Attualità #Sport

IL CT DELLA NAZIONALE DI RUGBY ITALIANA A BIELLA GIOVEDI’

Conor O’Shea, sarà in visita al Biella Rugby Club tra la serata di giovedì 25 aprile e la mattinata del 26, quando sarà a disposizione dei tecnici e degli atleti più piccoli del club. Contattato dal presidente Brc Vittorio Musso, O’Shea che aveva già previsto l’arrivo in Piemonte per altri impegni, ha accettato di buon grado l’invito modificando i suoi programmi, segno degli ottimi rapporti che intercorrono tra il nostro club e la Federazione Italiana Rugby che dopo il completamento delle tribune e il grande successo che ha suscitato in città il recente match internazionale tra Italia e Francia Under 20, guarda al capoluogo biellese con grande interesse.

Conor O’Shea, irlandese di origini, è il commissario tecnico dell’Italia di rugby dal 2016.

Sport

BIELLA RUGBY E SONO QUATTRO

Sono molto soddisfatto di questa vittoria ottenuta contro Cus Genova, – dice l’allenatore del Biella rugby – la squadra che per prima nel girone di andata, ci ha fatto capire cosa significa giocare in serie A. Dopo un mese di stop, non era per niente scontato portare a casa questo risultato. Aver vinto oggi vuole dire che la nostra squadra è cresciuta ed è cresciuta tanto, sotto diversi aspetti ed è una sensazione molto piacevole. Un avvio difficile, dove loro ci hanno messo sotto con le solite rolling maul, ma noi siamo stati bravi a non farci prendere dal panico e ritornare a giocare in maniera vivace, mantenendo il possesso, come vogliamo fare. Cinque punti a questo punto del campionato fanno piacere, ma non danno certezze, continueremo a fare il nostro cammino cercando di migliorare di partita in partita e penso che lo stiamo facendo. Magari dobbiamo imparare a chiudere la partita un po’ prima e non sempre all’ultimo secondo, ma stiamo crescendo

Edilnol Biella Rugby v Cus Genova 33-26 (18-12) Marcatori: p.t. 9’ m. Rettaglia n.t. (0-5); 15’ m. Rettaglia tr. Dapino (0-12); 18’ c.p. Evans (3-12); 22’ c.p. Evans (6-12); 31’ m. Souare tr. Evans (13-12); 39’ m. Souare n.t. (18-12).  s.t. 45’ m. Zorzetto n.t. (23-12); 67’ m. Mills tr. Migliorini (23-19); 71’ c.p. Evans (26-19); 75’ m. Ricca tr. Migliorini (26-26); 78’ m. Evans tr. Evans (33-26).

Edilnol Biella Rugby: Lancione; Ongarello, Grosso, C. Musso (61’ Laperuta), Souare; Evans, Della Ratta (64’ Perissinotto); Cassutti (50’ Barbera), Coda Zabetta, Vezzoli; Panaro, Loretti; Vaglio Moien (cap) (58’ Giusti), Zorzetto (47’ Gatto), Panigoni (64’ Monetti). Non entrati: Vecchiato e Macchniz. All. Aldo Birchall Cus Genova: Migliorini; Chindamo (41’ Papini), Ricca (54’ Barry), Dapino (60’ Perini), Pressenda; Salerno, Garaventa; Mills (66’ Felici), Ponzi, F. Imperiale (cap); P. Imperiale (50’ Torchia), Taylor (65’ Bertirotti); Cavallero, Rettaglia (65’ Mozzi), Bertoletto (66’ Rifi). All. Edward Thrower

Cartellini: 7’ giallo a Vezzoli (Edilnol Biella Rugby); 35’ giallo a Mills (Cus Genova); 54’ giallo a Rettaglia (Cus Genova); 65’ giallo a Gatto (Edilnol Biella Rugby) Calciatori: Evans (Edilnol Biella Rugby) 5/7; Dapino (Cus Genova) 1/2; Migliorini (Cus Genova) 2/2 Punti conquistati in classifica: Edilnol Biella Rugby 5; Cus Genova 2 Man of the match: Franco Cassutti (Edilnol Biella Rugby)

Serie A – risultati XIV giornata: Cus Milano – Acc. Naz. I. Francescato 28-75; TKGroup Torino – Cus Ad Maiora 33-28; Pro Recco – Lyons Piacenza 20-7; Edilnol Biella Rugby – Cus Genova 33-26; Parabiago – Asd Milano 21-15. Classifica: Lyons punti 59; Acc. Naz. I. Francescato 44; Cus Ad Maiora Rugby 43; Asd Milano 41; Cus Genova 40; Parabiago 38; Pro Recco 37; Edilnol Biella Rugby 29; TKGroup Torino 19; Cus Milano 16.

