Montagna #Sport

CORSA IN MONTAGNA, CIRCUITO 3C – LE CLASSIFICHE FINALI

L’altra sera a Palazzo Gromo Losa si sono svolte le premiazioni.

Sono state rese note le classifiche finali del circuito. 750 atleti partecipanti alle tre gare, 46 invece coloro che hanno disputato tutte e tre le corse in montagna. “Sicuramente un incremente c’è stato -commentano gli organizzatori- e per questo siamo tutti molto soddisfatti”. L’obiettivo di far conoscere i territori è stato centrato. Adesso aspettiamo la seconda edizione nel 2019. Vincitore assoluto e il giovane ex azzurro juniores, Massimo Farcoz tornato dopo un anno molto travagliato fisicamente a conquistare vittorie importanti. Ora la speranza è di ritornare a vederlo indossare la maglietta italiana. Bene gli atleti di casa nostra con Enzo Mersi in seconda posizione mentre in campo femminile buon quarto posto per Marcella Belletti. Molto rammaricata è invece Barbara Cravello (nella foto durante la premiazione di Farcoz) che è rimasta in lotta per le prime due gare nelle posizioni da podio. Proprio nell’ultima fatica l’atleta del Gsa Pollone si è dovuta arrendere ad un problema fisico.

Classifica maschile
1° Massimo Farcoz (Pont St. Martin) 6.14.22, 2° Enzo Mersi (Atl. Monterosa) 6.33.41, 3° Silvio Balzaretti (Atl. Monterosa) 7.00.19, 4° Emanuele Coda (Pont St. Martin) 7.03.03, 5° Leandro Marcoz (Pont St. Martin) 7.29.01, 6° Ettore Champetravy (Atl. Monterosa) 7.31.25, 7° Guido Gardini (Biella Running) 7.43.28, 8° Fulvio Bertodo (Pont St. Martin) 7.52.34, 9° Giancarlo Costa (Atl. Monterosa) 8.02.20, 10° Diego Faedo (Splendor Cossato) 8.10.18, 11° Valter Galisse (Atl. Monterosa) 8.24.02, 12° Daniele Fantin (Biella Running) 8.29.12, 13° Alberto Bressan (Atl. Monterosa) 8.33.44, 14° Fabio Clerico (Amici Del Mombarone) 8.47.22, 15° Marco Casotto (Gaglianico 74) 9.07.28, 16° Antonio Lebole (Gaglianico 74) 9.12.24, 17° Emilio Angelo Fiore (Castlerun) 9.13.57, 18° Danilo Foglia (Atl. Monterosa) 9.21.16, 19° Ezio Leonino (Pont St. Martin) 9.33.47, 20° Luca Borgesio (Atl. Monterosa) 9.35.42, 21° Stefano Gremmo (Gaglianico 74) 9.37.44, 22° Emiliano Testa (Sport & Natura) 9.41.53, 23° Bernardino Fontana (Atl. Monterosa) 8.20.51, 24° Paolo Rondi (Zegna Trivero) 8.20.57, 25° Maurizio Battuello (Pont St. Martin) 8.29.20, 26° Davide Micheletti (Gsa Pollone) 8.29.55, 27° Tiziano Ronzani (Gaglianico 74) 8.47.47, 28° Luca Pianoforte (Gsa Pollone) 8.59.34, 29° Adriano Zordan (Gsa Pollone) 9.06.16, 30° Andrea Settilio (Gsa Pollone) 9.12.01, 31° Marco Bardelle (Gsa Pollone) 9.24.23, 32° Italo Carlo Deiro (Pont St. Martin) 10.02.14, 33° Paolo Boggio (Gsa Pollone) 10.08.45, 34° Massimo Bracco (Gaglianico 74) 11.08.57.

