Attualità #Eventi & Musica

IL RINASCIMENTO A BIELLA CON MAURO NATALE

Giovedì 28 alle 21 presso la Basilica di San Sebastiano Mauro Natale, il curatore della mostra Il Rinascimento a Biella, racconterà come grazie a Sebastiano Ferrero, Biella diventa per una cinquantina d’anni uno snodo importante dell’arte figurativa, aperta a influenze lombarde, sabaude  e francesi. La mostra riporterà a Biella opere oggi in collezioni italiane e straniere, che furono eseguite in città da artisti quali Defendente Ferrari, Gerolamo Giovenone, Bernardino Lanino. Per la prima volta riunite in un inaspettato trittico tre opere di Bernardino dei Conti, pittore prediletto dei francesi: il ritratto di Sebastiano con figli e nipoti e la replica della Vergine delle Rocce di Leonardo. La mostra, inoltre, con documenti originali, audiovisivi e pannelli racconterà la straordinaria carriera politica di Sebastiano, riportando in vita la sua rete di contatti con re, papi e personaggi illustri, e il suo legame con Biella e i feudi limitrofi di Gaglianico, Candelo, Benna e Masserano.

Attualità #Società

UN CONCERTO NATALE SUPERBO CON LA BANDA VERDI E INTRECCI D’ARTE

Si è svolta al Palazzetto dello Sport di Biella la 6° edizione del Concerto di Natale con l’Associazione Musicale Giuseppe Verdi Città di Biella e l’A.S.D. e C. Intrecci d’Arte di Biella, alla presenza della sig.ra Francesca Salivotti Assessore ai servizi sociali e del vice-sindaco sig. Diego Presa del Comune di Biella, davanti ad un numerosissimo pubblico Carlo Serra in modo professionale ha presentato tutti i brani del Concerto e tutte le coreografie della Scuola di Danza.

Spettacolare la performance di Acropole eseguita da Alessandro Mosca Balma che ha aperto il concerto, a seguire ben 17 brani in scaletta alcuni coreografati dagli allievi di Eleonora Prete, Giulia Berghino, Lucia Perri, Stefano Dionisotti, Cinzia Francesa Gherra, Loris Piralli, Stefano Prete, Alessandro Mosca Balma, Barbara Greggio, Marta Oneglio, con esibizioni di danza classica, danza moderna, ballo da sala, hip hop, breakdance, acropole e pattinaggio artistico. Tanti gli applausi per il Maestro Massimo Folli e tutti i componenti della Banda Verdi Città di Biella, per Paola Buzzo presidente della Scuola di danza Intrecci d’Arte e per tutti gli allievi.

Attualità #Territorio

I FESTEGGIAMENTI DEL NATALE A PONDERANO

Dopo il grande successo di pubblico registrato dalla rappresentazione del Canto di Natale di Charles Dickens, messo in scena dalla Compagnia Teatro del Sangro venerdì 14 dicembre, i cittadini di Ponderano hanno potuto assistere ad un’altra iniziativa all’insegna di cultura e condivisione: nella serata di sabato 22 dicembre, presso la Chiesa di San Lorenzo a Ponderano, si è svolto il concerto natalizio tenuto dall’orchestra Ex Novo e dal coro Michael’s Angels. Un evento ad ingresso libero, organizzato dal Comune in collaborazione con l’oratorio San Lorenzo, nel corso del quale si sono esibiti professionisti della musica e artisti d’eccezione.

“abbiamo voluto  festeggiare il Natale nel rispetto delle sue tradizioni e dei suoi valori più autentici, all’insegna del vivere il paese come una grande famiglia che si incontra nei luoghi (come la chiesa o la piazza) in cui la comunità ritrova le sue radici, le sue tradizioni e un senso di profonda condivisione”, commenta così il sindaco Elena Chiorino le iniziative portate a termine nel periodo natalizio e rivolte ai cittadini di Ponderano.

