Attualità #Sport

PALLACANESTRO BIELLA VOGLIA DI COPPA

Un colore dominante, il rosso, simbolo per eccellenza dell’amore e dellapassione. La stessa passione che i nostri ragazzi, in Coppa Italia accompagnati dal Main Sponsor Angelico, hanno mostrato sul campo nelle quindici sfide di campionato valide la qualificazione al torneo di LNP, centrato da Pallacanestro Biella per la quarta volta in sei stagioni. Lo stesso amore e la stessa passione chei nostri tifosi non hanno mai fatto mancare in 25 anni di storia rossoblù. Rossa sul petto con una sfumatura grigia nella parte inferiore e nel pantaloncino e inserti blu navy. Si presenta così la nostra nuova divisa per la LNP Coppa Italia Old Wild West 2019, appuntamento al via ufficialmente venerdì pomeriggio nelle Marche, a Porto San Giorgio, e che ci vedrà affrontare nei quarti di finale a eliminazione diretta la Fortitudo Bologna prima forza del girone Est.

Griffata Erreà e realizzata dall’Area Marketing e dall’Ufficio Commerciale del Club, la nuova divisa ha un design essenziale ma elegante, pensato anche per valorizzare i sette Sponsor di maglia che con orgoglio hanno deciso di affiancarci in questa nuova entusiasmante avventura sportiva: Angelico, che dopo due anni torna Main Sponsor del Club (lo è stato in campionato tra Serie A1 e Serie A2 dal 2005 al 2017), Car&CarbonprixCarrozzeria Campagnolo,MAKDi Leo Franco Pneumatici Tecno Impianti. La continuità con le divise del campionato è data dagli intrecci cromatici dei tre colori principali, con la conferma dei pantoni rosso e blu e le sfumature di grigio già scelte in estate per l’immagine del Club della nuova stagione, dal font specifico per la stampa del numero e del nome del giocatore e dalla scritta “Biella” sul retro-colletto.

Come nell’edizione 2018 del torneo, disputato a Jesi e che ha visto Wheatle e compagni raggiungere la semifinale con Tortona, anche quest’anno la nostra pelle in Coppa Italia non poteva non celebrare il tricolore. Nella nuova versione è presente in due elementi, sul fronte-colletto e nei fascioni laterali che legano verticalmente l’intera divisa. Un ulteriore richiamo allacontinuità è presente nel disegno stilizzato del Battistero, emblema di secoli di storia biellese in bianco sul pantaloncino anche in questa nuova versione Erreà e accompagnato per la prima volta dallo stemma ufficiale della Città di Biella. Un “doppio importante sigillo” che testimonia la preziosa sinergia recentemente rinnovata tra il Comune e la principale Società sportiva del territorio.

Sport

EDILNOL BIELLA DOMANI UN DERBY CHE VALE LA COPPA

Si conclude il girone d’andata dell’Edilnol Pallacanestro Biella che domani sarà impegnata al PalaFerraris nell’atteso derby contro la Novipiù Casale Monferrato, una partita che ha un sapore diverso dalle altre. I rossoblù monferrini hanno conquistato otto vittorie fino a questo momento per un totale di 16 punti che vale un posto playoff in classifica, lo stesso percorso compiuto dai ragazzi di coach Michele Carrea.

Un roster completo in ogni reparto composto sia da elementi di grande esperienza come Martinoni e Musso sia da giocatori in rampa di lancio come Denegri e Cesana (quest’ultimo in dubbio per un problema muscolare), senza dimenticare i due americani Pinkins e Tinsley, rotazioni ampie e di grande qualità. Nel mese di dicembre è arrivato da Scafati Nazzareno Italiano, altro giocatore che offre soluzioni importanti a coach Mattia Ferrari. Una gara che vale due punti come tutte le altre, ma che dal punto di vista emotivo può valere molto oggi, a quaranta minuti – e forse più – dal giro di boa della stagione. Palla a due alle ore 18.00.

