Attualità #In primo piano #Sport

BIELLA CENTRA LA TERZA VITTORIA DI FILA MA LEGNANO NON DEMERITA

Che fatica ma poi alla fine la si porta a casa con quattro punti di vantaggio maturati ai liberi dopo una partita in cui Biella ha dovuto rincorrere e che solo grazie a una capacità più nervosa che tecnica di rimanere in partita ha permesso alla truppa di Carrea di mettere a segno la terza vittoria consecutiva che consegnano a Biella una classifica decisamente interessante. Biella parte bene mentre Legnano all’inizio fa fatica poi però i tiratori biellesi sbagliano troppi canestri mentre dall’altra parte Thomas e Raffa confezionano bei giochi che portano i lombardi avanti di sei punti alla fine del primo quarto. Disavanzo che si dilata a inizio secondo con Biella sotto anche di dodici. Carrea correi ai ripari e con pazienza i suoi ricuciono lo strappo. Thomas da immarcabile commette una sciocchezza e si fa espellere ma pur senza il suo giocatore migliore Legnano non molla mai fino alla fine. Biella pur non giocando una grande partita porta a casa due punti preziosi

Sims 9 come al solito il migliore in doppia cifra dopo quattro minuti non si fa intimidire e si prende il canestro della vittoria a pochi secondi dalla fine

Vildera 5,5 litiga col ferro e fa fatica in tutti i duelli commettendo diversi falli

Chiarastella 7 equilibrio in campo quando si rivolge a lui Carrea risponde sempre presente e non sbaglia quasi mai le sue scelte

Harrell 7,5 tanti e ancora troppi gli errori al tiro però è determinante con gli assit e le giocate e si prende tiri quando la palla scotta

Saccaggi 7 non una delle sue partite migliori soffre e parecchio il gioco e la difesa di Legnano. Si mantiene lucido e freddo nella roulette dei tiri liberi

Massone 6 alterna buone cose a errori brutti, come le tre palle perse in attacco che scatenano contropiedi, però era in rientro ed era importante tornare in clima partita

Wheatle 6,5 mezzo punto in più per la rubata e la schiacciata ma fa fatica questa sera e commette anche un’ingenuità sul tiro di raffa da tre che poteva costare caro

Stefanelli 8, 5 praticamente una furia questa sera da la carica segna da tre e mette un discreto furore agonistico. Si sta preparando per la Coppa

Carrea 7 si gode la terza vittoria ma segnala diversi errori, forse un calo di concentrazione, forse un’po troppa sicurezza, gestisce bene i cambi ma i giocatori lo devono seguire di più nei finali

Legnano 8 squadra che non merita la classifica che ha. Gioca bene dopo un avvio affannoso con raffa (8) e Thomas (9 per le giocate 1 per la stupidaggine per i suoi commessa al 25’) e che trova canestri importanti anche da Bortolani (7)

Biella vs Legnano  78 – 74( 14 – 20; 34 – 35; 59 – 55)

Biella: Harrell 16, Vildera 2, Nwokoye n.e., Chiarastella 4, Saccaggi 10, Sims 25, Pollone n.e., Massone 2, Wheatle 4, Stefanelli 15. All. Carrea

Legnano: Raffa 20, Thomas 20, Bianchi 3, Ferri 0, Bortolani 19, Coraini n.e, Bozzetto 7, Berra n.e., Corti 0 , Serpilli 5. All. Mazzetti

Tiri Liberi Biella 12/13 Legnano 14/22Rimbalzi Biella 42, Legnano 30. Assist Biella 16 Legnano 9

Attualità #Sport

BIELLA IN CASA CONTRO LEGNANO PER LA CONSACRAZIONE

per Edilnol Pallacanestro Biella è tempo di affrontare un altro avversario lombardo, l’Axpo Legnano che domenica sarà ospite dei rossoblù all’HYPE Forum. La compagine allenata da coach Mazzetti non sta vivendo una stagione semplice (attualmente occupano il penultimo posto della classifica con otto punti), un animale ferito che arriverà a Biella per conquistare due punti fondamentali per mantenere vive le speranze di salvezza. Tante le soluzioni interessanti a disposizione di Legnano che può contare su Charles Thomas, americano visto a Cantù la scorsa stagione, che negli scorsi mesi ha preso il posto di London. L’altro USA è Anthony Raffa, esterno in grado di fare male dall’arco, un giocatore insostituibile nelle rotazioni legnanesi.

