Attualità

BASKET FEMMINILE – UNA SETTIMANA INTENSA PER LE SQUADRE BFB

Cinque partite in cinque giorni, sei in dieci. Senza sosta il calendario che ha coinvolto le formazioni del Basket Femminile Biellese nel rush finale della stagione.

Sabato 4 maggio ha iniziato l’Under 16, che si giocava le semifinali di Coppa Piemonte. Dopo aver battuto all’andata la strafavorita alla vittoria del titolo Nole di due punti, nella partita di ritorno soccombeva fuori casa di sette lunghezze. Ciò precludeva la qualificazione  per differenza canestri, anche se il successivo martedì 7  avesse vinto con Casale. E la vittoria contro le monferrine è arrivata permettendo così alle laniere di chiudere al secondo posto un girone a dir poco di ferro, dove Nole, Casale ma anche Biella puntavano al passaggio del turno. Se queste squadre fossero finite in uno degli altri gironi, probabilmente il turno lo avrebbero passato senza fatica. Brave comunque le giovani biellesi che fino alla fine hanno lottato e dimostrato quanto sono cresciute durante l’anno. Ultimo appuntamento per l’Under 16. Sabato 8 giugno dovrà difendere il titolo nel tradizionale torneo di fine anno Trofeo Bonprix.

L’Under 18 era chiamata lunedì 6 a ribaltare la sconfitta casalinga di gara 1 nella serie finale di Coppa Piemonte. Se la partita casalinga era stata persa di un solo punto per troppa tensione e nervosismo, nella tana di Lapolismile Torino le ragazze biellese sono state artefici di una prova mostruosa. Scese in campo con la determinazione di chi ha solo un risultato possibile, hanno fin da subito tramortito le avversarie arrivando avanti anche di 20 punti, per poi controllare il ritorno delle avversarie e vincere di 10 lunghezze. Ora gara-3, decisiva per l’assegnazione della Coppa. Le biellesi proveranno a vincere sul parquet amico dei Salesiani lunedì 20, con l’auspicio di bissare il successo dell’anno precedente.

Domenica 5 e mercoledì 8 è stata la volta della Serie C. Semifinale che si sapeva già impossibile contro Torino Teen Basket, squadra che aveva vinto tutte le partite di campionato uccidendo la competizione già a gennaio e che sta marciando come un rullo compressore anche negli spareggi per la Serie A. Nel prossimo weekend disputerà contro Livorno la finale per accedere alla massima serie. Biella, dal canto suo, il proprio campionato l’aveva già vinto. Essere tra le magnifiche quattro del Piemonte era già tanta roba,unica semifinalista senza ragazze provenienti dalla Serie A. Scese sul campo avversario senza alcuna pretesa, subivano una pesante sconfitta dalle “marziane” avversarie. Mercoledì 8, ai Salesiani, riuscivano invece per metà gara giocare alla pari con le avversarie. Nella seconda metà dell’incontro, coach Bruno dava maggior spazio alle ragazze più giovani, andando a concludere il match con tutte under 18 in campo. Alla fine la sconfitta non pesava e le ragazze salutavano un campionato che le ha viste protagoniste e che le ha portate tra le migliori in Piemonte. Anche per la Serie C non è finita qui: a breve partirà la serie di finale Coppa Piemonte che la vedrà contrapposta a Rivalta o a Lapolismile, in funzione dello scontro diretto.

