Biella #Sport

LA BIELLESE, BOLDINI: “SODDISFATTO DEI RAGAZZI, I RISULTATI AIUTANO AD ACQUISIRE SICUREZZA”

Nel post partita di La Biellese-Borgovercelli mister Giancarlo Boldini ha analizzato la prestazione dei suoi giocatori.
Al quarto tentativo La Biellese centra la prima vittoria stagionale in casa e lo fa battendo per 3-1 il Borgovercelli nella partita d’esordio del nuovo mister Giancarlo Boldini. Il tecnico laniero ha parlato della prestazione in conferenza stampa: “Sono molto contento dei ragazzi. Nell’ultimo anno sono stato fuori dal calcio e nella mia testa non c’era l’idea di tornare in panchina, ma le loro qualità morali mi stanno facendo tornare l’entusiasmo. Faremo la guerra ogni domenica per far si che a febbraio o marzo le tribune del Lamarmora-Pozzo siano occupate da tanti tifosi. Sognare non costa nulla, quindi vogliamo crederci. La squadra deve convincersi di essere una rosa di talento. A Ferrarese continuo a dirgli che può finire la stagione con 7-8 gol e oggi ha fatto una doppietta, questa è tutta fiducia. Bonel l’ho tolto perchè ha fatto molto bene in fase difensiva ma non era fiducia in fase di costruzione, quindi dopo quattro palloni giocati all’indietro ho deciso di toglierlo. I ragazzi devono capire che se sbagliano cercando la giocata la colpa è sempre dell’allenatore. Per il momento stiamo andando abbastanza bene”.
Sul match il tecnico laniero ha aggiunto: “Il valore morale di una squadra si vede nei momenti di difficoltà, come è successo dopo la rete del Borgovercelli. Noi dobbiamo sempre pensare di essere una squadra forte, anche se andiamo sotto, perchè possiamo rimontare come è successo mercoledì in Coppa. I risultati aiutano ad acquisire sicurezza. Abbiamo fatto due allenamenti e sono estremamente soddisfatto dell’atteggiamento dei ragazzi. Oggi abbiamo aggredito in maniera più ordinata. A centrocampo sto cercando una quadratura perchè la mediana è la forza di una squadra, abbiamo fatto abbastanza bene con Coppo che però ha giocato troppo basso nel primo tempo dove abbiamo fatto fatica, nella ripresa con l’ingresso di Botto Poala siamo andati meglio. Pagliero è uscito con un problema all’adduttore, Pinelli non è al top della condizione: in questo momento siamo un pò stanchi e non possiamo rischiare di perdere giocatori per un mese per infortunio”.
Infine Boldini ha dichiarato: “Ai ragazzi in spogliatoio ho detto che non si vince con le individualità, si vince con la squadra. Io cerco di far sentire tutti i componenti della rosa presenti. Non faccio i cambi a un minuto dalla fine per spezzare il ritmo, chi è entrato lo ha fatto perchè sanno di essere importanti, non umilio un giocatore facendolo giocare un minuto. Mi fido di questi ragazzi”.
Stefano Villa

Biella #In primo piano #Sport

LA BIELLESE ESONERA MAURIZIO BRAGHIN

Duro comunicato da parte del club di viale Macallè. Non un ringraziamento non un augurio di buon futuro lavoro.
Maurizio Braghin è stato esonerato. L’avventura dell’allenatore a La Biellese è durata 334 giorni. Era infatti il 29 ottobre 2017 quando Braghin era stato presentato e ufficializzato al termine della vittoria bianconera per 1-0 contro Aygreville. Il comunicato della società bianconera è arrivato a mezzanotte, a fine cda. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la terza sconfitta consecutiva casalinga in campionato. “Nel calcio purtroppo contano solo i risultati” era stata una frase dell’allora neo tecnico bianconero, tornato a Biella dopo l’avventura del 1977. Verità sacrosanta. “Decorrenza immediata -scrivono dal club di viale Macallè-, l’esonero del signor Maurizio Braghin dal ruolo di allenatore della prima squadra e da qualsiasi altro incarico societario. La decisione è maturata alla luce di una inconciliabilità di visione e di atteggiamenti”. Al tecnico era stata affidata la gestione dell’allestimento della prima squadra ma che, a detta dei dirigenti, risulta “inadeguata e mai messa in condizione di esprimere le proprie potenzialità”. Ma non è tutto, “il ricco vivaio della La Biellese -scrive ancora il comunicato- ha ricevuto scarse attenzioni pur  rappresentando un importante patrimonio”. A questo punto La Biellese “valuterà, in tempi brevi, le candidature per la panchina della prima squadra, e assicura a tifosi, sponsor e simpatizzanti la massima attenzione nella scelta”. Già nella giornata di domani si potrebbe avere importanti novità.  
Fulvio Feraboli