Classifica femminile
1ª Katarzyna Kuzminska (Atl Canavesana) 7.25.26, 2ª Giorgia Ganis (Pont St. Martin) 8.36.14, 3ª Carla Young (Valchiusella) 8.57.05, 4ª Marcella Belletti (Esprit Fitness Biella) 9.13.33, 5ª Alessia Gariazzo (Biella Running) 9.24.38, 6ª Silvia Szego (Atletica Vercelli 78) 9.51.43, 7ª Anna Biasin (Runcard) 7.56.01, 8ª Cristina Benedetto (Podistica Leinì) 8.32.17, 9ª Elena Miotello (Gaglianico 74) 8.45.04, 10ª Loretta Baldissero (Atl. Monterosa) 9.00.22, 11ª Monica Alessandra Perardi (Pont St. Martin) 9.27.40, 12ª Chendi Stefania Balangero (Gs Donato) 11.08.57.

NB: dal 23° posto maschile e dal 7° posto femminile il tempo è minore dei precedenti in quanto si tratta di atleti che, causa maltempo, sono stati fermati dagli organizzatori ad un cancello intermedio della Ivrea-Mombarone.

f.f.

Attualità #Sport

A PALAZZO GROMO LOSA LA PREMIAZIONE DEL CIRCUITO 3C E L’OMAGGIO AL TOR DES GEANTS

L’evento organizzato dal Gsa  Pollone si terrà venerdì 19 ottobre alle 21 a Biella Piazzo. Al trittico hanno partecipato 760 atleti, un numero importante per le corse in montagna.

Venerdì 19 ottobre alle ore 21 a palazzo Gromo Losa a Biella Piazzo si svolgerà la premiazione del neo circuito 3C di corsa in montagna con un’appendice al Tor De Geants 2018 al quale hanno partecipato 22 biellesi.

3C sta ad indicare le tre cime coinvolte durante le tre competizioni infatti il nuovo trittico si è svolto questa estate, da luglio a settembre, comprendo tre skyrace: Biella -Monte Camino, Pont Saint Martin- Mont Crabun, Ivrea- Mombarone. La competizione è stata battezzata proprio dalla Biella Monte Camino (BMC), il 1° luglio come prima tappa del circuito. A seguire il 29 luglio con Pont Saint Martin Mont Crabun e il 16 settembre con Ivrea Mombarone.

L’idea è nata da tre associazioni sportive: Gruppo Sportivo Alpini Pollone (GSA Pollone), A.P.D. Pont Saint Martin e A.P.D. e Amici del Mombarone con l’intento di valorizzare il territorio.  Infatti, oltre alle premiazioni in denaro (per 1° classificato 350 euro, 2° classificato 250 euro 3° classificato 150 euro per le categorie maschile e femminile) verranno anche omaggiati premi in prodotti tipici dei tre territori ai partecipanti. Tre società dislocate in tre realtà differenti e unite insieme per valorizzare e cercare di portare indotto ognuna al proprio territorio.

Quest’anno la skyrace BMC (Biella Monte Camino), organizzata dal GSA Pollone, ha registrato un incremento notevole sia di partecipanti con nomi importanti anche a livello internazionale, sia di pubblico. E a seguire numeri apprezzabili hanno toccato anche le altre due competizioni. Quindi si è potuto constare un forte interesse verso questo neo trittico con un totale di  760 partecipanti.

La serata si svolgerà in due parti: la prima specifica sul circuito 3C con un flashback iniziale delle tre gare per ripercorrere i 55,70 km con 6.459 metri di dislivello e poi la premiazione vera e propria dei concorrenti.

A seguire un omaggio al Tor Des Geants appena concluso con interviste ai partecipanti.

Alla serata parteciperanno le istituzioni dei tre territori e sarà moderata dal giornalista, Fulvio Feraboli. L’ingresso sarà libero e gratuito per tutti gli interessati.

Per info: www.gsapollone.it

Red BC

Sport #Valle Elvo

PODISMO, GIOVEDI’ IL TROFEO JEAN MARC MOSCA A POLLONE

Entrambe le corse (adulti e bambini) rientrano nella festa patronale di Sant’Eusebio. Gioved’ 13 settembre la non competitiva e sabato 15 settembre il minigiro per ragzzi di età massima 14 anni.

