Attualità #Biella #Società

BIELLA, IMU CANCELLATO SOTTO I 50 EURO

Sono oltre 900 i casi e molti dei quali riguardano i proprietari di garage.

Niente versamento dell’imposta comunale sugli immobili (Imu e Tasi) per chi avrebbe dovuto pagare meno di 50 euro: è la novità che il consiglio comunale ha introdotto nella seduta di martedì 13 marzo, votando una delibera che modifica il regolamento rendendolo più “amico dei cittadini” rispetto all’esenzione di base prevista dal Ministero. Il provvedimento riguarda soprattutto i co-proprietari di seconde case suddivise tra più eredi o i proprietari di garages. «Si tratta» ha spiegato in aula l’assessore al bilancio Giorgio Gaido «di 904 casi calcolati sul 2017. La cifra si discosterà di poco quest’anno». Per il Comune è un mancato incasso di poca rilevanza ma potrebbe rivelarsi addirittura un risparmio: «Per le imposte» ha aggiunto l’assessore «valgono i criteri di equità ed economicità. Il lavoro richiesto per calcolare una bolletta da meno di 50 euro ha un valore superiore rispetto all’ammontare della bolletta stessa. Senza contare il tempo speso dai cittadini in attese ai Caf o in fila alle Poste o in banca per pagare il dovuto».

L’esenzione quadruplica quella prevista dalla norma nazionale, che prevedeva di cancellare le imposte inferiori a 12,50 euro. Sarà quella invece la soglia sotto la quale saranno aboliti i rimborsi che il Comune deve ai cittadini per errati versamenti in eccesso negli anni precedenti. In questo caso gli uffici restituiranno ai contribuenti qualsiasi somma superiore a 12,40 euro, come stabilito in un emendamento proposto dalla commissione finanze e approvato all’unanimità dall’aula, così come ha ottenuto solo voti favorevoli la delibera.

Cronaca #In primo piano

E’ STATO UN INFARTO AD UCCIDERE IL COSSATESE TROVATO MORTO NEL GARAGE

La vittima  si chiama Sergio Marcia di 39 anni.
A scoprire il cadavere, alle 5,30 di ieri mattina, è stato il proprietario 33enne residente a Cossato di origine romena, che stava recuperando l’auto per andare al lavoro. Intervenuti i carabinieri in via Martiri della Libertà, l’uomo è stato trovato riverso tra il mezzo e un mobile presente nel garage. I militari hanno successivamente chiamato il medico legale per stabilire le cause del decesso. Da un primo esame, Marcia è stato stroncato da un infarto. A stabilire l’esattezza della morte sarà comunque l’autopsia ordinata dall’autorità giudiziaria. Resta da capire cosa stesse facendo il cossatese, già conosciuto dalle forze dell’ordine per piccoli problemi con la giustizia, all’interno dell’autorimessa e l’ora esatta del decesso.

Cronaca

AFFITTA UN GARAGE PER DORMIRCI

I condomini svelano l’arcano. Ora l’uomo dovrà restituire le chiavi alla proprietà.
Erano in due che quotidianamente usufruivano di un garage di un condominio in via Pajetta a Cossato probabilmente adibito ad “uso abitazione”. Ieri alcuni condominidi insospettiti hanno avvertito i carabinieri dicendo loro che all’interno del garage vivevano due persone. La proprietaria, contattata dai militari, riferiva di aver regolarmente affittato il locale ad uso deposito ma di essere all’oscuro che qualcuno vivesse all’interno. Identificato l’affittuario, un italiano senza fissa dimora di 40 anni e fatto sbaraccare ora libererà il locale e riconsegnerà le chiavi alla donna.

Cronaca

INCENDIO A CREVACUORE, 150 MILA EURO DI DANNI

Il giorno dopo il rogo sono stati quantificati i danni.
Un’auto, sei moto d’epoca oltre allla struttura sono i danni dell’incendio a Crevacuore avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri. 150 mila euro è l’ammontare del disastro. inizialmente le fiamme avevano coinvolto una tettoia in lamiera poi si sono propagate nel vicino garage con all’interno tutti i mezzi. Il proprietario è un biellese di 67 anni e sul posto sono intervenuto vigili del fuoco e carabinieri. le cause dell’incendio sembra siano dovute ad un corto circuito.

 

Cronaca

A FUOCO UN GARAGE ADIACENTE L’ABITAZIONE

Scongiurato dai vigili del fuoco il propagarsi delle fiamme ma l’auto è distrutta.
Complice il forte vento di questo pomeriggio, un box in lamiera a Crevacuore ha preso fuoco bruciando l’auto parcheggiata al suo interno. Il fatto si è verificato in via Garibaldi a Crevacuore. 
A dare l’allarme è stato il proprietario del box, residente nell’abitazione a fianco, spaventato dalla possibilità che le fiamme potessero raggiungere il suo appartamento. Fortunatamente, l’intervento immediato dei Vigili del Fuoco ha scongiurato il peggio. Sul posto anche i carabinieri della stazione locale.

Cronaca #Valle Elvo

DUE GIOVANI BIELLESI DENUNCIATI

Hanno rispettivamente 18 e 20 anni. trovati con due grammi di eroina e tre di hashish.
Durante una perquisizione in un garage di sala Biellese, i carabinieri di Mongrando hanno trovato due giovani biellesi, A.B. di 18 anni residente a Sala e N.T. di 20 anni residente a Magnano, in possesso di 2 grammi di eroina e 3 grammi di hashish. La droga è stata sequestrata mentre per i due ragazzi è scattata la denuncia per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Circondario #Cronaca

INCENDIO GARAGE A TERNENGO -FOTOGALLERY-

Distrutto il locale in frazione Serracuta.

Intervento dei vigili del fuoco di Biella a mezzogiorno, a Ternengo in frazione Serracuta, per un incendio che ha interessato un’autorimessa. Il lavoro di spegnimento è durato diverse ore e il garage distrutto. Da stabilire le cause dell’accaduto.

Cronaca

PARCHEGGIA DAVANTI AL GARAGE E NASCE LA LITE

E’ successo a Sagliano ieri pomeriggio.
I carabinieri sono stati avvertiti da una 48enne residente in paese intorno alle 15. La donna è arrivata davanti al suo garage con l’intenzione di parcheggiare l’auto ma davanti alla rimessa era stazionata un’altra vettura, impedendole di entrare. La donna allora ha chiesto ad alcuni clienti nel bar vicino se potesse essere spostata la macchina. E’ nata così una lite. Il proprietario dell’auto, un uomo di 55 anni, l’ha minacciata e percossa, poi ha spostato l’auto ed è rientrato al bar. Sul posto è poi intervenuta una pattuglia dei carabinieri per chiarire i fatti.