Attualità #Sport

IL BIELLA RUGBY ESPUGNA SETTIMO

Si è conclusa con una vittoria 14-9 per Edilnol Biella Rugby la difficile trasferta a Settimo Torinese. Non una vittoria qualsiasi, ma la seconda consecutiva dopo una lunga serie di sconfitte e, nota storica, la prima ottenuta lontano dal campo di casa nella nuova categoria. Una partita durissima, resa ancora più faticosa dall’emozione che comporta giocare un derby. Un buon inizio per Biella ottima a vincere palloni, ma più volte in difficoltà nella gestione dopo la conquista. Pochi gli spazi lasciati a Settimo, gestiti invece in maniera più razionale dagli avversari entrati due volte nei ventidue biellesi e premiati con due possibilità di andare ai pali. 6-0 ad una manciata di minuti dalla fine con una meta praticamente fatta da Leveratto, ma annullata dal direttore di gioco per un passaggio in avanti. A rompere gli schemi ci pensa Daniele Grosso che riceve a metà campo e si inventa un velocissimo cambio d’angolo. Tanto basta per trovare lo spazio ed avanzare da solo verso i ventidue di Settimo. Sapiente il riciclo su Cassutti e la conclusione dell’argentino oltre la linea di meta in prossimità dei pali. Facile la trasformazione per Evans. 6-7 l’inaspettato parziale.

Nervosa la ripresa con Settimo che sfida ripetutamente gli avanti gialloverdi lungo la linea di meta. Ottimo il lavoro di Vaglio e compagni che respingono duramente ogni affronto. Ancora una meta di Leveratto annullata per un altro ‘in avanti’. L’arbitro però, oltre alla posizione errata dell’ala gialloverde, questa nota anche la spinta subita dal giocatore genovese in finale e sanziona i padroni di casa. A Biella la scelta tra i pali e una mischia ordinata. Ongarello va per la seconda e non sbaglia. Il pack biellese conquista di diritto la meta tecnica del 6-14.

Settimo non sfida più gli avanti biellesi, in attacco cerca la touche e nel gioco a terra rimedia la terza possibilità di calciare. Sale a quota nove, ma la difesa di Edilnol Brc è impenetrabile e la gestione intelligente del vantaggio, fissa il 9-14 fino ai tre fischi finali.

Vittorio Musso, presidente di Edilnol Biella Rugby: “Un altro risultato positivo. Questa vittoria ci voleva per la nostra consapevolezza e per il nostro morale. È stata una partita molto difficile dove ci è voluta molta testa, soprattutto negli ultimi venti minuti, quando si trattava di difendere il risultato.

Aldo Birchall head coach Edilnol Biella Rugby: “È stata una gara tiratissima, giocata interamente fianco a fianco con i nostri avversari. Hanno fatto la differenza gli errori che entrambe le squadre hanno commesso, errori inevitabili in una partita tanto sentita a livello emotivo. Grazie anche ai tanti tifosi che oggi hanno seguito e sostenuto la squadra”.

 

