Attualità #Biella #biellacronaca #Sport #Territorio

PALLACANESTRO BIELLA : MASSIMO ACQUADRO RESPONSABILE MINIBASKET

Pallacanestro Biella annuncia che Massimo Grigatti non sarà il Responsabile del Minibasket rossoblù nella stagione 2019/20. Al suo posto è stato promosso Massimo Acquadro, giovane tecnico da diverse stagioni componente del settore giovanile di Pallacanestro Biella. Grigatti, allenatore benemerito, rimarrà con entusiasmo all’interno del progetto biellese.
Queste le sue parole sul passaggio di consegne: “Dopo 25 anni alla guida del settore Minibasket credo sia arrivato il momento di cambiare. Sono contento che sia Max, un tecnico giovane promettente che conosco da molti anni, a prendere il mio posto per portare avanti questo percorso di crescita. Il nostro Minibasket è sempre stato un fiore all’occhiello della Società e tale deve rimanere. Ringrazio il Club per avermi permesso di ricoprire questo incarico prestigioso per un quarto di secolo e sono strafelice di lasciare spazio a un giovane dandogli questa responsabilità. È stato un mio allievo, sono certo che farà bene. Io continuerò a far parte di questo progetto in qualità di istruttore con l’entusiasmo di un ventenne”.
Non nasconde il suo entusiasmo Max Acquadro, il nuovo Responsabile del Minibasket rossoblù: “Sono entusiasta del nuovo incarico, il coronamento di un percorso che ho iniziato quando avevo 16 anni. È un punto di arrivo importante, ma non è mia intenzione fermarmi qui: vogliamo migliorare il Minibasket in ogni suo aspetto con entusiasmo, cercando di portare ancor più bambini a vedere Pallacanestro Biella non solo come una squadra. Sono carico ed entusiasta di iniziare questa nuova avventura”.
A coach Grigatti vanno i ringraziamenti di tutta la Società per l’eccellente lavoro svolto in questi 25 anni in questa veste, ben sapendo che Pallacanestro Biella potrà trarre ancora vantaggio della sua esperienza anche nel prossimo futuro. A coach Acquadro l’augurio di proseguire nel migliore dei modi un percorso iniziato 25 anni fa che ha portato Pallacanestro Biella a centrare traguardi importanti.

Attualità #Biella #biellacronaca #Economia #In primo piano #Sport #Territorio

RISOLTO IL NODO GESTIONE DEL FORUM CON LO SBLOCCO DI 100 MILA EURO

Con la determina di liquidazione di lunedì 24 giugno, il settore Lavori pubblici-Ufficio sport del Comune di Biella ha sbloccato i fondi a favore di Pallacanestro Biella per la compartecipazione alle spese di gestione del Biella Forum di via Buscaglione, impianto di proprietà comunale. La determina prevede la liquidazione di 100 mila euro Iva compresa.

La convenzione in corso stipulata tra Comune e il club sportivo Pallacanestro Biella è in scadenza alla data del 30 giugno 2019. Per questo motivo il vicesindaco Giacomo Moscarola e gli uffici tecnici competenti hanno invitato i rappresentanti di Pallacanestro Biella per un confronto sul futuro dell’impianto sportivo in programma nella giornata di venerdì.

Il vicesindaco Giacomo Moscarola, anche assessore allo sport, confida di raggiungere in tempi brevi un accordo che possa soddisfare le parti: «In virtù dell’imminente data di scadenza della convenzione in corso urge avviare un dialogo con Pallacanestro Biella per trovare subito una soluzione. Il Biella Forum è un fiore all’occhiello per la nostra città ed è una struttura che dobbiamo impegnarci a valorizzare. Confidiamo con Pallacanestro Biella di poter, in tempi brevi, trovare una formula che possa garantire un futuro all’impianto. Non posso sbilanciarmi sui dettagli, in quanto prima le parti si devono confrontare. Pallacanestro Biella rappresenta un’eccellenza sportiva di questo territorio ed è interesse dell’amministrazione avviare una collaborazione per una gestione a medio-lungo termine».