Si svolgerà nelle giornate di giovedì 13 settembre e sabato 15 settembre il trofeo Jean Marc Mosca organizzato dal GSA Pollone, associazione sportiva dilettantistica del gruppo sportivo degli alpini di Pollone (A.S.D. GSA Pollone) specializzata in corsa in montagna.

Il trofeo Jean Marc Mosca è un memorial, giunto alla 19°edizione e nato intorno agli anni 2000, in ricordo dell’amico del GSA Pollone, prematuramente scomparso.

Si svolge in due giornate di settembre: la prima comprende una gara serale non competitiva di 5 km lungo le vie del paese di Pollone ed è rivolta principalmente ad adulti (i minorenni possono partecipare se accompagnati); mentre la seconda giornata prevede un Mini Giro aperto ai bambini e ragazzi da 0 a 14 anni che si contendono le piazze d’onore in un circuito allestito all’ingresso del Parco della Burcina di Pollone.

IL PROGRAMMA

Giovedì 13 settembre 2018

Passeggiata ludico motoria pe le vie di Pollone

Ritrovo: ore 18 Palazzo Municipale, Pollone

Partenza: ore 19.30

Seguirà pasta party all’oratorio di Pollone

partecipazione alla passeggiata + pasta party: 7 €

Solo partecipazione alla passeggiata: 5 €

Solo pasta party: 5 €

MINIGIRO

Sabato 15 settembre 2018

Corsa per bambini e ragazzi dai 0 ai 14 anni

Ritrovo: ore 14.30 p.zza S. Rocco, Pollone

Seguirà ghiotta merenda e premi per tutti

Entrambi gli eventi, che rientrano all’interno della festa patronale di Sant’Eusebio, sono patrocinati dal Comune di Pollone, in collaborazione con la Pro Loco di Pollone e il Gruppo ANA di Pollone. Fornitura ufficiale: Menabrea e Tipografia Botalla.

E’ possibile ottimizzare l’iscrizione alle gare scaricando il modulo dal sito www.gsapollone.it oppure direttamente il giorno della gara.

Per informazioni: www.gsapollone.it gsapollone@yahoo.it Tel. 335.5270314

Montagna #Sport

BIELLA-MONTE CAMINO, IN CIMA SPUNTA LA BANDIERA BRITANNICA

256 gli iscritti totali e solo in due non hanno ritirato la pettorina. Vince il favoritissimo fuoriclasse Tom Owens. Femminile nel segno di Kuzminska. Mersi terzo, Cravello seconda femminile.

