Sport

EDILNOL BIELLA DOMANI UN DERBY CHE VALE LA COPPA

Si conclude il girone d’andata dell’Edilnol Pallacanestro Biella che domani sarà impegnata al PalaFerraris nell’atteso derby contro la Novipiù Casale Monferrato, una partita che ha un sapore diverso dalle altre. I rossoblù monferrini hanno conquistato otto vittorie fino a questo momento per un totale di 16 punti che vale un posto playoff in classifica, lo stesso percorso compiuto dai ragazzi di coach Michele Carrea.

Un roster completo in ogni reparto composto sia da elementi di grande esperienza come Martinoni e Musso sia da giocatori in rampa di lancio come Denegri e Cesana (quest’ultimo in dubbio per un problema muscolare), senza dimenticare i due americani Pinkins e Tinsley, rotazioni ampie e di grande qualità. Nel mese di dicembre è arrivato da Scafati Nazzareno Italiano, altro giocatore che offre soluzioni importanti a coach Mattia Ferrari. Una gara che vale due punti come tutte le altre, ma che dal punto di vista emotivo può valere molto oggi, a quaranta minuti – e forse più – dal giro di boa della stagione. Palla a due alle ore 18.00.

Sport

STASERA DERBY A TORTONA PER PALLACANESTRO BIELLA

Inizia con una trasferta a Voghera contro la Bertram Tortona il tour de force dell’Edilnol Pallacanestro Biella prima delle festività di Natale: i rossoblù saranno chiamati agli straordinari con tre incontri in una settimana (seguiranno le due sfide interne contro Mens Sana Siena e Trapani). I ragazzi di coach Michele Carrea giocano OGGI pomeriggio il derby al PalaOltrepò contro la formazione allenata da Marco Ramondino. Tortona, che in estate ha costruito un roster di tutto rispetto per la categoria, ha iniziato la stagione con diversi problemi fisici, causa di una partenza a rilento pagata da coach Lorenzo Pansa, esonerato alla terza giornata e sostituito da Ramondino. Due americani come Preston Knowles e Justin Tuoyo che fanno da corollario a un pacchetto di italiani profondo ed estremamente interessante in ogni ruolo. Garri, Alibegovic, Gergati, Ganeto, Blizzard, Ndoja, Spizzichini, Viglianisi: le frecce nella faretra della Bertram sono tantissime e tutte di grande qualità, una squadra da affrontare con le molle. Palla a due alle ore 18.00.

Biella #In primo piano #Sport

BIELLA CHE VITTORIA CONTRO CASALE 84 – 69. LE PAGELLE

Ma che spettacolo Biella fa suo un derby in cui ha messo una grinta incredibile, vogliosa di riscattare la sconfitta dell’andata e di far vedere come si stia apprestando per la post season, Casale cede nettamente fin dal primo tempo quando va sotto anche di venti punti. Un parziale recupero nella ripresa ma non mette mai la testa avanti e un superlativo Giorgio Sgobba e Tessitori la puniscono a dovere. Il punteggio finale 84 a 69 mette Biella in corsia di sorpasso anche per il doppio confronto

Sgobba 9,5 man of the match senza ombra di dubbio, sei triple e tanto gioco di squadra, finalmente Biella ha trovato il suo estro e sarà determinante per il finale di stagione

Tessitori 7,5 parte male all’inizio con due falli che ne limitano il raggio di azione, ma i dieci punti consecutivi che mette nella ripresa sono una vera mazzata per Casale

Bowers 9 la sua regia è sopraffina, si prende la squadra sulle spalle e la dirige con un maestro d’orchestra. Triple chirurgiche nel primo tempo, più compassato nella ripresa e ben 4 assist

Ferguson 7 un po’ nervoso per il gioco sporco che gli applica contro De Negri, un antisportivo e tanta sofferenza ma sotto pressione mette una gran tripla e poi in fondo alla fine sono sempre 12 punti

Chiarastella 6 partita molto difficile la sua contro una batteria di lunghi che gli crea molti problemi ma alla fine porta la sua mattonella

