Politica

CAMPAGNA ELETTORALE PER LE AMMINISTRATIVE DEL CAPOLUOGO : SI PRESENTANO GLI SCHIERAMENTI

La Campagna Elettorale sta per entrare nel vivo, il 26 maggio è vicino e i vari schieramenti affilano le armi in vista di una competizione quanto mai difficile da interpretare anche nel capoluogo laniero. Sabato inaugurata in centro la sede di Dino Gentile

Politica

LE PERSONE AL CENTRO LA CAMPAGNA ELETTORALE DI DINO GENTILE

Le persone al centro”, è questo il messaggio alla base della campagna elettorale delle liste civiche che sostengono la candidatura a sindaco di Biella di Dino Gentile. I 120 candidati delle quattro liste (Lista Civica Biellese, Buongiorno Biella, Biella è Gentile e Uniti per Biella) si sono incontrati ieri sera alla Taverna del Ricetto di Candelo. “In una serata piacevole – commenta Gentile – abbiamo presentato uno per uno i nostri candidati e ribadito l’orientamento del nostro programma, che mette al centro le esigenze dei biellesi, Per questo nei prossimi giorni saremo sempre più presenti sul territorio in tutti i quartieri della città”.

Attualità #Politica

RIDUZIONE DELLE TASSE CON QUESTO GOVERNO UN’ILLUSIONE LO DICHIARA GILBERTO PICHETTO

“Fino a quando ci sarà questo governo qualsiasi progetto di riduzione delle tasse è illusorio. Lo confermano le polemiche che si sono aperte all’interno della maggioranza e che evidenziano l’inconciliabilità tra M5S e Lega. L’unica certezza è che con questo governo le tasse sono aumentate e che le uniche risorse disponibili sono state investite per finanziare il reddito di cittadinanza. Continuiamo a ribadire che il taglio delle tasse sia prioritario per rilanciare l’economia, insieme a una ripresa degli investimenti pubblici. Flat tax e Tav, da qui bisogna ripartire. Ma Salvini sarà pronto a sfidare fino in fondo Di Maio su questi due temi?”. Lo dichiara il capogruppo di Forza Italia in Commissione Bilancio al Senato, Gilberto Pichetto Fratin.

Attualità #Politica

OGGI IN CONSIGLIO COMUNALE SI PARLA DI PISTE CICLABILI

Il cosiddetto “Biciplan” o, nella versione più estesa, piano urbano della mobilità ciclistica, è tra gli argomenti all’ordine del giorno del consiglio comunale che si radunerà oggi pomeriggio. L’amministrazione sottoporrà all’aula il complesso di progetti per l’ampliamento della rete delle piste ciclabili, un’operazione già in corso anche attraverso i finanziamenti dei piani periferie. Verranno proprio da quei fondi statali gran parte delle risorse per i tratti già appaltati verso Chiavazza, da via Rosselli a via Moro e dal Villaggio La Marmora verso il centro. Nel piano sono previste anche le connessioni alle reti ciclabili regionali, come quella lungo corso Casalvolone e via Piacenza, che connetterà il confine di Occhieppo Inferiore e Ponderano al centro commerciale Gli Orsi. Il piano, da oltre 22 chilometri di percorsi riservati e sicuri, è già stato anticipato dall’assessore Valeria Varnero in una riunione a cui erano invitati tutti i consiglieri comunali. Il voto dell’aula deciderà se mandarlo avanti.

