Attualità #biellacronaca #Cronaca #In primo piano

CONTROLLI DI PREVENZIONE DELLA POLIZIA STRADALE A BIELLA

attività di prevenzione della Polizia stradale di Biella nella notte tra venerdì e sabato nell’ambito dell’operazione dedicata ai controlli contro le stragi del sabato sera con alcune pattuglie hanno fermato una decina di persone di cui due donne. Tra i fermati di età compresa tra i 23 e i 32 anni solo due sono risultati positivi all’alcoltest con valori superiori a 1,5 mg. Entrambi sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza e un veicolo è stato sequestrato.

Senza categoria

L’ATTIVITA’ DI CONTROLLO DEI CARABINIERI

Prosegue l’attività di controllo dei carabinieri su tutto il territorio biellese, un’iniziativa volta a mantenere alto il livello di sicurezza. Sono state così monitorate alcune scuole superiori del capoluogo, giardini cittadini (Zumaglini e piazza Unità d’Italia dinanzi alla Provincia di Biella) e il  piazzale esterno centro commerciale “Gli Orsi”

Cronaca

I CONTROLLI DELLA POLIZIA FERROVIARIA

Giovedì scorso, nel contesto di una più vasta operazione nazionale in ambito ferroviario, si è svolta una giornata di controlli straordinari denominata “Christmas clean stations”. L’intensificazione ha riguardato in particolare 10 grandi stazioni e aree limitrofe: Torino Porta Nuova, Milano Centrale, Genova P. Principe, Venezia Mestre, Bologna Centrale, Firenze S.M.N., Roma Termini, Napoli Centrale, Bari Centrale, Palermo Centrale.L’operazione ad alto impatto è stata disposta dal Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli, per aumentare ulteriormente i livelli di sicurezza rispetto agli scali ferroviari anche alla luce del maggior afflusso di viaggiatori legato alle ormai imminenti festività natalizie.

Le attività sono state ottimizzate grazie all’utilizzo degli smartphone di ultima generazione in dotazione alle pattuglie per il controllo in tempo reale dei documenti elettronici, permettendo così di velocizzare ed aumentare i controlli, ed estese ai depositi bagagli e a quello al seguito anche con il ricorso a metal detector. Complessivamente, nel territorio delle 2 regioni ricadenti nella giurisdizione del Compartimento Polfer Piemonte e Valle d’Aosta, la Polizia di Stato ha impegnato 147 operatori, 68 pattuglie in stazione e a bordo treno; 618 sono state le persone controllate di cui 106 a bordo treno, con nr.1 persona arrestata  e nr.2 indagato a piede libero. Nel corso dell’operazione, inoltre, sono state elevate 6 sanzioni amministrative per violazioni al Regolamento di Polizia Ferroviaria e al Codice della Strada mentre i bagagli controllati sono stati una cinquantina.

Nella stazione di Torino Porta Nuova le verifiche hanno visto l’impiego congiunto di operatori della Polizia Ferroviaria e della locale Questura con servizi dispiegati sia all’interno che all’esterno dello scalo, anche mediante il concorso di contingenti del Reparto Mobile, di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine e di unità cinofile; i controlli hanno consentito l’identificazione di nr.211 persone e di vigilare il flusso di partenze ed arrivi da e per il capoluogo di regione, particolarmente intenso per l’approssimarsi delle festività. Controllati anche sotto l’aspetto amministrativo alcuni esercizi pubblici di stazione per la verifica di eventuali inadempienze. Nelle maglie delle verifiche, sempre nello scalo di Porta Nuova, sono capitati due italiani, rispettivamente una ragazza di 23 anni, residente in Liguria ed un giovane di 30 anni, abitante in provincia di Torino, sanzionati in via amministrativa ai sensi dell’0art.75 D.P.R. 309/1990, poiché trovati in possesso di una modica quantità di hashish.