Reduce dall’Alagna-Capanna Margherita di sette giorni fa, il britannico Tom Owens vince la 18^ edizione della classica biellese Biella-Monte Camino, corsa in montagna di 23 chilometri. “E’ un bellissimo percorso, favoloso quando arrivi in cima e riuscire a vedere il Monte Rosa”. Le parole di Owen a termine gara suonano musica per il biellese, le montagne non sono solo apprezzate da chi le conosce e le visita abitualmente ma da un atleta di fama internazionale. Il britannico conquista il Monte Camino in 2h20’15 davanti alla stellina azzurra Massimo Farcoz (Pont Saint Martin) che chiude la sua fatica in 2h26”19. Gradino più basso del podio per il plurivincitore del must biellese, Enzo Mersi (Atl. Monterosa) che termina la gara in 2h29’29”. Katharzina Kuzminska (Atl. Canavesana) vince il femminile terminando 10^ assoluta della classifica in 2h47’30”. Secondo posto per Barbara Cravello (Gsa Pollone) 3h05’23” davanti a Christiane Nex (Sandro Cavesi) 3h06’19” per lei. In classifica il quarto posto se lo aggiudica Emanuele Coda (Pont Sain Martin) 2h41’02” davanti a Emanuele Falla (Valsusa Running) 2h41’28”, sesto Silvio Balzaretti (Atl. Monterosa) 2h43’07”, ottavo Maurizio Mora (Atl. Verbano) 2h43’10”, nono Stefano Radaelli (Valetudo Serim) 2h43’45”, nono Fabio Di Giacomo (Runners Valbossa) 2h45’50”. In campo femminile dietro al trio Kuzminska, Cravello e Nex troviamo appena sotto il podio Giorgia Ganis (Pont Saint Martin) 3h15’07”, quinta Marcella Belletti (Esprit Fitness) 3h18’06”, sesta Carla Young (Valchiusella) 3h 18’55”, settima Anna Biasin (3h 26’15”, ottava Alessia Gariazzo (Biella Running) 3h 29’47”, nona Denise pallavicini (Podistica Torino) 3h 32′ 49”, decimaSilva Szego (Vercelli 78) 3h 42’30”, undicesima Alessia Canepa (Gaglianico 74) 3h 46’00”, dodicesima Sara baratto (Vtv Abbiategrasso) 3h 47’06”. Edizione da 254 partenti quella di stamattina alla Biella Monte Camino organizzata dal Gsa Pollone. Alle 7,30 tutti gli atleti, nel piazzale della provincia, pronti al riscaldamento anche se la giornata promette caldo anche sui 2200 metri do’è posizionato il nastro di arrivo. Grandi nomi per un’edizione, la prima del trittico 3C, a partire dal britannico Tom Owen atleta britannico dell’élite internazionale delle skyrace a Lisa Borzani vincitrice del Tor des Geants 2016 e 2017 e argento negli anni 2014 e 2015 e azzurra agli ultimi campionati del Mondo di trail in Spagna. Una grande scalatrice. All’ultimo momento, non erano presenti nella lista delle pre iscrizioni on line, notiamo al via la vincitrice della scorsa edizione, Chiara Giovando e la seconda classificata nel 2017 Katharzina Kuzminska. Scaldano i motorini delle gambe anche Silvio Balzaretti, recente oro a squadre al Mondiale Master ricorsa in montagna, Enzo Mersi plurivincitore della gara e recentemente bronzo “in trasferta” alla Super Maratona dell’Etna, Barbara Cravello quest’anno in ottima forma dopo le vittoria di Fenis e Vertical di Mosso. Insomma per gli appassionati di corsa in montagna un’edizione che promette battaglie sui sentieri, sul tratto del vecchio trenino, sull’ultima imponente salita che dal rifugio Savoia porta all’arrivo in cima al monte Camino. Tutti arruolati con le Funivie Oropa che hanno messo a disposizione 50 buoni sconto e l’organizzazione che ha ripulito il percorso nei giorni scorsi anche superando alcuni problemi tecnici come una grossa pianta caduta sui binari del vecchio trenino tagliata e spostata solo venerdì in serata. Nel prossimo articolo tutte le classifiche e la fotogallery.

Fulvio Feraboli

Montagna #Sport

LA BIELLA-MONTE CAMINO E’ VECCHIO TRENINO, PASCOLI, RUSCELLI, MONTAGNA

Il fascino discreto del biellese. Novità: 1° tappa del nuovo  Circuito 3 C. Skyrace con gara competitiva e percorso breve non competitivo.

-9 giorni al must del cicuito skyrace. Grandi novità domenica 1°luglio per l’edizione numero 18 della skyrace BMC Biella Monte Camino, memorial fratelli Marco e Paolo Cavagnetto, gara competitiva organizzata dal GSA Pollone di 23 km con 2.000 m. di dislivello positivo, che è ormai diventata un must del circuito skyrace locale e non solo.

Quest’anno la BMC sarà la prima tappa del nuovo circuito 3C. Il nuovo trittico 3C che comprende tre competizioni skyrace: Biella Monte Camino, Pont-Saint-Martin Mont Crabun, Ivrea Mombarone per un totale di Km. 55,70 e 6.459 metri di dislivello positivo. La competizione verrà battezzata proprio dalla Biella Monte Camino (BMC) il 1° luglio. A seguire il 29 luglio con Pont-Saint-Martin Mont Crabun e il 16 settembre con Ivrea Mombarone.

