Attualità #Biella #In primo piano #Territorio

VIENI AVANTI CREATIVO

Nella concezione del gruppo della Cracking Art la plastica, provenendo dal petrolio ‘proviene in realtà dalla natura stessa’ e il cracking (ovvero il processo industriale che trasforma il petrolio in plastica) smonta la catena chimica che compone il petrolio stesso e l’arte rimonta la memoria contenuta attraverso un ‘percorso opposto a quello del cracking’.

Insomma le crazioni o creature plastiche e plasticose degli artisti della Cracking assumono dignità artistica pur essendo plastica ( che come tale deve apparire chiaramente ).

E’ stato così per tartarughe, delfini, pinguini, pecore ed ora lumache. Plasticosi oggettoni diventati arte.

E’ bella la Cracking Art ? A chi scrive piace : è allegra, colorata, semplice e divertente. E da pochi giorni Piazza Duomo è Cracking !

Paolo Barichello nato a Biella nel 1965, si diploma congeniatore meccanico nel 1982.

Successivamente concentra tutta la sua passione ed energia nell’azienda, rendendola competitiva, attrezzandola con macchinari ad alta tecnologia.
L’esperienza raggiunta nelle lavorazioni meccaniche e la conoscenza dei materiali gli permettono di dedicarsi con vera passione e dando sfogo alla propria creatività per la realizzazione di oggetti di design : diventa artista.

Lo fa con le forme metalliche che diventano lingue di fuoco, biciclette corridori incorporati e da ieri la salita Pantani verso Oropa parte dalla sua scultura verticale !

Capire da dove nascono le opere d’arte è essenziale : le lumache colorate da un collettivo d’artisti, l’Uomo-Bike dal progresso di un artigiano diventato scultore. La finalità è rendere Biella davvero una ‘Città creativa’ al di là del facile slogan Unesco, che piaccia o no ha come logo il ‘Terzo Paradiso’ di Pistoletto, che invece a chi scrive non piace affatto, ma  non importa essendo comunque ‘creativo’.

Creativa la lumaca, creativo il logo, creativa la scultura con Pantani in rosa e bandana a guidare il gruppo che si avvita intorno ad un palo, ma poco creativi i detrattori social a contestare questa o quella opera d’arte.

Contestatori social , molto spesso in preda a convulsioni elettorali sulla tastiera, pronti a contraddire chi ha permesso questo e consentito quello, chi ha lasciato fare e chi ha fatto, in uno sproloquio di ‘benaltrismo’ che Dio ce ne scampi.

‘Per Biella c’è bisogno di ben altro’ , ‘Saranno mica belle le lumache con la luce’, ‘ Con quella scultura in rotonda chissà quanti incidenti’ e così via.

A Biella c’è bisogno di sorridere invece di incazzarsi ancora e le lumache e i corridori intorno al palo mettono allegria. Dopo decenni di arte concettuale, avanguardista, cupa e triste, perchè tale deve essere l’intellettuale altrimenti non è tale, ma solo metà. Finalmente un’arte sorridente. A Biella pensa un po’. Sorridete amici dei social in convulsione da campagna elettorale e facciamoci un ‘Giro’ in bici ad Oropa tutti insieme.

E chi arriva ultimo è una lumaca !

redazione BiellaCronaca Pavignano

Attualità #Biella #Eventi & Musica #In primo piano #Montagna #Scuola #Sport #Territorio

LA SCULTURA DI PAOLO BARICHELLO E LA VOGLIA DI ARRIVO DI TAPPA AD OROPA

E’ stata inaugurata stamattina l’opera ‘Uomo-Bike’, realizzata dall’artista biellese Paolo Barichello e finanziata da Bonprix, multinazionale della vendita a distanza di abbigliamento e accessori che ha la sua sede italiana in provincia di Biella.

La prima parte della cerimonia si è tenuta nella sala consiglio di palazzo Oropa, dove Paolo Barichello, il direttore generale di Bonprix Italia Stephan Elsner e l’assessore allo sport Sergio Leone hanno raccontato la genesi dell’iniziativa ai media e a due classi terze dell’Istituto Bona, ospiti dell’evento.

La scultura in metallo è stata poi svelata, con qualche difficoltà e l’inceppo di una parte di telo sul pennone della scultura stessa, all’imbocco degli undici chilometri della scalata verso il Santuario, al centro della rotonda tra piazza Martiri e via Cavour.

