Attualità #Cultura #Economia

FINANZIAMENTI 4.0 ALLE IMPRESE UN INCONTRO IN CCIAA

La Camera di Commercio di Biella e Vercelli, in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, Finpiemonte, Agenzia delle Entrate, Unioncamere Piemonte e l’Enterprise Europe Network, organizza per il prossimo 30 maggio un evento incentrato sui nuovi finanziamenti per le micro, piccole e medie imprese e sui servizi digitali a favore delle aziende di tutti i settori economici.

L’incontro, dal titolo “Finanziamenti per l’Impresa 4.0 – Il Piano Nazionale Impresa 4.0 ed i servizi della Camera di Commercio per la digitalizzazione delle PMI”, si terrà nella sede camerale di Vercelli, con inizio alle ore 10. Molti saranno i temi trattati nell’arco della mattinata: dai risultati e le novità del Piano Nazionale Impresa 4.0 alle informazioni sullo sportello MISE, dalle agevolazioni fiscali alle misure regionali a sostegno delle innovazioni delle PMI, fino alla presentazione del premio Chiave a Stella. Inoltre, verranno presentati i vari servizi del Punto Impresa Digitale (PID) e il nuovo bando voucher digitali della Camera di Commercio per gli investimenti in consulenza, formazione e tecnologie 4.0. I relatori della mattinata saranno Gianpiero Masera, Segretario Generale della Camera di Commercio di Biella e Vercelli; Stefano Fricano, Direzione generale Politica Industriale, Competitività e PMI del MISE; Silvia Bruschieri e Giorgio Rizzi, Sportello MISE Piemonte Valle d’Aosta; Bernardo Maronero, Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale del Piemonte;  Gianfranco Di Salvo, Finpiemonte; Maria Paola Cometti, responsabile servizio Promozione, Mediazione e Sviluppo nuovi servizi della CCIAA di Biella e Vercelli, e Lorenzo Gianotti, Presidente del premio Chiave a Stella.

La partecipazione all’incontro è gratuita, previa iscrizione online, utilizzando l’apposito modulo disponibile sul sito della Camera di Commercio www.bv.camcom.gov.it nella sezione “Digitalizzazione”.

Attualità #Cronaca

A GATTINARA UN INCONTRO DI VINO PRELUDIO A VINITALY

Nell’ambito del Progetto di valorizzazione e tutela dei vigneti, è stato programmato un incontro tecnico sulla viticoltura a cura dei Vignaioli Piemontesi. L’appuntamento è per giovedì 4 aprile alle ore 20.30, presso la sala conferenze di villa Paolotti. Relatore sarà il dott. Michele Vigasio, coordinatore regionale di Vignaioli Piemontesi, che illustrerà l’attività tecnica svolta nel 2018 e spiegherà le nuove azioni di difesa integrata della vite per il 2019 e per dare consigli e utili indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Inoltre saranno affrontati argomentazioni di grande interesse come l’emergenza Popilia Japonica e di attualità come la viticoltura sostenibile-bio–integrata-razionale. Nel segno delle buone pratiche agronomiche per il mantenimento delle produzioni vitivinicole di qualità del nostro territorio nel 2016 è nato un sodalizio tra Comune di Gattinara e Vignaioli Piemontesi. Una tappa che marca un risultato importante verso una migliore integrazione tra il sistema della conoscenza e il mondo delle imprese agricole. “Vignaioli Piemontesi” è la più grande organizzazione di produttori vitivinicoli d’Italia, riconosciuta dalla Unione europea e il principale interlocutore delle istituzioni regionali, nazionali e comunitarie per quanto concerne la politica vitivinicola in Piemonte. Il Progetto persegue un metodo partecipativo e di condivisione nell’ottica di favorire l’adozione da parte dei viticoltori di buone pratiche agronomiche. La bontà del risultato finale sarà determinata dalla capacità di testare e verificare i dati raccolti sul campo nei vigneti gattinaresi, per condividere e quindi definire le migliori tecniche di gestione agronomica dei terreni vitati, garantendo, in tal modo, la salvaguardia del territorio senza compromettere il risultato produttivo.