L’idea è nata da tre associazioni sportive: Gruppo Sportivo Alpini Pollone, A.P.D. Pont Saint Martin e A.P.D. Amici del Mombarone con l’intento di valorizzare i territori.  Infatti, oltre alle premiazioni in denaro (per 1° classificato 350 euro, 2° classificato 250 e 3° classificato 150, per le categorie maschile e femminile). Tutti gli atleti riceveranno un premio in prodotti dei vari territori.

Altra novità della 18° edizione sarà il percorso che prevede un passaggio obbligatorio dal centro della città sino al Monte Camino. La BMC ha lo scopo di valorizzare il territorio biellese attraverso la scoperta di percorsi insoliti e affascinanti, come ripercorrere un tratto del tragitto, poco conosciuto, del vecchio trenino che, dal 1911 al 1958, transitava da Biella ad Oropa passando in mezzo al verde.

Il percorso della BMC prevede la vista di un paesaggio diversificato. Partendo dal centro della città verso i paesini della parte alta del Biellese, per poi entrare nel vivo dei boschi ed arrivare ai paesaggi di montagna immersi tra prati, pascoli e alpeggi attraversando torrenti e ruscelli, per poi raggiungere la cima del monte.

La gara è stimolante ed emozionante allo stesso tempo, conta esperienza e capacità di dosare le forze lungo tutto il percorso. Dopo una prima parte più percorribile gli atleti arrivano ad Oropa dove inizia la salita vera e propria: questa seconda parte, sino all’arrivo a 2.391 m. del Monte Camino, risulta essere la più decisiva per la vittoria della competizione.

Inoltre per chi volesse in forma amatoriale percorrere l’ultimo affascinante tratto della gara, da poche edizioni si è affiancata alla gara competitiva quella non competitiva per atleti non agonistici che prevede un percorso più breve: da Oropa al Rifugio Rosazza, gara di 4,5 km e 600 m. di dislivello.

Negli ultimi anni la BMC ha avuto una crescita considerevole del numero di partecipanti passando dai 120 nelle prime edizioni a circa 300 nelle ultime, che per una gara di corsa in montagna è sicuramente un numero interessante. Gli atleti provengono ormai da tutte le province del nord dell’Italia e alcuni anche dall’estero (Francia, Belgio, Germania, Spagna, Svizzera). Vi hanno partecipato anche atleti di rilievo internazionale quali Jean Pellissier, Roberto Porro, Corinne Favre, Dachhiri Dawa Sherpa, Cecilia Mora, Davide Milesi.

La BMC è affiliata a CSEN outdoor e FSA skyrunner patrocinata dal Comune di Biella e dal Comune di Pollone, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e delle Funivie di Oropa, i top sponsor sono Tintoria e finissaggio 2000 e Novalfa Group invece i fornitori ufficiali sono Menabrea, Bandavej, Botalla formaggi, Gabba salumi, Dolce Bon, Tipografia Botalla e Scott.

Le iscrizioni sono aperte, per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito: www.gsapollone.it

In primo piano #Sport

MARATOMA, VINCONO QUAZZOLA E LARA GIARDINO, ECCO LE CLASSIFICHE COMPLETE

A Pollone grande giornata di sport ieri pomeriggio con la terza edizione della Maratona. In serata Gran Galà dello Sport Biellese.

Terza edizione della Maratona con 321 atleti iscritti alla gara di ieri pomeriggio alle 17,30. 7 km di corsa in un contesto assolutamente da invidia. 260 atleti arrivati dei quali 98 donne e 162 uomini. Ha vinto Italo Quazzola davanti a Francesco Carrera e Emanuele Ladetto mentre in campo femminile Lara Giardino ha preceduto Cecilia Corniati e Daniela Ramella. La festa è continuata poi con l’ottima cena di specialità biellesi e non. In serata il Gran Galà dello Sport Biellese intrattenuto da una splendida performance di Paolo Mosca, assessore del comune di Pollone da sempre appassionato di sport. Tra gli altri sono intervenuti il Carabiniere Forestale Betty Perrone, argento alle Olimpiadi di Atlanta nella Marcia, l’ex ciclista professionista Denis Lunghi, l’ex nuotatrice Barbara Valsecchi, Alberto Monticone e Gigi Pellizzari. Le storie degli atleti rivissute con immagini toccanti e gloriose con il contorno di tanti applausi.