Qui parte il conteggio ufficiale della ‘Salita Pantani’ ad Oropa, come è stata battezzata nel 2017 da Rcs in occasione della memorabile tappa del Giro vinta da Tom Dumoulin, che avrebbe fatto sua la corsa rosa. Qui è aprtita anche la domanda più classica dei tifosi del Pirata e degli appassionati convenuti alla cerimonia : ‘A quando un altro arrivo di tappa ad Oropa ?’

In fondo la salita di Oropa è un mito per l’impresa sportiva del 1999 del Pirata che dopo il crollo della catena recuperò tutti e vinse al santuario. Si tratta di mito, ma di sport e la voglia di sport non si cancella, ma si stimola con questa iniziativa. Magari nel 2020…

redazione BiellaCronaca Pavignano

Attualità #Cinema #Eventi & Musica #Le nostre rubriche

MISS ITALIA RIPARTE DAL PIEMONTE

Il concorso di bellezza Miss Italia si prepara a ripartire dal Piemonte e dalle Valle d’Aosta.
Dopo l’elezione della ‘Miss 365 – Prima Miss dell’Anno’ lo scorso 19 dicembre a Roma, che aveva visto tra le finaliste la piemontese Jessica Genova, di Caraglio (VN),  in queste settimane si moltiplicano i casting e le iscrizioni.

‘In Piemonte e Valle d’Aosta si sono già iscritte oltre 200 ragazze e tra poche settimane ripartiremo con le selezioni – spiega l’agente regionale del concorso, Vito Buonfine -. Organizzare le selezioni sarà un’impresa, considerato che il prossimo 26 maggio solo in Piemonte si rinnoveranno oltre 800 municipi su 1200, ma non ci lasciamo scoraggiare. Il concorso è radicato e popolare e i territori rispondono sempre con fiducia, affetto e grande entusiasmo’.
I primi casting si sono svolti al centro commerciale ‘I Bricchi’ di Isola d’Asti, con la collaborazione del Gruppo Azzurro Asti. Presente per l’occasione Miss Piemonte 2018 Michela Coraglia, l’aspirante reginetta di Dusino San Michele che era arrivata alle prefinali nazionali del concorso a Jesolo.

‘Abbiamo incontrato una trentina di ragazze provenienti da tutto il Piemonte – dice Buonfine, che in Piemonte ha incoronato reginette come Cristina Chiabotto e Edelfa Masciotta – ma ovviamente siamo soltanto agli inizi. Le iscrizioni sono aperte sul sito internet del concorso e, come sempre, la partecipazione è libera e gratuita sul sito del concorso’.

Unico limite l’età: com’è noto, le candidate devono aver compiuto 18 anni entro agosto e devono avere massimo 30 anni.

redazione BiellaCronaca Pavignano

Attualità #Eventi & Musica

PAOLA BISIO IN UNA MOSTRA A BIELLA

Il Tavolo Femminista Biella, facente parte del Coordinamento Antifascista Biella presenta ‘Memorie e Radici – il femminile nell’Europa preistorica’ a cura dell’artista torinese Paola Bisio, con il patrocinio della Provincia di Biella e in collaborazione con la consigliera delle pari opportunità nell’ambito degli eventi organizzati per il mese di Marzo sul territorio biellese : “’Città per le Donne 2019′.

Paola Bisio nasce ad Alessandria e successivamente si trasferisce a Torino dove si laurea in architettura presso il Politecnico. Ha seguito lezioni private presso i maestri Francesco Preverino e Cristina Girard.
Attualmente vive e lavora a Torino.
La sua pittura non è figurativa, ma trova una sua espressività in coerenza con quanto emerge da brani letterari e poesie. Crea cicli di opere ispirate ad opere letterarie come La tempesta (Shakespeare), Il drago (Evgenij Schwarz), L’uomo Atlantico, L’amante della Cina del nord (Marguerite Duras), La storia infinita (Michael Ende), Donne che corrono con i lupi (Clarissa Pinkola Estés). Per la sua arte utilizza materiali simbolicamente significativi oltre che naturali, quali argilla, sabbia, iuta, ferro, tela, ma anche materiali attuali come lastre di plexiglass e vernici a smalto. Ha esposto in mostre personali a Torino, Milano, Vercelli, Palermo, Roma, Brema. I suoi lavori si trovano in collezioni pubbliche e private. L’ inaugurazione della mostra al Cantinone della Provincia è il 22 marzo 2019 alle 18. Sarà visitabile nei giorni 22, 23, 24, e 29, 30 e 31 marzo dalle 15 alle 20.