Biella #Sport

LA BIELLESE, VIRGA: “ABBIAMO FATTO UNA BUONA GARA, LE CRITICHE NON CI AIUTANO”

Il difensore ex Roma ha parlato al termine della gara persa contro il Pont Donnaz per 0-2. Queste le sue parole.

Terza gara casalinga della stagione e terzo K.O. per La Biellese che deve soccombere alla capolista Pont Donnaz per 0-2 con le due reti arrivate nei minuti finali. Valerio Virga ha parlato in conferenza stampa al termine del match: “Per me abbiamo fatto un’ottima gara. Nel primo tempo abbiamo tenuto il pallino concedendo poco, mentre nella ripresa abbiamo preso gol su calcio d’angolo e il successivo rigore per me era fuori area, ma è riduttivo parlare dell’episodio. La cosa che mi ha dato più fastidio sono le critiche che sono arrivate dagli spalti perché siamo molto giovani e abbiamo un obiettivo che deve essere raggiunto tutti insieme. Sui corner marchiamo a zona. Scala ha preso bene il tempo e ci ha battuto, è stato bravo lui e noi molti ingenui. Nella ripresa ci siamo sbilanciati per cercare di fare gol e la cosa negativa è venire qui a parlare di uno 0-2, ma purtroppo è andata così”.

Il difensore centrale bianconero ha poi aggiunto: “Ai ragazzi dico sempre che è una ruota che gira. Creiamo tanto ma sotto porta non riusciamo a concretizzare le palle gol. Nel calcio esistono le rivincite e vedrete che la ruota girerà anche per noi. I cambi? Non sono io l’allenatore, sono qui perché abbiamo perso 0-2 al termine di una buona prova. Il campionato è lungo e noi andiamo avanti per la nostra strada. Della mia prestazione personale non voglio parlare, preferisco giocare male e vincere, ma i risultati non stanno arrivando”.

Stefano Villa

Biella #Sport

LA BIELLESE, BRAGHIN: “QUANDO I RAGAZZI CAPIRANNO LA LORO FORZA CAMBIEREMO MARCIA”

Il tecnico laniero ha parlato al termine della gara vinta contro l’Arona grazie alla doppietta di Gabriele Pinelli.

La Biellese torna da Arona con tre punti importanti in classifica. Mister Maurizio Braghin ha commentato il successo ottenuto in riva al lago: “In questa gara ci ha accompagnato anche un briciolo di fortuna. Il palo centrato da Riccio di testa sugli sviluppi del calcio d’angolo poteva portare la partita su binari diversi, ma non è stato così. Pochi minuti dopo il calcio di rigore fischiato dall’arbitro, episodio che forse avrebbe meritato una sanzione più grave visto che un calcione a un giocatore a terra a palla lontana di solito viene punito con il rosso. Parlare di calcio oggi è difficile, un campo allucinante per questa categoria ha reso difficili anche le giocate più semplici. Qualche buona azione è stata fatta, soprattutto nel secondo tempo, era una partita nella quale bisognava lottare e l’abbiamo fatto. Nella seconda frazione di gioco abbiamo dimostrato personalità e intelligenza calcistica, abbiamo attaccato ai fianchi l’avversario senza mai concedergli nulla. Con Cremonte e Pagliero a sinistra riuscivamo sempre a proporre cross pericolosi e proprio da un’azione da quella parte è arrivato il gol che ha chiuso di fatto i giochi”.

Il tecnico ha poi aggiunto: “Chi ha visto le gare fino a questo momento non può negare che La Biellese ha sempre fatto la partita, poi per episodi e per sfortuna al primo e forse unico tiro verso la nostra porta andava sotto. Il calcio quando è così devi stare zitto e continuare a lavorare, per farti trovare pronto. Dobbiamo continuare così, trovare la giusta intesa, e lavorare più sulla testa che sul campo. La Biellese di quest’anno è una squadra composta da giocatori con caratteristiche diverse che può giocare con tanti moduli e secondo me deve solo rendersene conto. Siamo una buona squadra e quando riuscirò a farglielo capire, cambieremo marcia”.

