Cronaca

DROGA TRA I GIOVANI UN FENOMENO DA NON SOTTOVALUTARE

Il consumo di droga, in particolare marijuana, soprattutto tra i giovani e i giovanissimi è un fenomeno che non accenna a diminuire, ed è giusto tenere sempre alta l’attenzione. E così dopo l’operazione svolta in una scuola cittadina la settimana scorsa, ieri è stato il turno dell’alberghiero di Mosso dove le unità della polizia sono intervenute anche con l’ausilio di un’unità cinofila di Torino. Sono ben cinque i ragazzi, tutti minorenni, che a vario titolo sono stati segnalati, chi per possesso per uso personale, chi per spaccio. Una piaga quella del consumo quanto mai comune a molti giovani, e le zone più sensibili alle volte sono quelle del contatto negli istituti scolastici. Un’attività di prevenzione, di comunicazione è quanto mai utile proprio per prevenire un fenomeno che purtroppo non accenna a diminuire. L’attività della polizia va proprio in questo senso a prevenire per educare

Cronaca

UN CONTROLLO TROVA INDOSSO 25 GRAMMI DI HASHISH. DENUNCIATO

Non una serata fortunata per due giovani con precedenti che passeggiavano per Pavignano e che sono stati notati da una squadra volante della polizia intorno alle 20.45 di ieri sera. Un rapido controllo dei precedenti ha permesso di verificare come gli stessi fosse già noti alle forze dell’ordine. Alla prima sommaria perquisizione V.B. di 34 anni, oltretutto abbastanza agitato, ha consegnato un involucro contenente 25 grammi di hashish. Il fatto ha portato a effettuare un’accurata perquisizione non solo personale ma anche nell’alloggio di residenza. Li sono stati recuperati altri 12 grammi della stessa sostanza e un coltello a serramanico con la lama sporca della droga sequestrata. Per il 34 enne è scattata così una denuncia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, la persona che era con lui è invece risultata pulita.

 

 

Attualità #Cronaca

UNA NUOVA POLITICA DI PREVENZIONE E CONTRASTO ALLO SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Si è svolta in Prefettura mercoledì scorso una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, allargato alla presenza del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Biella, per un esame congiunto del contenuto della direttiva del Ministro dell’Interno concernente il rafforzamento dell’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, adottata il 20 novembre scorso. Il Prefetto ha richiamato l’attenzione dei partecipanti sulla gravità delle attività delittuose correlate allo spaccio di sostanze stupefacenti, che generano allarme sociale ed un senso di insicurezza tra i cittadini.

Di qui, la necessità di un impegno corale da parte di tutte le diverse componenti del “Sistema Sicurezza” per l’individuazione di nuove linee di intervento e la pianificazione di adeguati dispositivi operativi, al fine di rendere ancora più incisiva l’azione delle Forze di Polizia nel contrasto al fenomeno. In esecuzione delle strategie delineate in sede di Comitato, supportate da una puntuale disamina della diffusione del fenomeno a livello provinciale, verranno effettuati mirati servizi di prevenzione e di contrasto da parte di tutte le Forze di Polizia, anche con il concorso delle polizie locali, nelle aree risultate maggiormente esposte a rischio. Contestualmente, sarà dato altresì impulso ed un’apposita campagna di sensibilizzazione sul fenomeno del consumo di sostanze stupefacenti, diretto sia ai giovani che alle relative famiglie.

Attualità #Biella #Cronaca #Società

LOTTA ALLO SPACCIO: INASPRITI I CONTROLLI

Potenziati in città i controlli contro lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Mercoledì scorso si è svolta in Prefettura una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, allargato alla presenza del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Biella, per un esame congiunto del contenuto della direttiva del Ministro dell’Interno concernente il rafforzamento dell’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, adottata il 20 novembre scorso.

In attuazione dell’atto di indirizzo suindicato, il Prefetto ha richiamato l’attenzione dei partecipanti sulla gravità delle attività delittuose correlate allo spaccio di sostanze stupefacenti, che generano allarme sociale ed un senso di insicurezza tra i cittadini. Di qui, la necessità di un impegno corale da parte di tutte le diverse componenti del “Sistema Sicurezza” per l’individuazione di nuove linee di intervento e la pianificazione di adeguati dispositivi operativi, al fine di rendere ancora più incisiva l’azione delle Forze di Polizia nel contrasto al fenomeno.

In esecuzione delle strategie delineate in sede di Comitato, supportate da una puntuale disamina della diffusione del fenomeno a livello provinciale, verranno effettuati mirati servizi di prevenzione e di contrasto da parte di tutte le Forze di Polizia, anche con il concorso delle polizie locali, nelle aree risultate maggiormente esposte a rischio. Contestualmente, sarà dato altresì impulso ed un’apposita campagna di sensibilizzazione sul fenomeno del consumo di sostanze stupefacenti, diretto sia ai giovani che alle relative famiglie.

Cronaca

COSSATO: AL CONTROLLO DI POLIZIA GETTA UN INVOLUCRO CON 23 GRAMMI DI DROGA. ARRESTATO

Brillante operazione della squadra mobile della Questura di Biella. Al comando del Commissario Marika Vescovo nel primo pomeriggio di sabato 1 dicembre provvedevano al controllo di un autovettura presso la Stazione ferroviaria di Cossato su cui vi erano due sospetti, un uomo e una donna. Al momento del fermo del veicolo l’uomo lanciava un involucro dal finestrino dell’auto (si scoprirà solo in un secondo momento che all’interno dello stesso si trovavano 23 grammi tra eroina e cocaina) e poi si dava alla fuga precipitosa. L’uomo (E.A:. 22 anni, già conosciuto per precedenti reati contro il patrimonio e altri connessi allo spaccio  ) veniva successivamente bloccato e trasferito in carcere con l’accusa di detenzione e spaccio stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. La donna A.T. di 28 anni veniva invece indagata in stato di libertà per i concorso nel reato di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti

Biella #Cronaca

LOTTA ALLO SPACCIO: LA GUARDIA DI FINANZA INTERCETTA UN CORRIERE DELLA DROGA

La Guardia di Finanza di Biella ha denunciato alla locale procura un corriere della droga che aveva ingerito un ovulo contenente eroina e cocaina.