In provincia di Torino, precisamente nella stazione di Carmagnola i controlli effettuati dagli Agenti del Nucleo Scorte Compartimentale, appositamente inviati, hanno interessato l’interno scalo e sue adiacenze con verifiche alle persone presenti ed ai titoli che ne giustificassero la presenza nello scalo. A Bussoleno una cittadina del Marocco di 29 anni è stata denunciata per false attestazioni a pubblico Ufficiale, nel corso dei controlli effettuati in stazione dagli Agenti del competente Ufficio Polfer. In provincia di Cuneo, precisamente a Bra, gli agenti di quel Posto Polfer, durante un servizio di scorta a bordo treno sulla tratta Alba-Bra, hanno rintracciato ed arrestato un cittadino albanese di 28 anni, risultato avere un divieto di reingresso sul territorio nazionale, valido sino al 2027.  Importante anche il contributo fornito dagli operatori di Specialità della Sottosezione di Domodossola con l’identificazione di oltre un centinaio di persone e verifiche a 20 convogli sia passeggeri che merci, particolare diretti in Svizzera. Un’ attenzione particolare è stata rivolta anche ai treni ed alle stazioni dislocate lungo la via Olimpica, con un monitoraggio dei treni da e per la Francia e degli scali di transito. I servizi della Specialità proseguiranno per tutto il periodo delle festività a garanzia della sicurezza di quanti decideranno di utilizzare il mezzo ferroviario per  raggiungere  le località dove trascorrere le ricorrenze del Natale e del Capodanno

Attualità #Cronaca

SICUREZZA PUBBLICA AI MERCATINI DI NATALE

Ultimi giorni frenetici di acquisti per il Natale tra poco più di una settimana e anche di passaggi nei mercatini, ma per fortuna c’è sempre chi veglia su di noi, presenza discreta silenziosa ma presenza. doveroso un ringraziamento per l’attenzione che prestano e per la continua vicinanza

????????????????????????????????????

????????????????????????????????????

????????????????????????????????????

Cronaca #In primo piano

INTENSA ATTIVITA’ DI PREVENZIONE DELLA POLIZIA. TANTI PATENTI RITIRATE MA NESSUN INCIDENTE

Intensa attività di prevenzione svolta dalla Polizia Stradale. Un servizio volto a prevenire le stragi del sabato sera nella notte tra venerdì e sabato tre pattuglie della sezione della polizia stradale con la collaborazione di una delle volanti della Polizia hanno attivato una rete di controllo per i veicoli in uscita da Biella. I risultati della serata sono importanti

in particolare questi i risultati :

  • due trentenni di Biella sono stati sanzionati con pene amministrative per un tasso compreso tra 0,5 e lo 0,8
  • altri cinque persone una venticinquenne e una 41 enne di Mongrando, una donna di 49 anni di Sagliano Micca, un ragazzo di 28 di Biella e un uomo di 54 di Bioglio sono stati denunciati perché il loro tasso alcolico era tra lo 0,8 e lo 1,5 questo ha comporta il ritiro della patente
  • altre due persone, un uomo di 53 di Novara e un uomo di 45 di Ronco sono stati denunciati per un tasso alcolico superiore a 1,5  per entrambi il ritiro della patente e anche per uno dei due il sequestro con la  confisca del mezzo

I controlli sono stati effettuati nella nottata tra venerdì e sabato partiti alle ore 24 e terminati alle sei di mattina. Il risultato al di là delle patenti ritirate è stato quello di scongiurare incidenti determinati proprio dall’abuso di alcool (meglio sanzionati che ammaccati verrebbe da dire) . Visti i brillanti risultati non si esclude che in futuro analoghi controlli vengano effettuati