Attualità #Commercio #In primo piano

REGALI DI NATALE TRA TRADIZIONE E TECNOLOGIA

Secondo l’indagine Confcommercio-Format sugli acquisti per i regali di Natale 2018, sarà un Natale sempre più all’insegna del passaggio tra tradizione e innovazione grazie alle nuove abitudini di consumo digitale. Infatti, se da un lato i regali della tradizione si confermano ai primi posti tra le preferenze dei consumatori, come generi alimentari (74,2%), giocattoli (51,1%) e capi di abbigliamento (46,5%), la tendenza 4.0 fa sì che nella lista dei regali entrino anche prodotti come gli e-book, la musica digitale, gli abbonamenti alle piattaforme di streaming e le card digitali. Ma sotto l’albero molti italiani troveranno anche trattamenti di bellezza (37,9%) e biglietti per concerti e spettacoli (32,3%); resistono smartphone, gioielli, giochi elettronici, viaggi; in calo calzature, elettrodomestici e articoli sportivi. Guardando al portafoglio, aumenta sia la spesa media pro capite prevista (171 euro contro i 166 del 2017), sia la percentuale di chi ha messo in preventivo una cifra superiore rispetto a quella dello scorso anno (5,4% contro il 4,8%).  Quanto a luoghi e modalità di acquisto, grande distribuzione (74,1%) e negozi tradizionali (57,7%) si confermano ai primi posti, ma continua l’escalation degli acquisti online che vede sempre più italiani ricorrere al web per effettuare i regali di Natale: quest’anno saranno infatti ben il 50,8% (nel 2009 erano solo il 3,8%); aumentano anche gli acquisti effettuati nei mercatini (19,2% contro il 18,1% dell’anno scorso); la prima metà di dicembre rimane il periodo più gettonato per fare i regali (il 53,9%), ma aumenta la quota di chi preferisce anticipare la ricerca del regalo nel periodo dal 16 al 30 novembre (sono il 22,3% contro il 20,3% del 2017), anche approfittando delle campagne scontistiche come Black Friday e Cyber Monday.

Attualità #Società

GINNASTICA PER ANZIANI A PONDERANO RIPRENDE L’8 GENNAIO

La scorsa settimana, presso il Polivalente di Ponderano, i frequentatori del corso di ginnastica dolce dedicato agli over 60 hanno festeggiato il Natale con un aperitivo a base di bibite e pietanze dolci e salate. Per l’occasione è intervenuto anche il sindaco Elena Chiorino, che ha voluto rivolgere i suoi personali auguri di buon natale a tutti i frequentatori del corso. Dopo la pausa per le festività natalizie, le attività di ginnastica dolce e e risveglio muscolare riprenderanno a partire dall’8 gennaio.

Attualità #Politica

I CONSIGLIERI DI LISTA CIVICA E BUONGIORNO BIELLA INCONTRANO I CITTADINI IN VIA ITALIA

I gruppi consiliari del Comune di Biella Lista Civica Biellese e Buongiorno Biella oggi pomeriggio dalle 16 alle 18.30 augureranno Buone Feste ai cittadini di Biella in via Italia ( postazione gazebo inizio via Italia altezza sede Banca Sella ).

Attualità #Biella #Società

L’AMAREZZA DI UN LETTORE SUL CASO DEL FORNO CREMATORIO

Riceviamo e pubblichiamo:

Buon Natale anche ai Ravetti, Buon Natale! Si! Buon Natale anche a voi e a tutti i vostri familiari e dipendenti.

Un Natale purtroppo per voi e noi non “qualunque” di una famiglia, la vostra, unita anzi molto “riunita” e come tutte le famiglie di questo tipo con fede Cristiana sono certo che nel focolare dimestico celebrerete il Natale in modo sobrio ma con presepe, alberello ed addobbi con luci e lucine e tante palline colorate e una stella lassù che veglia su tutti noi e voi.

Dopo aver appreso della scarcerazione del Sig. Alessandro Ravetti. quanto pare in virtù di un “fatto tecnico” dopo l’ultimo interrogatorio, vorrei augurare a tutti i detenuti e soprattutto a voi un Buon Natale, perché purtroppo per voi anche quest’anno lo passerete in carcere lontano dalle vostre famiglie a differenza del Sig. Ravetti, ma lo farete con molta dignità, quella dignità che certi uomini non hanno e non avranno mai.

A Natale il prezzo di tutti i beni ed anche della libertà di poterli acquistare parrebbero essere molto costosi e ho appreso dei due nuovi indagati e cioè moglie e padre a cui insieme ai figli ed ai propri dipendenti e’ destinata questa lettera.

A Natale, siamo o dovremmo essere tutti più buoni e guardare al futuro con rinnovata speranza perciò non importa se il Sig. Alessandro Ravetti non ha avuto materialmente il tempo di preoccuparsi dei regali aveva altre cose a cui pensare ma ciò nonostante lo farà in questi giorni tenuto conto però che il suo regalo di Natale più grande egli lo ha già ricevuto e contestualmente egli ha fatto un regalo a tutta la sua famiglia che certamente lo ringrazierà e sarà lieta della sua viva presenza durante tutte le festività Natalizie ed ed in particolar modo suo padre, sua moglie e suo fratello che condivideranno con lui come da tradizione ed accade per tutte le famiglie, Ivi compresa la mia, il calore prodotto dell’affetto e dalla più profonda condivisione di intenti, del cibo e di quei momenti e sentimento di umana “fratellanza” e di associazione di intenti per il presente e prossimo futuro.