A seguire l’ordine di arrivo che comprende tutti i runners e i camminatori che hanno tagliato il traguardo, anche se non tesserati.

ORDINE DI ARRIVO FEMMINILE
1ª Lara Giardino 31.32, 2ª Cecilia Corniati 34.40, 3ª Daniela Ramella 35.32, 4ª Ludovica Boetto 36.09, 5ª Alfa Dtallo 36.26, 6ª Tiziana Borri 36.55, 7ª Barbara Valsecchi 37.16, 8ª Elena Bonino 39.02, 9ª Elena Benigni 39.09, 10ª Chiara Minetto 39.20, 11ª Elena Miotello 39.37, 12ª Kirsi Burzio 39.41, 13ª Milena Fumero 40.40, 14ª Chiara Clerico 41.55, 15ª Raffaella Casasola 41.57, 16ª Simona Tessarolo 42.15, 17ª Stefania Campitelli 42.18, 18ª Valentina Boffa Roculo 42.45, 19ª Carla Renoglio 43.13, 20ª Aurora Pillepich 44.11, 21ª Elena Ferraris 45.08, 22ª Sabrina Martelli 45.09, 23ª Emanuela Zerbetto 45.18, 24ª Orietta Chiocchetti 45.54, 25ª Arianna Olivetti 45.56, 26ª Cristina Pari 45.57, 27ª Barbara Ricono Verna 46.12, 28ª Pamela Bertoli 46.53, 29ª Elena Cianini 47.05, 30ª Chiara Deitos 47.17, 31ª Marianna Tonella 47.27, 32ª Martina Ramella Ratin 47.48, 33ª Giulia Schwarzenberg 47.50, 34ª Agnese Ferraro Titin 48.08, 35ª Alessia Sacco 49.19, 36ª Silvia Romeo 50.03, 37ª Emma Fassone 50.06, 38ª Erica Rigotti 50.07, 39ª Silvia Guglielminotti 50.18, 40ª Valeria Fora 50.20, 41ª Laura Maculan 50.39, 42ª Paola Caldera 51.20, 43ª Anna Scoleri 51.30, 44ª Antonella Maffei 52.21, 45ª Roberta Casarotto 53.11, 46ª Giulia Piccinelli 53.31, 47ª Annalisa Colombo 54.01, 48ª Elisa Licata 54.07, 49ª Ingrid Giordano 54.48, 50ª Beatrice Alfisi 55.00, 51ª Paola Ramella Pezza 55.06, 52ª Laureana Deibis 55.09, 53ª Annalisa Antonelli 56.15, 54ª Paola Vallini 56.28, 55ª Simona Abinto 57.23, 56ª Helen Zifiglio 57.30, 57ª Monica Gasparini 58.32, 58ª Matilde Rolfo 58.33, 59ª Paola Fabbri 58.34, 60ª Chiara Bassanese 58.53, 61ª Claudia Bardelle 59.13, 62ª Paola Bozzo 59.13, 63ª Angela Alloisio 59.45, 64ª Laura Mazzucchetti 59.49, 65ª Francesca Ghiardo 1.00.25, 66ª Laura Bressa 1.00.27, 67ª Rita Pellerej 1.00.34, 68ª Patrizia Crestani 1.00.35, 69ª Brigitta Ramella Paia 1.00.39, 70ª Marilina Di Lella 1.00.40, 71ª Silvia Magnani Ghiso’ 1.01.02, 72ª Morgana Costanzo 1.06.34, 73ª Lucia Foglia 1.06.36, 74ª Alice Panizza 1.07.21, 75ª Selin Giovannini 1.11.52, 76ª Irene Giovannini 1.11.53, 77ª Simona Turino 1.13.12, 78ª Sabrina Detomati 1.13.19, 79ª Antonella Cominoli 1.13.58, 80ª Gaia Barbera 1.15.59, 81ª Carola Barbera 1.16.02, 82ª Simona Mora 1.16.08, 83ª Vittoria Schwarzenberg 1.16.38, 84ª Maria Caterina Saporito 1.16.39, 85ª Chiara Lorenzoni 1.16.41, 86ª Delia Giolito 1.19.16, 87ª Lucia Francesca Petitti 1.23.06, 88ª Luisa Padulazzi 1.23.06, 89ª Federica Boschetti 1.23.09, 90ª Giulia Cerei Varale Rolla 1.24.02, 91ª Paola Nejrotti 1.24.04, 92ª Margherita Piccioni 1.24.06, 93ª Caterina Bullio 1.25.04, 94ª Margherita Borello 1.25.06, 95ª Valeria Motta 1.26.50, 96ª Clelia Pellegatta 1.26.51, 97ª Angela Giardino 1.47.49, 98ª Lucia Boschetti 1.47.50.