Senza categoria

BIELLA RUGBY UNA VITTORIA IMPORTANTE

Edilnol Biella Rugby batte sul campo di casa Cus Milano 22-20 e si appresta ad affrontare la pausa di campionato dedicata al Sei Nazioni al terzultimo posto della classifica, zona decisamente più tranquilla di quella occupata fino a questa mattina. Complice la sconfitta di Settimo sul campo di Parabiago, ma grande il merito da attribuire al XV gialloverde autore di una prestazione brillante che ha regalato entusiasmo allo staff e al numeroso pubblico intervenuto in sostegno da bordo campo nonostante la temperatura polare e qualche fiocco di neve caduto dal cielo. Aldo Birchall head coach Edilnol Biella Rugby: “Il risultato era fondamentale. Siamo partiti bene, poi il gioco che è venuto fuori è stato molto lento e interrotto ripetutamente, cosa che ha permesso agli avversari di rientrare in partita e tolto a noi molta energia. La meta di Leveratto alla fine del primo tempo ci ha permesso di ritrovare la giusta motivazione alla fine dell’intervallo e partire subito bene. In generale, nonostante non si siano viste molte sequenze, i ragazzi sono stati attenti a livello difensivo, hanno giocato molto meglio delle ultime partite. Bravo Evans, un giocatore diverso da Perry, che attacca la linea creando spazio per gli altri. Ha commesso qualche errore, ma è normale, piuttosto, penso sia molto positivo che un ragazzo arrivato in squadra da così poco tempo si senta tanto coinvolto con il club.

Edilnol Biella Rugby vs Cus Milano 22-20 (12-13)

Marcatorip.t. 7’ m. Lancione n.t. (5-0); 15’ c.p. Dusi (5-3); 20’ m. Borzone tr. Dusi (5-10); 34’ c.p. Dusi (5-13); 40 m. Leveratto tr. Evans (12-13). s.t. 50’ c.p. Evans (15-13); 70’ meta tecnica Edilnol Brc (22-13); 80’ m. Foschi tr. Dusi (22-20).

Edilnol Biella Rugby: Leveratto; Braga, Ongarello, Grosso, Lancione; Evans, Della Ratta (71’ Perissinotto); Cassutti, Pellanda, Vezzoli; Coda Zabetta (67’ Bertone), Panaro (46’ Loretti); Vaglio Moien, Gatto (44’ Zorzetto), Panigoni. Non entrati: Zamolo, Giusti, Musso, Sigillò.

Punti conquistati in classifica: Edilnol Biella Rugby 4; Cus Milano 1.

Man of the Match: Luca Lancione (Edilnol Biella Rugby).

Serie A – risultati XI giornata: Parabiago – TKGroup Torino 49-5; Asd Milano – Lyons Piacenza 12-26; Edilnol Biella Rugby – Cus Milano 22-20; Cus Ad Maiora Torino – Accademia Naz. I. Francescato 36-24; Cus Genova – Pro Recco 32-3.

Classifica: Lyons punti 52; Acc. Naz. I. Francescato 38; Cus Ad Maiora Rugby 37; Asd Milano 34; Parabiago 31; Cus Genova 29; Pro Recco 24; Edilnol Biella Rugby 15; TKGroup Torino 13; Cus Milano 11.

Sport

IL BIELLA RUGBY INIZIA IL GIRONE DI RITORNO DEL CAMPIONATO

Decimo turno di campionato e primo del girone di ritorno. Edilnol Biella Rugby osserva il panorama, al giro di boa, da una posizione particolarmente scomoda: l’ultima piazza della classifica. Una zona rossa dalla quale dovrà cercare di togliersi nel minor tempo possibile, anche se il prossimo impegno fuori casa, prevede un incontro tutt’altro che facile con i giovani dell’Accademia Nazionale Ivan Francescato, attualmente secondi con trentadue punti. Avversari battuti all’andata con un soddisfacente 24-17, ma a questo proposito sono doverose un paio di puntualizzazioni. All’inizio del campionato, ogni anno, l’Accademia Francescato deve fare i conti con numerosi nuovi innesti e storicamente patisce i primi turni per un naturale progressivo settaggio del XV. Superata questa fase, la squadra dalla quale prende vita la Nazionale Under 20, inizia a girare a pieni regimi e a ‘fare danni’. Esattamente come si evince scorrendo i risultati di questa prima parte di stagione: per loro due sconfitte al primo e terzo turno, Biella e Lyons, poi solo vittorie fino alla scorsa domenica quando la squadra ha ceduto di un solo punto all’Asd Milano.

A Biella tutti i ragazzi e lo staff sono pienamente consapevoli del valore del loro prossimo avversario, che alla vigilia del Sei Nazioni sarà anche in ottima forma, ma lo sono altrettanto della loro condizione e della necessità assoluta di risalire la corrente, anche solo di poco. Per la seconda volta, Lorenzo Michelini, tesserato per Brc, ma atleta in forza all’Accademia Francescato, si troverà a giocare contro ai suoi vecchi compagni.