Che dire, a Natale grandi e piccini si rivolgono al Presepe, al bambin Gesù e sono certo che lo farà anche il Sig.Alessandro Ravetti e tutta la sua famiglia ma purtroppo per me il desiderio ed il regalo più bello che avevo chiesto a Babbo Natale l’hanno scorso non si e’ avverato e mia sorella e’ morta dopo una lunga malattia ed e’ stata a voi affidata per la “cremazione”, la vita come voi ben saprete è’ il regalo più grande che Dio e Babbo Natale possono donarci.

Per il pranzo di Natale in cui avrete modo come tutte le famiglie di condividere il cibo, non so voi ma io avrei pensato a qualcosa di poco ostentato e frugale e vorrei cucinare un tacchino intero cotto al forno e non disossato e condito con spezie che ne facciano risaltare e diano un leggero sapore amaro, pungente ma a chi piace e’ molto gradevole e poi un vino “veritas” ed il dolce (panettone Cervo) e poi il “pacco” anzi i “pacchi” ricevuti e dati frutto di duro ed intenso lavoro, tutti da scoprire perché non si conosce la natura di ciò che è’ contenuto al proprio interno fino a quando non li si aprira’ e non è’ forse bellissimo tutto ciò?

La meraviglia, la scoperta di qualcosa che non si conosce ma che verrà alla luce e stupirà tutti noi, e’ meravigliosa ed io sono in trepidante attesa come un bimbo felice per tutto ciò che accadrà perché converrete con me che è’ pur vero che non ci e’ dato conoscere il nostro destino ma per alcuni di noi però non è’ poi così difficile intuirlo.

Perche’ come dico sempre ai miei figli Babbo Natale esiste ma solo per chi vuole crederci fino infondo e porta i doni solo ai bambini buoni e non ai cattivi perché ai cattivi arriverà come dono solo il carbone, di colore simile alla cenere, indigesto.

Buon Natale a tutti voi, ai buoni, ai cattivi e agli uomini di buona volontà.

Massimo Tescari

Attualità #Commercio #In primo piano

A NATALE NELLA RISTORAZIONE SI LAVORA. AUGURI E BUON APPETITO

Un Natale al lavoro per oltre 500 mila lavoratori della ristorazione e “antispreco”. Queste alcune tra le più importanti evidenze emerse dall’indagine pre-festività condotta dall’Ufficio Studi di Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi in merito ad aperture e presenze al ristorante in occasione del prossimo 25 dicembre. Saranno infatti 85.618 gli esercizi (il 72%) che non abbasseranno le saracinesche il giorno di Natale ma anzi apriranno le porte per accogliere i 4,7 milioni di italiani (-2,9%, in lieve flessione rispetto al 2017) che sceglieranno di trascorrere la festa più importante dell’anno in completo relax spendendo 243 milioni di euro. In flessione invece i pranzi aziendali, una consuetudine considerata in calo da un ristoratore su quattro. Menu più ricchi e “tutto incluso” fanno crescere la spesa, mentre tra i ristoratori si registra una nuova sensibilità ai temi dello spreco alimentare: nonostante il 63,5% dei ristoratori ritenga che il giorno di Natale le pietanze ordinate e non consumate rappresentino un fatto marginale, quasi sette ristoratori su dieci dichiarano di essere attrezzati per dare ai clienti la possibilità di portare a casa anche quel poco che dovesse restare nel piatto. “Questi dati confermano che i ristoranti sono protagonisti nella lotta contro lo spreco alimentare – commenta Giancarlo Deidda, vice presidente Fipe – e restano un punto di riferimento per la convivialità familiare, sia che si tratti di piccole famiglie che di famiglie numerose. Nel primo caso la scelta del ristorante è dettata soprattutto dalla voglia di stare in un ambiente dove c’è gente, nel secondo dal desiderio di rilassarsi non dovendo pensare né alla spesa né alla cucina. Senza trascurare poi che quando si è in tanti ogni famiglia al ristorante paga pe sé”.