Uglietti 7,5 una furia all’inizio trascina la squadra con due rubate su Sanders mica l’ultimo arrivato, si spegne nel secondo tempo

Wheatle 7 una partita di sostanza otto rimbalzi ma realizza l’azione più bella di tutta la partita con la schiacciata a una mano

Pollone 6 una bella tripla e molto reattivo in campo come non lo vedevamo da tempo, bene così, poi non entra più per non rompere il ritmo

Rattalino 6 stesso discorso per Pollone grinta e posizione sono giuste anche se avremmo voluto vederlo in campo anche nel secondo tempo

Carrea 9 prepara ottimamente la squadra e dà la giusta carica, l’approccio è dei migliori e gestisce bene anche il ritorno. Avanti così

Casale (6,5) sono pur sempre la capolista ma non entra subito bene in campo e Tomassini (8) a parte e Martinoni (7,5) non riesce a trovare le giuste contromisure all’attacco di Biella. Sanders (6) patisce Uglietti e non entra in partita anche se alle fine ne mette 13. Denegri (5,5) soffre l’attacco di Biella e Cattapan (5) e Severini (5,5) non incidono. Alla fine Ramondino (7) non riesce a trasmettere la consueta grinta. Ci si rivede ai play off

Biella Vs Casale 84 – 69 (25 – 17; 47 – 38; 61 – 53)

Biella: Ferguson 12, Chiarastella 0, Bowers 16, Uglietti 8, Ambrosetti n.e., Pollone L 3., Pollone M. 0, Wheatle 2, Rattalino 0, Tessitori 19, Sgobba 24, All. Carrea

Casale: Ielmini n.e., Banchero n.e., Denegri 5, Tomassini 13, Valentini 0, Blizzard 9, Martinoni 19, Severini 4, Cattapan 4, Bellan 2, Sanders 13. All. Martinoni

Tiri Liberi Biella 14/15 Casale 6/10 . Rimbalzi Biella 37 , Casale 33 Assist Biella 12 Casale 10

 

Circondario #Cossatese #Cossato #Sport

BOTALLA TEAMVOLLEY-GILBER GAGLIANICO, IL DERBY VISTO DA ELEONORA CAMPANA E GIORGIA MARINELLO

Apriamo le porte alle due giocatrici simbolo delle realtà pallavolistiche biellesi della serie D dopo un derby intenso.

Giornata di derby a Lessona, ieri pomeriggio, nella giornata di campionato di serie D. E’ finita 3-0 per la Gilber Gaglianico contro la Botalla TeamVolley. Una gara non bella, potremmo definirla da “derby”, molto nervosa e emotiva. Abbiamo intervistato le due pallavoliste per sapere il loro punto di vista sull’incontro.

Partiamo dalla padrona di casa, il capitano della TeamVolley, la palleggiatrice Eleonora Campana, molto dispiaciuta e con in viso un pizzico di delusione. “Nonostante un buon secondo set, secondo me è evidente che Gaglianico in questo momento è più forte di noi anche perché noi non avevamo nulla da perdere e tutto il peso era sulle loro spalle. Ci è mancata quella grinta necessaria dovuta alla poca nostra esperienza nonostante la vittoria contro Rosaltiora, prima in classifica. Infatti non siamo riuscite a chiudere il secondo set che poteva riaprire i giochi. Con la Gilber c’è una sana rivalità, pallavolisticamente parlando, vogliamo sempre dimostrare ma molto spesso rischiamo di strafare senza risolvere nulla. C’è troppa voglia di prevalere, far notare il lavoro che facciamo in palestra durante l’anno e come si forma veramente il nostro gruppo. Questa sconfitta non cancella tutte le nostre ultime ottime prestazioni, è ovvio che dobbiamo lavorare molto perché da imparare c’è ancora veramente tanto. Cambiare qualcosa a questa partita? A parte il risultato, credo le facce che avevamo in campo e aggiungerei un po’ di grinta e sportività in più per entrambe le squadre”.

