Attualità #Cronaca #In primo piano

ANCHE BIELLA NEL ‘BUCO’ DI FACEBOOK E INSTAGRAM

Quello che sembrava un problema momentaneo si sta rivelando più duraturo delle aspettative. Dalle 17 circa di oggi si segnalano malfunzionamenti su  Facebook e Instagram  che sta coinvolgendo gli utenti su scala globale. Anche la nostra zona ne è coinvolta.

Le due piattaforme, entrambe di proprietà della compagnia di Mark Zuckerberg, mostrano problemi anche in Italia, dove molte persone stanno lamentando il disservizio su Twitter. Nei trend di Twitter, #instagramdown è al momento al primo posto, mentre #facebookdown è al terzo.

‘Siamo consapevoli del fatto che alcune persone stiano avendo problemi ad accedere alla famiglia di app Facebook. Stiamo lavorando per risolvere il problema il prima possibile’.

Lo afferma un portavoce del social network in merito al disservizio che ha coinvolto le piattaforme Facebook e Instagram.

redazione biellacronaca Pavignano

Cronaca

VENDO PISCINA, L’ANNUNCIO SUL PROFILO SOCIAL E’ UNA TRUFFA

Sito internet e profilo facebook mietono altre due vittime.
Un altro biellese è stato la vittima dell’ennesimo raggiro su internet. Questa volta però il truffatore ha usato il profilo o un fake su facebook per mettere in vendita una piscina fuori terra al costo di 350 euro. Come sempre accade venditore e acquisrente si sono sentiti per telefono per accordarsi sulle modalità di pagamento. Tramite Posta Pay il biellese quindi ha eseguito la ricarica. Trascorse un paio di settimane senza ricevere l’acquisto l’uomo si è recato dai carabinieri. Attraverso il pagamento i militari sono risaliti ad un 44enne di Napoli già conosciuto per essere stato più volte segnalato per lo stesso reato. All’uomo è scattata l’ennesima denuncia per truffa.
Altra truffa scoperta dagli uomini della squadra volante risalente a maggio. L’inserzione sul sito Moontech.it ha messo in risalto la vendita di un cellulare a 115 euro. Il 55enne residente nel biellese ha acquistato il telefono pagando tramite carta di credito ma senza riceverlo nei giorni successivi. La polizia ha provveduto ad oscurare il sito internet e denunciare il proprietario, un romano di 44 anni.

Cronaca #Territorio

SCRIVE IL POST SUL SOCIAL “STASERA FACCIO IL BOTTO”, DODICI PATTUGLIE DI CARABINIERI LA CERCANO

E’ successo ieri e la donna e stata rintracciata alle 22,30.

Un messaggio postato su Facebook ha messo in allerta ben 12 pattuglie dei carabinieri di Biella. E’ successo ieri sera quando una donna, a seguito di una delusione amorosa, con la scritta “Questa sera faccio il botto” ha messo in allerta un amico il quale, convinto che la donna volesse suicidarsi, ha contattato i carabinieri chiedendo aiuto.
Immediatamente i militari si sono attivati perlustrando tutte le zone considerate a rischio: dai ponti ai viadotti. La donna è stata rintracciata dopo le 22,30 metre era in pizzeria con un’amica. Interrogata dai carabinieri, ha affermato di non aver alcuna intenzione di suicidarsi ma che quel messaggio fosse esclusivamente il frutto di un momento di sconforto.

Biella #Cronaca

PESANTI MESSAGGI SUI SOCIAL E WHATSAPP, EX FIDANZATA DENUNCIATA

Denunciata una 25enne di Biella per diffamazione.
La storia sentimentale è finita e un giovane biellese inizia una nuova relazione con una 25enne. Ma da mesi ormai la nuova convivente continua a ricevere messaggi diffamatori su whatsapp e su Facebook dalla ex fidanzata dell’uomo. Stanca di questa situazione si rivolge alla Polizia denunciando l’accaduto. E così P.I., anch’essa di 25 anni residente a Biella, viene denunciata per diffamazione.