Chiosa finale sul prossimo impegno: “Domenica arriva a Biella il PDHA, squadra a punteggio pieno dopo le prime quattro gare. Non sarà una partita semplice ma come al solito scenderemo in campo per provare a vincere. In settimana sarà importante rimanere concentrati e lavorare a testa bassa perché solo così potremo cercare di dare il massimo”.

Stefano Villa

Biella #Sport

LA BIELLESE, MISTER BRAGHIN: “C’E’ NERVOSISMO PERCHÉ I RISULTATI NON ARRIVANO”

Maurizio Braghin ha parlato in conferenza stampa al termine di La Biellese-Vanchiglia 0-1. Due parole anche sul neo allenatore, Alberto Gilardino.

Una Biellese nervosa che non riesce a sbloccarsi in casa. I bianconeri continuano a faticare davanti al pubblico amico e mister Maurizio Braghin prova a spiegare i motivi del ko contro il Vanchiglia: “Abbiamo avuto un infortunio iniziale con l’autorete, un episodio che può capitare ma nel primo tempo non abbiamo fatto male per cui non ho molto da dire ai ragazzi perchè abbiamo creato 4-5 palle gol importanti mentre loro non hanno fatto nulla. Nella ripresa abbiamo continuato a fare la gara ma siamo calati molto sbagliando almeno l’80% dei passaggi, anche quelli più elementari. C’è grande nervosismo per cui c’è qualcosa da mettere a posto. Quello che conta è il risultato e non abbiamo portato a casa nulla”.

Il tecnico laniero ha poi dichiarato: “Rispetto a Baveno abbiamo fatto un secondo tempo peggiore. Abbiamo sbagliato molti cross e in casa non riusciamo a tirarci fuori da questa situazione di difficoltà. Siamo andati negli spogliatoi all’intervallo con gli avversari in vantaggio senza che facessero un tiro in porta. Paladino in campo tardi? Non posso giocare con otto punte se non nei minuti finali per evitare eccessivi squilibri tattici. Ho dovuto cambiare la formazione titolare a seguito dell’infortunio di Verdese che mi ha costretto a lasciare Ferrarese in panchina. La squadra pensa di essere una buona squadra ma non riesce ad esprimersi al meglio e soprattutto non porta a casa il risultato. Penso che il nervosismo sia dovuto a quello. E’ un momento di difficoltà e l’impegno di mercoledì in Coppa non mi aiuta perchè siamo in pochi. Potrò dare spazio a chi non ha giocato per arrivare alla condizione migliore”.
Chiusura dedicata ad Alberto Gilardino che nei giorni scorsi ha smesso con il calcio giocato per iniziare una nuova carriera in panchina: “Punte ne ho in abbondanza (sorride, ndr). Ha grande entusiasmo per questa nuova avventura, ha avuto grandi allenatori in carriera e quindi può fare bene. Faccio questo mestiere da oltre vent’anni e ho capito che conta poco il pensiero tattico, contano i risultati. Conosco allenatori che fanno poco o nulla ma che la domenica  vincono e altri come il mio amico Fabrizio Castori che sono preparati e stanno sul pezzo 24 ore al giorno e ogni anno faticano a trovare una squadra. Il nostro lavoro è legato solo a quello”.
Stefano Villa

Biella #Sport

CALCIO AL LA MARMORA-POZZO, GIOVEDI’ SERA LA BIELLESE-PRO VERCELLI

Sarà il “ritorno del match giocato l’11 agosto.

Amichevole di lusso per i bianconeri allenati da mister Braghin, che giovedì sera 20 settembre scenderanno in campo per affrontare la formazione della Pro Vercelli. Un derby d’altri tempi, una partita che porta alla luce vecchi ricordi. Calcio d’inizio fissato alle ore 20.00 presso lo Stadio Vittorio Pozzo.

“Un’occasione importante di confrontarci contro una squadra che probabilmente militerà in serie B.” – ha commentato il tecnico bianconero Maurizio Braghin – “Una serata di sport, un derby storico, uno di quegli appuntamenti da non perdere. Mi auguro di vedere tanta gente allo stadio e magari perchè no, rifare i numeri della prima di campionato. Darò spazio a tutti i giocatori da chi a giocato meno a chi è sceso in campo con più regolarità”.

