Cossatese #In primo piano #Sport #Territorio

STRONESE BENE NELLE STAFFETTE

Primi titoli regionali all’aperto assegnati ad Alba con le staffette Assolute e di categoria (validi anche per l’assegnazione dei titoli provinciali), con alcuni podi di società biellesi, ma unici a vincere il titolo regionale Marco Fila Robattino e Paolo Orsetto che con frazioni vicine al primato personale contribuiscono alla vittoria dell’Atl. Vercelli nella 4×1500 Allievi (3° posto Assoluto) con la nuova miglior prestazione provinciale (prec. 18’04”0 del GS Splendor nel lontano 1981).

Ci sono andate veramente vicine Marta Giromini-Valery Costa-Marta Toso-Eleonora Cimino (Atl. Stronese-Nuova NordAffari) nella 4×100 Juniores ma si arrendono per soli 19cent al CUS TO, per altro correndo in serie diverse, mentre il titolo Assoluto (vinto nei 2 anni precedenti schierando Rebecca Menchini) era a soli 20 cent, podio comunque impreziosito dalla nuova prestazione provinciale junior di 49”24 (prec. 50”08 del GS Lanerie Agnona nel 1982).

Pur togliendo qualche centesimo a quanto fatto lo scorso anno quando furono terze Valery Costa-Marta Toso-Ines Selva Bonino-Eleonora Cimino (Atl. Stronese-Nuova NordAffari) rimangono ai piedi del podio regionale della 4×400 Assoluta con 4’09″83  ma vincono il titolo provinciale davanti al GS E. Zegna (Agliaudi-Agliaudi-Chigioni-Nicola) in 4’11″62.

Nella 4×200 3°gradino regionale Assoluto per il GS E. Zegna (Sala-Filisetti-Chigioni-Travar) 1’48″49 mentre l’ultima frazionista dell’Atl. Stronese-Nuova NordAffari, Arianna Costa, cambia in seconda posizione nella sua serie, ma vedendo un’atleta cadere e pensando di esserne lei la causa si ferma per aiutarla a rialzarsi terminando poi in 1’56″44… accontentiamoci del premio “fair play”.

Altri atleti presenti, ma con maglia S.A.F.Atletica Piemonte, Alessandro Farina 2° nella 4×800 Assoluti e Ludovica Megna 3^ nella 4x1500Assolute

A.G.

Attualità #In primo piano #Sport

A VERBANIA L’ATLETICA STRONESE SI FA VALERE

Doppietta sfiorata per le cadette biellesi al Festival delle staffette svoltosi a Verbania e valevole come campionato regionale di specialità. Nella 3×1000 metri Atl. Stronese al comando nelle prime due frazioni grazie ad Anastasia Zucco e Samuela Grosso che hanno conquistato un buon margine, ma Safia Loumiy nulla ha potuto contro Matilde Bonino che, ben lanciata da Annalisa Pastore e Letizia Miglietti, l’ha sopravanzata andando a cogliere il titolo regionale. 3° posto finale per l’Atl. Stronese superata proprio nel finale dall’Atl. Saluzzo che in ultima frazione schierava la vincitrice del cross di Verrone di domenica scorsa.

Cossatese #In primo piano #Sport

LE ALLIEVE DELL’ATLETICA STRONESE SUL TETTO DEL NORD OVEST TRICOLORE

Come nei migliori film è stata l’ultima gara a far pendere l’ago della bilancia per la società biellese. La staffetta 4×400 è un tripudio con un tempo spettacolare, il secondo all time Allieve.
Tra ieri e oggi a Casalmaggiore (CR) l’Atletica Stronese si è imposta, per il secondo anno consecutivo, nella finale Nord-Ovest dei Campionati di Società su Pista categoria Allieve, precedendo di 2 punti (149 a 147) la Pro Sesto (Milano), già seconda lo scorso anno, e di 5 punti Trionfo Ligure che ha gareggiato, su deroga della Federazione, con la maglietta “Genova nel cuore” ed il ponte Morandi stilizzato.
Decisiva la staffetta 4×400 con le biellesi che in vantaggio di 1 solo punto si sono imposte in 4’03″87 (secondo tempo provinciale di sempre per la categoria Allieve) proprio davanti alle dirette rivali.

