talento pugilistico. La tensione era tanta per una ragaza di ventanni che ha sulle spalle l’obbligo di rispettare standard qualitativi sempre all’altezza della situazione e quando la tensione entra in gioco,la testa subisce una pressione psicologica non facile da scrollarsi di dosso e la prestazione subisce a sua volta un deficit.

Incontro comunque sempre saldamente in mano a Giulia contro la pur brava Siciliana Asia Privitera Campionessa Italiana II serie cat. 57 kg.
In attesa degli incontri di maggio, mese cruciale per gli atleti della boxe piemontese ora si va a Stradella (PV) il 28 aprile per una interessante riunione pugilistica tra Italia e Germania.
A.G.
FOTO DI ‘LUCI ED OMBRE’ VIGLIANO BIELLESE

Circondario #Sport #Territorio

LA GRANDE BOXE NEL BIELLESE. LAMAGNA SUL RING A CANDELO.

Tutto pronto a Candelo dove sale la febbre di un sabato sera dedicato interamente al pugilato.

Si parte nel pomeriggio di sabato, dove la società di casa ‘Boxing club Biella’, ospiterà il collegiale della categoria Elite, per poi passare alla sera, dove i pugili di casa impegnati saranno Davide Gonella, all’esordio, El Motarajji Karim, al terzo match, per chiudere con la campionessa Italiana Giulia LaMagna che, dopo la premiazione avvenuta in municipio a Biella e la sua iscrizione nell’albo d’oro della città, si è messa di buona lena negli allenamenti tanto da essere stata convocata per un nuovo collegiale in nazionale nella ripresa della sua corsa verso le Olimpiadi 2020.

Gli avversari saranno pugili provenienti da Lombardia,Liguria e Sicilia.
Ingresso gratuito alla Palestra comunale di Candelo. Gong d’inizio alle 20.30.

A.G.

Attualità #Biella #Circondario #Gattinara e dintorni #Sport #Territorio

LA GRANDE BOXE TRA BIELLA E BORGOSESIA (Video e Fotogallery)

Ottimo davvero il riscontro di pubblico alla palestra Gagliardini di Borgosesia dove il sodalizio valsesiano in collaborazione con i lanieri della Boxing club Biella ha organizzato la riunione pugilistica ‘2° Memorial Finotti’.

Tre gli aspetti da rimarcare : il primo è un aspetto umano con la commovente dedica a Patrick Finotti con padre, madre e sorella sul ring con i pugili ed i maestri prima dell’inno nazionale e dell’inizio ufficiale degli incontri.

Il secondo è l’aspetto sociale di uno sport che accomuna davvero ogni razza (molti i boxeur immigrati o di seconda generazione che frequentano le palestre del pugilato senza nessun problema , ma anzi in piena integrazione), ceto sociale ed ora anche sesso, con il movimento del pugilato femminile in grande crescita.

Il terzo è, ovviamente, quello sportivo con i risultati dei pugili locali impegnati che hanno visto belle vittorie per Paul Davila nei 64 chilogrammi contro Bruno Polloni, Karim El Motaraji (Boxing club Biella) contro Neder Bonanno, Matteo Milanaccio contro Hoti Keltjon e Tommaso Marando (Borgosesia) contro Filippo Carini.

Pari per Matilda Soican e Margherita Magistrale, Nicolò Minazzoli e Antonhy Cruz.

Sconfitte per Matteo Rando (Borgosesia) e Asia Vialardi (Biella).

Nel frattempo la neo campionessa italiana Giulia Lamagna della Biella Boxing Club è in ritiro con la Nazionale ad Assisi nella ritrovata voglia di procurarsi un posto per le Olimpiadi 2020.

Redazione BiellaCronaca Pavignano

 

Sport

WBL DI POMPEI, DUE COMBATTIMENTI PER GIULIETTA LAMAGNA

Il pugile biellese è salita sul ring in rappresentanza della squadra piemontese. Due match disputati in attesa di dicembre per i campionati italiani, categoria Elite 54 kg.
E’ tornata a Biella con una bella esperienza e bagaglio tecnico in più, Giulietta Lamagna della Boxing club Biella, da Pompei sede del torneo nazionale WBL che si è svolto dal 3 al 5 novembre. L’atleta biellese ha fatto parte della rappresentativa del Piemonte. Nella giornata di venerdì sono andati in scena i quarti di finale con le piemontesi che hanno affrontato la formazione toscana. Per le ragazze della nostra regione è arrivata la sconfitta per 3-2 che ha negato così la possibilità di combattere in semifinale. Giulietta, nella Elite I serie 57 kg, categoria non sua, ha combattuto contro Cristina Grosu del Fight Gym Grosseto, perdendo il match ai punti. La biellese pur boxando con buona tecnica ha sofferto le leve più lunghe dell’avversaria che le ha sfruttate in maniera impeccabile soprattutto nel secondo e terzo round. La rappresentativa del Piemonte si è giocata così la finale per il 5°-6° posto incontrando la formazione delle Marche. Giulietta Lamagna, memore degli errori fatti nel match ai quarti di finale, è salita sul ring con altro piglio e ha battuto la rivale marchigiana, Michela Maria Svarca dell’Audax Boxe club Cus Urbino. Adesso per la biellese un mesto di duri allenamenti per farsi trovare pronta per i campionati italiani categoria Elite 54 kg.