Politica #Territorio

CANDELO CITTA’ POSSIBILE ATTENZIONE AL COMMERCIO E AGLI IMPIANTI SPORTIVI

Il comunicato di candelo Città possibile

Interveniamo su due questioni recenti portate avanti dalla Giunta comunale. La prima riguarda il contributo ai commercianti candelesi concesso a seguito dei disagi patiti dai cantieri, per cui dopo la pubblicazione del bando pubblico solo 3 operatori su una platea ampia di commercianti avranno il contributo, ciò ovviamente non era obbligatorio da parte degli esercenti parteciparvi, però mette in luce come sarebbe stato meglio, come sempre abbiamo sostenuto, concedere una riduzione una tantum sulle imposte/tasse comunali ai commercianti che hanno subito disagi. Così facendo non si sarebbero avute così poche domande e quindi l’operazione non sarebbe stato un flop; senza contare che ora il finanziamento destinato a questo contributo previsto in Euro 15.000, visto che è stato utilizzano in minima parte (2.000 Euro totali di contributi  saranno erogati) ha un residuo importante di Euro 13.000 il quale ci auguriamo venga utilizzato nel miglior modo possibile anche per azioni innovative a sostegno del commercio.

 
La seconda questione, su cui abbiamo sempre posto l’attenzione, è la gestione degli impianti sportivi. Finalmente l’Amministrazione, dopo che ad ogni Consiglio Comunale abbiamo sempre chiesto notizie e che si attivasse, si è decisa a pubblicare gli avvisi di manifestazione d’interesse per la gestione del palazzetto dello sport e del campo sportivo di San Giacomo; proprio su quest’ultimo leggendo il testo dell’avviso e visto che ricomprende anche la gestione del nuovo campo sportivo non regolamentare-da poco ultimato e realizzato con solo 14 anni di ritardo mentre sin dal 2005 si è sempre pagato il mutuo di finanziamento per quest’opera-non ci è chiaro se questo nuovo terreno di gioco, per cui sempre questa Amministrazione ha dichiarato che dev’essere un “campo povero” a disposizione di tutti, rimarrà effettivamente un’area di gioco aperta veramente a tutti o se invece non sarà così, perché l’avviso parla di gratuità dell’utilizzo per eventuali manifestazioni/cerimonie comunali; per le associazione sportive del paese; per le scuole ma nulla viene specificato riguardo questa parte del nuovo campo.

Cronaca

CADE IN CASA A CANDELO. SOCCORSO

Un 79 enne cade in casa ieri mattina prestissimo verso le sei i vicini si attivano e chiamano si ai carabinieri che un equipe del 118: il fatto è avvenuto in Via Moglia a Candelo. L’uomo che si trovava a terrà soffre di diverse patologie di deambulazione e gli operatori del 118 hanno prestato le prime cure. Ma dopo essere stato medicato l’uomo ha rifiutato il trasporto al nosocomio cittadino

 

Attualità #Territorio

SULL’ABBANDONO DEI RIFIUTI CANDELO RISPONDE A PIZZI

Il Comune di Candelo -replica l’as. Gabriella Di Lanzo alle affermazioni del vicepresidente Cosrab Alessandro Pizzi è molto attento alle problematiche dell’abbandono dei rifiuti in Baraggia e in più occasioni si è attivato (giornata bene comune anche con fondi propri). La Baraggia è un bene di tutti noi, parco e nel contempo demanio militare, e gli incivili che la deturpano arrivano da tutto il Biellese e da fuori, dimostrando irresponsabilità totale e senso civico nullo.

Faccio notare però che la zona segnalata da Pizzi non è tutta di competenza del nostro Comune. Infatti anche il Comune di Candelo è attraversato da provinciali come in questo caso e quindi la pulizia del sedime stradale è da attribuirsi a questo ente. Il vicepresidente dovrebbe conoscere perfettamente lo stato di avanzamento delle convenzioni stipulate tra il consorzio di area vasta per lo smaltimento dei rifiuti Cosrab e la provincia, convenzione ad oggi scaduta che necessita di rinnovo. In ogni caso i Comuni non sono mai citati in convenzione se non per il pagamento dello smaltimento dei rifiuti in discarica.