Prezzi e menu: parola d’ordine “trasparenza”

Entrando nello specifico dei dati, il Natale 2018 sarà all’insegna del menu all inclusive, sempre più ricco e curato nei minimi particolari, composto circa da sei portate. Il 51,8% dei ristoranti offrirà menu con bevande incluse (rispetto al 44,3% dello scorso anno), mentre solo il 27,8% dei ristoranti continuerà a proporre menu con bevande escluse (percentuale in diminuzione rispetto al 29,5% del 2017). Una politica commerciale che permette ai clienti di conoscere prima la spesa senza sorprese sul conto finale. Una piccola percentuale di ristoratori, il 13,5%, ha previsto delle agevolazioni per grandi gruppi o per i clienti più fidelizzati. Nel 37% dei ristoranti mamme e papà potranno fruire di menu ad hoc per i più piccoli, che costeranno in media la metà rispetto al menu adulti.

Cosa si mangerà in prevalenza a Natale fuoricasa?

Il 67,9% dei menu sarà tradizionale, seguito da un 18,9% di proposte “ricercate”, da un 11,3% di menu solo a base di pesce e, infine da un 9,4% di menu solo a base di carne. Per quanto riguarda i prezzi, per il pranzo di Natale occorreranno in media 30 euro a persona nel 20,9% dei ristoranti e 50 euro nel 51,2% degli esercizi. Dunque in sette ristoranti su dieci per il pranzo di Natale si spendono mediamente poco più di 40 euro.

Disabilità, sulla ristorazione “senza barriere” c’è ancora da lavorare

Secondo l’indagine dell’Ufficio Studi Fipe sono ancora pochi i ristoranti che si sono attrezzati per agevolare le persone con disabilità nell’effettuare le ordinazioni: solo il 9,8% degli esercizi usa infatti dei menu appositi, in particolare il 2% dispone di menu in alfabeto braille e il 7,8% di un menu vocale.

Attualità #Circondario #Eventi & Musica #Società

L’ORCHESTRA EX_NOVO SUONA PER IL NATALE DI PONDERANO

Proseguono nel migliore dei modi le iniziative natalizie promosse dal Comune di Ponderano, dopo l’accensione delle luminarie, l’installazione dell’albero e del presepe ed il successo registrato dalla rappresentazione del “Canto di Natale” di Dickems nella serata di venerdì 14 dicembre.

“Un appuntamento immancabile, un evento di grande interesse, soprattutto per il grande livello dei musicisti che si esibiranno”, commenta così Marco Gardiolo, assessore allo sport e alle manifestazioni, il concerto in programma sabato 22 dicembre, alle ore 21.00, presso la Chiesa di San Lorenzo di Ponderano.

La serata, organizzata dal Comune in collaborazione con l’Oratorio San Lorenzo, vedrà esibirsi in un crescendo emozionante l’Orchestra Ex_Novo (che unisce in un unico gruppo professionisti e giovani talentuosi specializzati nell’esecuzione di brani di musica classica) accompagnata dalle voci del Coro Michael’s Angels (gruppo vocale impegnato nella tutela del patrimonio musicale italiano e nel coinvolgimento dei cittadini in un’ottica di educazione alla musica).

“Siamo orgogliosi di poter ospitare musicisti di tale livello sul territorio di Ponderano”, ha concluso Marco Gardiolo “Questo concerto, insieme a quello che sarà eseguito dalla Banda G. Rossini di Ponderano il 27 dicembre prossimo, rappresentano eventi di grande rilevanza culturale che mi auguro coinvolgeranno ed entusiasmeranno l’intera cittadinanza”.

Biella #Sport

ASD BI ROLLER, LA FESTA DI NATALE È SUI PATTINI

L’associazione sportiva festeggia il Natale, sabato 22 dicembre, con un Open Day rivolto a tutti, curiosi ed appassionati.

Chi frequenta i corsi, chi fa le gare, ma anche i genitori, gli amici e quelli che vogliono provare a pattinare. ASD Bi Roller invita tutti a partecipare alla giornata “sulle rotelle” in programma sabato 22 dicembre.

Al mattino, dalle 10 alle 13, l’appuntamento è alla palestra di San Cassiano a Biella per giochi e divertimento insieme; nel pomeriggio la festa prosegue alla pista del ghiaccio in piazza Duomo dove i ragazzi dell’agonismo saranno a disposizione per insegnare a pattinare anche sul ghiaccio. Chiude la giornata la cena sociale di Natale alla Pinseria di Alice Castello.

Per info e prenotazioni tel. 320 6134803.