Attualità #Eventi & Musica

LA FISICA ACUSTICA DOMENICA AL PEROSI

Una storia di filantropia, quella della Carnegie Hall, raccontata nel prossimo incontro del ciclo ZOOM! de “i concerti dell’accademia”. Dal progetto alla messa in vendita, fino alla richiesta di demolizione di quello che negli anni divenne uno dei luoghi più prestigiosi al mondo per la musica classica. Progettata dall’architetto William Burnet Tuthill e costruita dal filantropo Andrew Carnegie nel 1891, lo stesso imprenditore che co-finanziò la costruzione di 2.509 biblioteche negli Stati Uniti, ha tre sale da concerto. A New York l’American dream è anche questo. Arte, cultura e suono! Ma quali sono i segreti della perfetta acustica di teatri immortali come questo? A Paolo Tarizzo il compito di sciogliere ogni dubbio a riguardo. Diplomato in organo con il massimo dei voti, da sempre affascinato dal suono nel suo duplice aspetto artistico e materico ha accostato gli studi musicali a quelli scientifici, conseguendo il dottorato di ricerca in Acustica Fisica dopo una laurea in Ingegneria. Collabora inoltre con il Dipartimento di Musica elettronica di Torino e nella ricerca sperimentale di nuovi linguaggi musicali per l’organo. In questa direzione è attualmente in discussione un progetto di studio con Hans-Ola Ericsson presso il Dipartimento di Organo della McGill University di Montreal. Al pianoforte si esibiranno Chiara Schmidt, Guido Orso Coppin, Lorenzo Mazzola ed ElianaGrasso in un programma incentrato su Chopin e Liszt. Le Polacche, così come le Mazurke e i Notturni, che verranno eseguiti domenica 10 marzo nella Sala da Concerti dell’Accademia, accompagnarono Chopin per tutta la vita. Tra queste si potrà apprezzare il confronto tra la Polacca in la bemolle maggiore op. 53 detta “Eroica” e la Polacca in la bemolle maggiore op. 61. La prima, composta nel 1842 e pubblicata a Lipsia e a Parigi nel 1843 da Schlesinger e poi nel 1845 a Londra, dedicata al banchiere francese Auguste Léo, rappresenta il penultimo lavoro chopiniano del genere. Di quattro anni successiva è invece la seconda, fregiata dallo stesso Chopin con il nome di Polonaise-Fantaisie, una composizione ardita e visionaria. La seconda parte, invece, lascerà spazio a Liszt. A conclusione del programma Eliana Grasso eseguirà Mephisto-Walzer. Trascritto dall’autore per pianoforte a due mani a partire da un passo del Faust di Nikolas Lenau in cui è Mefistofele in persona a suonare con il violino questo diabolico Valzer che alterna momenti demoniaci a motivi sensuali.

Attualità #Società

MARTEDI PROSSIMO AL PEROSI MUSICA E SOLIDARIETA’

Segnatevi la data 15 gennaio presso l’accademia Perosi in Corso del Piazzo. La Fondazione Olly Onlus proseguire la partnership di collaborazione con l’Accademia Perosi con l’organizzazione del Concerto di musica da camera della sezione “Suoni collaterali” dell’Accademia Perosi. Agli allievi della Professoressa Serova che si esibiranno verrà riconosciuta una borsa di studio dalla Fondazione Olly. Il programma prevede musiche di Bruch, Glinka, Fauret, Shostakovich, Prokof’ev e Mozart. Ad eseguire i brani musicali gli allievi: Viola Benaglia (violino), Vittorio Benaglia (viola), Tugce Uçar (viola) e Fabio Napoletano (pianoforte). A seguire brindisi augurale inizio anno con dolcezze. Contributo minimo 10 €. Gratuito per gli Amici della Olly. Per info e/o prenotazioni info@fondazioneolly.org / 015 8494677

La Fondazione OLLY Onlus prosegue il suo impegno con concretezza e disponibilità per attuare i valori condivisi di solidarietà, salute, integrità, cultura, operosità. Nell’anno scolastico in corso, sono aumentati i progetti nelle scuole di ogni ordine e grado del territorio: dal progetto “Ben–essere a scuola” che promuove il benessere dei ragazzi e la prevenzione del disagio giovanile, al progetto “Uso consapevole dei social”, alla “Peer Education” per la prevenzione del bullismo, alla “Scuola consapevole”, progetto volto a migliorare il confronto e il dialogo tra i diversi attori della scuola: alunni, docenti e genitori.