BASKET NOLE – BFB  U16: 73 – 66

BFB U16  – JUNIOR CASALE: 73 – 65

BFB U18 – LAPOLISMILE: 49 – 50

LAPOLISMILE – BFB U18: 55 – 65

TORINO TEEN BASKET – BONPRIX BFB: 64 – 27

BONPRIX BFB – TORINO TEEN BASKET: 46 – 66

Attualità #Senza categoria

BASKET FEMMINILE – GARA 1 FINALE U18, IL CUORE NON BASTA

Un vero peccato vedere uscire dal campo le ragazze del Basket Femminile Biellese dove, in una serata in cui la palla proprio non voleva entrare nel canestro avversario, ci hanno messo il cuore ma sono state sconfitte di un punto.
Gara-1 della finale di Coppa Piemonte. Biella ospitava Lapolismile Torino, unica squadra capace di strappare una vittoria nel girone di qualificazione alle laniere. Le padrone di casa si presentavano senza Tua e Pivano infortunate. Rientrava finalmente Occoferri dopo lunghi mesi di assenza per problemi ai legamenti. Le ospiti tornesi potevano usufruire del roster in cui spiccano ben quattro ragazze oltre i 180 cm, quando tra le biellesi nessuna arriva a quell’altezza.
Più che spaventare l’altezza, Biella pativa la tensione della finale. La partenza ospite di 8 a 1 metteva in chiaro che non sarebbe stata una passeggiata. Nel primo quarto poi la difesa laniera non era attenta come al solito e le lunghe torinesi avevano buon gioco. Dall’altra parte del campo il canestro sputava fuori tutti i tiri biellesi. Dopo un avvio faticoso, Biella ricuciva, ma a metà del secondo quarto era nuovamente sotto di 13, riuscendo poi ad arrivare all’intervallo lungo a -8.
Il canestro rimaneva stregato anche nella terza frazione. La difesa però prendeva le contromisure in difesa e sui rimbalzi si annullano i centimetri di differenza. Solo nell’ultimo periodo Biella riusciva a bucare la retina avversaria con più continuità. Il break portava per due volte Biella a -1. La minima differenza apriva anche l’ultimo minuto. Le ragazze della Bfb riuscivano però a sbagliare 3 liberi consecutivi mancando il sorpasso. Ma a 22 secondi dalla fine le laniere avevano ancora la palla della vittoria in mano. Riuscivano a provare ben tre tiri, ma il canestro sembrava stregato e nulla entrava più.
Molto rammarico per la sconfitta 49 a 50, nonostante la percentuale bassissima sul tiro del 34%. Essendo la serata no, le biellesi hanno sopperito con il cuore lottando su ogni palla senza paura delle più fisicate avversarie, sul finale intimorite dalla veemenza biellese. La vittoria finale non sarebbe assolutamente stata scandalosa. Il rammarico si denota anche dalle parole del coach biellese: “Peccato. Perdere di un punto dopo aver sbagliato così tanto… bastava buttarla dentro una volta in più. Ma deve rimanere fiducia e convinzione nelle nostre ragazze, se si considera che stasera si è perso di 1 punto sbagliando almeno una quindicina di appoggi al tabellone, Bisogna pensare che la serie è lunghissima e che si può assolutamente andare a vincere gara 2 a Torino.è importante però avere fiducia e trovare la capacità di non farsi condizionare dagli errori durante le partite ma pensare solo a giocare senza eccessiva tensione o troppo nervosismo. Se come stasera si fanno eccessivamente sentire, impediscono di giocare come le ragazze hanno dimostrato di saper fare nel corso dell’anno. Ora bisognerà andare a vincere sul difficile campo di Torino, lunedì sera in gara 2.
Per la Bfb non c’è un attimo di respiro, avendo portato quasi tutte le squadre alla post season. Sabato l’Under 16 farà visita Nole dove si giocherà una bella fetta di qualificazione, domenica sera trasferta della Serie C per gara 1 di semifinale a Pino Torinese. Dopo la già citata gara 2 di lunedì dell’Under 18, l’Under 16 ospiterà martedì Casale. Quattro giorni intensi  e di grande fatica soprattutto per quelle ragazze che fanno doppio campionato.
 BFB U18 – LAPOLISMILE TORINO; 49 – 50 (16-19/21-29/32-38). Bfb: Ricino 15, Dovana 15, Guzzon 7, Sarrocco 6, Zanforlini 4, Furno 2, Viola, Gracis, Serra, Occoferri, Pavan. All. Bruno Ass. Antona