Ecco il racconto di Luciano Mazzon. La seconda giornata inizia con l’Asta scoperta e il Disco coperto da Alice Ronzani proprio perché non si sa mai, ma speriamo di non aver bisogno di quel punticino racimolato (e non ce ne sarà bisogno), ma le successive gare sono uno spettacolo: Arianna Capobianco 2^ nei 400hs e chi se ne frega del tempo alto, imitata da Arianna Reniero negli 800 (2″ meglio della settimana scorsa a Domodossola) e Rebecca Menchiniche fa il suo compitino vincendo i 200 senza stancarsi troppo in vista staffetta.
Mentre Alice patisce un pochino la sua prima esperienza a questi livelli ma entra in finale nel Giavellotto e porta a casa 6 preziosi punti, Viviana ne prende 8 nel Lungo e Magda finalmente mette giudizio e corre i 3000 in retroguardia accontentandosi di un allungo nel finale che le permette di incamerare 5 punti.
Siamo così alla staffetta finale, che già nei commenti pre sonno ieri sera ci eravamo prefigurata come risolutiva, e con 1 solo punto di vantaggio su Pro Sesto e 3 su Trionfo Ligure non possiamo che sperare accada quanto immaginato: Valery Costa in prima frazione che permetta ad Arianna Capobianco di rientrare al comando, e se non succedde Arianna ci dà speranza di poter lottare per lanciare Ines Selva Bonino, se non al comando con margine, almeno attaccata alle altre che in effetti hanno il 1° e 3° tempo con noi in mezzo a sandwich (ma quest’anno non siamo mai riusciti a mettere insieme Valery-Arianna-Rebecca). Toccherà poi a Rebecca Menchini gestire un eventuale margine o cercare un recupero, perché se dovesse vincere Pro Sesto davanti a noi finiremmo a pari punti, con pari numero di vittorie (2) ma loro con un maggior numero di secondi posti (5 a 4) e ciao vittoria.
Invece va tutto come nelle previsioni più rosee: Valery lancia bene Arianna che incrementa addirittura un briciolo sulla lombarda che l’aveva battuta negli hs, Ines non si fa mangiare troppo terreno gasata al punto giusto dalle compagne dislocate lungo tutto il giro di pista e Rebecca completa l’opera in 4’03″87, nuovo record sociale Assoluto (4’05″76 lo scorso anno Toso-Capobianco-Costa-Ziliani) 2° tempo provinciale all time Allieve, meglio anche del 4’05″6 fatto come Stronese-Splendor ben 36 anni fa.

Red BC

In primo piano #Sport

STELLARE REBECCA MENCHINI, E’ CAMPIONESSA ITALIANA SUI 100M ALLIEVE

Dopo lo scorso anno Rebecca bissa la vittoria. I 53esimi campionati italiani Allievi a Rieti si aprono nel segno biellese. Nel lungo Veronica Crida è in finale.

Rebecca Menchini si conferma, dopo lo scorso anno, campionessa italiana sui 100 m con il tempo di 11”86. Il primo dei 42 titoli in palio è proprio sui 100 m femminili. Finale titolatissima, non era semplice battere la concorrenza di tante medaglie e titoli alla linea di partenza. Rebecca Menchini si posiziona in corsia 5, quella privilegiata avendo ottenuto poche ore prima il miglior tempo nelle due batterie fermando il crono a 11”76, suo personale e quinto tempo under 18 di sempre. Gara senza discussione vinta dalla sprinter biellese sempre avanti grazie anche a una partenza perfetta. Argento per Noemi Cavalleri (Pol. Olona) 11”95 davanti a Elisa Visentin (Atl. Biotekna Marcon) 12”01. Intanto in giornata Veronica Crida accede alla finale nel lungo con il primo salto a disposizione piazzando 5,71 m. Ma domani ci saranno in pista tutti gli altri biellesi in gara.

Fulvio Feraboli

Sport

ATLETICA STRONESE – BENE RENIERO, GROSSO E SIMONE MENCHINI. SFORTUNATA GIROMINI

Lungo ed impegnativo weekend per gli atleti dell’Atl. Stronese-Nuova Nordaffari impegnati su 5 campi sparsi per tutto il Nord Ovest. Bene Reniero, Grosso e Simone Menchini, sfortunata Giromini.

Si è iniziato venerdì a Chivasso nel meeting “Alla ricerca del minimo”, con Marta Giromini brava a scendere per la prima volta sotto i 13” nei 100, ma con 12”94 rimane ad un decimo dal minimo per i Campionati Italiani Allieve in programma la prossima settimana a Rieti dove sarà comunque chiamata, con le compagne di squadra, a difendere il 3° posto conquistato lo scorso anno nella 4×100.