L’incontro di giovedì unisce all’analisi numerica di un comparto rurale, il legame forte che l’attività vitivinicola stringe con il proprio territorio, fatto di valori, storia e bellezza paesaggistica, per questo è importante puntare su una nuova viticoltura, anche attraverso il servizio agronomico specialistico come quello proposto, che apporti ricchezza, valore e qualità a un territorio ricco di potenzialità come il nostro».

Attualità #Cronaca

A SCUOLA DI LEGALITA’ A MOSSO

Incontro con gli studenti della classi 4° e 5° della scuola primaria e della classe 3° della scuola media di Valdilana (BI) frazione Mosso, che ha visto la partecipazione di circa trenta alunni. Argomenti trattati dal Mar. Ca. Marsella Rodolfo, Comandante della Stazione CC Mosso e dal Brig. De Cassan Guido: Bullismo; Cyberbullismo; pericoli della rete; sostanze stupefacenti.

Attualità #Commercio #Economia #In primo piano

FATTURAZIONE ELETTRONICA INCONTRO IN ASCOM IL 19 NOVEMBRE

In vista dell’entrata in vigore della fatturazione elettronica per tutte le imprese, Ascom ha organizzato un incontro aperto ai soci per il prossimo 19 novembre. Dal 1 gennaio le imprese devono adempiere all’obbligo di emissione della fattura elettronica per la cessione di beni e la prestazione di servizi, effettuate tra soggetti residenti, stabili o identificati nel territorio dello stato italiano. La fattura è un documento informatico in formato xml che deve essere firmato digitalmente e trasmesso per via telematica al sistema di interscambio dell’Agenzia dell’Entrate e poi al destinatario.

Le fatture dovranno inoltre essere conservate in un archivio elettronico certificato e gestito da società private, oppure tramite il servizio di conservatoria messo a disposizione dall’Agenzia dell’Entrate. Questa fase di conservazione presenta numerosi vantaggi in termini di costi, innanzitutto di magazzino, in quanto le fatture devono essere conservate per legge per 10 anni, e di  risparmio sui costi di stampa. Inoltre sarà più semplice reperire il documento ed evitare il rischio di distruzione o smarrimento. Discorso a parte per quanto riguarda pubblici esercizi che dovranno adeguare il proprio registratore di cassa prevedendo per quei clienti che lo richiedono, l’emissione della fattura elettronica,  mentre per tutti gli altri continuando ad emettere scontrini o ricevute fiscali. L’appuntamento è per lunedì 19 novembre alle ore 15.30 presso la sede Ascom di Biella in Via Tripoli 1

 

Attualità #Sociale #Società

MEDIAZIONE SUI CONFLITTI FAMILIARI. UN INCONTRO

L’associazione NON SEI SOLA organizza per giovedì 8 Novembre alle ore 18:00 presso la propria sede in via Orfanotrofio 16 a Biella (Sala delle Colonne) un incontro sul tema della mediazione familiare applicata in contesti di violenza domestica. Relatrice della serata sarà la dottoressa Federica Anastasia, psicologa e ricercatrice presso l’università di Trieste, la quale illustrerà il significato della mediazione ed i suoi effetti positivi e negativi. Non è un evento riservato ai soli operatori che si occupano di violenza domestica ma è destinato a tutti coloro che vogliono avere maggiori conoscenze, perché la consapevolezza è il primo passo per scelte adeguate!

Al  termine dell’incontro ci sarà un apericena, per il quale è gradita la conferma mediante mail a nonseisola@gmail.com o tramite messaggio privato sulla pagina facebook dell’associazione Non sei sola- Uscire dal silenzio contro la violenza.

Attualità #Politica

BAU’: PRESIDENTE RAMELLA, NON SAREBBE IL CASO DI UN INCONTRO CON I CINQUE PARLAMENTARI BIELLESI?

Interrogazione del consigliere provinciale Filippo Maria Baù.

Ecco il testo integrale dell’interrogazione di Flippo Maria Baù al presidente della provincia Emanuele Ramella.