Attualità #Sport

INVITO A PROVARE IL BASKET FEMMINILE

Ormai l’anno scolastico sta entrando nella sua fase finale e tante ragazze, dopo aver alternato le ore di studio con le attività ludiche, hanno voglia di provare qualcosa di nuovo.  E come tutti gli anni, l’associazione sportiva Basket Femminile Biellese mette a disposizione gratuitamente palestre ed allenatori per chi vuole provare la versione rosa della pallacanestro.  Sabato 4 e 18 maggio e sabato 1 giugno, presso la palestra Salesiani di Via Galilei di Biella, dalle 10.30 alle 12.00, l’invito è esteso a tutte le ragazze biellesi, in particolar modo a quelle nate tra il 2005 e il 2008. ”Invitiamo le ragazze a venire tutti e tre i sabati. Chi non potesse, chiediamo di partecipare anche solo ad uno di essi. Per conoscerci e per conoscere questo meraviglioso sport” dicono dalla dirigenza ”E se qualcuna sa già giocare o ha già provato, venga lo stesso perché, oltre a conoscere i nostri progetti, il divertimento è assicurato e un piccolo omaggio attende tutte.
Il nostro scopo è diffondere le giuste abitudini di vita, tra le quali l’attività fisica è imprescindibile. Il basket poi è uno sport completo, che allena la mente, il fisico e aiuta a sviluppare il senso del gruppo. Se fino a qualche anno fa era considerato uno sport maschile, ora i risultati delle ragazze italiane nel mondo stanno facendo ricredere i più scettici. L’Italia è Campione del Mondo nel 3vs3 femminile, campione d’Europa nell’under 16 femminile e Cecilia Zandalasini è parte importante di uno dei top team americani. Nel nostro piccolo, con la  squadra senior tra le  prime in Piemonte e tre giovanili di tutto rispetto, possiamo vantarci non solo di essere l’unica squadra femminile della provincia, ma di aver tessuto collaborazioni con quasi tutte le altre realtà locali e anche da fuori provincia. Il nostro partner più importante è senza dubbio Pallacanestro Biella con cui sono nate sinergie non indifferenti. Purtroppo non tutti hanno voluto collaborare, magari senza pensare al bene comune. Non avendo un settore maschile, tutta la nostra attenzione è indirizzata alle femminucce, aiutandole nella difficile fase dell’adolescenza. Chi deciderà di seguire il nostro cammino, potrà inoltre partecipare a ufficiali campionati Fip, sotto la guida di validissimi allenatori.”

Attualità #Sport

IN SERIE D IL BOTALLA FORMAGGI TEAMVOLLEY PRENDE UN PUNTO ALLA CAPOLISTA GAGLIANICO CHE FESTEGGIA LA PROMOZIONE

Sul parquet della capolista Gilber Gaglianico il Botalla Formaggi TeamVolley strappa un fantastico punto, al termine di un match vibrante, che ha regalato alle padrone di casa la promozione in serie C (3-2, parziali: 25-17,25-22, 22-25, 19-25, 15-12). Il tecnico delle cossatesi Marco Ferraro schiera Vittoria Graziola in palleggio con Zatta opposto; Clarissa Graziola e Rebecca Melotti in banda; Vodopi e Rachele Melotti centrali, con libero Angelillo. Gaglianico domina la prima frazione, mentre nel secondo le giovani biancoblù iniziano a trovare più feeling, rendendo più complicato il compito delle ragazze allenate da Stefano Toniolo.

«E’ stato un derby bellissimo: una delle no stre migliori partite dell’intera stagione – racconta coach Ferraro -. Nel terzo le ragazze sono state brave a salire d’intensità in difesa e migliorare la battuta. Vinto anche il quarto set, nel quinto siamo stati alla pari per lungo tempo. La squadra ha interpretato la sfida nel migliore dei modi: avevo chiesto che si divertissero e così è stato. Abbiamo anche messo un po’ in difficoltà una squadra nettamente superiore a noi, sia in termini di esperienza, sia a livello tecnico. I complimenti al Gaglianico per aver raggiunto la promozione con una giornata d’anticipo e alle mie ragazze, che raggiungono quota trenta, con una salvezza ottenuta già da alcune settimane».

 

GILBER GAGLIANICO – BOTALLA FORMAGGI TEAMVOLLEY 3-2

Parziali: 25-17, 25-22, 22-25, 19-25, 15-12

Tabellino: Vittoria Graziola 2, Clarissa Graziola 10, Rebecca Melotti 9, Fantini 0, Ippolito L2 , Angelillo L1, Zatta 12, Rachele Melotti 8, Perissinotto 2, Vodopi 6, Biassoli 8. All. Ferraro. 2° All. Busancano. Dir. Brigo.