All’andata l’Edilnol si impose al PalaBorsani per 70-73 con un DeShawn Sims straripante autore di 35 punti, un successo importante che ha dato il giusto slancio per continuare a crescere come squadra fino a diventare una delle quattro qualificate ad Ovest per le Final Eight di Coppa Italia. Un girone dopo le gerarchie sono chiare, ma ogni domenica bisogna scendere in campo con il coltello tra i denti per portare a casa i due punti e Pallacanestro Biella dovrà affrontare con il giusto approccio l’Axpo Legnano.

Attualità #In primo piano #Sport

BIELLA SBANCA IL PALAFACCHETTI 81 A 80 CON UN GRANDE RUSH FINALE

Una vittoria al fotofinish per Biella e come ammicca lo stesso Carrea una volta tanto gli arrivi in volata arridono a Biella anche se i presupposti iniziali non erano dei migliori con la forzata assenza di Chiarastella e con massone ai box. Si carica così sulle spalle il gruppo Saccaggi e con Stefanelli nell’insolita veste di trascinatore. Biella fa fatica nei primi quarti e per due volte è costretta a inseguire sul meno dieci nel primo e sul meno 14 nel secondo. Ma alla sirena arrivano quasi alla pari. Nella ripresa lotta punto a punto e nel convulso finale non mancano le emozioni ma alla fine è Biella a staccare il biglietto della vittoria che proietta Biella in una buona posizione di classica

Treviglio Biella 80 – 81(20-17; 41 -39; 58 -56) Treviglio Pecchia 14, Nikolic 9, Taflaj 5, Caroti 11, Palumbo 8, D’Almeida 5, Tiberti 0, Roberts 17, Belotti n.e., Borra 11. All. Vertemati Biella: Harrell 17, Vildera 8, Nwokoye 0, Saccaggi 18, Sims 17, Pollone 0, Massone n.e. Wheatle 5, Stefanelli 16, All. Carrea Tiri liberi Treviglio 11/12, Biella 6/11, Rimbalzi Treviglio 34, Biella 30 Assist Treviglio 13 Biella 13

Harrell 7,5 buonissima la partita di KT entra piano piano in partita ma si fa sentire con canestri mirati e determinanti

Vildera 6,5 8 punti a referto ma due liberi sbagliati in un momento che poteva essere determinante, partita non semplice ma sempre al servizio della squadfra

Nwokoye 6 spiccioli di partita fondamentali per dare qualche secondo di riposo ai compagni ma nulla di piu

Saccaggi 8 c’è tanto della sua presenza nella vittoria di oggi, nel momento decisivo non si fa prendere dalla paura ma regge il ritmo 18 punti e sei assist sono un biglietto da visita

Sims 7 sbaglia molto nel primo quarto con appena sei punti a referto e un’infinita serie di canestri mancati, poi nella ripresa rimedia abbondantemente

Pollone 6,5 undici minuti in campo su un parquet molto difficile non sfigura

Wheatle 7 il capitano c’è non tanto al tiro ma per le palle recuperate in una partita molto nervosa e in cui tutte le palle sono decisive

Stefanelli 8,5 quasi perfetto al tiro non sbaglia nulla ne nell’approccio ne nel prendersi le responsabilità del tiro, il canestro della vittoria è giustamente il suo

Carrea 9 ti mancano Chiarastella Massone e vai in un palazzo dove hanno tutti perso, non è facile, chiami time out giusti e motivi il gruppo, alla fine il finale finalmente ti premia come dice lui però è la sua vittoria