Premessa. Le elezioni politiche tenutesi lo scorso 4 marzo hanno visto l’elezione di ben 5 politici biellesi;
– i Parlamentari biellesi insediatisi da ormai oltre tre mesi rappresentano ben quattro formazioni
diverse;
– i profondi problemi che attanagliano da tempo il Biellese e che vivono i Biellesi sono ben noti;
– l’azione svolta dai precedenti rappresentanti politici Biellesi sui recenti Governi passati non sono evidentemente stati significativi poiché non solo non è giunta notizia dell’adozione di alcun
provvedimento auspicato dal nostro territorio, ma neppure si è registrato alcun interesse “romano” per Biella ed i Biellesi;
– è certamente opportuno per l’Ente, come sono certo sia avvenuto in passato anche se con esiti
modesti, relazionarsi con i Parlamentari in carica;
– risulta a tal proposito che l’On. Andrea Delmastro abbia già incontrato il Presidente della Provincia di Vercelli che aveva con solerzia richiesto un colloquio al Deputato di Fratelli d’Italia;
Interrogazione.
– il Presidente della Provincia di Biella al fine di sapere se non ritenga sia ormai tempo di promuovere un incontro con i Parlamentari Biellesi sia al fine di prospettare loro le criticità e le problematiche con le quali il territorio si misura quotidianamente e confrontarsi sulle possibili soluzioni e sulle azioni necessarie, sia per richiedere loro un ruolo attivo e fattivo nell’interesse della nostra Provincia.

Attualità #Scuola

LA LETTERA DEI RAGAZZI DELL III A LICEO SCIENZE APPLICATE DOPO L’INCONTRO CON LO SCRITTORE CARLO GREPPI

Concluso il progetto “Adotta uno scrittore”. Il nostro incontro con Carlo Greppi al Salone del libro. Questo è il testo integrale che abbiamo deciso di pubblicare.

Il progetto “Adotta uno scrittore” ideato e realizzato dal Salone Internazionale del libro di Torino e dall’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, si è concluso lunedì 14 maggio con il festoso evento finale che ha radunato in Sala Gialla al Lingotto le classi partecipanti e gli scrittori da loro adottati. Biella è stata rappresentata dalla 3A del Liceo delle Scienze Applicate – IIS “Q. Sella” che nel mese di marzo ha adottato lo scrittore e storico Carlo Greppi di cui ha letto il bel romanzo “Bruciare la frontiera”. Greppi è venuto a trovarci nella nostra scuola per tre volte e sono stati tre incontri intensi e interessanti che ci hanno aiutato ad avvicinarci alla lettura e a confrontarci, su temi culturali e di attualità, con un noto autore di narrativa contemporanea.
Lunedì, accompagnati dalla professoressa Chiara Savoia, abbiamo partecipato all’evento che è iniziato alle 12. Sul palco il presidente del Salone Massimo Bray ha salutato gli intervenuti facendo un bilancio entusiasta dell’iniziativa, così come il segretario Nicola Lagioia; quindi gli scrittori, accolti dagli applausi dei ragazzi in platea, uno alla volta, hanno raccontato il loro percorso all’interno del progetto. Gli studenti hanno risposto allo scrittore adottato con un breve scritto, un ringraziamento, una testimonianza.
Anche tra noi e Carlo c’è stato il momento dei ringraziamenti e dei saluti e, come accade tra amici, l’emozione non è mancata.
L’appuntamento si è concluso con la proiezione del documentario di Fabio Ferrero che riassume tutte le adozioni e nel quale ci siamo rivisti durante le ore trascorse in classe con Carlo Greppi. Nel pomeriggio, ancora un giro tra gli stand del Salone, per un acquisto o semplicemente per sfogliare i libri che, dopo questa bellissima esperienza, ci attirano di più!
La classe III A del Liceo delle Scienze Applicate.