Sport

BASKET FEMMINILE – BONPRIX BFB COSTRETTA AD ANDARE A GARA-3

Non riesce la prima squadra del Basket Femminile Biellese a bissare il successo di domenica scorsa contro una coriacea Beinaschese in gara-2 sul parquet avversario. La vittoria avrebbe consentito alle biellesi di arrivare alla semifinale playoff, ma alla fine di un combattuto match il tabellone segnava 55 a 53 per le padrone di casa. Ancora assenti Tua e Ramella, coach Bruno recuperava Trucano. La partita però si metteva subito in salita, con difficoltà a perforare la retina torinese e la difesa che non appariva arcigna come sempre. Ne approfittava Beinasco che segnava 19 punti nel primo quarto chiudendolo sul +3, vantaggio che arrivava a +7 a metà gara. Fotocopia di gara-1.
E come domenica scorsa, al rientro dagli spogliatoi arrivava il parziale biellese che permetteva di passare avanti. 8 a 0 e +1 Biella. Da quel momento si giocava punto a punto, senza pause. Ad un minuto dalla fine Beinasco raggiungeva i +5, dando l’impressione di scappare. Ma una palla recuperata e trasformata in canestro di Senesi riaccendeva le speranze biellesi. Ai falli sistematici Beinasco non sbagliava e Biella chiudeva sotto di un possesso.
Resta l’amaro in bocca, ma anche la sensazione di potersela giocare in gara-3, che si svolgerà domenica 28 aprile alle 19.00 ai Salesiani.
“Da un lato c’è rammarico per non aver chiuso la serie” commenta il vicepresidente Bfb Giorgio Bertucci “dall’altro però la consapevolezza di poter passare il turno. La soddisfazione è di vedere che tutte le nostre ragazze sono andate a referto. Le due gare sono state avvincenti, disputate contro una delle squadre più attrezzate. Sarà così anche nel decisivo prossimo incontro. Del resto in campionato noi siamo arrivati quarti e loro quinti, quindi i valori in campo possono essere simili. Noi speriamo di recuperare sia Ramella che Tua. Intanto vediamo di recuperare un po’ di energie con qualche giorno di riposo e poi, dopo Pasqua, di nuovo in palestra. Domenica prossima avremo bisogno di tutto il calore del pubblico che speriamo sia numeroso e pronto ad incitarci come nelle ultime partite”

BEINASCHESE – BONPRIX BFB: 55 – 53 (19-16/32-25/41-42). Bfb: Trucano 12, Lambo 10, Tombolato 7, Dovana 7, Gandini 4, Senesi 4, Barbagallo 4, Sarrocco 3, Taffon 2. All. Bruno Ass. Antona

Sport

IN SERIE D IL BOTALLA FORMAGGI TEAMVOLLEY SUPERA AL TIE-BREAK LA QUOTATA COGNE

Il Botalla Formaggi TeamVolley conquista una grande vittoria contro il Cogne, raccogliendo punti fondamentali verso la decisiva salvezza. A Lessona finisce 3-2 (18-25, 12-25, 25-23, 25-23, 19-17) per le padrone di casa, brave a rimontare l’iniziale svantaggio. Il tecnico delle cossatesi Marco Ferraro schiera Vittoria Graziola in palleggio con Zatta opposto; Clarissa Graziola e Loro Piana in banda; Nakeva e Vodopi centrali, con libero Angelillo.

Dopo aver lasciato alla valdostane i primi due set le giovani biancoblù hanno saputo reagire alla grande. «Mi sono arrabbiato notevolmente con loro, cercando però di toccare le corde giuste – commenta coach Marco Ferraro -. Hanno iniziato a giocare e macinando gioco, portando a casa due set a 23, lottati ed equilibrati e il tie-break ai vantaggi. Sono state brave perchè il collettivo ha messo in campo l’atteggiamento giusto, contro una formazione di caratura superiore, che in caso di vittoria avrebbe potuto raggiungere al terzo posto l’UnionVolley». Importante l’inserimento di Martina Fantini (al posto di Zatta, bloccata un po’ da un infortunio), brava sia in fase di difesa, sia in attacco; mentre la migliore in campo è stata Alessandra Nakeva, ottima al servizio e determinante in attacco. «Aspettavamo una bella vittoria contro una formazione di caratura superiore – conclude Ferraro -. E’ arrivata con Cogne e siamo soddisfatti, perché dopo i due set iniziali abbiamo mostrato il carattere. Ora mi aspetto che il gruppo affronti le ultime quattro gare con questo spirito». In panchina si è seduta la giovanissima (classe ’04) Giulia Lorenzon, alla seconda chiamata in serie D.