Biella #Sport

COPPA ITALIA – POKER DE LA BIELLESE CHE PASSA IL TURNO, LE PAGELLE

Rotondo risultato per gli uomini di Braghin. Da rivedere la difesa perché l’Alicese in tre match ha segnato cinque reti. Cabrini il migliore.
I bianconeri superano i vercellesi segnando quattro gol.  “Vendicato” lo sgarbo di tre giorni fa in campionato. Match di ritorno di Coppa Italia Eccellenza per La Biellese che ospita al Lamarmora-Pozzo l’Alicese per la terza volta consecutiva. I bianconeri possono contare sul 2-2 dell’andata, un risultato importante da cui ripartire.
Dopo un solo minuto a La Biellese riesce ciò che non è riuscito in tutto il match di domenica: Paladino imbuca per Cabrini che di sinistro batte Turetta.
L’Alicese non riesce a fare gioco e al quarto d’ora i lanieri raddoppiano: il carnefice è sempre Luca Cabrini che sfrutta il cross puntuale di Cremonte e di piattone sigla il 2-0. Gli ospiti provano a reagire con una conclusione dalla distanza di Imoh che esce di poco. Tre minuti dopo Prato atterra Imoh in area e per il signor Cipriano è calcio di rigore. Dal dischetto Marteddu non sbaglia. La gara sale di colpi e al 30′ La Biellese trova il terzo gol con Paladino che conclude un batti e ribatti e sigla la prima rete stagionale.
L’ultimo quarto d’ora della frazione scorre senza grosse occasioni fino al fischio dell’arbitro che manda le squadre negli spogliatoi.
Nella ripresa si riparte senza cambi. Poche chance nei primi minuti, ma al 70′ Botto Poala trova un pertugio per Pinelli che supera in dribbling Turetta e deposita in rete.
Un minuto dopo Vero perde il pallone in maniera tragicomica consentendo a Federico di accorciare sul 4-2. Minuti finali senza problemi per La Biellese che supera il turno e può preparare la trasferta di campionato contro il Città di Baveno.La Biellese – Alicese 4-2 (3-1)Marcatori: Cabrini (B) al 1′ e al 15′, Marteddu (A) al 23′ su cdr, Paladino (B) al 30′, Pinelli (B) al 70′, Federico (A) al 71′

La Biellese: Vero, Verdese (dal 59′ Lanza), Virga, Prato, Cremonte (dal 73′ Bonel), Canessa, Botto Poala, Canton; Pagliero (dal 57′ Ferrarese), Cabrini (dal 63′ Pinelli), Paladino (dal 60′ Testori) (Piacenza, Mancin, Nicoletta, Vaglienti). All. Maurizio Braghin

Alicese: Turetta, Ramundo (dal 60′ Gusu), Modena, Marteddu, Genovesi, Branca, Valenza, Torrau, Toffolini, Imoh (dal 54′ Federico), Fai (Algeri, Lampo, Greppi, Azhar, Sibino, Ottino, Mancuso). All.: Ugo Yon

Arbitro: Cipriano di Torino

Note: ammoniti Prato, Marteddu, Genovesi

LE PAGELLE BIANCONERE

Vero 5

Subisce la rete su calcio di rigore. L’errore sul gol del 4-2 deve far riflettere.

Verdese 6

Ancora un pó timido in fase offensiva, può solo crescere.

Virga 6

Tempismo nelle chiusure e bravissimo in anticipo: sicurezza.

Prato 6

Al debutto assoluto in maglia bianconera fa coppia con Virga al centro della difesa. Causa il penalty che riapre il match.

Cremonte 6,5

Il pendolino torna a sfrecciare sulla fascia con i tempi giusti.

Canessa 6

Tanta corsa e generosità, ancora qualche problema con le spaziature tra reparti.

Botto Poala 6,5

Solita presenza fisica in mezzo al campo.

Canton 6

Sufficienza conquistata con il lavoro in fase difensiva.

Cabrini 7

In zona gol si dimostra il solito cecchino implacabile.

Pagliero 6,5

In crescita. Sta trovando la forma migliore.

Paladino 7

Era già in palla domenica e al debutto dal primo minuto timbra il cartellino.

Dal 57′ Ferrarese 6

Poco impegnato, ma il senso della posizione è sempre lo stesso.

Dal 59′ Lanza 6

Ha subito una chance ma strozza troppo la conclusione. Per il resto tanto movimento su tutto il reparto avanzato.

Dal 60′ Testori 6

Grande presenza dal punto di vista tattico.

Dal 63′ Pinelli 6,5

Trova il gol con un buono spunto. Sta trovando la condizione.

Maurizio Braghin 6
La squadra sembra aver capito la lezione di domenica, ma il match con il Baveno sarà la vera prova del nove.
Stefano Villa

 

Biella #In primo piano #Sport

LA BIELLESE, CREMONTE: “ABBIAMO ANCORA QUALCOSA DA AGGIUSTARE, SPECIALMENTE IN DIFESA”

Martino ha parlato al termine della gara pareggiata contro l’Alicese. Queste le parole dell’esterno bianconero.

La sua rete a pochi minuti dal termine sembrava aver chiuso i giochi, ma alla fine non è bastata a La Biellese la prodezza di Martino Cremonte per avere la meglio sull’Alicese che in pieno recupero ha trovato il pareggio (anche se rimane aperta la strada per un ricorso dei bianconeri dopo la mancata osservanza da parte di mister Yon della regola dei giovani, ndr). Proprio l’ex terzino della Juve Domo ha parlato al termine della gara: “Spiace per aver sprecato un’occasione importante. La gara era già chiusa e c’è rammarico per aver preso gol in pieno recupero. Dobbiamo correggere qualcosa sopratutto nella fase difensiva. Abbiamo commesso molti errori oltre ai due gol concessi, ma secondo me a questo punto della stagione è normale avere qualcosa da aggiustare. La mia posizione in campo la decide il mister, io mi adatto. Ovviamente giocare vicino alla porta è più bello, ma sono a completa disposizione della squadra. Il mio gol a pochi minuti dalla fine ha fatto si che nella nostra testa la gara fosse già vinta, ma le gare non sono mai concluse”.
Il primo dei tre capitoli ravvicinati con l’Alicese è andato in archivio, ma il terzino bianconero è già proiettato sulle prossime sfide: “Giocare al Lamarmora-Pozzo sarà diverso perchè è un campo più spazioso, quindi speriamo in bene”. Si ringrazia l’ufficio stampa de La Biellese per la preziosa collaborazione.