Attualità #Commercio #Economia

CAMBIO D’ORARIO PER L’INCONTRO CON I B&B DELLA PROVINCIA

La comunicazione è arrivata dal sindaco di Candelo, Mariella Biollino.
Si comunica spostamento orario per motivi tecnici in merito all’incontro con i B&B della provincia di Biella, molto preoccupati per la bozza nuova legge regionale sull’extralberghiero che verrà ridiscussa a metà maggio dall’apposita commissione regionale.
Saranno presenti, oltre ai B&B del territorio, ATL (Stefano Mosca), i consiglieri regionali Vignale e Barazzotto.
Tutti sono invitati a partecipare.
           Giovedì 3 maggio ore 20.30
           Sala affreschi -via Matteotti 48.
Utilizzare parcheggio  via S. Croce. Si raggiunge arrivando da biella (alla rotonda prendere per il centro paese e poi la seconda a sinistra-segnalata con cartello giallo di P). Da vigliano e da piazza Castello (prendere via cerventi sino alla fine, girare a destra su via s. croce e poi ancora a destra su via S. Ferrero).

Attualità #Commercio

PRIVACY NUOVO REGOLAMENTO UN INCONTRO ORGANIZZATO DA ASCOM

Martedì sera presso i Saloni Biverbanca di Via Carso si è tenuto un incontro informativo rivolto ai soci Ascom sul nuovo Regolamento Ue 2016/679 in materia di Privacy. L’evento realizzato in collaborazione con Confartigianato Biella ha visto la partecipazione di numerose imprese interessate a conoscere più approfonditamente il testo del regolamento e soprattutto a comprendere quali gli step di adeguamento necessari per la propria azienda. Dal prossimo 25 maggio infatti il regolamento sarà direttamente applicato in tutti i Paesi dell’Unione Europea ed andrà a sostituire l’attuale Codice della Privacy (Dlgs 196/2003) oggi vigente in Italia.

Tra le prime attività da svolgere vi è sicuramente la mappatura dei trattamenti di dati personali, per verificare quali dati l’azienda tratti, come e dove vengono conservati, quali siano i ruoli ed i compiti all’interno dell’impresa, se le informative siano adeguate anche in considerazione dei nuovi strumenti di comunicazione utilizzati, come mailing o social media. Importanti sono come sempre le misure di sicurezza che devono essere adeguate al tipo di attività ed ai rischi possibili tra cui  le intrusioni informatiche ed il furto di dati.

Ascom sta predisponendo un servizio di assistenza e consulenza alle imprese specifico su questa tematica: rif. Isabella Novaretti Tel. 015/8352742 inovaretti@ascombiella.it

Attualità #Biella #Commercio #Economia #In primo piano

PRIVACY: CON IL NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO PESANTI SANZIONI

Giro di vite sul trattamento dei dati personali.

 

Si e’ svolto ieri sera, nel Salone Biverbanca di Via Carso 15, l’incontro organizzato da CONFARTIGIANATO e ASCOM finalizzato ad approfondire le nuove norme in materia di Privacy.

A 19 anni (era l’8 maggio 1997) dalla prima Legge sul trattamento dei dati personali, il 25 Maggio prossimo entrera’ in vigore il Regolamento UE n. 2016/679 che pone nuovi, categorici paletti a chiunque entri in contatto con i dati sensibili di privati e aziende.

 

Un “giro di vite” importante che obblighera’ tutti, privati ed aziende, ad una maggiore responsabilita’ qualora si venga in contatto con le informazioni che riguardano la sfera personale di terzi: non solo gli aspetti puramente anagrafici ma anche (e soprattutto) quelli legati allo stato di salute, all’ appartenenza politica e sindacale, agli orientamenti sessuali e regiosi, alle proprie preferenze.

 

Nessuno escluso, dal piccolo professionista alla grande Multinazionale, dovranno adeguarsi attraverso un’ autovalutazione (per i casi piu’ semplici) fino ad arrivare a piu’ articolati piani di impatto per Aziende maggiormente strutturate.

 

Pesanti le sanzioni previste per chi non rispettera’ il regolamento violando la privacy con sanzioni amministrative che possono arrivare , nei casi ovviamente piu’ gravi, fino a 20.000.000 di euro o, addirittura, il 4% del fatturato mondiale.

 

Le due Associazioni di Categoria sono al lavoro da mesi  per fornire, agli associati, sportelli dedicati all’espletamento degli obblighi previsti dal Regolamento.