Attualità #Circondario #Eventi & Musica #Società

BURRUNI, QUARIO E RUSSO PER UNA MOSTRA ALL’INSEGNA DELLE “DONNE DI OGNI GIORNO”

Manca poco all’apertura della mostra oranizzata dall’amministrazione del comune di Verrone in collaborazione con la Pro Loco. Un mese per ammirare le opere degli artisti biellesi.

Si intitola “Donne ogni giorno” ed è l’esposizione che da giovedì 21 giugno fino al prossimo 20 luglio sarà visitabile presso il Comune di Verrone.
Ad esporre saranno Ilio Burruni, Rudi Quario e Raffaele Russo: tre artisti che hanno voluto far conoscere le loro opere sulle donne.
Burruni e Quario sono recentemente scomparsi e la mostra onora la memoria del loro impegno artistico. Russo invece è un giovane scultore biellese che si sta facendo strada nel panorama artistico internazionale con energia e determinazione partecipando a numerose manifestazioni, mostre e riscuotendo numerosi riconoscimenti.
Del pittore Rudi Quario si ricorda l’esposizione a villa Piazzo di Pettinengo del 2015 presentata da Irene Finiguerra che concludeva la presentazione della mostra con le parole: “… svela le sue passioni, le sue capacità pittoriche e i suoi sogni: sogni di colore, di forme, di poesia che ora tutti possono conoscere e ammirare…”. Era la prima volta che l’artista accettava di esporre le opere che aveva realizzato nel tempo lasciato libero dal suo lavoro nel maglificio Liabel e poi durante gli anni del pensionamento. L’esposizione al Comune di Verrone, grazie alla benevola concessione della vedova dell’artista, ci offre una seconda opportunità di avvicinarci ai suoi quadri, specchio del suo mondo interiore, e, se a Pettinengo erano immagini di Donne Arlecchino a Verrone verranno presentate donne senza maschera.
Opere di Ilio Burruni sono già state esposte nel Biellese in una mostra relativa al Sacro organizzata nel settembre scorso presso le sale espositive del Santuario di Graglia a cura di Claudia Ghirardello. Altre opere, sempre riguardanti l’impegno dell’artista sul versante del Sacro sono state in mostra, in parallelo all’evento di Graglia, nell’oratorio dei Santi Grato ed Eusebio della frazione Gurgo di Pettinengo, a testimonianza dell’affetto per l’antica chiesa dell’artista sardo e del suo legame con “Su Nuraghe”.
“Donne ogni giorno”, in collaborazione con la Proloco, organizzerà il 7 luglio 20:30 nella sala delle manifestazioni del castello una serata di Poesia, Musica e Canzoni dedicate alle Donne con il contributo della poetessa Anna Turotti che presenterà il suo libro “Ali nel blu”. Riccardo Alberto leggerà alcune poesie tratte dal testo e la cantautrice Giulia Ellena suonerà e canterà canzoni da lei scritte e altre canzoni famose da lei arrangiate di cantanti italiane.

“Sono molto contenta di ospitare nelle sale del nostro castello le opere di pittori e scultori che sono biellesi di nascita o hanno lavorato nel nostro territorio, perché spesso si va alla ricerca di artisti famosi lontani, ignorando completamente l’esistenza di personaggi locali – dice il sindaco Cinzia Bossi -. Con orgoglio, poi, accolgo Giulia e Davide Ellena, due giovani musicisti miei cittadini, che già in passato si erano esibiti nelle sale restaurate del castello, prima che ospitassero Falseum e la poetessa Anna Turotti, premiata il 25 marzo nell’ambito di un concorso di poesia organizzato qui a Verrone”.
Il 17 luglio alle 20:30 nella sala delle manifestazioni del castello, per la chiusura dell’esposizione, Davide Ellena, ispirandosi alle opere dei tre artisti presenti nelle sale del Comune, dedicherà alle donne un concerto di chitarra classica.
La mostra sarà visitabile da lunedì a venerdì dalle 11 alle 12.30 e dalle 14 alle 15.30. Sabato dalle 10 alle 12 e domenica dalle 14.30 alle 18.30 con una visita guidata.

Attualità #Circondario #Società

A VERRONE LO SCRITTORE PAOLO CREPET E “IL CORAGGIO CHE MANCA”

Venerdì 18 maggio alle ore 21.00  Verrone presso la Palestra Comunale ospita Paolo Crepet, famoso psichiatra e scrittore.

“Tutti noi, ma soprattutto i giovani, i nostri figli, devono riscoprire il coraggio per non ritrovarsi tristi e rassegnati a non credere più nei loro sogni… Per avere la forza e la capacità di resistenza che la vita ogni giorno ci chiede.”

Tema della serata “IL CORAGGIO CHE MANCA”: il mondo di oggi ha perso il coraggio: fino a trent’anni fa occorreva pronunciarsi, scrivere, telefonare, esporsi. Oggi con la tecnologia si può comunicare senza un’interfaccia umana, senza rischio, senza paura di compromettersi.
Per fronteggiare «la più grande urgenza sociale odierna», Paolo Crepet propone a genitori, educatori e, in particolare, ai giovani «nativi digitali» un confronto sul coraggio: il coraggio di educare, di dire no, di ricominciare, di avere paura, di scrivere, di immaginare, di creare…
Un momento per stimolare adulti e non ancora adulti a ritrovare se stessi e la capacità di affrontare la vita… perché il coraggio è la magica opportunità che permette di capire il presente e di costruire il futuro. Paolo Crepet sarà ospite dell’amministrazione Bossi, a Verrone venerdì 18 maggio alle 21, alla palestra comunale. L’importante incontro è dedicato a tutti, a genitori e figli, a educatori e attori sociali, ma soprattutto a chi cerca la forza di resistere e a chi vuole riscoprire il coraggio per inseguire i propri sogni

Paolo Crepet  (Torino, 1951), laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Padova nel 1976, in Sociologia presso l’Università di Urbino nel 1980, nel 1985 ottiene la specializzazione in Psichiatria presso la clinica psichiatrica dell’Università di Padova. Psichiatra e sociologo, è un esperto nel campo della psichiatria sociale, direttore scientifico della Scuola per Genitori e ospite frequente di varie trasmissioni televisive nazionali.