Attualità #biellacronaca

UN PREMIO PER AURORA E ALESSIA

Mares Aurora e Siciliano Alessia hanno ricevuto giovedì il premio studente atleta su iniziativa del Gruppo Banca Sella. Le due ragazze, oltre ad essere impegnata nel campionato di prima divisione con la Lauretana Occhieppese, sono anche partner della squadra ASAD Biella ASD.

 

Attualità #Cultura

UNA VITA PER LO SPORT IL PREMIO PANATHLON

Assegnato il 27º premio Una vita per lo sport del Panathlon, una tradizione che nasce nel 1985 da un’idea dell’allora presidente del club Franco Botto e che dal 2005 ha avuto cadenza biennale. Il riconoscimento è stato consegnato nelle mani di Giovanni Foglia, attuale presidente del Gs Zegna di Trivero, e che succede nel ricco Albo d’oro a Vittorio Lanza ma in passato il premio è andato a personaggi, tra gli altri, come Nino Cortese, Mario Pastoretto, Nando Manna, Gianni Sebastio, Ermanno Scaramuzzi o Adolfo Rolando. E proprio Rolando è stato il maestro di un emozionato Foglia, prima come allenatore di salto in alto e che poi l’ha avviato alla carriera dirigenziale in quello che allora si chiamava Dopolavoro Zegna e che Foglia guida ininterrottamente dal 1971, mentre numero uno dello Sci club Bielmonte lo è stato dal ‘75 per trenta lunghissimi anni.

Ha detto al momento della consegna del premio Piero Ramella, estensore dell’iter panathletico: «Un valore la continuità nel suo impegno sportivo a favore della promozione di svariate discipline sportive, così come segno distintivo è l’etica trasmessa a molte generazioni di giovani protagonisti dello sport». L’appuntamento adesso è per il 2021, quando un altro sportivo autentico salirà sul podio per ricevere questa distintiva onorificenza.

Attualità #Biella #In primo piano #Sociale #Società #Sport #Territorio

HARREL MVP DEL GIRONE D’ANDATA ( Fotogallery )

Attraverso l’annuncio dello speaker Corrado Neggia al Palaforum a metà del terzo quarto scatta l’ora di accendere gli smartphone e votare il miglior giocatore dell’incontro.

Nel frattempo viene consegnato ai giornalisti accreditati il foglio da compilare per l’MVP.

La media ponderata delle due votazioni decreta colui che viene eletto miglior giocatore a margine della partita trasmessa il mercoledì sera sul canale ’13 TV’ di GRP televisione che organizza l’iniziativa con ‘015 tv’ che cura il progetto tv di Pallacanestro Biella 2018-19.

Per il girone d’andata il giocatore con il maggor numero di vittorie come MVP è stato K.T. Harrel che ha ricevuto il premio dal responsabile della filiale Fideuram di Biella Francesco Artiglia.

E’ infatti il gruppo locale di gestione del patrimonio a sponsorizzare in tv l’iniziativa.

A fine campionato (mancano in fondo solo due giornate di regular season) verrà premiato l’MVP del girone di ritorno, nella speranza di doverne eleggere uno anche per i play off.

A.G.

 

 

Attualità #Società

PREMIO PANATHLON BRAVI NELLA SCUOLA E NELLO SPORT

È in arrivo in tutte le scuole Superiori della regione il nuovo bando per partecipare alla borsa di studio «Bravi a scuola e nello sport», ideata dal Panathlon International a ricordo di Attilio Bravi, salatore in lungo campione italiano, vincitore alle Universiadi e ai mondiali militari in più edizioni, poi docente e dirigente sportivo di spicco nel panorama dello sport piemontese. Il premio, giunto alla sua 5ª edizione, è riservato agli studenti ormai giunti al loro quinto anno di studi, e ormai prossimi all’esame di maturità che abbiano conquistato nello scorso anno scolastico 2017/2018, titoli nazionali o internazionali, preso parte a spedizioni con la maglia Azzurra in diverse occasioni. Negli anni scorsi hanno ottenuto il riconoscimento del Panathlon, l’associazione di servizio che tutela gli alti valori educativi e formativi dello sport, atleti che si stanno affacciando alla ribalta nazionale e non solo, come la ciclista Gloria Manzoni o la collega Elisa Balsamo, il talentuoso bocciatore Matteo Mana e ancora la fondista Chiara Becchis o la biathleta Michela Carrara. Biella ha già visto premiare in questi anni Gabriele Raco, Simone Dama e lo scorso anno Rebecca Di Siena e Giada Lideo. Tutti campionissimi ma ottimi anche sui banchi di scuola, avendo tutti superato la media dell’8, il requisito scolastico minimo per partecipare al bando. Le domande dovranno pervenire alla segreteria del Panathlon (info@panbiella.it), entro il 1 marzo, mentre la premiazione è prevista per la prossima primavera in occasione dell’Assemblea panathletica.