BOTALLA FORMAGGI TEAMVOLLEY – COGNE 3-2

Parziali: 18-25, 12-25, 25-23, 25-23, 19-17

Tabellino: Vittoria Graziola 3, Clarissa Graziola 11, Loro Piana 12, Nakeva 13, Fantini 4, Ippolito L2 n.e, Angelillo L1, Zatta 0, Lorenzon n.e, Rachele Melotti n.e, Rebecca Melotti 8, Vodopi 13, Orlando n.e. All. Ferraro. 2° All. Busancano. Dir. Brigo.

Sport

BASKET FEMMINILE – COPPA PIEMONTE, BFB U16 PARTE COL BOTTO

Prima giornata della Coppa Piemonte under 16. La squadra del Basket Femminile Biellese, inserita in un girone di ferro, con Moncalieri, Nole e Casale, parte con una strepitosa vittoria esterna sul parquet di Novipiù Campus Piemonte. Nonostante le assenze di Occoferri, Sicolo, Raco e Simonetti, le ragazze di coach Bruno sono scese in campo con il giusto piglio, sia in fase difensiva che in attacco. Il risultato, mai messo in discussione, ha visto il primo quarto chiudersi sul +9 e dilatare il vantaggio fino al 77 a 44 finale. Soddisfazione anche perché tutte le ragazze sono andate a referto. Sicuramente Moncalieri è la squadra meno forte del girone, ma comunque formazione che nelle qualificazioni ha fatto bene e che sulla carta poteva essere al pari delle biellesi. Purtroppo, tra i quattro gironi, sicuramente quello in cui è inserita la squadra laniera è il meno semplice, perché comprende anche due squadre che hanno perso gli spareggi per il titolo regionale. Ma importante era partire con la giusta convinzione e determinazione Il coach biellese si congratula con le ragazze: “Le ragazze hannogiovato un’ottima partita conducendola dall’inizio alla fine, mostrando progressi in fase difensiva soprattutto nel tenere l’uno contro uno delle avversarie e mostrando un bel gioco fatto di ritmo e contropiede. Ora tornare in palestra con ancora più motivazioni per allenarsi per le prossime due sfide che, vista la caratura delle squadre del girone, saranno tutto tranne che due parttite semplici… ” Proprio contro Nole, una delle pretendenti al titolo finale sarà la prossima sfida sabato 6 aprile tra le mura amiche dei Salesiani alle 15.00. La Bfb, in campionato, aveva rimediato sue sconfitte, ma nell’ultima giornata in casa, aveva sfiorato la vittoria contro le più quotate avversarie torinesi.

NOVIPIU’ CAMPUS PIEMONTE – BFB U16: 44 – 77 (11-20/22-36/31-59). Bfb: Zanforlini 13, Peron 10, Ricino 13, Guzzon 14, Pivano 11, Peretti 2, Arco 4, Lai 2, Habti 8. All. Bruno

Sport

LA BONPRIX TEAMVOLLEY INCAPPA IN UN EVO VOLLEY STELLARE

Uno 0-3 difficile da accettare. La bonprix TeamVolley incassa una delle sconfitte interne più pesanti degli ultimi anni, cedendo per 0-3 all’Evo Volley (parziali a 15, 19 e ancora 15). Ma le biancoblù si sono dovute inchinare ad un’avversaria praticamente perfetta, che ha sbagliato poco o nulla, rifilando il primo 0-3 stagionale alla bonprix. Coach Preziosa inizia la partita con Daffara in cabina di regia e Bazzani opposto, Marra e Silvestrini di banda, Salono e Nazzi al centro, Rastello e Cimma per la solita alternanza dei due liberi.