redazione BiellaCronaca Pavignano

Ambiente #Attualità #Biella #Circondario #Montagna #Territorio

E’ PRIMAVERA : SVEGLIATEVI BAMBINE

Con la primavera tornano le lezioni di nordic walking al Fondo Edo Tempia: le iscrizioni sono aperte per il nuovo corso in programma a partire da martedì 26 marzo, con il giardino di via Malta, che circonda la villa sede del Fondo, a fare da “palestra”. L’insegnante è Fiorella Giarrizzo, specializzata in questa disciplina nata in Scandinavia che somma un gesto semplice come il camminare a un gesto mutuato dallo sci di fondo, farlo aiutandosi con le braccia e con l’utilizzo dei bastoncini. Si tratta anche di un modo alla portata di tutti per fare attività fisica e in questo modo seguire una delle dodici regole del codice europeo contro il cancro, le semplici norme da applicare nella vita quotidiana per prevenire i tumori.

Il ciclo di lezioni prevede cinque incontri. Il giardino sarà la sede di tre lezioni teoriche, in programma per tre settimane consecutive dalle 14,30 alle 16. Gli ultimi due appuntamenti prevedono le uscite, su percorsi che stabilità l’istruttrice, sempre dalle 14,30 ma fino alle 16,30. Per informazioni e per iscriversi basta chiamare il 340.8733869.

redazione BiellaCronaca Pavignano

Attualità #Biella #Salute e medicina #Territorio

PREVENIRE IL CANCRO. ANCHE AL CENTRO COMMERCIALE.

È stata chiamata “La festa della salute” la giornata che l’Asl Biella ha pensato per parlare di stili di vita corretti per prevenire il cancro. Per farlo, ha scelto una sede e una data che consentirà di raggiungere più persone possibile: sarà il centro commerciale Gli Orsi infatti a ospitare, dalle 9,30 alle 18,30 di sabato 23 marzo, conferenze, incontri, laboratori e attività, legate da un obiettivo comune, quello di imparare le regole di comportamento del codice europeo contro il cancro. Anche per questo, nel corso della giornata, saranno distribuite le confezioni di Prevenill, il “farmaco-non farmaco” la cui scatola contiene solo un bugiardino che ricorda le dodici regole di vita quotidiana che tengono più lontano il rischio di ammalarsi.

Alla giornata collaborano Rete Oncologica di Piemonte e Valle d’Aosta, rete per la Prevenzione, Regione Piemonte, città di Biella, oltre a Fondo Edo Tempia e Lilt, entrambe in prima linea per organizzare le attività a cui potranno prendere parte i cittadini nel corso della giornata. Se Lilt Biella terrà aperto dalle 14,30 alle 18,30 uno stand informativo sulla salute, il Fondo Edo Tempia avrà una postazione per imparare a smettere di fumare, o almeno per scoprire come farlo, dalle 10 alle 12 con Paola Minacapelli e dalle 14,30 alle 16,30 con Valentina Furno, entrambe psicologhe. Sempre a cura del Fondo saranno organizzate prove pratiche delle varie attività che la onlus organizza per i cittadini, per fare prevenzione attiva. Ecco il programma e gli orari: Qi Gong (dalle 10 alle 11), yoga (dalle 11 alle 12), fit walking (dalle 10,30 alle 12,30), nordic walking (dalle 15 alle 16), pilates (dalle 15 alle 16), Taiji Quan (dalle 16 alle 17). Sarà a cura del servizio di psicologia dell’ospedale di Biella invece la postazione per fare il test sul proprio stress, con le specialiste Roberta Rossi, Eleonora Lazzarotto ed Elisabetta Scaruffi, aperta dalle 10 alle 16,30.