Attualità #Eventi & Musica #Società

PREMIO BIELLA LETTERATURA E INDUSTRIA ANATOMIA DI UN SUCCESSO

Il concorso scuole del Premio Biella Letteratura e Industria sta crescendo da più punti di vista” commenta il presidente della giuria, Christian Zegna, del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriale Biellese, che aggiunge: “Per la prima volta abbiamo realizzato un momento interamente dedicato ai ragazzi: sabato, prima della cerimonia di premiazione ufficiale, i dieci finalisti del concorso hanno potuto presentare il proprio lavoro e confrontarsi insieme alla Giuria e ai Giovani Imprenditori presenti, un’occasione di dialogo particolarmente vivace e interessante. Per la prima volta, poi, abbiamo registrato l’adesione al concorso da parte di studenti non biellesi, in particolare della provincia di Asti e di Vercelli: è un segnale importante per un’iniziativa che ha l’ambizione di andare ben oltre i confini locali: un risultato che abbiamo raggiunto anche grazie all’impegno dell’ufficio Politiche giovanili della Provincia di Biella. Per la prima volta, infine, c’è anche una canzone fra gli elaborati che, principalmente, sono stati presentati in forma di video e di testi”. Il Concorso Scuole del XVII Premio Biella Letteratura e Industria è organizzato in collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Piemonte e la Provincia di Biella, che ne ha curato la diffusione presso tutte le scuole piemontesi. In totale, quest’anno, hanno partecipato quasi un centinaio di studenti da tutto il Piemonte, in particolare dal Biellese, dal Vercellese e dalla Provincia di Asti, che hanno prodotto 42 elaborati, tra video, audio e testi scritti. Il vincitore, Francesco Nicolo, è stato premiato sabato in occasione della cerimonia del Premio Biella Letteratura e Industria.

 

Attualità #Scuola #Sport

BANCA SELLA PREMIA 46 ATLETI STUDENTI ECCELLENTI

Coinvolti 650 ragazzi in quattordici edizioni. Oggi pomeriggio la cerimonia di premiazione. Nella foto Giada Lideo-Ginnastica Ritmica.

Quattordicesima edizione consecutiva per il “Premio Atleta Studente”, l’iniziativa del Gruppo Sella rivolta agli studenti che sono riusciti ad eccellere sia nelle attività scolastiche che in quelle sportive. 46 gli studenti premiati, provenienti delle scuole secondarie di I e II grado della provincia di Biella.

Nato nel 2005, il Premio Atleta Studente ha coinvolto negli anni oltre 650 ragazzi, premiati per le loro capacità di combinare il raggiungimento di risultati scolastici di assoluto rilievo con quelli sportivi, sviluppando la capacità di vivere lo sport e la competizione in maniera corretta, instaurando buoni rapporti con i loro compagni sia in classe sia nell’attività sportiva.

La premiazione avverrà oggi giovedì 10 maggio alle 18, presso l’Auditorium dell’Università aziendale del Gruppo Sella in via Corradino Sella 6 a Biella. All’evento saranno presenti Attilio Viola, Condirettore Generale di Banca Sella Holding, l’assessore all’educazione, istruzione e cultura e turismo del Comune di Biella Teresa Barresi, l’assessore allo sport del Comune di Biella Sergio Leone, il consigliere provinciale Paolo Rizzo, Chiara Sperotto dell’Ufficio scolastico provinciale, Marco Sambugaro e Nicola Minessi, rispettivamente general manager e team manager di Pallacanestro Biella, il fiduciario del Coni Michele Cipriani e il vice presidente del Panathlon Luca Monteleone.