Ora ribaltiamo il microfono alla Gilber Gaglianico, nelle parole del libero, Giorgia Marinello, chiaramente con il sorriso che la contraddistingue in ogni occasione.  “Abbiamo interpretato bene il match. Questa settimana ci siamo allenate senza il nostro coach Stefano Toniolo, out per un attacco influenzale ma siamo state brave a continuare il suo lavoro. La TeamVolley forse è partita troppo tesa e noi di conseguenza siamo state brave a prendere in mano il pallino del gioco. Abbiamo conquistato tre punti per la classifica ma importanti soprattutto per il nostro umore perché dopo la penultima partita eravamo un pochino calate. Derby? E’ sempre il derby, c’è chi lo interpreta con ansia che trasforma in nervosismo ma è bello e a me personalmente sono sempre piaciuti se c’è rispetto sia da una parte che dall’altra. La chiave di questa vittoria? Siamo anche più grandi quindi questo fattore da una parte ci ha aiutato e ci abbiamo messo tanto cuore. Siamo una bella squadra”.

Stefano Villa-Fulvio Feraboli

Sport

LA GILBER REGALA UNA PROVA DI FORZA, LA BOTALLA NON PUÒ NULLA -FOTOGALLERY-

A Lessona finisce con un netto 3-0 a favore della Gilber Gaglianico il derby con la Botalla Formaggi TeamVolley. Le parole dei due tecnici a fine match.

La Gilber Gaglianico bissa la vittoria del derby d’andata imponendosi anche in trasferta sulla Botalla Formaggi TeamVolley con il medesimo punteggio: 0-3. Nota dolente un arbitraggio non all’altezza dell’incontro che numerose sviste distribuite equamente da ambo reparti. La TeamVolley può recriminare gli errori pesanti sul finire del secondo set che potevano allungare o cambiare il volto del match.
Approccio perfetto per le ragazze di coach Toniolo che riescono a mettere agevolmente le mani sul primo set sfruttando la troppa tensione emotiva della squadra di casa. Neanche i due timeout di Ferraro riescono a dare la scossa. La frazione si chiude sul punteggio di 15-25.

Nel secondo set Campana e compagne riescono a scrollarsi di dosso la tensione e giocano alla pari con le avversarie riuscendo a tenere il vantaggio per buona parte della frazione, ma Gaglianico rimane in scia con la durezza mentale e un muro ai limiti della perfezione riuscendo a portare a casa il set 23-25 nonostante le padrone di casa possano recriminare su alcuni episodi arbitrali che nel finale di set hanno pesato notevolmente.

Nel terzo parziale avvio sprint della Gilber che si porta sul 3-10. La gara sale di colpi dal punto di vista del nervosismo coinvolgendo Marta Gualino che si lascia andare a una reazione scomposta dettata forse dall’adrenalina, ma Gaglianico mantiene il controllo anche se la Botalla prova con orgoglio a rientrare in gioco ma ormai è troppo tardi. Frascarolo e compagne portano a casa il set 18-25 e di conseguenza i tre punti importanti per la classifica.

I COMMENTI DEI TECNICI.
Botalla Formaggi TeamVolley Marco Ferraro: “Secondo me le ragazze hanno patito il palcoscenico, non sono abituate a giocare con una coreografia di questo tipo e quello che per noi poteva essere un vantaggio non è stato tale. Detto questo la Gilber è stata superiore nel primo e nel terzo set, mentre nel secondo qualche decisione arbitrale un pò dubbia nel finale ha pesato. Quando perdi così l’arbitro conta poco, però in quel set ha pesato e anche se a me non piace parlare mai dei direttori di gara ritengo giusto sottolinearlo. Ripartiamo tranquille e serene. Noi non avevamo pressioni di vincere questa partita, loro probabilmente si. Il secondo set è stato buono, abbiamo interpretato nel migliore dei modi la battuta che è quello su cui stiamo lavorando molto negli ultimi tempi. Lo stesso non è successo negli altri due parziali e anche gli altri reparti, da muro e difesa, sono andati fuori giri. Questo ha permesso a Gaglianico di vincere agevolmente”.
Gilber Gaglianico, Stefano Toniolo influenzato ma soddisfatto per la vittoria ottenuta dalla sua Gilber Gaglianico nel derby con la Botalla Formaggi TeamVolley: “Le ragazze erano ansiose nella preparazione della partita ma hanno interpretato il match alla grande trasformando l’ansia in qualcosa di positivo. Mi aspettavo tre set come il secondo, ovvero parziali che si risolvessero solamente nel finale dopo molto equilibrio. Sono ancora più contento perchè nel secondo abbiamo recuperato nonostante il fatto di essere stati sotto per lunga parte. Non abbiamo giocato una buona pallavolo, ma in realtà in queste situazioni non si gioca mai bene e contava interpretare la gara meglio delle nostre avversarie, cosa che è accaduta a mio modo di vedere. Oggi il muro non è stato ‘ansioso’ anzi, preciso e mai precipitoso rispettando tutti i tempi alla perfezione”.