Attualità #Sport

BIELLA PROVA DI FORZA 96 A 75 SU CAPO D’ORLANDO

Bella prova di forza di pallacanestro Biella che dopo tre sconfitte consecutive torna al Forum con la grinta giusta e mette sotto e di parecchio i siciliani di Capo d’Orlando. Sodino può disporre di un buon Triche e un continuo Parks ma da soli non bastano. Carrea di spone di un collettivo esplosivo in grado di fare la differenza. Solo il primo quarto viaggia sui binari dell’equilibrio. In finale del secondo Biella piazza l’allungo decisivo con dodici punti consecutivi che ammazzano la difesa dei siculi. La ripresa serve per le statistiche ma Biella, di fatto, non abbassa il ritmo e porta a casa un successo che vale doppio anche in ottica play off

Edilnol Pallacanestro Biella vs Capo D’ORLANDO 96 – 75  (23 – 21; 54 – 45; 79 – 65)

Edinoll Biella :  Harrell 17, Vildera 9, Nwokoye 0, Chiarastella 6, Saccaggi 11, Sims 31 , Pollone 0, Massone n.e., Wheatle 12, Stefanelli 10. All. Carrea

Capo d’Orlando  Bruttini 12, Laganà 6, Parks 22, Mobio 3,  Murabito n.e., Mei 0, Triche 25, Bellan 2, Neri 0, Lucarelli 5 , A… Sodini

Tiri liberi Biella 20/23, Capo d’Orlando 12/21 Rimbalzi Biella 37 , Capo D’Orlando 27  Assist Biella 18 Capo d’Orlando 12

Sims 9 il solito immarcabile giocatore letale da due e anche con ottimi step back, da tre non disdegna, se proprio bisogna trovare il pelo nell’uovo cinque perse son tante ma non ha mai smesso di lottare

Stefanelli 8 grinta e volontà, la vittoria Biella la costruisce con il suo allungo, comincia a essere sempre di più negli schemi di Biella

Wheatle 7,5 se era spento nelle partite precedenti qui acquista veramente voglia e qualità e si trova su ogni pallone

Saccaggi 7,5 senza la spalla di Massone su di lui grava il ruolo del play ma lo svolge con sfrenata passione e mette otto assist scusate se è poco

Harrell 7 subisce una chiamata che lo indispettisce e lui replica come solo lui sa fare con una tripla d’autore in transizione e alla fine sono pur sempre 17

Chiarastella 8,5 partita perfetta per Albano, non grandi numeri ma nelle azioni che contano lui c’è sempre e fa la differenza

Vildera 7 chiamato a fare la sua parte risponde presente

Carrea 8 va anche a muso duro con la terna arbitrale questa sera proprio non all’altezza, ma la sua squadra funziona come un orologio svizzero. La miglior risposta dopo tre sconfitte

Attualità #In primo piano #Sport

TUTTO FACILE PER BIELLA BATTE AGEVOLMENTE CASSINO 92 A 63. LE PAGELLE

Questa sera al Forum non c’è partita, Cassino rimane in scia fino a metà del primo quarto poi, il maggior tasso tecnico di Biella e la grinta del gruppo fa chiudere già il primo tempo con Wheatle e compagni sopra di venti punti. Nella ripresa solo spazio per le statistiche e per gli esordi dei baby in serie A2. Alla fine il tabellone centrale si illumina sul 92 a 63 per Biella, un fine anno scoppiettante che da’ la dimostrazione di una squadra in salute e molto tonica, ma non c’è tempo per rilassarsi, come cantavano i tifosi si è proiettati verso casale in un derby che sarà come al solito appassionante

Biella vs Cassino 92 – 63 (24 – 16; 50 – 30; 66 -48)

Biella: Harrell 17 , Savio 2, Vildera 15 , Nkokoye 2, Chiarastella 3, Bertetti 0, Saccaggi 10 , Sims 17 , Pollone  2, Massone 9, Wheatle 15. All. Carrea

Cassino: Masciarelli 4, Ingrosso 18 , Jackson 9, Castelluccio 0, Paolin 3, De Ninno 3, Sorrentino 0, Bianchi 0, Raucci 14, Pepper 12. All. Vettese

Tiri Liberi Biella 20/22, Cassino 17/21 Rimbalzi Biella 42 Cassino 29  Assist Biella 19 Cassino 11