Stefano Villa

Biella #Sport

IMOH NEL RECUPERO GELA LA BIELLESE, A CAVAGLIÀ FINISCE 2-2

La beffa in piena zona Cesarini. Primo successo stagionale rimandato.

Debutto ufficiale per la rosa di mister Braghin che gioca a Cavaglià contro l’Alicese. Nel recupero arriva il pareggio granata che spegne i sogni bianconeri.   Dopo tante amichevoli finalmente ci siamo. È tempo di iniziare a fare sul serio per la nuova Biellese di Maurizio Braghin che affronta in trasferta l’Alicese nel primo turno di Coppa.
Tante le assenze in casa bianconera con lo squalificato Virga che si aggiunge agli infortunati Pinelli e Paladino. Anche Gabriele Coppo non è al top della condizione e parte dalla panchina.
Prima fase di studio che viene interrotta al 15′ quando arriva il vantaggio della squadra di casa: su un calcio d’angolo battuto dall’ex Stefano Vanoli Toffolini svetta indisturbato al centro dell’area laniera e batte un incolpevole Vero per la rete dell’1-0.
Passano pochi minuti e al 21′ La Biellese pareggia i conti: Lancio di Testori che trova dall’altra parte del campo Pagliero, il controllo dell’esterno bianconero è perfetto e dopo aver saltato il diretto avversario batte di sinistro Bonassi per il pareggio. I ragazzi di mister Braghin hanno saputo reagire al primo colpo inflitto dall’Alicese trovando immediatamente il pareggio e sul risultato di 1-1 si conclude la prima frazione.
Nella ripresa si ricomincia con lo stesso spartito del primo tempo e i cambi attuati dai due mister non sembrano portare effetti, ma all’87’ La Biellese trova il gol del vantaggio: Pagliero lancia per Cremonte, l’esterno bianconero stoppa e di sinistro segna il gol del vantaggio.
La partita sembra scivolare via verso la vittoria de La Biellese visto il poco tempo rimasto da giocare, ma in pieno recupero arriva il pareggio della squadra di casa con Imoh che sfrutta un cross dalla sinistra e con un perfetto diagonale infila il pallone sul secondo palo.
Un gol che sa di beffa per i lanieri che già pregustavano il primo successo stagionale, ma un risultato importante in vista della gara di ritorno che si giocherà al La Marmora-Pozzo tra due settimane.

Alicese-La Biellese 2-2 (1-1)

Marcatori: Toffolini (A) al 15′,  Pagliero (B) al 21′, Cremonte (B) al 87′ , Imoh (A) al 94′

Alicese: Bonassi, Sibino, Fiore, Vanoli, Marteddu, Branca, Ottino, Meo Defilippi, Toffolini, Imoh, Torrau (Turetta, Valenza, Mancuso, Genovesi, Ramundo, Fai, Gusu, Modena). All. Ugo Yon

La Biellese: Vero, Bonel (dal 65′ Samarotto), Ferrarese, Nicoletta, Cremonte; Botto Poala (dal 72′ Lanza), Canessa, Canton (dall’83’ Mancin); Testori, Pagliero, Cabrini (Cavallari,  Verdese, Sella, Vaglienti, Facchetti, Coppo). All. Maurizio Braghin

Stefano Villa

Sport

LA BIELLESE PRONTA PER LA COPPA CONTRO LA PRO DRONERO

La vittoria di domenica contro il Pont Donnaz ha riportato in casa bianconera un pò di fiducia, fondamentale dopo le vicissitudini dell’ultimo periodo.

L’abbraccio di tutta la squadra intorno a mister Andrea Roano dopo la rete della vittoria a Pont Donnaz, un’immagine che riassume bene l’immutata fiducia del gruppo bianconero intorno alla figura del capo allenatore che aveva dato le dimissioni dopo la pessima gara contro lo Stresa prima del chiarimento in settimana con il CdA.

Ora La Biellese si prepara ad affrontare la gara di Coppa in programma domani sera alle ore 20:30 allo stadio Lamarmora-Pozzo contro la Pro Dronero, un match dove mister Roano potrebbe dare spazio alle seconde linee, chi ha giocato meno fino a questo momento.

Il difensore Davide Cristino, autore della rete del pareggio domenica scorsa, parla del momento della squadra: “Abbiamo reagito subito, mantenendo la concentrazione ma soprattutto rimanendo ordinati in campo. Una prova di carattere, su un campo difficile e contro una squadra ostica come il Pont Donnaz. La squadra è unita e negli spogliatoi prima della gara eravamo tutti molto concentrati. In settimana abbiamo lavorato bene e abbiamo dimostrato in campo il nostro valore”.

Ora testa alla gara di Coppa prima della seconda trasferta consecutiva sul campo dell’Arona, un match da non sbagliare contro una diretta concorrente per gridare al campionato che anche La Biellese c’è per le posizioni che contano.

Stefano Villa