Botalla Formaggi TeamVolley-Gilber Gaglianico 0-3

Parziali: (15-25,23-25,18-25)

Botalla Formaggi TeamVolley: Campana 2, Marta , Vodopi 2, Sevarin 4, Nakeva 1, Graziola C. 7, Marra 12, Graziola V., Loro Piana 3, Zatta 1, Fant (L), Angelillo (L). All.: Marco Ferraro

Gilber Gaglianico: Bellotto 13, Ferraro 9, Frascarolo 11, Gualino 8, Marinello L1, Mainini L2, Masserano 2, Melotti R. , Novara 13, Santoro B., Santoro C. All.: Stefano Toniolo

Stefano Villa-Fulvio Feraboli

Circondario #Cossatese #Cossato #Sport

BOTALLA TEAMVOLLEY-GILBER GAGLIANICO, UN DERBY TUTTO DA GUSTARE

La padrone di dopo un avvio a rilento stanno acquistando sempre più fiducia nei propri mezzi, la Gilber rinfrancata dalla vittoria con Bellinzago vuole mantenere la classifica attuale inalterata.

La terza giornata di ritorno del campionato di Serie D a tra i suoi match più importanti il derby tra Botalla Formaggi TeamVolley e Gilber Gaglianico, una partita che mai come in questo momento particolare della stagione può regalare colpi di scena.
Un TeamVolley che arriva a questo derby con il vento in poppa dopo le due vittorie ottenute nel “testacoda” con Rosaltiora (al primo stop stagionale) e Castellamonte, una squadra che ha capito qual è il suo valore ce si è ormai lasciata alle spalle le prime gare incerte.
Dall’altra parte della rete ci sarà però la Gilber Gaglianico terza in classifica che è tornata al successo sabato scorso contro Bellinzago e che avrà grandi motivazioni per fare bene anche in trasferta.
Il coach delle padrone di casa Marco Ferraro presenta il match: “Siamo in un momento positivo, ma resta una gara difficilissima contro un avversario eccellente. Vogliamo mettere in scena uno spettacolo di livello per chi verrà a vederci e io sarò soddisfatto se le ragazze scenderanno in campo con un atteggiamento positivo”.
Rispetto alla gara d’andata la TeamVolley è cresciuta molto: “Nella partita d’andata eravamo una squadra che non aveva ancora consapevolezza dei propri mezzi. Secondo me il divario si è ridotto anche se la Gilber rimane una compagine di altissimo livello che ha compiuto un percorso quasi netto. Abbiamo il pubblico dalla nostra, ma loro hanno certamente il peso del pronostico”.
Un derby è sempre un derby: “Le veterane lo sentono molto, mentre le più giovani non ci danno troppo peso, anche se sanno benissimo che è una gara importantissima”.
Dal canto suo il tecnico della Gilber Stefano Toniolo sa bene che questa non sarà una gara semplice: “La vittoria che abbiamo ottenuto lo scorso weekend contro Bellinzago è stata importante per il morale e la classifica, inoltre ha allontanato qualche “ombra” che era scesa dopo qualche passaggio a vuoto. La Botalla è una squadra che temo tantissimo, hanno lavorato per arrivare al top della condizione in questo momento della stagione che coincide con le finali Under 16 e saranno sicuramente una squadra migliore di quella dell’andata, senza dimenticare che giocheranno davanti al loro pubblico che per ragazze molto giovani è certamente un vantaggio”.
Ecco quale può essere la chiave dell’incontro per Toniolo: “Dovremo giocare con pazienza, senza fretta e ragionando tatticamente, la tranquillità in gare come questa può fare la differenza. Sarà un match a ritmi molto bassi, con tanti errori, sicuramente sarà una gara diversa da quella del girone d’andata. Psicologicamente chi avrà la forza di restare lucido dal quindicesimo punto in avanti riuscirà a chiudere i set a suo favore”.
All’andata non ci fu storia con la Gilber che si impose con un netto 3-0, ma la Botalla di allora non è nemmeno lontano parente della formazione solida che Frascarolo e compagne si ritroveranno contro sabato pomeriggio alle 17, una gara che si preannuncia emozionante.