INFORMAZIONI

La Biellese – Pro Vercelli
20.09.2018
ore 20.00
Stadio Vittorio Pozzo

COSTO:
Il costo del biglietto d’ingresso è di 8 €.
DOVE:
I biglietti si potranno acquistare presso la biglietteria centrale posta
all’ingresso principale dello Stadio Vittorio Pozzo in Viale Macallè 21
a partire dalle ore 19.00.

Red BC

Biella #Sport

LA BIELLESE – PAGLIERO NON HA DUBBI: “TRE PUNTI IMPORTANTI PER CLASSIFICA E MORALE”

Thomas Pagliero ha parlato in conferenza stampa al termine del match vinto da La Biellese a Baveno per 0-2.

La Biellese torna da Baveno con tre punti in classifica e con molta più fiducia dopo la prova espressa contro Salzano e compagni. Un match difficile e sbloccato solamente nel finale al termine di una gara praticamente dominata da Thomas Pagliero e compagni. L’esterno bianconero ha trovato il gol all’88’ con un calcio di punizione e un minuto dopo ha servito l’assist per l’acrobazia di Pinelli.

Al termine del match Pagliero ha parlato in conferenza stampa: “Sono molto contento per il gol e per l’assist di oggi è sono ancora più soddisfatto della bella risposta che ha dato la squadra sul campo dopo la sconfitta all’esordio in campionato. Non ho mai avuto un particolare feeling con il gol in passato, ho sempre cercato di fare del mio meglio per mettere nelle migliori condizioni i miei compagni, ma quest’anno mi sto allenando di più anche sotto questo aspetto e per il momento direi che i risultati iniziano ad intravedersi”.

Una delle novità apportate da mister Braghin è il cambio di modulo, dal 4-3-3 al 4-4-2, il che comporta anche un diverso approccio alla gara per gli esterni: “Senza dubbio la fase difensiva. Nel 4-3-3 l’esterno alto lavora in maniera diversa nel fase di non possesso, sicuramente spende di meno, mentre nel 4-4-2 non ha tempi morti e deve essere sempre pronto a dare un sostegno al compagno. Cercherò di adattarmi e trovare il giusto posizionamento per eseguire al meglio le richieste del mister”.

Sul match Pagliero ha aggiunto: “Questa vittoria vale doppio. Tre punti per il campionato fondamentali per il nostro percorso e tre punti e forse qualcosina di più per il morale e l’entusiasmo che ci ha dato. Dobbiamo ripartire da qui, da questa bella vittoria”.

Ma ora non bisogna fermarsi: domenica prossima arriverà al Lamarmora-Pozzo la sorpresa Vanchiglia, la capolista ancora imbattuta. Servirà una grande prova per avere la meglio, ma con un Thomas Pagliero così nel motore tutto è più semplice.

Stefano Villa

Biella #Sport

BRAGHIN: “ABBIAMO AUMENTATO IL RITMO, A BAVENO DOVREMO FARE LO STESSO”

L’allenatore de La Biellese Maurizio Braghin ha commentato la vittoria ottenuta contro l’Alicese per 4-2.
Rotonda vittoria e passaggio del turno per La Biellese che supera per 4-2 l’Alicese e può guardare al futuro con ottimismo. Il tecnico dei lanieri Maurizio Braghin ha parlato nel dopo partita: “Rispetto a domenica è cambiato il ritmo e l’intensità. Abbiamo avuto dieci palle gol e il nostro portiere non è mai stato chiamato in casa, ma ciononostante ha preso due reti per cui dobbiamo ancora lavorare per migliorare. Abbiamo interpretato la partita nella giusta maniera segnando anche gol di ottima fattura.
Quattro reti tutte realizzate dai giocatori offensive, una bella risposta dopo il digiuno di domenica scorsa:” L’attacco ha sempre rischiato la giocata mantenendo ritmi alti, per questo ha fatto bene. Hanno pressato alto, quello che dovevamo fare domenica in campionato ma non ci siamo riusciti. Questo è un piccolo passo in avanti, ma dobbiamo continuare a migliorare. Verdese e Prato hanno fatto la loro parte anche se qualche volta dovevano interrompere l’azione avversaria con un fallo”.