Gli studenti premiati sono: Andrea Ambrosetti, Riccardo Antorra, Adela Barchi, Arianna Boccio Ramazio, Catianna Brovarone, Lucia Bucella, Isabella Castellano, Fabio Caucino, Francesco Caucino, Fabio Cosseddu, Elisa Dal Cerè, Amelie Debernardi, Rebecca Di Siena, Chiara Ferrero, Pietro Fraire, Luigi Franza, Vittoria Furno, Gabriele Gazzetto, Camilla Gilardi, Alex Glorioso, Giada Lideo (nella foto), Noemi Manini, Fabio Mazzoli, Luca Melis, Pietro Mosca, Marco Mosca, Mattia Negri, Matteo Stoppa, Giacomo Ortone, Letizia Panelli, Sofia Passini, Anna Pellegrini, Giorgia Pellicciari, Matteo Pollone, Federica Pregnolato, Bianca Salono, Guglielmo Sangiorgi, Vittoria Siletti, Matteo Stoppa, Sabrina Trucano, Isotta Trudettino, Sofia Vercellino, Marta Villanova, Emanuele Vitale, Ylenia Zanforlini, Greta Zedde.

Attualità #Scuola #Sport

UN BONUS DI 300 EURO DELLA BIELLA COLOR’S SCHOOL 2017 A QUATTRO ATLETI STUDENTI BIELLESI

Un totale di 1200 euro da distribuire equamente ai quattro ragazzi dopo un’attenta valutazione delle domande. Il denaro arriva dal ricavo della manifestazione.

Venerdì 4 maggio 2018 alle ore 12 nell’aula magna dell’istituto “Eugenio Bona” di Biella verranno assegnati i “Bonus Scuola BCS “  derivanti dai ricavi della scorsa edizione – del 12 aprile 2017 – della 1° Biella Colors’School.

In seguito alla riunione del Comitato Direttivo dell’Associazione Culturale Biella Colors’School, dopo un’attenta analisi delle domande presentate, dei documenti allegati e dei requisiti richiesti abbiamo il piacere di comunicare i nominativi dei vincitori assegnatari del bonus di euro 300 cadauno:

• SARA ZABARINO        – ITIS Q. SELLA BIELLA
• NASSIM ABIZA            – IIS COSSATESE E VALLESTRONA
• MILICA TRAVAR          – IIS BONA BIELLA
• LUDOVICA MEGNA     – LICEO AVOGADRO BIELLA

Tali bonus sono stati banditi lo scorso anno come compartecipazione parziale ai costi sostenuti dalle famiglie per il diritto allo studio per quegli allievi degli istituti superiori che abbiano partecipato all’evento “Biella Colors’School 2017” e  che si siano particolarmente  distinti nel precedente anno scolastico per meriti scolastici, media voti conseguiti e risultati e/o meriti sportivi conseguiti in seguito a manifestazioni a carattere nazionale e  verranno consegnati tramite assegno circolare intestato direttamente allo studente vincitore.

Si invitano pertanto gli allievi sopracitati, i Dirigenti Scolastici degli istituti di appartenenza, docenti di scienze motorie e familiari, a partecipare alla conferenza stampa indetta per il conferimento del premio.
Interverrà la Dirigente del Bona Raffaella Miori, il Presidente e i membri dell’Associazione Biella Colors’School coordinati dalla docente Silvia De Bianchi e il presidente dell’ASD Biella Sport Promotion, Claudio Piana.

Attualità #Valle Cervo

SCUOLA, TOLLEGNO EUROPEA PER IL PREMIO CONQUISTATO DALLA 5^B ELEMENTARE -FOTO-

Consegnato il premio lunedì scorso. Un orgoglio avere studenti e insegnati di tale valore morale.