Stefano Villa

In primo piano #Sport

LA BIELLESE SFORTUNATA, LA ZONA CESARINI E’ FATALE -LE PAGELLE-

I bianconeri vanno in vantaggio con Pierobon ma al 94′ arriva la doccia fredda.

Secondo match del 2018 sul campo amico per La Biellese che al Lamarmora-Pozzo ospita il Borgovercelli.
Assenti per infortunio Coppo (il suo rientro sembra vicino), Munari e Samarotto, rientrano dalla squalifica Cristino e Canton. Ancora fiducia dal primo minuto per Gila a centrocampo.
La partita inizia con i bianconeri che provano a spingere e al 15′ una conclusione dal limite dell’area di Testori esce di poco.
Le due squadre giocano molto a centrocampo e le occasioni scarseggiano. Al 32′ ci prova Canton dai 30 metri, ma la sua conclusione mancina finisce alta. Il Borgovercelli inizia a spingere e arriva minacciosa dalle parti di Goio, ma il primo tempo finisce 0-0.
Nella ripresa il Borgovercelli prova a spingere e al 58′ Bertolone colpisce si testa mandando fuori da pochi passi. Due minuti dopo arriva però il vantaggio della Biellese: bellissima triangolazione tra Latta e Pierobon che di destro colpisce al volo e insacca per il decimo gol stagionale.
La squadra ospite cambia diversi giocatori, mentre i bianconeri abbassano notevolmente il baricentro e alla fine ecco la doccia fredda: al 94′ cross dalla destra di Corsaro che trova Varelli che da due passi insacca il gol del pareggio.

La Biellese-Borgovercelli 1-1 (0-0)

Marcatori: Pierobon (B) al 60′, Varelli (BC) al 94′

La Biellese: Goio; Canton (dal 91′ Fabiano), Cristino, Ferrarese, Cremonte; Botto Poala (dal 94′ Vanoli), Corio, Gila (dal 57′ Spatrisano); Testori; Pierobon, Latta (dall’85’ Sella) (Biolcati, Artiglia, Noro). All.: Maurizio Braghin

Borgovercelli: Di Bianco, Mirinioui (dall’83’ Varelli), Berzero, Ferrarotti (dal 47′ Baghdadi), Miglietta, Bertolone, Zaia (dal 76′ Corsaro), Cino (dal 76′ Gnemmi) Panicucci,  Salvatore, Vergadoro (Coscia, Gennaro, Yao). All.:Rampon

Arbitro: D’Ambrosio Giordano di Collegno

Note: ammoniti Salvatore, Pierobon, Corio, Mirinioui

Goio s.v.
Partita da spettatore privilegiato.

Canton 6,5
Da terzino destro spinge con continuità facendo chilometri.

Cristino 6,5
Insieme a Ferrarese non corre grossi rischi prima della beffa finale.

Ferrarese 7
Solito baluardo insuperabile: probabilmente l’ultimo contrasto aereo perso è arrivato 15 anni fa.

Cremonte 6,5
Primo tempo sotto tono, nella ripresa torna a essere il motorino inesauribile che ara la fascia sinistra.

Botto Poala 6
In mezzo al campo c’è da far mulinare le gambe e lui ci riesce.

Corio 6,5
In mezzo al campo è sicuramente il più incisivo degli uomini impiegati da Braghin.