Harrell 7,5 fatica un po’ in avvio e in effetti Carrea lo toglie per motivarlo al meglio, quando rientra snocciola il suo solito condito dalla freddezza ai liberi e negli assist

Savio 7 esordio con canestro in contropiede cosa si vuole di più

Vildera 7 meglio rispetto alle ultime uscite, buonissima anche l’intesa con massone che lo libera spesso e volentieri sotto canestro

Nwokoye 6,5 minuti importanti che fanno morale e stimoli

Chiarastella 7 quintetto iniziale per albano non si vede molto ma la sua presenza costante si fa sentire

Bertetti 6,5 manca solo il canestro ma il piccolino torna a mordere il parquet è questo lo rende felicissimo

Saccaggi 7 minutaggio ridotto ma questa sera non c’è bisogno delle sue magie, meglio tenerle a portata di mano, pardon di canestro per i prossimi importanti canestri

Sims 8 manca all’inizio la sua energia e la squadra ne risente poi inanellla cose buonissime, tiri da fermo dalla lunga distanza e voli a planare per mettere canestri impossibili agli umani

Pollone 6,5 discreto minutaggio e presenza in campo si carica di falli ma matura esperienza che è quella che poi serve

Massone 8 sbaglierò ma è il personaggio che serviva come il pane a questa squadra, mettendo alternative utili per il gruppo. Elegante e con una visione di gioco unica come i suoi assit al bacio per Vildera, farà strada

Wheatle 7,5 il capitano c’è e ha grinta da vendere, peccato solo per qualche palla persa ma con questa grinta non è facile

Carrea 8 certo non era difficile ma il suo sguardo attento coglie l’unico momento di difficoltà e di fatto chiama subito a rapporto i suoi

Cassino 5 non era una sfida facile per Vettese (6) e i suoi ma se hai vinto una sola partita su 13 prima di questa sfida diventa difficile stabilire una graduatoria Pepper (7) e Jackson (7) sono giocatori bravi ma manca il resto della squadra su cui brillanto solo Ingrosso (6) e Raucci (6) troppo poco per competere con Biella

Attualità #In primo piano #Sport

CLASSIFICA SPORT BIELLESE 2018. CARREA AL PRIMO POSTO

Un altro anno è arrivato al termine, un 2018 che ha regalato grandi emozioni per lo sport biellese. Ecco il nostro personalissimo podio:

1° POSTO: MICHELE CARREA

Il coach di Edilnol Pallacanestro Biella è riuscito a mantenere alto il livello dei rossoblu nonostante i numerosi cambi estivi che hanno rivoluzionato la squadra. In questo 2018 il record del club è sempre stato positivo, sintomo che il lavoro svolto dal coach e dal suo staff è di primissimo livello.
2° POSTO: DOUGLAS/BIRCHALL
Un tandem vincente per Edilnol Biella Rugby. Gli orsi gialloverdi hanno centrato una grandissima promozione in Serie A guidati da Andrew Douglas e da Aldo Birchall. Quando il tecnico ha lasciato Biella destinazione Giappone Birchall è stato promosso alla guida dei gialloverdi. Il 2019 sarà un anno importante per il Biella Rugby, ma la base è solida.
3° POSTO: APD PIETRO MICCA
Non potevano non citare tra le note positive dell’anno che si sta concludendo la società Pietro Micca che ha inaugurato pochi mesi fa la nuova Accademia dello Sport, un impianto avveniristico che mette al centro l’attività sportiva, uno dei pochi esempi a livello nazionale che pone Biella in un’élite di grande prestigio.
MENZIONE D’ONORE: VIRTUS BIELLA
I posti sul podio sono soltanto tre, ma non potevamo non sottolineare la grande annata vissuta dalla Virtus Biella. Le nerofucsia sono andate veramente a un passo dalla promozione in B1 con coach Cristiano Mucciolo in panchina e dopo l’avvicendamento con Maurizio Venco hanno mantenuto un alto livello di gioco continuando a veleggiare nelle posizioni di vertice della classifica.
RINVIATA AL 2019: LA BIELLESE
Inevitabile sospensione del giudizio per la società di Viale Macallè che in questo 2018, specialmente nella seconda metà, ha vissuto giorni di grande turbolenza che hanno portato all’avvicendamento di ben tre allenatori in poche giornate. Per il 2019 servirà cambiare marcia: lo chiede la piazza, lo chiede la storia di questa società. Buon lavoro!