biellacronaca #In primo piano #Sport

PALLACANESTRO BIELLA : SQUARCINA ASSISTENTE DI GALBIATI

Pallacanestro Biella comunica di aver raggiunto un accordo per l’arrivo in rossoblù di coach Iacopo Squarcina. Attuale assistente della Nazionale Under 14, sarà un tassello fondamentale nello staff tecnico guidato da coach Galbiati.
Classe 1988, Squarcina ha iniziato la sua carriera in panchina alla Kappadue Torino, per poi trasferirsi a Venaria. Nell’estate del 2013 approda alla PMS Moncalieri, società dove rimane per cinque anni. Durante questo quinquennio ha la possibilità di lavorare con tecnici del calibro di Lorenzo Pansa, oltre a compiere un grande salto di qualità personale allenando le formazioni Under 20 e Under 18 della compagine torinese.
Lasciato il Piemonte, tappa fondamentale per la sua crescita, nell’estate del 2018 Squarcina approda a Montegranaro entrando nello staff tecnico di coach Cesare Pancotto con il ruolo di secondo assistente, partecipando all’ottima stagione dei marchigiani. Ora l’approdo a Biella dove ricoprirà il ruolo di assistente di Paolo Galbiati.
È proprio l’Head Coach di Pallacanestro Biella a dargli il benvenuto in rossoblù: ‘Sono molto felice perché conosco Iacopo da molto tempo anche se per vie traverse, ho preso molte informazioni su di lui e ne parlano tutti benissimo. Dal primo incontro è piaciuto a tutti quanti, a me in primis. Ha una grande voglia di lavorare, è un ‘animale da palestra’ affamato e con grandi competenze. Queste caratteristiche ci hanno convinto a puntare su di lui e siamo veramente felici di averlo a bordo. Adesso toccherà a lui ripagare la nostra scelta con tanto lavoro, trasporto e voglia di fare’.

Biella #biellacronaca #Sport #Territorio

E’ GALBIATI IL NUOVO ALLENATORE DI PALLACANESTRO BIELLA

Edilnol Pallacanestro Biella è lieta di annunciare l’ingaggio di Paolo Galbiati come nuovo capo allenatore della prima squadra. Il tecnico lombardo ha firmato un contratto biennale con opzione per la stagione 2021/22.

Galbiati, classe 1984, nasce a Vimercate e inizia la carriera da coach nel 2006 come allenatore del settore giovanile di Bernareggio. Qui lo nota l’Olimpia Milano che decide di puntare su di lui inserendolo nella sua cantera e all’ombra della Madonnina vince lo Scudetto Under 17 nel 2013.

Nel 2017 arriva l’approdo all’Auxilium Torino nello staff tecnico di coach Luca Banchi. A febbraio 2018 diventa head coach dei gialloblù e dopo sole due settimane conquista la Coppa Italia LBA battendo in finale Brescia.

Nel 2018 viene nominato assistente allenatore della Nazionale Under 18, terminando la sua esperienza torinese nel campionato appena concluso.

Il General Manager Nicola Minessi accoglie Paolo nella grande famiglia rossoblù: “Sono estremamente felice di lavorare con un tecnico così bravo, un ragazzo entusiasta con tantissima voglia di fare. Il primo obiettivo che mi ero posto era trovare un allenatore con voglia che sposasse il nostro progetto, posso dire senza timore di smentita che è stato centrato”.

Queste le prime parole di Paolo Galbiati da head coach di Pallacanestro Biella: “Fin da subito ho avuto sensazioni positive. Avevo la fortuna di conoscere già Marco Atripaldi e ora sto imparando a conoscere Nicola. Sono rimasto piacevolmente sorpreso delle persone che circondano questa squadra. È una realtà molto importante che ha grande voglia di fare e un’attenzione ai particolari invidiabile. Non vedo l’ora di iniziare”.

Biella #biellacronaca #Sport #Territorio

BASKET : NELLA PROSSIMA STAGIONE DERBY CON TORINO ?

Confermate le voci riferite ieri sulla possibilità che la città di Torino possa avere una formazione in A2 nella prossima stagione. Per il tramite del direttore generale della Dinamo Sassari Renato Nicolai, già dirigente gialloblù, contatti a questo proposito tra Paolo Terzolo e Stefano Sardara, che intende spostare la società Dinamo Academy da Cagliari, sono stati avviati. Un progetto ambizioso che necessità di molte verifiche, soprattutto sulla risposta dell’imprenditoria locale e la volontà del presidente sassarese di passare la mano dopo un anno di assestamento. Ormai il buco nel bilancio dell’Auxilium di Forni si è dimostrato talmente consistente da aver fatto tramontare qualsiasi ipotesi di intervento e la società andrà verso le scadenze finali del suo destino. A breve, mercoledì 22 alle ore 14:00, gli esiti dei ricorsi sulla penalizzazione del -8 e dell’esclusione dal campionato.

Questo significherebbe un derby Torino – Biella in A2. Non male vero ?