La seduta è convocata per le 15,30 e inizierà con l’esame delle interrogazioni a sindaco e assessori. Prima del dibattito su delibere e mozioni, alle 17, ci sarà una breve cerimonia per l’iscrizione all’albo d’onore della città di Giulia Lamagna, la pugile del Boxing Club Biella laureatasi a dicembre campionessa italiana Elite nella categoria fino a 54 chilogrammi

Attualità #Territorio

FORGNONE NON SI RICANDIDA A SAGLIANO MICCA AL SUO POSTO CI PROVA ANTONIOTTI

La lista civica Vivi Sagliano 2.0 nel ringraziare Patrick Forgnone per il lavoro compiuto nel suo mandato da sindaco ha individuato in Andrea Antoniotti la persona che potrà continuare con le prossime elezioni amministrative il percorso iniziato fin dal 2004. Andrea Antoniotti, vive a Sagliano Micca fin dalla nascita tranne una breve parentesi, ha 54 anni, è sposato con tre figli ed è quadro direttivo bancario. Proviene dal mondo dell’associazionismo ed ha maturato esperienze diverse nell’oratorio parrocchiale, nella banda musicale, nella pro loco, nel gruppo alpini di cui è diventato capogruppo. Ha accettato di mettersi a disposizione in questo nuovo ruolo per continuare il percorso intrapreso dalle precedenti amministrazioni volto a rivitalizzare e valorizzare il paese all’imbocco della valle Cervo.

Attualità #Politica

ON. DELMASTRO:”AL TRIBUNALE DI BIELLA GRAVI CARENZE DI ORGANICO”

Nel Tribunale di Biella si registra una grave carenza di personale. A fronte di una dotazione prevista di 38 unità, ne risultano effettivamente presenti in servizio solo 25. A queste si devono aggiungere 5 unità applicate o distaccate da altri uffici; La carenza di personale amministrativo interessa anche le figure apicali, dove risultano vacanti 2 posizioni di Direttore Amministrativo, e l’area del funzionariato, dove sono presenti solo 4 unità a fronte delle 10 previste. Di queste, due unità andranno in pensione nel corso del 2019, acuendo la situazione di emergenza e prefigurando anche il rischio di un eventuale interruzione di pubblico servizio qualora il personale si assentasse per un lungo periodo anche per l’esercizio di un diritto costituzionale come le ferie. Nonostante l’assunzione recente di alcune migliaia di cancellieri, restano ancora innumerevoli sacche di carenza nelle molteplici funzioni di numerosi tribunali disseminati sul territorio nazionale.

Nel Tribunale di Biella, per esempio, i cancellieri presenti sono solamente 3 su 6 previsti; Sul tema della carenza di organico di magistrati si segnala che nel tribunale di Biella sono in servizio 12 magistrati, il 35 per cento rispetto a quelli presenti a Vercelli o il 15 per cento in meno rispetto a quelli in servizio a Verbania. Secondo i recenti dati diffusi dalla camera di commercio di Biella e Vercelli, la provincia di Biella presenta un indice di imprenditorialità chiaramente superiore alle realtà limitrofe, alla media regionale e a quella nazionale, con un numero di imprese registrate nel 2017 superiore rispetto alle province confinanti di Vercelli e Verbano Cusio Ossola A ciò si aggiunga che lo stesso numero di magistrati in servizio a Biella (12) è in servizio presso il tribunale di Gorizia, ma quest’ultimo ha un bacino di utenza pari a 139.914 persone, mentre Biella si attesta a 176.860.

l’On. Delmastro conclude il suo comunicato con un accorato messagio di sensibilizzazione: ” faccio appello a tutte le forze politiche del territorio perchè coinvolgano i loro gruppi di appartenenza affinchè venga votata in commissione, sanando finalmente una carenza immotivata ed ingiustificata, a tutto vantaggio della giustizia e del territorio”.

Attualità #In primo piano

LETTERA APERTA AI POLITICI SULL’OSPEDALE DI BIELLA

Riceviamo e pubblichiamo

Sembra proprio che la politica sanitaria del nostro territorio, e nella fattispecie l’Ospedale, malgrado la nuova costruzione, il livello tecnologico, le professionialità presenti, rappresentino per l’assessore regionale alla sanità un “problema” e non un’opportunità che va oltre il perimetro della nostra Provincia. Non si spiega altrimenti il fatto che si accantoni un laboratorio analisi ultramoderno come il nostro, restringendone l’uso ai soli degenti. L’idea di sprecare in questo modo risorse pubbliche su cui per altro questo territorio ha investito e su cui continuano gli ammortamenti, pare a noi dissennata.