ORDINE DI ARRIVO MASCHILE

1° Italo Quazzola 26.36, 2° Francesco Carrera 26.37, 3° Emanuele Ladetto 27.50, 4° Ludovico Sanfilippo 28.46, 5° Matteo Biolcati Rinaldi 29.01, 6° Policarpo Crisci 29.14, 7° Massimo Lanza 30.08, 8° Enrico Alfisi 30.17, 9° Maurizio Brunelli 30.42, 10° Gianluca Finotello 31.05, 11° Franco Mosca Balma 31.07, 12° Oscar Boggian 31.31, 13° Valentino Osiliero 31.34, 14° Fabio Trivero 31.54, 15° Fabrizio Fassone 32.00, 16° Tiziano Valcauda 32.14, 17° Giovanni Bonfante 32.20, 18° Roberto Lazzarotto 32.37, 19° Stefano Gremmo 32.43, 20° Ennio Curelli 32.48, 21° Marco Chiastellaro 33.06, 22° Pietro Sansalone 33.12, 23° Pietro Mosca 33.13, 24° Daniele Chidi 33.44, 25° Leonardo Jon Scotta 34.14, 26° Alessandro Zifiglio 34.32, 27° Vincenzo Bianco 34.33, 28° Sandro Trivero 34.36, 29° Stefano Mercandelli 34.38, 30° Paolo Passaro 34.39, 31° Marco Perona 34.43, 32° Massimo Moretto 35.04, 33° Simone Badone 35.24, 34° Giovanni Gallo 35.26, 35° Marco Pirotta 35.43, 36° Fiorino Manerba 35.44, 37° Paolo Miglietti 35.52, 38° Enrico Mersi 36.01, 39° Pier Giorgio Prina Mello 36.07, 40° Giorgio Grosso 36.08, 41° Davide Murdaca 36.16, 42° Davide Basuino 36.21, 43° Marco Siviero 36.24, 44° Andrea Serra 36.38, 45° Luca Pianoforte 36.42, 46° Filippo Neiretti 36.42, 47° Marco Baresi 36.45, 48° Giordano Dona’ 36.47, 49° Lorenzo Quaregna 36.51, 50° Lorenzo Farasin 36.57, 51° Alfredo Alessandro Biliotti 37.06, 52° Nicola Carrera 37.11, 53° Antonio Mosca 37.17, 54° Osvaldo Mattalia 37.27, 55° Luca Dalmasso 37.42, 56° Corrado Trotta 37.56, 57° Donato D’olimpio 38.08, 58° Stefano Farasin 38.09, 59° Gabriele Aprile 38.23, 60° Delfo Sella 38.42, 61° Stefano Santambrogio 38.59, 62° Marzio Montonera 39.04, 63° Fabrizio Picchetto 39.06, 64° Vittorio Mazzia 39.07, 65° Gianluca Gariazzo 39.09, 66° Giulio Mercando 39.09, 67° Stefano Masserano 39.12, 68° Raffaele Destefanis 39.18, 69° Geremia Badone 39.25, 70° Davide Pinna 39.26, 71° Stefano Lazzarini 39.32, 72° Guido Miglio 40.11, 73° Mauro Casarotto 40.17, 74° Stefano Bertoletti 40.20, 75° Matteo Galligani 40.22, 76° Paolo Pionzio 40.25, 77° Paolo Luigi Antoniotti 40.28, 78° Andrea Lucia 40.32, 79° Andrea Favaro 40.49, 80° Davide Boghesan 41.49, 81° Marco Molpen 41.02, 82° Gian Luca Gianusso 41.12, 