Gli alunni della classe V^ B delle elementari di Tollegno dell’anno scolastico 2016/2017 con docente l’insegnante di italiano maestra Emanuela Boffa Ballaran, hanno partecipato al progetto «Imagine… Together for the world» e dopo aver vinto nel mese di novembre 2017 il premio nazionale che è stato consegnato a Bologna, di recente hanno vinto il premio europeo. Un progetto finanziato dall’Unione Europea e proprio per questo, lunedì scorso presso l’Istituto Comprensivo di Andorno Micca dal quale la scuola di Tollegno dipende, un rappresentante della Commissione Europea ha provveduto alla consegna dell’importante premio. Erano presenti la dirigente scolastica Maria Tozzi e i sindaci della Valle Cervo che nel proprio comune hanno una scuola. “Sensibilizzare gli studenti sul tema dell’immigrazione – dichiara la maestra Boffa , artefice del progetto – per abbattere stereotipi e pregiudizi ma anche per migliorare l’inglese, conoscere e analizzare le cause di guerre, carestie e povertà legate al flusso migratorio e lavorare in gruppi di nazionalità mista attraverso l’uso della tecnologia”. Proprio il lavorare in rete con ragazzi di altre nazionalità, ha messo in contatto i tollegnesi con una scuola di Salonicco, con la loro insegnante Lina Tetradi che ha prodotto una partnership con la realizzazione di un e-book sul fenomeno delle migrazioni e delle guerre, che era il tema fondante del progetto.

Come punto di partenza ai ragazzi è stato chiesto di immaginare che un re di un regno lontano dovesse decidere se dare il permesso a un centinaio di persone bisognose di entrare nel suo castello. Per prendere una decisione ponderata, il re doveva consultare due mascotte: Itala e Greeco. E ad aiutare Itala e Greeco in quest’impresa sono stati 28 studenti (13 delle elementari di Tollegno e gli altri di una scuola di Salonicco), attraverso la lettura di articoli di giornali, libri, la visita a mostre, lo studio di opere d’arte ma anche l’ascolto di testimonianze di migranti arrivati in Italia. La classe italiana e quella greca hanno lavorato in videoconferenza. Dal punto di vista pratico, per arrivare a dare una risposta al re, agli allievi è stato chiesto di leggere quotidiani, notizie sul web, vedere video, leggere libri ma non solo. La maestra Boffa continua – abbiamo parlato delle diverse modalità di viaggio dei migranti , delle loro storie e siamo andati a conoscere di persona alcune realtà a noi vicine nel biellese . Con l’aiuto prezioso del docente Mattia Callegari e di Giuseppe Marrone professore di filosofia, abbiamo potuto constatare la realtà della Mensa del Povero e del dormitorio. Dopo queste esperienzea i ragazzi hanno invitato il re a spalancare le porte del suo castello ai profughi.

Tutta questa attività ha ispirato la classe sull’organizzazione dello spettacolo di fine anno scolastico in collaborazione con la maestra di musica Maria Francesca Garbaccio, portato in scena lungo le vie del paese di Tollegno e potuto gustare dai numeroso pubblico presente.

Durante la consegna del premio il sindaco di Tollegno, Ivano Sighel anche a nome degli altri primi cittadini, nel suo intervento si è congratulato con l’insegnante Emanuela e con tutti i ragazzi che ora frequentano la I^ della scuola secondaria a Tollegno, per il messaggio che hanno cercato di trasmettere su un problema così attuale e importante anche nel territorio biellese; la dirigente Tozzi si è dichiarata orgogliosa di avere nel proprio istituto dei ragazzi e degli insegnanti sempre al passo dei tempi e immersi nell’attualità, e il funzionario della commissione europea ha elogiato il magnifico e prezioso progetto, ed ha provveduto a consegnare il premio consistito in un tablet per ogni alunno e alla docente la possibilità di partecipare alla conferenza annuale che è in calendario a ottobre a Varsavia.

Attualità #Sociale #Società

ASL BIELLA TERZA AL PREMIO NAZIONALE ALESINI. SODDISFAZIONE DELLA FONDAZIONE CRB

Ci sono idee e storie dietro i progetti che l’Asl di Biella ha portato avanti in questi anni sul piano dell’umanesimo della cura e che hanno determinato il riconoscimento come terza classificata al premio nazionale “Andrea Alesini” 2018 per l’Umanizzazione delle Cure. Un premio che ha riconosciuto la volontà di attuare buone pratiche sfruttando più strumenti: la cultura, l’arte e la bellezza in generale: quella delle persone e quella delle cose.