Per queste ragioni chiediamo, con questa lettera aperta sugli organi di informazione, l’intervento dei Parlamentari e dei Sindaci Biellesi. Li invitiamo a visitare il laboratorio analisi dell’Ospedale di Biella ed ad organizzare insieme a loro la presenza delle emittenti locali e dell’informazione, affinchè anche i cittadini possano rendersi conto dello spreco che comporterebbe la scelta di trasferire gli esami ad alta automazione a Novara. Ed ancora ai Parlamentari e ai Sindaci del nostro territorio chiediamo di farsi parte attiva della protesta nelle sedi più opportune. Anche oggi, come è già avvenuto in numerose altre occasioni, possiamo rimettere in discussione scelte ingiuste e che ci penalizzano. Continuiamo ad essere convinti che, in una fase come la presente dove non sono in vista nuovi e massicci investimenti nella sanità pubblica, il nostro Ospedale sia un’opportunità per la comunità piemontese. Questo sarà sempre più difficile se, se ne limita il suo utilizzo. Contiamo che il nostro appello trovi “orecchie sensibili” e che il territorio faccia sistema. Noi continuiamo a batterci per il rafforzamento di strutture e servizi che concorrano allo sviluppo della nostra economia e alla forza d’attrazione del nostro territorio e l’Ospedale ne è un punto di forza.
Biella, 11 febbraio 2019
CGIL BIELLA Segretario Generale Marvi Massazza Gal

Attualità #Politica

AMMINISTRATIVE A COSSATO SI PRESENTANO I CINQUE STELLE

si svolgerà venerdì 1 febbraio alle ore 21 presso la sala eventi Giuliana Pizzaguerra di Villa Ranzoni la presentazione del candidato sindaco della città di Cossato per il MoVimento 5 Stelle. In vista delle amministrative del prossimo 26 maggio saranno presenti all’evento:
Davide Crippa, sottosegretario allo sviluppo economico del governo Conte,
Giorgio Bertola, consigliere regionale e candidato per il MoVimento alla Presidenza della Regione Piemonte
Roberto Falcone, sindaco di Venaria Reale
Luisella Neri e Manuela Mattei candidate biellesi al consiglio della Regione Piemonte
L’obbiettivo è quello di offrire un’alternativa ai cittadini di Cossato per superare un modo di fare politica che ha messo in ginocchio la nostra città”, dichiarano gli attivisti. “Siamo pronti a confrontarci con tutti, ma siamo dotati di capacità e di coerenza, doti indispensabili a portare avanti il programma, tenendo fede agli impegni assunti. Abbiamo già dato prova di ciò a tutti i livelli istituzionali e per questo abbiamo ormai assunto il ruolo di prima forza politica del Paese. Dopo i 45 comuni che amministra il MoVimento, anche i cittadini di Cossato possono scegliere un’Amministrazione civica pentastellata”.

Attualità #Politica #Società

LO STATO DELL’ARTE DEGLI INTERVENTI SULLA LINEE FERROVIARIE DI BIELLA. SE NE PARLA IN REGIONE

Il consigliere Vittorio Barazzotto ha chiesto all’assessore Francesco Balocco notizie sui cinque milioni che dovrebbero essere stati inseriti sulla legge di bilancio a Roma per l’elettrificazione della Biella-Novara. Risorse di cui il territorio biellese, e il relativo tavolo di sviluppo ferroviario locale che ha sottoscritto nel 2016 il protocollo d’intesa per l’elettrificazione della Biella-Santhià e ammodernamento della Biella-Novara, è venuto a conoscenza a mezzo stampa. Nell’occasione, il presidente della Commissione Bilancio ha inoltre chiesto un aggiornamento sull’iter dell’elettrificazione di quest’ultima operala Regione per la verifica della conformità urbanistica ma che la realizzazione delle opere potrà essere attivata non appena sarà approvato il Cdp RFI 2017-2021, in cui sono stanziati i fondi, da mesi a Roma all’attenzione delle Camere, per la definitiva approvazione.