La convenzione quindi oltre a dover essere rinnovata mette dei fondi a disposizione della Provincia non dei comuni. Tutta questa mobilitazione è assolutamente legittima se avviene nel rispetto dei ruoli e delle parti, e non può essere la raccolta di rifiuti abbandonati oggetto di promozione politica per le future amministrative. Alessandro Pizzi vicepresidente di Cosrab, sa bene che la salvaguardia e il decoro del nostro territorio avviene per la buona volontà di tutti segnalando, a chi di dovere, situazioni di degrado e questo non riguarda solo i rifiuti abbandonati. Bene sarebbe che proprio per amore del nostro territorio ci unissimo in una vera e comune lotta contro l’inciviltà non puntando il dito uno contro l’altro a seconda di come più ci conviene

Attualità #Territorio

TUTTA CANDELO IN UNA GUIDA

L’Amministrazione Comunale di Candelo ha realizzato una Guida per illustrare  tutti i servizi presenti con i recapiti telefonici.Con questo opuscolo di circa 50 pagine, molto colorato, si cerca di semplificren po’ la vita ai cittadini dando tutte le i dicazioni possibili su : uffici comunali cimitero, servizi sociali  anziani, giovani e istruzione, cultura e tempo libero, ambiente e aree verdi e sportive.(qui ci sono tutte le indicazioni per la raccolta e le date di conferimento rifiuti per le tre aree del paese. Le possibilità che Candelo offre sono tate e non tutti le conoscono o  cocono solo in parte. “Ci è sembrato utile-afferma il sindaco- riunire tutte le informazioni in settori e dare informazioni chiare e precise” La guida cartacea è  distribuita  tra la popolazione i questi giorni gli amministratori stessi. Sarà messa anche on line nella home page del sito comunale.

Cronaca

ONDATA DI FURTI A CANDELO

Diversi furti sono stati segnalati a Candelo nella giornata di venerdì i soliti ignoti hanno forzato la porta d’ingresso di un’alloggio e dopo aver messo a soqquadro le stanze di una casa di proprietà di un uomo 55enne hanno asportato 500 euro in contanti e diversi oggetti in oro. Si sono poi rivolti all’appartamento adiacente e in questo caso l’allarme non è scattato e il passaggio dei ladri ha fruttato un bottino di alcuni monili in oro. Nell’ultimo caso segnalato, sempre a Candelo, dopo aver forzato la porta finestra i ladri hanno rovistato nelle stanze ma in questo caso il proprietario non ha segnalato nessun rilievo particolare.

Attualità #Circondario #Eventi & Musica #Società

IL BORGO DI BABBO NATALE SALUTA IL 2018 CON NUMERI DA RECORD

Oltre 40mila ingressi e più di 600 espositori nei quattro weekend di apertura.”È stato un gioco di squadra che ha dato risultati molto positivi”, afferma il Sindaco Mariella Biollino.

Terminata domenica 9 dicembre l’edizione 2018 del Borgo di Babbo Natale, l’evento che anima il Ricetto di Candelo in occasione delle festività natalizie. Dentro e fuori le mura fortificate, un ricco mercatino, con idee regalo, prodotti enogastronomici, arte, artigianato e sapori, il tutto arricchito da eventi collaterali ed iniziative rivolte ai più piccoli.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati record di questa edizione”, afferma Eugenio Guasco, presidente dell’Associazione Pro Loco (organizzatrice dell’evento), “Ringraziamo tutti i volontari, le associazioni del paese e anche i ragazzi dell’alternanza scuola lavoro: tutti insieme abbiamo condiviso anche quest’anno una grande, bellissima avventura che ha portato a Candelo migliaia di persone da tutto il Nord Italia”.

I numeri: oltre 40mila ingressi, 682 postazioni di espositori, 54 bus turistici, 85 studenti delle scuole a supporto dell’organizzazione per laboratori e accoglienza ai visitatori. E ancora, sono stati contati più di 1200 passeggini nel deposito gratuito dedicato all’evento e sono stati distribuiti gratuitamente più di 700 Kg di panettoni e oltre 1000 litri di tè. A ciò va aggiunto il successo online, sui social: circa 485mila persone raggiunte dall’evento Facebook e centinaia di feedback e recensioni positive, online e “dal vivo”.