Aldo Birchall, head coach Edilnol Biella Rugby: “I ragazzi dell’Accademia stanno facendo un ottimo campionato. L’idea di entrare a far parte della Nazionale Under 20, stimola molto questi ragazzi e li sprona a dare il meglio. Detto questo, è una squadra di qualità con diversi punti di forza: è molto svelta e veloce, tecnicamente se trova la serenità di essere lasciata giocare, lo fa molto bene. Noi dovremo essere bravi a metterli sotto pressione concedendo loro meno spazio possibile. I nostri ragazzi sono consapevoli di quanto ho detto fino a questo momento, ma lo sono altrettanto di aver giocato molto vene per settantaquattro minuti domenica scorsa a Torino. Poi dovremo cercare di essere più concreti possibile. Ci presenteremo sul campo con umiltà, ma anche con la giusta determinazione e aggressività, doti necessarie per cercare di essere competitivi”.

Serie A girone 1 – 10a giornata – 20-1-19: Pro Recco – Cus Ad Maiora Torino; Lyons Piacenza – Parabiago; TKGroup Torino – Asd Milano; Cus Milano – Cus Genova; Acc. Naz. I. Francescato – Edilnol Biella RugbyClassifica: Lyons punti 37; Acc. Naz. I. Francescato 31; Cus Ad Maiora 26; Asd Milano 25; Parabiago 21; Cus Genova 20; Pro Recco 19; TKGroup Torino 12; Edilnol Biella Rugby 10; Cus Milano 5.

 

Società

EDILNOL BIELLA RUGBY LOTTA MA NON BASTA

Edilnol Biella Rugby si arrende in finale sul campo del Cus Torino e scivola all’ultimo posto della classifica di girone in seguito alla vittoria di Cus Milano su Settimo Torinese. Non è bastato l’arrivo a sorpresa di Franco Cassutti, numero 8 proveniente da Cordoba, squadra che milita nella massima divisione del campionato Argentino, tesserato al volo alla vigilia della ripresa del campionato dopo una manciata di allenamenti fatti sul campo di via Salvo D’Acquisto. Partiti con il giusto piglio, gli uomini di Birchall si sono arenati nella ripresa prima di alzare definitivamente bandiera bianca a pochi attimi dal fischio finale.

Aldo Birchall head coach Edilnol Biella Rugby: “Purtroppo abbiamo subito due mete alla fine su rolling maul, dove i nostri avversari si sono dimostrati particolarmente forti per tutto l’incontro. È un peccato perché il nostro gioco oggi è stato interessante, a tratti posso dire che abbiamo giocato molto bene, ho visto diverse buone azioni. Un peccato tornare a casa con uno scarto così grande sul punteggio finale. Un peccato anche essere retrocessi in classifica perché sicuramente siamo una squadra migliore di quell’ultimo posto che non ci rappresenta affatto. Oggi ha esordito con la nostra squadra Franco Cassutti, ha fatto una buona gara, soprattutto se considerato che era la sua prima gara in tre mesi visto che in Argentina il campionato è al momento fermo. Ha avuto ottimi spunti nel suo ruolo e sono sicuro che migliorerà di partita in partita”.

Franco Cassutti neoacquisto di Edilnol Biella Rugby: “Sono molto onorato di vestire questa maglia. Giocare dopo soli sei allenamenti in una squadra nuova è stata dura, l’incontro stesso è stato duro per me che arrivo da tre mesi di prestagione. In settimana però lavorerò con tutto il gruppo per recuperare e migliorare di volta in volta. La testa è già sui prossimi impegni. Lavoreremo duro per raggiungere i risultati che ci aspettiamo”.

Serie A, IX giornata

Ad Maiora Cus Torino v Edilnol Biella Rugby 34-16 (7-6)

Marcatorip.t. 10’ m. Guzman tr. Columba (7-0); 18’ c.p. Perry (7-3); 22’ c.p. Perry (7-6). s.t. 45’ c.p. Perry (7-9); 50’ c.p. Columba (10-9); 60’ c.p. Columba (13–9); 63’ meta tecnica Cus Torino (20-9); 71’ m. Leveratto tr. Perry (20-16); 75’ m. Pedicini tr Columba (27-16); 80’ m. Garziera tr. Columba (34-16).