Alle sue spalle miglioramenti anche per Viviana Vogliolo 13”11 e Marta Toso 13”25, con Viviana a vivere poi la stessa delusione nel Lungo dove il personale a 5.29 è comunque inferiore di 1 cm al minimo; anche nel suo caso la soddisfazione di poter comunque partire per Rieti dove correrà la 4×400.

Il giorno successivo tappa a Gravellona Toce per il “Meeting di S. Pietro” dove c’è l’ennesimo miglioramento (ben 3”) di Arianna Reniero che negli 800 si impone con 2’19”77 aprendo interessanti prospettive anche su questa distanza in vista dei Campionati Italiani dove è qualificata anche per 1500 e 4×400. Personale anche per Alessandro Farina 4’22”18 nei 1500.

Nella mattinata di domenica Sarah Moresco, al primo anno della categoria cadette, nel Trofeo Città di Fidenza, incontro tra rappresentative regionali, non patisce l’esordio con la maglia del Piemonte, e presentatasi con la 7^ misura nel Lungo, pur restando a una spanna dal personale, conclude al 6° posto con 5.09 prendendosi la rivincita sulla valdostana che l’aveva preceduta domenica scorsa a Biella.

Per chiudere, nel pomeriggio doppio 2° posto con primati personali per Samuela Grosso ad Asti nei Campionati Regionali Ragazze 1000 metri con 3’16”23, e Simone Menchini con 1.76 nell’Alto a Mariano Comense con la maglia della MacroArea Nord-Ovest Piemonte nel Trofeo dei Laghi, incontro per rappresentative provinciali.

Nella foto Samuela Grosso.

Cossatese #Sport

ATLETICA STRONESE LEADER A LIVELLO PIEMONTESE NELLE PROVE MULTIPLE ALLIEVE

I punti totalizzati pongono le atlete a soli 500 punti dalla finale nazionale. Prima fase conclusa ottimamente allo stadio Nebbiolo.

L’Atl. Stronese – Nuova NordAffari, pur priva di Rebecca Menchini convocata a Modena per il raduno nazionale del settore velocità dedicato alle staffette in previsione campionati europei di categoria, conferma la leadership in campo regionale per quanto riguarda le Prove Multiple categoria Allieve, imponendosi nella 1^ fase svoltasi allo stadio Nebiolo di Torino. I 10360 punti totalizzati da Arianna Capobianco (2^ a livello individuale e personale migliorato di 105 punti) e dalle esordienti nell’Eptathlon, Ines Selva Bonino 6^ ed Eleonora Cimino 12^, le pongono attualmente al 10° posto in Italia,  ma ci sarà tempo fino a luglio per aggiungere punti e cercare di entrare tra le prime 8 che accederanno alla finale nazionale, per ora distante solo 500 punti.

Per Arianna ed Ines da segnalare anche il primato personale e  minimo per i campionati italiani nei 100hs; delle altre biellesi buona prova per Giulia Filisetti (Zegna) 3^ e Matilde Bacco (Splendor) 4^, entrambe al minimo nell’Eptathlon e Matilde vincitrice parziale nel Lungo con un probante 5.50.
Tra le Junior 2° posto (4^ Assoluta) per l’altra rappresentante della Stronese, Marta Toso, che sulle stesse piste e pedane sarà nuovamente impegnata tra un mese nel campionato italiano di categoria.

Cossatese #Sport

ATLETICA: REBECCA MENCHINI, INES SELVA BONINO E ARIANNA RENIERO AI CAMPIONATI ITALIANI

Atletica Stronese sugli scudi a Modena e Verbania con tre atlete qualificate agli italiani outdoor.

Rebecca Menchini (100 hs e 100 m)  Ines Selva Bonino (100s) dell’Atletica Stronese hanno staccato il biglietto per i campionati italiani assoluti outdoor. E da Verbania anche Arianna Reniero nel 1500m.