L’Amministrazione Comunale ha patrocinato l’iniziativa e ha collaborato attivamente alla sua realizzazione. “Un ringraziamento molto particolare alla Pro Loco, allo staff direttivo e a tutti coloro che hanno collaborato. L’unione fa la forza!”, il commento del sindaco Mariella Biollino e del Vicesindaco Paolo Gelone.

*Foto di Eugenio Guasco

 

Circondario #Cronaca

RAFFICA DI FURTI A CANDELO

Segnalati tre colpi nella serata di mercoledì 14 novembre.

Ancora una volta, il buio è il palcoscenico ideale per la piccola delinquenza. Ieri sera sono state violate tre abitazioni di Candelo, indicativamente nella fascia oraria che va dalle 17.00 alle 22.00. Nessuna refurtiva per la prima segnalazione, riguardante l’abitazione di un uomo di 79 anni che si trovava in casa al momento dell’accaduto. I ladri, entrati da una porta finestra, sono andati nella camera da letto ma, probabilmente disturbati dal proprietario che era in cucina, si sono poi dati alla fuga senza sotrarre nulla. Bottino di pochi contanti invece per il secondo colpo: un uomo del 75, rientrato a casa, ha trovato gli ambienti a soqquadro ma, nonostante sia stata rintracciata anche una piccola cassaforte di proprietà, i ladri hanno portato via solo 30€. È andata peggio ad un giovane di 28 anni, anch’egli fuori casa al momento dell’intrusione. Entrati da una porta finestra, i delinquenti hanno prelevato dall’abitazione un anello, un bracciale d’oro e 1000€ in contanti.

Biella #Circondario #Cronaca

INCIDENTI STRADALI A BIELLA E CANDELO

Coinvolte auto e un pensionato, investito sulle strisce pedonali.

Scontro tra due auto ieri mattina a Biella. Nella rotonda in direzione ospedale, tra corso San Maurizio e via Gersen, una Lancia Ypsilon condotta da un anziano di Mongrando si è scontrata con una Ford Fiesta guidata da un giovane di Candelo, finendo dentro una roggia.

A Candelo, invece, un signore di 90 anni è stato investito da un uomo del 46 a bordo di una Kia il quale, probabilmente a causa di una visibilità ridotta, non si è accorto del passaggio del pedone. Entrambi sono residenti in paese e non hanno riportato gravi ferite.

Attualità #Cronaca

ANCORA UN FURTO A CANDELO

Non si placa l’ondata di furto nelle case che sta colpendo il biellese in questi utlimi giorni, l’ultimo fatto di cronaca si è verificato a Candelo in Via Belvedere dove una donna di 45 anni tornando a casa ha trovato il proprio appartamento a soqquadro. Il furto sarebbe avvenuto fra le 16 e le 19 i ladri hanno sottratto preziosi e contante per un importo ancora da quantificare

Attualità #Scuola

SCUOLA PRIMARIA DI CANDELO IN VISITA ALLA CASERMA DEI CARABINIERI DI BIELLA

Nel pomeriggio del 25 ottobre 2018 presso il Comando Provinciale Carabinieri di Biella Caserma A. Fiorina, ha avuto corso la visita guidata da parte di personale della Stazione Carabinieri di Biella a 55 alunni delle classi 5^ “A”, “B” e “C” della scuola primaria di Candelo, unitamente a sette insegnanti del plesso.

Visione presso la sala riunioni del nuovo video istituzionale, visita al Nucleo Investigativo e alla C.O., nonché visione dei mezzi in dotazione nel piazzale della Caserma.

Nel pomeriggio del 25 ottobre 2018 presso il Comando Provinciale Carabinieri di Biella Caserma A. Fiorina, ha avuto corso la visita guidata da parte di personale della Stazione Carabinieri di Biella a 55 alunni delle classi 5^ “A”, “B” e “C” della scuola primaria di Candelo, unitamente a sette insegnanti del plesso.

Visione presso la sala riunioni del nuovo video istituzionale, visita al Nucleo Investigativo e alla C.O., nonché visione dei mezzi in dotazione nel piazzale della Caserma.

SONY DSC