Ad Maiora Cus Torino: Dezzani (70’ Monfrino); Civita, Caputo, Reeves (60’ Bussolino), Sacco; Columba, Mantelli (50’ Campagna); Ursache, Pedicini, Spinelli (cap.); Perrone, Guzman (60’ Fatica); Modonutto (M. Racca), N. Racca, Novello (35’ Garziera). Non entrati: Filippini e Pavone.

All. D’Angelo

Edilnol Biella Rugby:  Perry; Braga (64’ Leveratto), Ongarello, Grosso, Lancione; C. Musso, Della Ratta (64’ Perissinotto); Cassutti (64’ F. Musso), Pellanda (cap.), Vezzoli; Panaro, Bertone (53’ Vecchiato); Vaglio Moien (73’ Giusti), Zorzetto (49’ Gatto), Panigoni (55’ Monetti). Non entrati: Granieri e Araujo.

All. Birchall

Arb. D’Elia (Taranto)

AA1 Buoni (Torino), AA2 Bettinelli (Ivrea)

Cartellini: /

Calciatori: Columba (Itinera Cus Torino) 2/3; Perry (Edilnol Biella Rugby) 3/3.

Note: giornata soleggiata, campo in ottime condizioni, 200 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Cus Torino 5, Edilnol Biella Rugby 0.

Man of the Match: Sergiu Florentin Ursache (Cus Torino).

Serie A – risultati IX giornata: Acc. Naz. I. Francescato – Asd Milano 17-18; Cus Milano – TKGroup Rugby Torino 34-19; Lyons – Cus Genova 28-15; Pro Recco – Parabiago 29-33; Cus Ad Maiora – Edilnol Brc 34-16.

Classifica: Lyons punti 42; Acc. Naz. I. Francescato 32; Cus Ad Maiora Rugby 31; Asd Milano 29; Parabiago 26; Pro Recco e Cus Genova 20; TKGroup Rugby Torino 12; Cus Milano e Edilnol Biella Rugby 10

Sport

BIELLA RUGBY IL CARATTERE NON BASTA MA FA MORALE PER IL FUTURO

Ancora una sconfitta per Edilnol Biella Rugby nell’ultima gara dell’anno, giocata sul campo di casa contro la capolista Lyons Piacenza. Pesante il risultato finale di 13-54, ma buona, complessivamente, la prova per la squadra  di Aldo Birchall che si è presentato sul campo di gioco con la giusta concentrazione, buon atteggiamento e grande voglia di offrire il miglior spettacolo possibile ai tifosi ordinatamente schierati a bordo campo.

Aldo Birchall, head coach Edilnol Biella Rugby: “Penso che i ragazzi abbiano dato il massimo. Complimenti alla squadra avversaria che chiaramente sta giocando per tornare in Top12. Prima di questa partita avevo chiesto ai ragazzi di mettere sul campo la miglior prestazione possibile. Volevo una prova di carattere da ricordare: se fossimo riusciti a giocare bene contro i primi in classifica, cosa che abbiamo fatto, saremmo riusciti a farlo contro tutte le altre squadre. I ragazzi hanno dato il massimo. Complessivamente posso dire di essere orgoglioso di quello che hanno fatto a livello caratteriale. Ancora una volta, bene gli avanti, anche se devono migliorarsi in alcuni dettagli, coma la mobilità sul campo. I trequarti hanno un ruolo più difficile, più tecnico, difficile emergere con avversari come quelli che dovevano affrontare oggi. Dobbiamo essere tranquilli e sereni: abbiamo fatto tutto quello che potevamo fare. I ragazzi continueranno ad allenarsi con un programma individuale questa settimana, poi torneranno in campo dal 3 gennaio. Il prossimo impegno in campionato per Edilnol Biella Rugby, ultima giornata del girone di andata, è previsto per il prossimo 13 gennaio quando i biellesi affronteranno in trasferta Cus Ad Maiora Torino.

Serie A, VIII giornata

Edilnol Biella Rugby v Lyons Piacenza 13-54 (8-28)

Marcatorip.t. 8’ m. Braga n.t. (5-0); 15’ m. Conti tr. Guillomot (5-7); 22’ c.p. Perry (8-7); 26’ m. Guillomot tr. Guillomot (8-14); 28’ m. Guillomot tr. Guillomot (8-21); 32’ m. Salerno tr. Guillomot (8-28). s.t. 43’ m. A. Via tr. Guillomot (8–35); 47’ m. G. Via tr. Guillomot (8-42); 58’ m. A. Via tr. Guillomot (8-49); 63’ m. Panigoni n.t. (13-49); 79’ m. A. Via n.t. (13-54).