Per tutta la giornata sarà inoltre possibile dialogare con i medici specialisti del Cancer Center dell’Asl Biella. Ecco il programma degli incontri: alle 10 “Movimento e salute” con Giuseppe Graziola (medicina dello sport) e “Senologia e prevenzione per difendere il nostro domani” con Angela Amoruso (radiologia diagnostica), alle 11,30 “I danni dell’alcol e delle nuove droghe” con Lorenzo Somaini (Serd Biella) e “Amianto e radon” con Lorenzo Ferraris (direttore dello Spresal, il servizio per la sicurezza sui luoghi di lavoro), alle 14,30 “La prevenzione dei tumori colo-rettali” con Roberto Azzoni (primario emerito di gastroenterologia) e Barbara Ricchetto (coordinatrice di gastroenterologia ed endoscopia). Sempre alle 14,30 è in programma “Perché smettere di fumare” con Felice Gozzelino (primario emerito di pneumologia) e Paola Prelato Salmaso (coordinatrice di pneumologia ed allergologia). Alle 16 si prosegue con “Il sole e la salute della pelle” con Roberto Manzoni (responsabile di dermatologia) e con “La salute dell’uomo” con Stefano Zaramella (responsabile di urologia). Si chiude alle 17 con “La prevenzione dei tumori della gola” con l’otorinolaringoiatra Roberto Averono.

I medici referenti del Cancer Center dell’Asl Biella sono Patrizia Tempia, responsabile di psicologia ospedaliera ma anche referente di La Bussola dei Valori-Rete oncologica per il Biellese, Roberto Polastri, direttore del dipartimento di oncologia e della struttura complessa di chirurgia, Francesco Leone, direttore della struttura complessa di oncologia, Pietro Sozzi, medico oncologo, Anna Rita Conconi, responsabile di ematologia, e Marisa Beltramo, coordinatrice della struttura complessa di oncologia.

Redazione BiellaCronaca Pavignano

Attualità #Circondario #Eventi & Musica #In primo piano #Sociale #Società #Territorio

IL MISTERO PROTAGONISTA A GAGLIANICO (fotogallery)

L’associazione Fucina Territoriale Biellese ha organizzato lo scorso Sabato 16 Marzo 2019, presso l’Auditorium di Gaglianico una conferenza dal titolo “I Predatori del Tempo Perduto”. “Evento realizzato con il Patrocinio del Comune di Gaglianico”. Un pomeriggio dall’alto profilo culturale, frutto di un sapiente lavoro di dialogo e di preparazione con i vari interlocutori, svolto dalla Fucina in questi mesi. Si ringrazia il Comune di Gaglianico e il Sindaco il dott. Paolo Maggia, per l’opportunità concessa di produrre Cultura nel territorio Biellese.

La conferenza è stata aperta e moderata dalla dottoressa Roberta Invernizzi, scrittrice e filosofa vercellese, da sempre impegnata nel mondo del sociale. La giovane presentatrice ha saputo portare il suo fascino e la sua bravura sul palcoscenico, mettendo a proprio agio i vari ospiti accompagnandoli con sapienti interventi.

La kermesse è stata introdotta dal monologo iniziale della poetessa Daniela Fresc, che con la sua voce possente, ha espresso un repertorio artistico di alto livello, impegnando i presenti in un ascolto attivo.

Ad accogliere pubblico e amici, il Presidente della Fucina Luca Stecchi, il quale ha portato il saluto di tutto il direttivo e a percorso a ritroso il primo lustro della nascita del sodalizio, soffermandosi sui momenti più significativi e sugli artisti prematuramente scomparsi con i quali la Fucina Territoriale Biellese a collaborato negli Anni. Al termine di questo interessante preludio Luca Stecchi si è calato nelle vesti di Poeta, leggendo una delle sue più belle poesie legate al Cielo.

A seguire, è stata la volta dell’artista Barbara Capizzi, cantante Biellese orgoglio melodico del nostro territorio e operatrice di in-canto prenatale e musica sensoriale. La giovane cantante si è cimentata nell’arco della serata in tre momenti di grande intensità e armonia. Barbara, era accompagnata dai maestri Dario Retegno al violino e Alessandro Barbi al pianoforte, eccellenze della nostra terra, che hanno dato dimostrazione della loro alta professionalità, incantando con le loro note tutti i presenti.