Che possa essere una partita difficile lo si intuisce fin dai primi scambi: lunghi e caratterizzati dai recuperi al limite dell’impossibile da parte delle casalesi, brave a difendere ‘alla morte’, raccattando ogni pallone. Poi dal centro ci pensa Alice Farina a chiudere la pratica. Sul 4-8 coach Preziosa chiama time out, ma le ospiti spingono, costringendo il tecnico della bonprix a fermare di nuovo il gioco sul 4-12. Da palla alta il TeamVolley ha sempre fatto fatica e per superare questa squadra occorre trovare qualche variazione, senza forzare a tutti i costi. L’Evo ha centimetri, ma anche loro commettono qualche imprecisione (9-16). Sul 9-19 arriva il doppio cambio palleggio-opposto con l’ingresso di Campana e Peracino e quest’ultima va subito a segno con due attacchi (il primo accomodato dalla rete per l’11-19). Ma ormai è troppo tardi e la frazione scivola via dopo 21 minuti: 15-25. Campana e Peracino restano in campo all’inizio del secondo set, con l’Evo Volley che continua a difendere in maniera ordinata per poi trovare il modo di mettere a terra il pallone (0-2, poi 3-7). Trascinate dall’opposto Furegato (11 punti per lei alla fine, 12 per Farina) l’Evo aumenta il gap (4-11 e secondo time out per Preziosa). Le padrone di casa stentano però a trovare un filo conduttore e soprattutto, quando gli scambi si prolungano, quasi mai ne escono vincitrici. Con due ace e un servizio vincente Nazzi prova a suonare la carica (12-16) e per la prima volta è coach Ruscigni a fermare il gioco. Sul 14-17 tornano Daffara e Bazzani e la bonprix prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo. Solo dal centro arrivano certezze, mentre dalle ali non arrivano segnali di ripresa. Quando anche la ricezione cala, allora si fa notte (16-20).Nel finale Preziosa prova la carta Abbiate (per Silvestrini), ma la frittata è fatta. Finisce 19-25 dopo 25 minuti di gioco. Abbiate rimane in sestetto, ma sembra proprio non essere serata: 0-4 e immediato time out bonprix. L’Evo però sembra una squadra stellare, anche al di là dei comunque demeriti delle biancoblù (2-8), che ci mettono pure una deleteria sequenza di errori in battuta: ben tre in fila (6-11). La scossa non arriva (9-15) e coach Preziosa prova l’ultimo stop a sua disposizione, con Daffara che tenta di rincuorare le compagne. Ma il muro dell’Evo fa male e il gap non diminuisce (12-19). Le biellesi subiscono così la terza sconfitta interna stagionale (dopo quello con TVNovara e Alva Volley), con l’ultimo parziale che si chiude 15-25 dopo 21 minuti.

IL COMMENTO DI COACH PREZIOSA «Il punteggio un po’ inganna: le avversarie sono state mostruose a muro-difesa e hanno salvato cose incredibili. Volevo vedere certe cose e non abbiamo mollato: questa è la nota positiva. Certo dobbiamo crescere e gli attaccanti da palla alta hanno bisogno di maggiore efficienza. Facciamo fatica a reggere il ritmo e trovare delle soluzioni per avvicinarci a questo livello. Nel terzo set ho dato spazio all’Under 18 per mantenere alta l’attenzione in vista della Final Four del 24 a Trecate. Zacchi non è stata bene e non ho potuto utilizzarla. Bene i centrali che hanno mantenuto una buona prestazione per tutto l’arco della partita».

BONPRIX TEAMVOLLEY – EVO VOLLEY 0-3

Parziali: 15-25, 19-25, 15-25

Tabellino: Silvestrini 2, Peracino 5, Campana 2, Daffara 2, Marra 9, Abbiate 1, Rastello L1, Zacchi n.e., Salono 7, Nazzi 10, Cimma L2, Bazzani 1. All. Preziosa. 2° All. Chauviere. Dir: Spagnolo.

Sport

BASKET FEMMINILE – BFB UNDER 13, SQUADRA IN CRESCITA NONOSTANTE LA SCONFITTA.

