Eventi & Musica #Società

RONCO IN FESTA, FRA ARTE E TRADIZIONE

Il 6 e il 7 ottobre torna l’abituale appuntamento con la Sagra del Pailet.

Giunta alla 17a edizione, la tradizionale festa di Ronco Biellese è pronta a conquistare un pubblico di grandi e piccini. Fra musica, buon cibo e spettacoli di intrattenimento, la Sagra del Pailet propone un programma ricco di iniziative che vedono l’arte e l’artigianato, nelle sue differenti forme, come i veri protagonisti dell’evento.

Si comincia sabato pomeriggio con l’accensione dell’Antica fornace Cantono, in via Roma 57: qui, in compagnia di un mastro artigiano e di Giorgio Rey, responsabile dell’Ecomuseo della Terracotta, prenderà vita un laboratorio a cielo aperto dove sarà possibile lavorare l’argilla e dare vita a piccoli manufatti. A seguire, in serata, musica dal vivo in piazza Vittorio Veneto e la brillante commedia “Sesso e gelosia” della compagnia teatrale La Cumpa presso la palestra comunale. Domenica 7 ottobre si dà spazio alla mostra mercato della ceramica e alle bancarelle degli hobbisti, che animeranno le vie del paese. Al pomeriggio largo all’intrattenimento con l’esibizione degli sbandieratori di Grugliasco e con lo spettacolo per bambini a cura di Divertistudio Spazio Ragazzi. Non mancheranno poi le tipiche specialità gastronomiche, gnocco fritto, crepes, polenta concia e la Cena delle terrecotte domenica sera, con spezzatino e salsiccia cucinati come da tradizione nelle classiche pignatte.

A fare da cornice all’evento, due importanti mostre a tema: Incanto della terra, nelle sale del Laboratorio della Scuola delle Terrecotte in via Roma 20, e Ceramiche d’artista, negli spazi dell’Ecomuseo in via Roma 14. Da una parte le differenti opere di Sandra Baruzzi e Guglielmo Marthyn, due professionisti della scuola di Castellamonte che grazie alla ricerca stilistica e alla creatività che contraddistinguono il loro lavoro si sono inseriti nel patrimonio artistico e culturale non solo del territorio canavesano ma anche del panorama nazionale ed internazionale. Dall’altra, Chiara Lorenzetti, restauratrice e storica d’arte, ha raccolto alcuni pezzi della produzione di ceramiche artistiche di Ronco, meno nota ma molto interessante; grazie alla collaborazione di alcuni collezionisti privati, è possibile così ammirare questi storici manufatti e ripercorrere importanti tappe della storia produttiva del paese.

A. C.