Attualità #Società

ESTATE 2018, AUMENTATI I CONTROLLI DELLA POLIZIA DI STATO NELLE STAZIONI FERROVIARIE

Quello estivo, che sta volgendo al termine, è stato un periodo di controlli serrati anche nelle stazioni ferroviarie con un forte incremento dei servizi già in atto da parte della Polizia Ferroviaria, non solo nei principali scali ferroviari, ma anche a bordo treno, in relazione al maggior afflusso di viaggiatori e di turisti che normalmente caratterizza i mesi estivi.
Il Compartimento Polizia Ferroviaria Piemonte e Valle d’Aosta, come di consueto, ha intensificato le attività nelle maggior parte delle stazioni ricadenti nella propria giurisdizione, non ultimo in concomitanza di giornate dedicate a controlli straordinari a tutela della sicurezza dei viaggiatori, disposti direttamente dal Servizio Polizia Ferroviaria di Roma. I risultati ottenuti sono emblematici dell’impegno e dello sforzo dimostrati dagli uomini della Specialità: oltre 3000 i servizi di vigilanza effettuati nelle stazioni e più di 300 quelli di pattugliamento lungo le linee ferroviarie, con l’identificazione di 23611 persone di cui 7949 straniere, 12 arresti e 180 denunciati. Quasi un centinaio le contravvenzioni elevate ai sensi del Regolamento di Polizia Ferroviaria, mentre 14 sono state le proposte avviate alle Questure per l’adozione di misure di prevenzione. Sono stati presenziati i convogli in arrivo e partenza, in particolare quelli percorrenti la linea Alta Velocità, come Freccia Rossa, Italo e TGV e scortati 2755 treni. Il dispositivo messo in campo dalla Polizia Ferroviaria del Piemonte e Valle d’Aosta, nelle stazioni di Torino Porta Nuova e Porta Susa, ha visto la presenza anche di reparti specializzati della Polizia di Stato, quali il Reparto Mobile e le Unità Cinofile, messe a disposizione dalla locale Questura, e dell’Esercito.
Non di meno importante l’attività di prossimità svolta dalla Polfer Piemontese, in particolare all’indirizzo delle persone deboli e più indifese: nella mattinata di martedì, 4 settembre, agenti del Posto Polfer di Novi Ligure, impegnati in un servizio di scorta a bordo di un treno regionale proveniente da Genova e diretto a Porta Nuova, subito dopo la stazione di Alessandria, hanno rintracciato una ragazzina di 14 anni, di origini nigeriane, risultata allontanatasi da una comunità del torinese alcuni giorni prima. Immediata la segnalazione ai colleghi del Posto Polfer di Asti che, una volta giunto il convoglio in quello scalo, hanno subito preso in consegna la minore, per poi affidarla momentaneamente ad uno zio abitante in città. Ancora, nelle prime ore sempre di martedì 4, gli agenti del Settore Operativo di Porta Nuova, nell’ambito dei quotidiani servizi di pattugliamento dello scalo, nell’area denominata “Parco Savigliano” normalmente adibita alla sosta delle carrozze ferroviarie dismesse e controllate dalla Security di Protezione Aziendale-RFI, ha rintracciato 4 giovani, 3 ragazzi ed una ragazza minorenne, di origini marocchine, trovati a bordo di un vagone. La giovane, di 16 anni, è stata poi affidata ad una comunità del torinese, mentre riguardo ai tre ragazzi, di età compresa tra i 20 e 22 anni, è emerso come due di loro, risultati irregolari sul territorio nazionale e, quindi in seguito accompagnati presso la locale Questura per le ulteriori formalità, siano stati indagati per false attestazioni sull’identità personale e per essere stati trovati in possesso di arnesi atti allo scasso. Il terzo, invece, in regola con la normativa sul soggiorno, è stato poi rilasciato.
A Vercelli, il personale del Posto Polfer, nella tarda mattinata sempre del 4 settembre, ha identificato in stazione un dicianovenne italiano, residente in provincia di Arezzo, che, accortosi della presenza degli agenti, ha cercato di allontanarsi, dimostrando un certo nervosismo. Subito raggiunto dagli operatori, è risultato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di oltre 15 cm, occultato all’interno di uno zaino; il giovane è stato quindi denunciato per possesso di oggetti atti ad offendere.
A Novara, gli operatori della Sezione Polfer sono riusciti a rintracciare e denunciare un trentasettenne di nazionalità nigeriana resosi responsabile di molestie ai danni di una ragazza italiana di 24 anni. L’episodio risale ai primi giorni di del mese di agosto, quando la donna, trovatasi a viaggiare a bordo di un treno della linea Milano-Novara, è stata insistentemente importunata dall’uomo che, più volte, l’ha sollecitata ad appartarsi con lui nella toilette non prima di averle mostrato un preservativo. La donna, una volta giunta a Novara, ha immediatamente sporto denuncia presso gli Uffici della Polfer dove gli operatori, una vota tranquillizzatala, le hanno fornito i recapiti telefonici della Sezione cui fare riferimento nel caso si fosse nuovamente imbattuta nello sconosciuto ed avviato immediatamente le indagini. Infatti, nella tarda serata di sabato scorso, 1° settembre, la giovane, nel viaggiare a bordo dello stesso treno, si è accorta della presenza dell’individuo ed ha subito chiamato gli Agenti della Polfer. Gli operatori, una volta giunto il convoglio in stazione, hanno immediatamente individuato e bloccato l’uomo, accompagnandolo in Ufficio e denunciandolo alla A.G.; costui, regolare sul territorio nazionale, è risultato essere non nuovo ad episodi simili. Infatti, già nel precedente mese di luglio, è emerso essersi reso responsabile di un analogo fatto su di un treno della tratta Milano Porta Garibaldi-Cassano d’Adda, per cui era stato indagato dagli Agenti del Posto Polfer di Treviglio.