Sport

EDILNOL : IL SALUTO DEI GIOCATORI AL PUBBLICO IN CURVA BARLERA (Video)

Finisce con una sconfitta la stagione di Pallacanestro Biella, ma vince il pubblico e vince la squadra con l’abbraccio finale in curva Barlera

Attualità #Biella #Sport #Territorio

PALLACANESTRO : BIELLA – UDINE 1-1 (Video)

Attualità #Sport

BASKET : DOPO FORNI ALL’AUXILIUM SONO COTTI

L’Assemblea degli azionisti di Auxilium Pallacanestro Torino S.p.a. ha deliberato la ricapitalizzazione della Società sottoscritta dal gruppo di imprenditori e appassionati torinesi coordinati da Paolo Terzolo cui si è aggregato l’imprenditore Dimitry Gerasimenko. La sottoscrizione del capitale sociale, sino al 30 giugno 2019, resta aperta a chiunque desideri partecipare al nuovo progetto. L’Amministrazione della società è affidata, sino al 30 giugno 2019 a Massimo Feira.

Su chi sia Gerasimenko c’è una letteratura piuttosto colorita : è un ex cestita russo, imprenditore proprietario dell’acciaieria Volgogradskij Metallurgiceskij Kombinat ‘Krasnyj Oktiabr’. Nel basket italiano lo si ricorda come proprietario della società sportiva Pallacanestro Cantù.

Le due realtà però ( acciaio e pallacanestro ) sono legate anche da una serie di eventi particolari: Gerasimenko nel dicembre 2016, dopo essere già stato arrestato all’aeroporto di Mosca con l’accusa di avere indebitamente sottratto 5 milioni di euro ai suoi due soci delle sue società di gas, è fermato a Cipro in seguito ad un mandato di cattura emesso dalle Camere penali di Mosca e poi rilasciato per la scelta russa di ritirare la richiesta di estradizione. Da allora non ha più abbandonato Lugano, la città svizzera in cui si era già trasferito da tempo, lasciando alla moglie Irina il ruolo di rappresentarlo a Cantù.

Nell’ottobre 2018 la fabbrica d’acciaio di Volvograd è stata dichiarata fallita con la nomina di un commissario e il blocco dei conti di Gerasimenko. Secondo le agenzie di stampa russe la situazione era diventata molto delicata e che si trattava del quinto fallimento della società. Secondo il governatore di Volvograd, Andrei Bocharov, l’imprenditore stava cercando di trasferire i beni dello stabilimento all’estero con l’aiuto della consociata svizzera Red October International SA e stava programmando robusti licenziamenti. A sua volta Gerasimenko ha indirizzato un comunicato ai ‘cari amici di Pallacanestro Cantù’ in cui parla di ‘esproprio’ della fabbrica russa da parte di ‘alcuni esponenti governativi della regione di Volgograd e della sua Agenzia delle entrate attraverso la formula del fallimento’. E annuncia così di non poter più mantenere la società di basket e di mettere sul mercato la sua partecipazione a costo zero.  A novembre 2018  la squadra cambia anche sponsorizzazione a partire dal match contro i rivali storici dell’ Olimpia Milano. Il cambio determina anche l’adozione di nuovi colori bianco e verde. Nel febbraio 2019, la società sembra essere sul punto di passare di mano e di essere ceduta ad una cordata Italo-americana, ma Gerasimenko dopo aver rifiutato le prime offerte, temporeggia sul da farsi, nonostante la drammatica situazione in cui versa la società e il18 Febbraio 2019, dopo una lunga ed estenuante trattativa, decide finalmente di cedere la società e pertanto, al termine di una giornata convulsa e piena di colpi di scena, alle ore 22.00, presso lo Studio del Notaio Manfredi di Cantù, avviene la tanto sospirata cessione delle azioni della Pallacanestro Cantù S.p.A. che diventa così di proprietà della società ‘Tutti Insieme Cantù S.r.l., rappresentata da Angelo Passeri. Tale evento è di portata storica, sia per la città di Cantù, che per la pallacanestro italiana in generale, in quanto, per la prima volta nella storia, una società di basket professionistico diventa di proprietà di una società puramente di azionariato popolare.

Arrivato Gerasimenko che fine ha fatto Forni ? Per ora semplicemente sembra essere ai margini della oligarchia che gestirà Torino, dopo la sua monarchia assoluta.

Nel frattempo sulle pagine social e sui forum del basket gialloblù sostanzialmente ci si chiede se dalla padella Forni si è passati alla brace Gerasimenko.

Per ora, comunque, la fine della stagione è garantita, ma con questi attori la trama è imprevedibile e come sarà il film ‘Auxilium’ a questo punto non si sa.

A.G.

 

Attualità #Biella #In primo piano #Sport #Territorio

PER BIELLA E’ DOLCE NOVIPIU’ CASALE (Cronaca e Fotogallery)

Esaltante vittoria per un punto di Edilnol Pallacanestro Biella che fa suo il derby con Casale al termine di una partita che non valeva più l’accesso ai play off, messi in cassaforte con l’ultima vittoria, ma che consentono una griglia che vedrà Biella contrapposta ad Udine che giocherà le prime due partite in casa e che poi avrà la trasferta a Biella per le successive (speriamo…) due; in caso di 2 a 2 la bella si farà nella città friulana dove è di casa Antonutti, MVP del match contro Novipiù Casale.