Le motivazioni del premio: Per aver lavorato ad un miglioramento strutturale ed organizzativo, per fornire punti di riferimento ai cittadini all’interno del nuovo ospedale. Per aver coinvolto associazioni, scuole, artisti e la comunità in generale per rendere l’Ospedale un bene comune e a disposizione dei cittadini, anche quando non sono malati. Per averne creato un polo di promozione culturale nell’ambito del territorio e per aver dato all’attività sanitaria umanità e calore, rendendo l’Ospedale più simile ad un luogo di vita, invece che di malattia. Per aver trasformato materiali “di scarto” delle cure (come i tappi dei flaconi delle chemioterapie), in opere d’arte e per avere reso l’esterno una piacevole area verde. Per non essersi limitati alla cura della bellezza dei luoghi; ma per aver dato anche risposte al bisogno di orientamento, continuità e accompagnamento durante il ricovero attraverso l’infermiere di riferimento. Per aver programmato un’assistenza personalizzata e continuativa coinvolgendo la persona malata e la sua famiglia e per aver ridotto cadute, infezioni ed insorgenza di infezioni da decubito.

L’obiettivo che ci siamo posti come ASL è stato quello di dare alla bellezza una sostanza concreta. Dietro il progetto di umanizzazione del nostro ospedale c’è la consapevolezza che anche un colore possa fare la differenza – spiega il Direttore Generale Gianni Bonelli.

257 i progetti arrivati all’attenzione della giuria da 19 regioni diverse; 29 quelli provenienti dal Piemonte. Un riconoscimento, quello ottenuto dall’ASL BI, che contempla al suo interno diversi progetti curati dall’ufficio Comunicazione e Urp e dalla Direzione delle Professioni Sanitarie: sia di carattere strutturale, sia organizzativo, legati all’erogazione delle cure. Tre sono quelli che sono stati valutati meritori da parte della giuria, soprattutto vista la complessità dell’intervento: Umanizzazione dell’Ospedale di Biella: arte, design, fotografia, letteratura e musica entrano nei luoghi di cura, Aree Verdi per l’Ospedale; la presa in carico della persona assistita attraverso il modello del primary nursing.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Biella – commenta il Presidente Franco Ferraris – condivide con ASL Biella la gioia e l’orgoglio per un premio che è “di territorio”. Il nuovo ospedale è infatti un’eccellenza che molti ci invidiano e delle cui potenzialità dobbiamo essere sempre più consapevoli. 

 

Attualità #Eventi & Musica #Società

OLMO AMATO DELLA GALLERIA BI BOX ART SPACE AD ARTE IN FIERA VINCE SETUP

Ad Arte in Fiera a Bologna si è tenuta la proclamazione dell’insigne Premio SetUp.

Come da tradizione fin dalla prima edizione della manifestazione, SetUp valorizza il miglior artista ed il miglior curatore under 35 presentati dalle gallerie espositrici, conferendo loro una somma in denaro di 500 euro per il miglior testo curatoriale e un premio acquisto che consiste nell’acquisizione dell’opera dell’ artista vincitore per un valore massimo di 1000 euro. .Quest’anno il fil rouge che ha accompagnato la manifestazione fieristica è stato l’attesa, andando a completare la trilogia tematica iniziata con i leitmotiv delle passate due edizioni orientamento ed equilibrio.

Il tema è stato concepito come visione del presente e presupposto emotivo e di azione per costruire il proprio domani, un intenso e solenne atto di fiducia per il futuro. Attesa, quindi, vista non come un momento in cui bisogna far passare il tempo, ma come momento in cui ci si protende oltre lo stesso, aprendo le proprie emozioni ed azioni ad una lettura del futuro attraverso l’arte.

Ad aggiudicarsi il Premio SetUp 2018 come miglior artista under 35 è Olmo Amato, presentato dalla galleria BI-BOx Art Space (Biella), con l’opera Midori (Pittrice Giapponese). La giuria, composta da Silvia Evangelisti, indiscutibile figura di spicco nel circuito dell’arte contemporanea, affiancata da Anna e Francesco Tampieri, collezionisti, Associazione CoC ETS ed Elena Monti e Marco Ghigi, collezionisti e membri del Club GameC di Bergamo, e dalla fondatrice e organizzatrice della fiera Simona Gavioli, ha deciso unanimemente di premiarlo per l’eleganza formale del suo lavoro consona ai soggetti e a tutta la composizione con il mondo che vuole rappresentare. L’immagine di oggi e quella di ieri convivono e si intrecciano, creando un immaginario che rispecchia perfettamente il tema dell’attesa, filo conduttore dell’edizione 2018 di SetUp.