83° Stefano Frassati 41.25, 84° Stefano Caule 41.34, 85° Mauro Caule 41.35, 86° Mario Secci 41.42, 87° Leo Roffino 41.53, 88° Matteo Lanza 42.19, 89° Matteo Taccola 42.22, 90° Alessandro Cagna 42.45, 91° Efre Braga 42.52, 92° Andrea Quaregna 43.08, 93° Massimo Siviero 43.41, 94° Daniele Da Roit 43.53, 95° Giovanni Liantonio 43.54, 96° Giuseppe Pelle 44.03, 97° Andrea Giaretta 44.21, 98° Diaby Saidi 44.22, 99° Giovanni Zifiglio 44.33, 100° Alberto Grosso 44.33, 101° Riccardo Michelone 44.43, 102° Renato Zacchero 44.51, 103° Roberto Danasino 45.20, 104° Camillo Carelli 45.21, 105° Samuele Parravicini 45.44, 106° Nicolo’ Bonino 45.53, 107° Davide Amisano 46.11, 108° Enrico Merlino 46.49, 109° Paolo Cagna 47.18, 110° Alberto Olivetti 47.20, 111° Giovanni Sari 47.37, 112° Carlo Schwarzenberg 47.52, 113° Andrea Perino 47.57, 114° Giuliano Botalla 48.03, 115° Andrea Tagliabue 48.12, 116° Luca Tiboldo 48.53, 117° Gaetano Superbo 49.15, 118° Roberto Manzoni 49.17, 119° Filippo Cioffi 49.30, 120° Andrea Panizza 49.39, 121° Cesare Alia 49.59, 122° Davide Bonesio 50.01, 123° Matteo Bergantin 50.06, 124° Martino Polpetta 50.07, 125° Pietro Galasso 51.21, 126° Franco Dotti 52.41, 127° Alessandro Ramella Paia 53.26, 128° Francesco Poli 53.29, 129° Stafano Cucco 54.20, 130° Davide Collinetti 55.08, 131° Stefano Astrua 55.47, 132° Roberto Milan 56.26, 133° Paolo Audello 56.53, 134° Luca Boggio 58.34, 135° Giovanni Costanzo 58.36, 136° Angelo Pizzamiglio 59.45, 137° Filippo Sarci 1.00.34, 138° Giorgio Saccagna 1.01.03, 139° Federico Costanzo 1.06.35, 140° Gianmario Foglia Parruccin 1.06.38, 141° Michele Gianusso 1.06.52, 142° Davide Panizza 1.07.22, 143° Ettore Martignani 1.09.49, 144° Marco Simone Ferrara 1.10.27, 145° Moreno Tosetto 1.10.36, 146° Alessandro Tosetto 1.10.37, 147° Simone Lo Iacono 1.11.51, 148° Andrea Pillepich 1.13.15, 149° Marco Barbugian 1.13.21, 150° Stefano Barbera 1.16.09, 151° Carlo Albrito 1.19.15, 152° Shogo Matsui 1.19.17, 153° Roberto Jura 1.24.01, 154° Eugenio Zamperone 1.24.05, 155° Giulio Euro 1.24.07, 156° Leo Galligani 1.24.58, 157° Angelo Penna 1.24.59, 158° Alfredo Bagnasacco 1.25.03, 159° Giuseppe Santambrogio 1.26.48, 160° Flavio Santambrogio 1.26.51, 161° Giancarlo Coda 1.47.59, 162° Paolo Coda 1.48.06 ,

Fulvio Feraboli