PRIMO TEMPO :

Il primo quarto inzia male con le due triple in apertura di Casale tamponate dal canestro di Saccaggi, ma dopo 3 minuti il parziale è impietoso : 10 a 2 per Casale. Troppo sofisticate le soluzioni personali scelte dai due americani Harrel e, soprattutto, Sims che cerca di farsi perdonare con un gran rimbalzo per il 4 a 10. Ai tavoli della stampa si mormorà che con quella grande azione dovrebbe cambiare l’inerzia della partita, ma così non è. Entra Massone, in campo contemporaneamente con Saccaggi nel tentativo di sparigliare le carte della difesa avversaria, la missione è compiuta con la tripla di Antonutti, ma se in attacco le cose iniziano a funzionare in difesa Edilnol non è solida come in altre occasioni. Dal cilindro di mago Carrea esce solo una tripla di Sims in chiusura di primo quarto e dopo un errore dalla media misura di Antonutti il punteggio è impietosamente 13 a 21 per Casale.

Nel secondo quarto grande confusione sotto canestro, tripla dall’angolino di Casale con Musso per il 24 a 13 , tiro da tre che buca la retina anche di Massone che poi non bissa l’impresa per un nonnulla. Sul 29 a 20 per gli ospiti c’è una grande azione personale di Saccaggi che porta a casa canestro, fallo e tiro supplementare realizzato per il 23 a 29. Sul finale di tenpo Massone raccoglie un rimbalzo e si arriva al meno 6 del 25 a 31 quando mancano 2 minuti, ma poi c’è l’allungo di Casale che azzecca tutti i rimbalzi (Biella nemmeno uno in questa fase). Il tempo si chiude 26 a 37.

SECONDO TEMPO

Biella entra sul rettangolo di gioco trasformata dalle parole negli spogliatoi di Carrea e con un inizio arrembante di Harrel (canestro miracoloso e tripla in sequenza) in un battibaleno è a meno 2. Per pochi centimetri (o millimentri) non erntra il tiro da tre del sorpasso, ma Casale perde il possesso della palla a spicchi senza aver fatto canestro e così a metà del terzo quarto Harrel riesce nell’impresa di portare in vantaggio Biella per 42 a 41. A questo punto la partita si fa nervosa con una serie di sbagli sottocanestro e un fallo antisportivo di Chiarastella. Dalla lunetta è così 42 pari, canestro di Valentini per il 45 di Casale, che sale poi fino ai 49 con Biella a 47, Casale sbaglia due tiri dalla distanza, distanza che invece sorride a Antonutti che con la sua tripla chiude a 50 a 48 il terzo quarto.

Valentini si rifà dell’errore in chiusura terzo quarto con una tripla pesante che porta a 7 minuti dalla fine il punteggio sul 54 a 52 per Casale, Carrea chiama il Time out per ritrovare l’intensità di apertura secondo tempo. Cesana dalla lunetta azzecca solo uno dei due tiri liberi concessi e si arriva al 55 a 52, a questo punto dell’incontro Antonutti indossa il mantello di Superman e volando da una parte all’altra del Forum si carica la squadra sulla spalle con il tiro da tre del pareggio, vanificato da un tiro da tre anche di Casale. L’incontro si fa falloso. A 3 minuti e trenta dalla fine Pinkins prende un fallo e fa canestro per il più 5 di Casale. Saccaggi indovina una tripla, Musso sbaglia il tiro e con il possesso Biella si porta in lunetta con Antonutti che sbaglia il primo, sorride come se nulla fosse a Massone per l’errore e, avendo Paraflù al posto del sangue rimane freddo nel realizzare il secondo : Casale è ancora davanti, ma solo di un punto. Siamo 64 a 65. Mancano 2 minuti alla fine quando Saccaggi non fa il canestro del sorpassso dalla media misura. Tutti sbagliano lo ‘sbagliabile’ Fallo di Casale e i 2 tiri liberi del sorpasso sono, guarda un po’, di Antonutti. A pochi secondi dalla fine possesso Biella con Harrel che quando mancano 6 secondi alla sirena va al tiro, ma la palla a spicchi non entra nel canestro e così Casale alla disperata prova, ma non ce la fa. E’ finale 66 a 65 per Biella.

Andrea Guasco

 

Biella #In primo piano #Live #Sport

IN DIRETTA DAL FORUM BIELLA vs LATINA I COMMENTI FINE PARTITA DALLE 19.30