Ma ora i bianconeri sono già proiettati sul match di domenica che si giocherà sul campo del Città di Baveno: “Trasferta difficile con bruttissimi ricordi. Mi accontenterei di giocare come in questa partita, poi accetto qualsiasi risultato”.
Stefano Villa

Biella #Sport

LA BIELLESE, IL SECONDO ATTO CON L’ALICESE DA L’AVVIO ALL’ECCELLENZA

I bianconeri scenderanno in campo al La Marmora-Pozzo contro i granata. Alla fine della partita presentazione ufficiale insieme alla Chiavazzese.

Dopo il pareggio con giallo in Coppa contro l’Alicese (i granata non hanno rispettato la regola dei giovani da schierare rischiando lo 0-3 a tavolino) è tempo di prima giornata di campionato per La Biellese di mister Braghin che allo stadio La Marmora-Pozzo affronterà ancora una volta la compagine allenata da Ugo Yon. Da precisare subito che il ricorso dei bianconeri è stato respinto perché presentato fuori tempo massimo. Perciò vale il risultato ottenuto sul campo: 2-2.

Tornando alla partita di domani, qualche piccolo problema di formazione per il tecnico laniero che non potrà contare, quasi certamente, su Gabriele Coppo. L’esterno tornato a Biella lo scorso gennaio è alle prese con un problema al ginocchio che già in passato gli ha dato fastidio, per cui appare probabile la sua assenza che si aggiunge a quella di Paladino. Rientra tra i convocati bomber Gabriele Pinelli che ha smaltito l’infortunio muscolare che aveva bloccato la sua preparazione.

Sarà il match del ritorno a Biella di Stefano Vanoli che in bianconero ha vissute annate importanti indossando anche la fascia di capitano nell’ultima stagione, un giocatore che può essere il valore aggiunto dell’Alicese per la grande capacità di dettare i tempi e premiare gli inserimenti dei compagni.

Calcio d’inizio alle 15,00. Per l’occasione sarà allestito uno stand dove i tifosi bianconeri potranno ancora sottoscrivere l’abbonamento per le gare casalinghe di Vero e compagni che sarà valido anche per i match casalinghi della Chiavazzese.

Al termine dell’incontro a partire dalle ore 18:00 ci sarà la presentazione ufficiale dei componenti della rosa di mister Maurizio Braghin (compreso l’ultimo arrivato Tommaso Verdese, ufficializzato nelle scorse ore dopo un paio di settimane di prova) insieme proprio ai “cugini” della Chiavazzese, società con cui da questa stagione i bianconeri hanno stretto una collaborazione a 360 gradi.

Stefano Villa

Biella #In primo piano #Sport

LA BIELLESE, CREMONTE: “ABBIAMO ANCORA QUALCOSA DA AGGIUSTARE, SPECIALMENTE IN DIFESA”

Martino ha parlato al termine della gara pareggiata contro l’Alicese. Queste le parole dell’esterno bianconero.

La sua rete a pochi minuti dal termine sembrava aver chiuso i giochi, ma alla fine non è bastata a La Biellese la prodezza di Martino Cremonte per avere la meglio sull’Alicese che in pieno recupero ha trovato il pareggio (anche se rimane aperta la strada per un ricorso dei bianconeri dopo la mancata osservanza da parte di mister Yon della regola dei giovani, ndr). Proprio l’ex terzino della Juve Domo ha parlato al termine della gara: “Spiace per aver sprecato un’occasione importante. La gara era già chiusa e c’è rammarico per aver preso gol in pieno recupero. Dobbiamo correggere qualcosa sopratutto nella fase difensiva. Abbiamo commesso molti errori oltre ai due gol concessi, ma secondo me a questo punto della stagione è normale avere qualcosa da aggiustare. La mia posizione in campo la decide il mister, io mi adatto. Ovviamente giocare vicino alla porta è più bello, ma sono a completa disposizione della squadra. Il mio gol a pochi minuti dalla fine ha fatto si che nella nostra testa la gara fosse già vinta, ma le gare non sono mai concluse”.
Il primo dei tre capitoli ravvicinati con l’Alicese è andato in archivio, ma il terzino bianconero è già proiettato sulle prossime sfide: “Giocare al Lamarmora-Pozzo sarà diverso perchè è un campo più spazioso, quindi speriamo in bene”. Si ringrazia l’ufficio stampa de La Biellese per la preziosa collaborazione.

Stefano Villa