L’assessore Balocco, nella sua risposta, ha confermato come al momento sia in corso di acquisizione il parere della Sovrintendenza e nel mese di febbraio l’Unione Industriale Biellese abbia in programma la trasmissione dello stesso alla Regione per il parere di conformita urbanistica Sulle risorse destinate alla Biella-Novara, invece, per una serie di ragioni, con l’importo stanziato, lo studio già realizzato da Uib è stato evidenziato come oltre alla progettazione dell’elettrificazione della Biella-Novara e alla progettazione di alcuni altri interventi sulla linea, buona parte dei fondi possano essere utilizzati per co-finanziare la soppressione dei passaggi a livello. Spiega Barazzotto: «Per quanto riguarda la linea Biella-Novara si segnala che dallo studio presentato dall’Unione Industriale di Biella è emerso che la linea avrebbe bisogno di altri interventi di miglioramento, prioritari rispetto all’elettrificazione, 

 Conclude poi Barazzotto nello spiegare la risposta fornita dall’assessore: «Per la realizzazione di queste opere, inoltre, l’Assessorato ai Trasporti della Regione Piemonte, nell’ambito del progetto di soppressione dei passaggi a livello sulle linee regionali, ha già previsto all’interno del proprio bilancio un cofinanziamento alla realizzazione delle stesse

Attualità #Politica #Società

PIU’ EUROPA, PIU’ POLITICA, PIU’ IMPRESA

In vista delle elezioni europee il gruppo +Europa Biella ha organizzato una tavola rotonda lunedì prossimo 28 gennaio alle ore 18 presso l’Agora Palace Hotel di Via Lamarmora sul tema dei distretti industriali, della loro storia prima e dopo l’unione europea e delle libertà che oggi permettono di fare impresa.. Parteciperanno Jacopo Iacoboni, giornalista de “La Stampa”, attento osservatore dei cambiamenti della vita politica e industriale italiana Stephan Elsner, Direttore Generale di Bon Prix, multinazionale tedesca che nel nostro territorio ha trovato casa e che si muove da sempre sui mercati globali. Matteo Stoppa, ricercatore IoT & wearable Tech, fondatore e CTO di Sherlock srl Benedetto Della Vedova, ex sottosegretario agli Affari Esteri e candidato alla Segreteria di +Europa

L’appuntamento sarà moderato da Giuseppe Rasolo, giornalista televisivo biellese, che avrà il compito di guidare la serata e coinvolgere relatori e pubblico in un dibattito su temi che, per il nostro territorio, sono fondamentali.

Il distretto industriale tessile, infatti, ha saputo uscire dalla crisi degli anni scorsi grazie alla qualità dei propri prodotti, ma anche e soprattuto grazie alla capacità di aggredire mercati stranieri e imporre i propri marchi a livello globale. E proprio del mondo prima dell’Unione Europea e di quello odierno si vuole parlare per capire come, la libertà di circolazione di persone e merci, abbia permesso di far crescere i distretti e sostenere occupazione e sviluppo. L’Europa rappresenta, ancora oggi, il primo mercato mondiale, con oltre 300 milioni di consumatori. Il ruolo del vecchio continente non deve essere solo quello di spettatore passivo nella sfida Usa – Cina, ma deve essere il cuore propositivo dello sviluppo futuro, soprattuto nell’area del Mediterraneo; l’Africa è il mercato di domani, il Paese che crescerà a doppia cifra nei prossimi 30 anni, e in quel continente si gioca la partita della crescita. Uno dei temi che verranno toccati durante l’incontro sarà, poi, quello della libertà degli individui, in un momento storico dove da più parti si prova a rinnegare quei diritti conquistati con storiche battaglie civili negli anni passati. L’Europa come motore di sviluppo, sociale e industriale: questo il quadro entro cui i relatori porteranno esperienze e storie, per partire da ciò che eravamo ed arrivare a ciò che vorremmo fosse l’Europa di domani.