È evidente il percorso evolutivo della più giovane delle formazioni del Basket Femminile Biellese.  Alcune di loro fino a pochi mesi fa non avevano mai preso una palla da basket in mano, e la squadra vera e propria si è costituita solo a fine 2018 assemblando due gruppi di allenamento, una a Biella e uno ad Alice Castello.  Eppure, dopo un ciclo di partite fuori casa, domenica sera hanno esordito ai Salesiani di Biella con una prova che, nonostante la sconfitta, ha mostrato notevoli progressi. Arona, la squadra ospite, risulta essere la forza del girone, avvantaggiata dalla presenza di Gremi, ragazzina del 2006 già alta circa 180 centimetri, autrice di 22 punti. Il coach di Aroma non l’ha risparmiata tenendola in campo per quasi 35 minuti. La lunga ospite ha avuto gioco facile sui rimbalzi, sulle stoppate e sugli anticipi grazie alle sue lunghe leve. Biella comunque non si è fatta intimidire. Ha saputo organizzarsi e giocare alla pari nonostante i centimetri. Si è fatta apprezzare per il gioco corale mettendo in evidenza azioni veloci che hanno entusiasmato il pubblico sugli spalti. A tratti ha giocato alla pari, se non meglio, delle più esperte avversarie. Sicuramente gli insegnamenti dei coach Antona, Castelli e Arignano stanno portando i primi frutti. Questo gruppo, composto attualmente da 17 ragazze, sta dimostrando qualità che lasciano ben sperare perl futuro. Già questa stagione potrà togliersi delle soddisfazioni, magari già domenica prossima, sempre ai Salesiani, con Omegna
BFB UNDER 13 – ARONA BASKET 49 – 61. Bfb: Ceria 2, Siviero 4, Dutto 2, Rizzato 13, De Luca 2, Baro 2, Cafasso, Curelli 3, Veronese 15, Giorgi 6. All. Antona.
Area degli allegati

Sport

BASKET FEMMINILE – NIENTE DA FARE PER LA BONPRIX BFB CONTRO LA FORTE ATLAVIR

Si ferma dopo cinque vittorie consecutive la striscia positiva per la Bonprix BFB nel campionato di Serie C. Ad espugnare la Palestra Salesiani è stata sabato sera Atlavir, seconda forza del campionato, con il risultato di 60 a 52. Si sapeva che sarebbe stata una partita dura. Le ragazze di Rivalta arrivavano con due sole sconfitte subite dalla marziane di Teen Torino. Biella, dal canto suo, doveva rinunciare a Ramella e Dovana, infortunate, presentando in campo Tombolato e Taffon con strascichi influenzali.
L’inizio per le biellesi è da incubo. Dopo il canestro laniero d’apertura, un parziale di 7 a 0 metteva già subito in chiaro chi comandava. Le ragazze di coach Bruno, in un attimo, si innervosivano e iniziavano a sbagliare tiri facili così come fare confusione sia in attacco che in difesa. Il primo quarto si chiudeva con il parziale 20 a 7 per le ospiti. Da quel momento le laniere iniziavano a giocare alla pari con Atlavir. La somma dei parziali negli altri tre quarti è stato di 45 a 40 per Biella. Brave le torinesi a difendersi ogni qualvolta Biella arrivava sotto. All’inizio dell’ultima frazione erano ancora in vantaggio di 9 punti, mentre a meno di un minuto dalla fine il gap era solo di 3 lunghezze. A questo punto una bomba ospite da 7 metri tagliava le gambe alle biellesi che non riuscivano a recuperare punti nemmeno con i falli sistematici.
Coach Bruno commenta nel dopopartita: “Peccato per il punteggio finale e per un primo periodo sicuramente non all’altezza. Ma ancora una volta la bonprix BFB ha dimostrato di potersela giocare anche con le prime della classe. Speriamo ora che la fortuna ci assista un po’ di più per quanto riguarda infortuni e malattie”. Turno di riposo la prossima settimana, mentre sabato 23 marzo, ancora ai Salesiani, sarà ospite Azzurra VCO.
BONPRIX BFB – ATLAVIR RIVALTA: 52 – 60 (7-20/23-35/39-48). Bfb: Lambo 12, Tombolato 12, Trucano 11, Gandini 11, Sarrocco 4, Senesi 2, Taffon, Guzzon, Tua, Ricino, Barbagallo. All. Bruno, ass.all. Antona