Cronaca

SCRIVE SENZA MOTIVO SUI SOCIAL DI VOLERSI UCCIDERE, DENUNCIATO

Il reato è quello di procurato allarme.
E’ stato denunciato per procurato allarme presso l’Autorità, un 41enne di Biella che ha scritto sul suo profilo Facebook di voler togliersi la vita. Lo scritto non è passato inosservato ad un suo amico sul social che alle 22,30 di ieri sera ha allertato la Polizia. Gli agenti si sono recati nell’abitazione dell’uomo che ha negato il fatto ma è stato smentito poco dopo con l’apertura del suo profilo dal suo computer. Scoperto, si è giustificato dicendo che non aveva scritto la frase per un motivo particolare.

Commercio #Società #Valle Cervo

PASSATE DA ANDORNO MICCA? TAPPA OBBLIGATA AL GARDEN CAFÈ

Colazioni, aperitivi, snack e golosità: al Garden Cafè è possibile trovare tutto questo e molto altro, servito con l’entusiasmo di Sara Geracitano e della sua famiglia.

C’era una volta… Così potremmo iniziare il pezzo di oggi. La storia di una nuova attività imprenditoriale, la storia di un sogno d’infanzia, la storia di una giovane ben lontana dal rientrare nella famosa categoria dei bamboccioni.

Sara Geracitano, 28 anni, nel 2012 ha rilevato da govanissima il Garden Cafè, noto locale di Andorno Micca: “Già da bambina giocare a fare la barista era uno dei miei passatempi preferiti, così quando ho avuto l’occasione l’ho colta al volo, nonostante sia un percorso difficile e sempre in salita”.

Oltre al servizio di bar e caffetteria, Garden Cafè (rinnovato interamente lo scorso anno) propone serate a tema e feste musicali (soprattutto in estate, sfruttando gli spazi esterni) ed è disponibile anche per l’organizzazione di feste private: “Oggi stiamo raccogliendo i frutti del lavoro svolto finora. Personalmente avevo maturato solo una minima esperienza nel settore, quindi da un punto di vista imprenditoriale per me è già un successo essere riuscita ad avviare l’attività da sola”, commenta Sara, “Ma c’è sempre da imparare e da lavorare per rimanere aggiornati, soprattutto per quanto riguarda la burocrazia, che viene stravolta da un anno all’altro”.

Con l’aiuto della mamma e del fratello, Sara è riuscita ad entrare nel cuore degli abitanti della Valle Cervo, creandosi una propria clientela che vede il bar come un luogo di incontro familiare: “Nella zona esistono molti bar storici e l’essere così giovane crea diffidenza, soprattutto nelle persone più adulte, ma col tempo stiamo costruendo rapporti di fiducia e, perché no, di amicizia. I clienti vengono non solo per le nostre attività e le nostre proposte culinarie, ma per le persone che lavorano dietro al bancone”.

Dal gruppo di ragazzi, ai pensionati, dalle nonne, ai lavoratori di passaggio: sono tanti i biellesi che oggi scelgono Garden Cafè, ma come raggiungere tanti target differenti? “La vita di paese aiuta sicuramente, ma oggi il web è essenziale in termini di visibilità”, spiega Sara, “I social vengono utilizzati da persone di tutte le età e al tempo stesso permettono alle attività di mettersi in vetrina e mostrare la propria offerta (prodotti, eventi e quant’altro). Noi vediamo il riscontro: un post su Facebook viene condiviso dagli utenti raggiungendo tutta la provincia e non solo. Così capita, ad esempio, che gruppi musicali di altre zone del Piemonte ci contattino per organizzare una serata nel locale. Si creano quindi nuovi contatti e nuove possibilità”.

Con entusiasmo e voglia di fare, Sara è riuscita a raggiungere il suo obiettivo, nonostante le rinunce, nonostante le difficoltà, scegliendo un percoso insolito per la sua generazione: “Io sarei felicissima di riuscire a mantenere questo equilibrio. Non mi interessa fare più soldi o avere più ferie, ma poter continuare a lavorare stando bene e mantenedo la mia famiglia”.

La morale della storia? Che, come disse Confucio, Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita. Che quando ci si pone un obiettivo, bisogna impegnarsi seriamente per raggiungerlo, senza lasciarsi amareggiare. E che alla base di ogni successo, è necessaria una buona dose di umiltà.