Gila 6
Prova a portare equilibrio in mezzo al campo riuscendoci a tratti.

Testori 6
Alterna ottime giocate a passaggi a vuoto poco abituali.

Pierobon 7
Decimo centro stagionale unito al solito lavoro prezioso in fase di non possesso. Encomiabile.

Latta 6,5
L’assist per la rete di Pierobon è degno di nota. L’intesa tra i due sta crescendo.

dal 57′ Spatrisano 5
Partita difficile per lui.

dall’85’ Sella s.v.

dal 91′ Fabiano s.v.

dal 94′ Vanoli s.v.

Maurizio Braghin 5,5
In conferenza stampa ammette che a questa squadra manca malizia e i risultati dicono che ha ragione.

Stefano Villa

 

Sport

BONPRIX BFB, IL DERBY E’ TUO

Nel basket femminile arriva il regalo anticipato di Natale con la vittoria sul parquet di Vercelli.
Manca ancora qualche giorno a Natale, ma la formazione biellese di Serie C si è già fatta il regalo: una splendida vittoria nel derby con Vercelli, andando ad espugnare il PalaPiacco 55 a 49.
La squadra padrona di casa, che naviga in zona playoff, tutto si aspettava meno che cedere alle laniere. Ma la sfida con Vercelli, a partire già dalle giovanili, è ormai da un paio d’anni una partita aperta ad ogni risultato.
Biella, tra le cui fila è ancora assente Sara Valle per la frattura alla mano, si è prestata anche con Francesca Gandini non in perfette condizioni. Stoica la capitana biellese a volerci essere nonostante l’importante infortunio al naso patito per un violento scontro di gioco in allenamento.
La partita inizia con un certo nervosismo, come è giusto che sia per un derby, e il punteggio nel primo quarto resta basso. Biella vince il primo parziale di un punto. Più fluido il secondo periodo. Le ospiti laniere allungano e a metà gara il tabellone segna Vercelli 22 Biella 28. Anche alla fine del terzo quarto le ospiti sono avanti di sei e cercano, nell’ultima frazione, di chiudere definitivamente il conto. Si entra così negli minuti quando Vercelli tenta una disperata rimonta. Un parziale di 5 a 0 sembra ridare vita alle vercellesi, ma ci pensa Ramella, con una tripla, a chiudere definitivamente il conto.
Dopo aver condotto per tutta la gara, sarebbe stata una beffa cedere sul finale alle padrone di casa.
Mai sottovalutare le ragazze di coach Bruno, che hanno una classifica a fine girone d’andata decisamente bugiarda. A parte contro Teen Torino e Moncalieri, squadre di un altro pianeta, la bonprix BFB ha inanellato ottime prestazioni contro tutte le squadre più forti e tecniche, restando magari senza punti, ma mai veramente battute. Purtroppo si sono persi alcuni punti contro squadre ben più abbordabili che si spera di recuperare nel girone di ritorno.
Dopo la pausa natalizia, durante la quale la squadra non smetterà di lavorare, due trasferte contro le ”marziane” prime della classe. Ma poi arriveranno partite più alla portata e le biellesi, in continua crescita, cercheranno di racimolare più punti possibili per far sognare i tifosi. Perché con una squadra così, i supporter biellesi un pensierino ai playoff lo possono fare.
P.F.VERCELLI – BONPRIX BFB: 49 – 55 (7-8/22-28/33-40).
Tabellino Bfb: Senesi 2, Tua ne,  Ferrari ne,Rosazza ne , Borchio 3, Trucano 10, Tombolato 12, Ramella 8, Lambo 9, Di Nubila, Gandini 10, Barbagallo. All. Bruno.

Attualità #Cronaca #Società #Sport

BIELLA SFIDA CASALE PER IL PRIMATO IN A2

Sabato big math a Casale

Presso il bar del Palabonprix di via Pajetta, a Biella, è attiva la vendita dei biglietti per assistere sugli spalti del PalaFerraris di Casale Monferrato al derby di sabato sera, in programma alle ore 20.30, tra l’Eurotrend Biella e la Novipiù Casale. Una sfida speciale, diversa da tutte le altre, che metterà di fronte i due roster più vincenti del girone Ovest.