Red BC

Cronaca

DROGA, TRE SEGNALAZIONI ALL’AUTORITÀ’ GIUDIZIARIA

I controlli sono stati eseguiti dalla Polizia di Biella.
Due segnalazioni all’autorità giudiziaria per detenzione ai fini di uso personale di droga. M.E. di 30 anni residente a Torino il 30 aprile alle 5,20 è stato trovato a casa di un amico di origine marocchina residente nel biellese, mentre stava “facendosi una canna”. Il proprietario dell’abitazione è stata anch’esso segnalato. Il secondo caso sempre nella stessa giornata riguarda A.Z. di 23 anni biellese. A seguito di un controllo ha consegnato spontaneamente 1 grammo di marijuana e 1 gr di hashish.

Attualità #Cronaca #Società

UN CAPODANNO SOTTO CONTROLLO GRAZIE ALLE FORZE DELL’ORDINE

Poche le cose da segnalare nella giornata che ha preceduto la fine dell’anno, situazioni abbastanza tranquille qualche situazione anomala ben gestita come sempre con professionalità e cortesia dalle forze dell’ordine.

Due le guida in stato ebbrezza segnalate, una a Mottalciata, dove il guidatore aveva un tasso di 1,96 e l’altra a Biella in via Repubblica dove il tasso in questo caso era di 1,02.

Curioso poi l’intervento dei militi a Cossato dove due ospiti extracomunitari di una struttura volevano rientrare alle tre di notte, ma il responsabile della struttura, anch’esso extracomunitario non li voleva far rientrare in quanto avevano violato il regolamento, alla fine l’intervento dei carabinieri ha portato tutti alla calma.

Così come un alterco scoppiato in casa a Occhieppo Inferiore tra tre persone è stato sedato solo con l’intervento della forza pubblica.

Questi episodi ci portano a esprimere la nostra profonda gratitudine sia come cittadini che come organo di informazione per il capillare lavoro che le forze dell’ordine svolgono quotidianamente a loro il nostro più cordiale augurio di Buon Anno.

 

Attualità #Biella #Cronaca

CONTROLLI SULLE STRADE. DUE FERMATI PER TASSO ALCOLEMICO OLTRE I LIMITI

Continuano i controlli da parte dei carabinieri di Biella destinati a mettere in sicurezza le strade della provincia.

Durante gli ultimi servizi effettuati nella notte, due persone sono state denunciate per guida in stato di ebbrezza. Il primo è stato S.R., uomo di 33 anni residente a Candelo, sorpreso al volante della sua auto nel quartiere Riva di Biella con un tasso alcolemico di 1,49. Oltre alla denuncia si è anche visto confiscare l’automobile B.A., 46enne di Mongrando, fermato lungo la strada provinciale che attraversa Camburzano con un tasso di 2,09.

 

Cronaca

CONTROLLI A TAPPETO PER I CARABINIERI DI BIELLA

L’operazione è scatta durante la giornata di ieri. Tutti i controlli sono risultati negativi.
Dalle 18 alle 24 è stata messa in atto un’operazione sul territorio biellese dalle pattuglie dei carabinieri. I posti di blocco duravano 30 minuti ed erano segnalati dai lampeggianti accesi. Diverse le zone soggette ai controlli, dai giardini Zumaglini di Biella e via La Marmora al Bue Rosso e la Rotonda di Dorzano. 122 persone identificate e 107 mezzi controllati senza riscontare particolari problematiche. Durante i posti di blocco sono state accertate 12 infrazioni, ritirata una carta di circolazione, una patente e sequestrato un mezzo privo dell’assicurazione obbligatoria. Inoltre sono state identificate 17 persone sottoposte a misure cautelative. Durante i prossimi giorni non si escludono nuovi controlli sul territorio.