Sport #Territorio

EDILNOL BIELLA UNA SQUADRA MAGISTRALMENTE CONDOTTA DA CARREA

Ripercorriamo la partita di ieri nella pagelle della nostra redazione. una settimana da favola ma con un regista impeccabile. sarà un mestieraccio come ha detto in conferenza però si sta divertendo un casino, se lo fa lui figuriamoci i tifosi .
Harrell 7,5 Quando inserisce la modalità schiacciasassi per gli avversari non c’è scampo. Impressionante.
Saccaggi 7 Recuperato a tempo di record entra subito in partita bombardando il canestro dalla lunga distanza. Biella può tirare un sospiro di sollievo: il suo playmaker sta bene.
Wheatle 7 Una partita sotto tono se si guardano solamente le statistiche, ma nelle giocate decisive c’è sempre il suo zampino. Continuo.
Sims 7 Quando bisogna creare un solco importante l’Edilnol va da lui. In coppia con Harrell è semplicemente immarcabile.
Chiarastella 6,5 Renzi è un avversario difficile da digerire, ma l’ex Agrigento trova il modo di rendersi utile alla causa grazie a un Q.I. cestistico al di sopra della media.
Massone 7 La lucida follia lo porta a essere sempre deciso e mai titubante, proprio quello che serve a questa Edilnol. Dall’arco sta diventando una sentenza.
Vildera 5,5 Sta vivendo un periodo no dal quale deve uscirne in fretta: ne ha bisogno lui e tutta Pallacanestro Biella.
Pollone 6+ Quando servono minuti di riposo nel reparto guardie Carrea sa chi chiamare.
Nwokoye 6 Pochi minuti sul parquet ma di estrema concretezza.
Bertetti e Savio n.e.
Michele Carrea 8 Biella termina una settimana da favola con tre successi che la fanno volare in classifica. Il vero MVP contro Trapani è stato lui.
REDAZIONE BIELLACRONACA

Attualità #In primo piano #Sport

BIELLA FA LA VOCE GROSSA E FA SUO IL DERBY

E’ tempo di Derby al PalaOltrepò di Voghera dove l’Edilnol Pallacanestro Biella affronta la Bertram Tortona in un match dal grande peso specifico che dà il via a un trittico di match in una settimana per via del recupero infrasettimanale all’HYPE Forum contro la Mens Sana Siena.  Primo tempo di grande livello per i ragazzi di coach Carrea che arrivano all’intervallo lungo avanti di undici lunghezze sul 32-43 guidati da un solido Sims e dalle giocate del rientrante Massone che oltre a dare minuti di riposo a Saccaggi e Harrell è un fattore su entrambi i lati del campo.

Nel secondo tempo Biella rientra in campo con lo spirito giusto e mantiene a distanza di sicurezza Tortona grazie ai canestri di Harrell e a una difesa corale veramente efficace. Nell’ultimo quarto il match diventa una vera corrida dove tutto diventa lecito con la terna arbitrale che va letteralmente nel pallone. Alla fine la battaglia viene vinta da Biella che si impone con il punteggio finale di 73-85. Top scorer dell’incontro Sims con 26 punti seguito da Harrell (20) e da capitan Wheatle (16). Una Tortona irriconoscibile per ampi tratti della gara che ha provato a rientrare in gara con una difesa a tutto campo per tutto l’ultimo quarto che ha ridotto il distacco ma non è bastata per recuperare il gap. Ora non c’è tempo di dormire sugli allori: mercoledì sarà ancora campionato quando all’HYPE Forum arriverà la Mens Sana Siena.