Edilnol Biella Rugby:  Leveratto; Braga (47’ Araujo), Sigillò (15’ Grosso), Ongarello, Macchniz; Perry, Della Ratta (58’ Perissinotto); Vezzoli (58’ Mastrorosa), F. Musso, Pellanda (cap.); Panaro, Vecchiato (56’ Loretti); Vaglio Moien (50’ Giusti), Zorzetto (38’ Gatto), Panigoni (50’ Monetti).

All. Birchall

Lyons Piacenza: G. Via; A. Via, Conti, Subacchi (61’ Malta), Bruno (cap.); Guillomot (65’ Di Lucchio), Efori (42’ Gherardi); Masselli, Bedini (51’ Pedrazzoni), Benelli (42’ Bance); Petrusic, Lekic; Salerno (61’ Rapone), Canderle (61’ Borghi), Potgieter (51’ Grassotti).

All. Solari

Arb. Andrea Spadoni (Padova)

 

 

 

Sport #Territorio

QUANDO LA PALLA OVALE LA GIOCHI ANCHE IN VASCA…

Stretta di mano tra i gialloverdi e la In Sport.
Nuova collaborazione tra Biella Rugby e In Sport Srl, società che gestisce l’impianto Massimo Rivetti di Biella oltre a numerose strutture in Piemonte, Lombardia e Veneto. Da questa stagione, gli atleti della squadra senior gialloverde, completeranno il programma di allenamento con alcune sedute in piscina, seguiti dal preparatore Fraser Murray.
“Ci aspetta una stagione molto dura, la prima per noi nel campionato di serie A, così abbiamo ritenuto opportuno offrire ai ragazzi un ulteriore servizio che si traduce in pratica, in un efficace metodo di recupero post gara con l’obiettivo di arrivare più preparati alla domenica successiva. L’allenamento in acqua è fondamentale per un atleta. L’incontro con Gabriele Pivano, che ringrazio, ha prodotto immediatamente sinergia e desiderio comune di collaborare: noi facciamo attività con persone dai due ai sessant’anni e il nuoto è un’attività benefica, praticabile a tutte le età, così è nata l’idea di darci visibilità reciproca nell’attesa di organizzare, presto, qualche attività comune. Al momento, possiamo garantire la presenza dei ragazzi della prima squadra in vasca piuttosto di frequente, alle prese con il recupero dalle fatiche domenicali”, spiega Corrado Musso nel ruolo di responsabile marketing Brc.
“La richiesta di Corrado Musso è stata accolta immediatamente con grande entusiasmo, segno che la collaborazione tra le realtà che operano sul territorio rappresenta una grande opportunità di crescita per lo sport biellese. Si tratta di un primo passo che in futuro potrebbe portare all’organizzazione di iniziative comuni”, conferma Gabriele Pivano direttore di In Sport Piemonte.
Red BC

Attualità #Biella #In primo piano #Società

BIELLA RUGBY, E’ INIZIATA LA COSTRUZIONE DELLA “CILIEGINA SULLA TORTA”

Partiti lunedì i lavori di costruzione della nuova tribuna da 500 posti. Entro dicembre può essere utilizzata.