È disponibile una sola tipologia di tagliando, valida per il Settore Ospiti, e due distinte fasce di prezzo: biglietto intero a 16 euro cadauno, biglietto ridotto a 8 euro per ragazze e ragazzi dai 10 ai 21 anni compiuti.

Circondario #Sport

E’ TEMPO DI DERBY TRA GILBER E BOTALLA

Atteso certamente ma sarà lo spunto per trascorrere una bella serata di sport. Le due squadre biellesi si confronteranno domani sera alla palestra di Gaglianico per la terza giornata di campionato di volley serie D.
Il derby è una partita che ha sempre un sapore speciale, dove le classifiche e i momenti che stanno vivendo le due squadre coinvolte contano solo fino a un certo punto.
Domani sera alle 20,30 alla palestra di Gaglianico andrà in scena il derby tra Gilber e Botalla Formaggi TeamVolley, incontro valido per il terzo turno di campionato di Serie D.
La compagine allenata da mister Toniolo ha ottenuto due vittorie nelle prime due uscite stagionali, l’ultima della quali è stato un sofferto tie-break in trasferta sul campo del Bellinzago ma che ha regalato ulteriore carica a Frascarolo e compagne in vista di questa gara.
Arriva invece incerottata la squadra di mister Ferraro che è ancora alla ricerca del primo successo dopo il ko al debutto contro Rosaltiora seguito dalla sconfitta casalinga al quinto set contro Castellamonte. Vediamo il pensiero dei due allenatori nell’immediato pre gara.
Il coach della Gilber, Stefano Toniolo la pensa così: “Sono contento perchè è un evento molto carino che è diventato sentitissimo e vissuto sugli spalti, sicuramente sarà una bella serata di sport e socializzazione e questo è molto importante. Parlando della gara affronteremo una squadra che è cambiata molto rispetto alla passata stagione, mentre noi siamo ripartiti da un’ossatura già delineata. Dobbiamo vivere bene la gara e dare continuità al nostro gioco che si è visto, seppur a sprazzi, nelle prime due partite di campionato. Le mie ragazze devono ancora imparare a conoscersi come squadra perchè nell’ultima partita si è visto che hanno tutte le capacità tecniche per fare bene in questo campionato quando hanno reagito sotto 2-1 e vincendo gli ultimi due set. Sono fiducioso per il futuro perchè vedo come si allenano in settimana.
Ai tifosi posso solo dire di partecipare numerosissimi perchè le ragazze vogliono far vedere un grande livello di pallavolo, ma sono sicuro che ci sarà tanta gente per questa sfida”.
Coach Ferraro vuole arrivare pronto dal punto di vista caratteriale a questa sfida: “La squadra arriva motivata dal fatto che stiamo spingendo molto sull’acceleratore. L’atteggiamento deve essere aggressivo come abbiamo visto in queste due prime partite dove con Rosaltiora non potevamo fare di più, mentre con Castellamonte abbiamo qualche rimpianto perchè si poteva fare meglio. Gaglianico è una squadra di caratura superiore rispetto a noi, ma dobbiamo arrivare pronte e aggressive per questa partita con il giusto approccio mentale.  Mi aspetto un pubblico molto numeroso, un bello spettacolo di sport. Le veterane del mio gruppo lo sentono molto nel senso positivo, le più giovani non lo so ma già nel settore giovanile si sono trovate ad affrontare partite di questo tipo. La Gilber è una squadra completa con molta esperienza. Uno dei loro punti di forza è senza dubbio Martina Novara, che ho allenato in passato, una giocatrice che fa la differenza in Serie D. Anche il loro libero, Giorgia Marinello è un pezzo da novanta sia dal punto di vista emotivo che tecnico, questo senza nulla togliere alle altre giocatrici che sono molto forti e formano un’ossatura che può fare benissimo a questi  livelli”.
Sulla carta sembra esserci un favorito chiaro ma, si sa, i derby hanno sempre un sapore speciale.
Stefano Villa