Bertram Tortona-Edilnol Pallacanestro Biella73-85 (20-20, 32-43, 48-65)

Bertram Tortona: Knowles 13, Tuoyo 7, Alibegovic 17, Blizzard 6, Ndoja 11, Garri, Lusvarghi, Viglianisi 10, Gergati 6, Spizzichini 3. All.: Marco Ramondino

Edilnol Pallacanestro Biella: Saccaggi 5, Harrell 20, Wheatle 16, Sims 26, Vildera 6, Chiarastella 7, Bertetti n.e., Nwokoye 3, Pollone, Massone 2, Savio n.e. All.: Michele Carrea

 

Terna arbitrale: Salustri, Buttinelli, Puccini

Area degli allegati

Sport

CARREA IL BILANCIO LO FAREMO ALLA FINE DEL GIRONE D’ANDATA

L’Edilnol Pallacanestro Biella è arrivata con il fiato corto nella volata contro la Leonis Roma che guidata da un super Damian Hollis si è imposta per 71-62. Coach Michele Carrea analizza il match: “Abbiamo giocato una partita di grandissimo dispendio energetico per trenta minuti, poi non siamo riusciti a concludere con la stessa intensità anche per merito dell’avversario. Rispetto ad altre gare credo che questa sia una partita molto vicina ai nostri limiti. I ragazzi hanno prodotto uno sforzo vicino al massimale, forse potevo fare qualche rotazione in più ma è un aspetto sul quale stiamo lavorando. Un dato tecnico che dobbiamo assolutamente correggere riguarda il tiro da tre punti che in trasferta non rende come dovrebbe. Undici tiri tentati dalla linea dei 6,75 sono pochi: dobbiamo assolutamente correggerci”.
Il tecnico rossoblù ha poi aggiunto: “Abbiamo consumato molte energie per restare in partita contro una squadra più lunga della nostra. Quando chiedi tanti extrasforzi giocando a punteggi bassi può succedere che il serbatoio di energie si svuoti. Bisogna distinguere quando i finali si sbagliano per paura o mancanza di desiderio di vittoria oppure quando oggettivamente alcuni giocatori arrivano alla fine dopo uno sforzo eccessivo. La valutazione della gara per lo sforzo profuso è a mio modo di vedere positivo”.
Carrea parla poi dei prossimi incontri: “Da qui al termine del girone d’andata mi aspetto performance qualitative come questa che ci portino a conquistare punti. Sono passate nove gare e abbiamo otto punti in un campionato molto stretto dove con una vittoria avanzi di cinque posizioni e con una sconfitta arretri dello stesso range, per cui parlare di fasce in questo momento credo sia molto complicato. Non facevo proclami di obiettivo in passato e non li faccio neanche oggi. Ogni gara racconta la sua storia: contro Roma abbiamo giocato una buona gara contro una squadra che ha fatto semplicemente meglio di noi”.

In primo piano #Sport

SUPER HOLLIS E PER BIELLA NIENTE DA FARE

Si torma da Roma con un’altra sconfitta esterna maturata negli ultimi minuti, dopo esser rimasti in partita per oltre 36 minuti. Biella è maturata in queste settimane e la tenuta del gruppo non è in discussione manca ancora però una pedina in grado di dare i giusti ricambi e poi il gioco di Carrea sarebbe ottimale. La partita contro la Leonis degli ex è andata via in un crescendo rossiniano in cui nessuna delle due squadre ha mai dato l’impressione di andare via. Anzi Biella è stata in grado di tenere un punteggio basso che avrebbe potuto aiutarla, ma contro quel Damian Hollis che noi conosciamo bene oggi era impossibile. Infallibile cecchino da tre con oltre 30 punti e una valutazione da NBA ha dato alla Leonis il grimaldello con cui aprire la difesa laniera. Sims (7) e Harrell (7,5) hanno portato avanti il gruppo su cui Saccaggi (7) ha fatto molto bene. Un po’ in ombra Wheatle (6) e Chiarastella (6). Pochi i punti di Vildera (5,5) sotto canestro e di lui la squadra ha bisogno. Da rivedere i giovani (5,5). Carrea (7) sta lavorando per trovare il giusto ritmo ed è sulla strada buona. Sul fronte avversario detto di Hollis (9)Amici (7) Piazza (6,5) e Loschi (6) e poco altro ma il vero vincitore questa sera è Corbani (8)