Sono iniziati le opere di costruzione della nuova tribuna per la cittadella del rugby. 450 mila euro di spesa per il comune di Biella per una capienza di 500 posti a sedere. Entro dicembre la struttura sarà ultimata e collaudata, pronta per essere utilizzata. ” Speriamo che i lavori della ditta vincitrice dell’appalto limiti al massimo il disagio per la squadra -commenta l’assessore ai lavori pubblici del comune di Biella, Sergio Leone-. L’impresa ha assicurato di essere in possesso dei contratti dei semilavorati e quindi dovrebbe viaggiare velocemente. Hanno iniziato dagli scavi per la posa del manufatto per la tribuna poi passeranno alla sicurezza degli spettatori, la biglietteria, i servizi igienici e per finire la copertura in tessuto che richiama la mission industriale del territorio”. Chiara la soddisfazione del Biella Rugby, un fondamentale ultimo pezzo del puzzle a completamento dei tanti sforzi portati avanti negli anni. “Aggiungiamo l’ultimo tassello necessario per un impianto che sarà tra i più belli d’Italia -commenta il presidente gialloverde Vittorio Musso-. Adesso le ruspe servono per scavi e gettata del cemento della piattaforma dove verranno posizionate e innalzate le gradinate”. Come detto prima, 500 posti a sedere che consentono di evitare ulteriori deroghe al club per l’utilizzo dell’impianto sportivo. “Con questa capienza rientriamo nei criteri della federazione per i quali  possiamo disputare la serie A -dice ancora Musso-. Adesso la speranza è quella di aumentare la capacità di partecipazione dei nostri tifosi. Chiaro che il mio augurio è quello di riempire lo stadio”. Se tutto proseguirà senza intoppi e tempo permettendo, le nuove tribune dovrebbero essere pronte per dicembre, mese in cui riprende il campionato dopo la sosta dei test match della Nazionale. “Proprio a novembre dovrebbe essere montata la copertura -prosegue il numero uno del Biella Rugby-. Prima, in ottobre invece, verranno piazzate le gradinate poi ci saranno i collaudi necessari della struttura, dopodiché il via libera”. E se da una parte verrà a crearsi un fiore all’occhiello per la città di Biella, dall’altra a conclusione di tante opere e sacrifici la società realizzerà un obiettivo fissato da tempo. “Sempre a fine ottobre -conclude un più che soddisfatto Vittorio Musso- monteremo i pali della luce sul terzo campo. Abbiamo così raggiunto un altro obiettivo in attesa della ciliegina sulla torta, le tribune per i tifosi”.

Fulvio Feraboli

Biella #Sport

LA CADETTA GIALLOVERDE INSERITA IN POULE 1 DEL GIRONE D DEL CAMPIONATO DI CATEGORIA C1

Soddisfazione gialloverde e dell’head coach Marmiroli.

Dopo aver condotto la passata stagione in C2 ed aver terminato con un brillante secondo posto di girone, perdenti ai playoff prima contro Cus Genova, poi con Moncalieri, la squadra cadetta gialloverde in seguito all’abbandono di VII Torino, è stata ripescata ed inserita nella Poule 1 del Girone D del campionato di categoria C1.
Una bella soddisfazione per il club e per il neo head coach della squadra, ma giocatore Brc di lungo corso, Riccardo Marmiroli: “Per limiti di età potrei giocare ancora per i prossimi due anni, ma l’ambiente che si respira nel nostro club è meraviglioso e pur di continuare a vivere questa atmosfera, mi sono reinventato nel ruolo di allenatore, anche se conto di giocare ancora qualche partita. Una decisione delicata e carica di responsabilità, maturata nell’anno del passaggio di categoria, che ho preso con grande entusiasmo. Se è vero che non abbiamo vinto le ultime due gare che ci avrebbero permesso il passaggio, è altrettanto vero che l’ampia rosa di giocatori Senior tesserati per il Biella Rugby, ci consentirà di mandare sul campo, di domenica in domenica, atleti preparati e capaci. La Cadetta sarà, per la prossima stagione, funzionale alla prima squadra. Oltre ad accogliere i ragazzi che già nella passata stagione hanno affrontato il campionato con noi, ci saranno innesti provenienti dalla U18 e anche gli uomini che compaiono in rosa Serie A, giocheranno qualche gara con noi, per presentarsi sul campo con minuti utili sulle gambe. Il girone nel quale siamo stati inseriti potrebbe essere alla nostra portata, ma preferisco non sbilanciarmi. Puntiamo alla salvezza. Sono davvero contento che la società abbia deciso di dare maggiore attenzione alla seconda squadra rendendola funzionale alla prima. Una visione che avrà come logica conseguenza, quella di elevare le capacità di tutti gli atleti iscritti”.

Christian Teagno sarà l’assistant coach della squadra cadetta.

Il prossimo campionato di Serie C1, partirà il prossimo 14 ottobre, ma al momento le giornate non sono ancora state stabilite. Nella Poule iniziale con Biella Rugby, Stade Valdotain, Ivrea, San Mauro, Rivoli e Verbania.