Dopo questo meraviglioso preludio musicale la conferenza ha preso vita con la presentazione di Fabrizio Salani ricercatore di tesori e collaboratore della rivista scientifica Hera Magazine. Salani, ha portato il pubblico nelle calde acque del mare Egeo alla scoperta di quello che molti definisco uno dei tesori più importanti dell’umanità, ovvero l’antico meccanismo di Anticitera. Una antica macchina forse il più antico calcolatore conosciuto datato tra il 150 e il 100 a.C. Un meccanismo dotato di ruote dentate che veniva usato come un astrolabio calcolando il sorgere del Sole, le fasi lunare i movimenti dei pianeti. Sul suo ritrovamento e sui meccanismi che lo compongono i sono state teorie controverse.

Secondo intervento scientifico della serata quello della dott.ssa Sara Garino, astrofica, docente e giornalista del noto giornale on line Civico 20 News di Torino. La giovane Astrofisica ha letteralmente accompagnato gli ospiti in un viaggio fra le galassie e il tempo astrale, con meravigliose diapositive, spiegando la nascita dell’universo e la sua evoluzione, declinando e soffermandosi sulla vita della nostra stella più vicina: il Sole.

redazione BiellaCronaca Pavignano

Biella #Eventi & Musica #Società #Territorio

LIBRI USATI PER LA BIBLIOTECA

Sabato 6 aprile 2019, dalle ore 10 alle ore 16, in occasione del 25° anniversario della sua fondazione l’Associazione ‘Amici della Biblioteca’ organizza presso la Biblioteca Civica di Biella il ‘MERCATINO DEL LIBRO USATO’.

In cambio di una piccola offerta gli appassionati potranno trovare molti interessanti volumi di narrativa e saggistica, cataloghi e molto altro.

Il ricavato della vendita verrà utilizzato per le attività dell’Associazione a favore della Biblioteca.

redazione BiellaCronaca Pavignano

Attualità #Circondario #Salute e medicina #Sociale #Territorio

CAMMINA, CAMMINA E MILLE EURO VANNO IN BENEFICENZA

È stata un successo di partecipazione e di solidarietà l’iniziativa ‘La vita corre… noi camminiamo insieme’, che il Comune di Vigliano ha organizzato per la giornata internazionale per le donne. Domenica 10 marzo si sono dati appuntamento in 250, radunatisi davanti alla biblioteca per poi proseguire lungo il percorso a passo libero. In questo modo, al sostegno alla tutela e alla promozione del mondo al femminile, ricordato dal sindaco Cristina Vazzoler, si è unita l’attività fisica, una delle forme di prevenzione riconosciute dal codice europeo contro il cancro.

E la giornata si è vestita con l’abito della solidarietà: il ricavato della manifestazione è stato consegnato da Fabiana Desogus, consigliera comunale delegata alle pari opportunità, alla vicepresidente del Fondo Edo Tempia Anna Rivetti, presente anche nella domenica dell’evento a portare il saluto e la gratutudine dell’associazione. L’offerta da 1000 euro contribuirà a finanziare il progetto di ricerca tutto al femminile 3Tx3N, un lavoro svolto dai tre laboratori della Fondazione Tempia (tutti guidati da donne) per trovare diagnosi e terapie più efficaci per i tumori al seno tripli negativi, più resistenti alle cure tradizionali.

redazione Biellacronaca Pavignano

Basso Biellese #Politica #Territorio

STEFANO AIMONE E VIVERONE ANNO ZERO CORRONO CONTRO CARISIO

Confermata la canditura del sindaco uscente Carisio a Viverone si presenta in paese la lista concorrente ‘Viverone anno zero’ per la corsa alle amministrative 2019.

Candidato sindaco Stefano Aimone, perito industriale di località Castello, che corre con una lista per lo poiù composta da giovani, a conferma delle intenzioni di svecchiamento della stantia aria dell’amministrazione lacustre.

I candidati consiglieri saranno : Stefano Pozzo, Sabrina Chimento, Giulio Sarasso, Marco Deriu, Stefano Aimone, Patrizia Cavagnetto, Massimo Pastoris, Alberto Milanello, Alessandra Cavagnetto, Emiliano Bollo, Beatrice Defilippi.

Il programma verrà reso noto a breve, ‘Per prevenire scopiazzature’ ci dice con un sorriso Aimone.

redazione Biellacronaca Pavignano