Le Fiamme Gialle biellesi, da sempre impegnate nella lotta allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti, nella giornata di venerdì 9 novembre, sono riusciti a incastrare un corriere della droga, un 41enne di Ponderano, ben noto alle FF.OO per i suoi precedenti nel settore degli stupefacenti, peraltro già gravato dell’avviso orale del Questore per la sua pericolosità sociale.
L’uomo aveva ingerito un ovulo contente due diverse sostanze stupefacenti, nella erronea convinzione sia di non essere individuato e sia di risultare “pulito” a un eventuale controllo. Grazie ad una lunga esperienza professionale nello specifico settore, all’incrocio di dati e informazioni acquisite sul campo e ad una mirata attività di osservazione, pedinamento e controllo, i Finanzieri del Comando Provinciale sono riusciti a fare scattare la trappola. Alle 16.00 circa hanno atteso il corriere alla stazione ferroviaria di Cossato e l’hanno bloccato appena sceso dal treno che proveniva da Novara, dopo essersi rifornito, in mattinata, presso uno dei campi di spaccio nell’hinterland milanese.
Proprio per la sua presunta sicurezza di superare qualsiasi controllo, l’uomo ha acconsentito di essere accompagnato in ospedale per essere sottoposto a tutti gli esami necessari. Sottoposto a una TAC addominale, è risultato aver ingerito un ovulo, dando ragione all’intuito e all’attività di servizio degli investigatori. Una volta espulso, l’ovulo è stato ispezionato ed è risultato contenere circa 7,5 grammi di eroina e 1,5 grammi di cocaina. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso il rinvenimento di una bilancia di precisione, corroborando l’ipotesi dello spaccio abituale.
Le sostanze stupefacenti sono state sottoposte a sequestro e l’uomo è stato denunciato a piede libero per violazione dell’art. 73 comma 5 D.P.R. 309/90, alla locale Procura della Repubblica.
L’operazione descritta rientra tra i servizi svolti dalla Guardia di Finanza di Biella, finalizzati al controllo del territorio e delle principali vie di accesso al capoluogo laniero, nell’ambito del contrasto del traffico illecito di sostanze stupefacenti.

Cronaca

ARRESTATO PER DETENZIONE E SPACCIO STUPEFACENTI

Militari dei Norm di Cossato in collaborazione con il Comando di Biella hanno arrestato un ventiduenne P.r.I. residente a Biella, pluripregiudicato. Nel corso di una perquisizione hanno rinvenuto nella case dell’arrestato all’interno di un armadietto in un piccolo cassetto 40 grammi marijuana e 10 di hashish e un bilancino di precisione. E’ scattato pertanto l’arresto con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L’uomo è stato quindi trasferito alla Casa Circondariale di Biella.

Cronaca #Valle Cervo

ARRESTATO PER DROGA IN VALLE CERVO BIELLESE DI 37 ANNI

Le manette all’uomo sono scattate mercoledì 10 ottobre a seguito di un mirato controllo di prevenzione e repressione delle sostanze stupefacenti.

Mercoledì pomeriggio è stato arrestato dai carabinieri di Andorno a seguito di un controllo, Giuseppe Bonura di 37 anni residente in Valle Cervo, disoccupato e pregiudicato. Il Bonura stava viaggiando a bordo della sua Peugeot 206 quando è stato fermato ad un posto di blocco in via Garibaldi a Pralungo. Durante la perquisizione, personale e dell’automobile, i militari hanno trovato due involucri in cellophane contenenti 21 grammi di eroina oltre ad altri tre involucri di cocaina da 4 grammi. La droga è stata messa sotto sequestro e a Giuseppe Bonura sono scattate le manette. A seguito della determinazione dell’autorità giudiziaria il biellese è stato poi trasferito nel carcere di via dei Tigli.

f.f.

Cronaca #Territorio

ALLA GUIDA SOTTO L’EFFETTO DI ALCOL E DROGA, RAFFICA DI SANZIONI

Una domenica nera per molti automobilisti fermati e multati nel biellese.

Quantità elevate di alcol e sostanze cannabinoidi sono gli elementi che hanno portato a una raffica di sanzioni nelle strade biellesi negli ultimi giorni. I carabinieri del Norm di Biella hanno sorpreso A.C. di Vigliano con un tasso di 1,30. Stessa sorte per il conducente di un Ducato fermato in Via Mazzini a Ponderano con una percentuale di 1,02. Ben più alto il tasso alcolemico di un uomo di 52 anni residente a Cossato con un valore di 2,30. L’uso di sostanze stupefacenti, cannabinoidi, sono risultate essere invece causa di incidenti stradali che hanno visto coinvolti M.M. 23enne di Tavigliano e fermato dai carabinieri di Salussola, mentre i militari di Mongrando hanno riscontrato la stessa infrazione per un neo maggiorenne a seguito di un sinistro.

Cossatese #Cossato #Cronaca

SI RIFIUTA DI SOTTOPORSI AL TEST PER LA DROGA, DENUNCIATA

E’ successo durante un normale controllo stradale.
G.M. 20enne residente a Strona è stata denunciata dai carabinieri per essersi rifiutata di sottoporsi al test per le sostanze stupefacenti. La giovane è stata fermata a Cossato mentre era alla guida di un’automobile.