Positiva trasferta in quel di Modena, considerato il contesto (173 partenti nei 100 e 53 nel Lungo) e il periodo di inizio stagione agonistica all’aperto.
Rebecca Menchini debutta nelle gare individuali all’aperto con 14″01 nei 100 hs (a 13cent dal personale, ma nel 2017 alla prima gara fece 14″08) e 11″94 nei 100 (a 8cent dal personale, ma un anno fa, di questi tempi, 12″05); ovviamente entrambi minimi per i campionati Italiani Allieve, ma nei 100 anche per gli Assoluti.
Sempre sugli hs, pur faticando sulle ultime barriere, ottiene subito il minimo di categoria anche Ines Selva Bonino con 15″78 seguito da un interessante 13″10 nei 100. Grande miglioramento (quasi 1″) nei 100 per Eleonora Cimino che con 12″89 arriva a soli 7cent dal minimo dopo aver sfiorato i 5m nel Lungo.

E un minimo assolutamente inatteso arriva da Verbania dove nei 1500 Arianna Reniero (che di recente si è qualificata per la finale nazionale delle Olimpiadi di Scienze Naturali) ottiene 4’58″21 alla prima esperienza sulla distanza. Personale sui 1500 anche per Alessandro Farina con 4’27″06.

Sport

ATLETICA STRONESE, OTTIMI RISULTATI NEL WEEK END

Da Dronero arrivano solo conferme sulla crescita degli atleti. Ben ad Aosta Simone Meschini nell’alto, argento con il personale.

Seconda prova dei Campionati Regionali di Società di corsa campestre a Dronero (CN) con qualificazione delle prime 5 società di ogni categoria alla finale nazionale di Gubbio 11/3.

Chiamati a confermare il 5° posto ottenuto nella prima prova svoltasi a Volpiano, gli Allievi dell’Atletica Stronese – Nuova NordAffari sono autori di una prova maiuscola con Paolo Orsetto 6°, Marco Fila Robattino 16°, e Alessandro Farina 18° (assente per infortunio Francesco Grosso) risalgono fino al 2° posto a soli 6 punti (33 a 39) dall’Atl. Pinerolo e 9 sull’Atletica Canavesana terza.

http://www.fidal.it/risultati/2018/REG16477/Index.htm

Ad Aosta Campionati regionali indoor per la cat. Cadetti con Simone Menchini 2° nel Salto in Alto con il nuovo personale a 1.66 m. http://www.fidal.it/risultati/2018/REG16203/Risultat.htm

Sport

ATLETICA STRONESE, TUTTI I RISULTATI DEL FINE SETTIMANA

Weekend impegnativo per l’Atletica Stronese impegnata a Padova, Volpiano e Aosta.

Ha cominciato sabato Marta Toso che ha partecipato ai Campionati Italiani Juniores di Pentathlon (60-hs-Alto-Peso-Lungo-800) dove ha ottenuto tre primati personali (60-hs-Alto-Lungo) terminando al 21° posto. Sempre a Padova, domenica Rebecca Menchini e Arianna Capobianco hanno preso parte alla stessa competizione ma nella categoria Allieve (400 metri al posto degli 800), e pur non riuscendo a difendere il titolo conquistato lo scorso anno dovendosi accontentare del 5° posto nella gara che ha visto le prime 3 migliorare il record italiano e Larissa Iapichino (figlia di Fiona May) a soli 16 anni migliorare il record under 20 del Lungo, Rebecca ha comunque migliorato il punteggio che lo scorso anno le aveva dato il titolo grazie ai personali di Alto e 400, mentre Arianna ha confermato il 7° posto migliorando anche lei il proprio punteggio grazie ai personali di Lungo e Peso.

A Volpiano erano impegnati gli Allievi nella prima prova dei Campionati di Società di cross e grazie al 13° posto di Paolo Orsetto, il 15° di Marco Fila Robattino, e il 35° di Francesco Grosso hanno concluso al 5° posto che al momento li qualificherebbe per la finale Nazionale di Gubbio a marzo, mentre Saoud Madjouline si è classificata 9^ tra le Allieve.

Conclusione ad Aosta per una riunione indoor riservata alle categorie giovanili dove si è messo in luce Simone Menchini con 1.65 nel salto in Alto Cadetti, stessa misura superata dalla sorella a Padova

Sport

REBECCA MENCHINI E LORENZO PUSCEDDU QUINTI NEL TRICOLORE PROVE MULTIPLE

A Padova peccato per Veronica Crida. Nel complessivo un ottimo risultato dei giovani biellesi che lascia aperte le porte ai miglioramenti. Da segnalare una strepitosa Larissa Iapichino, record under 18 nel salto in lungo.

Le giovani promesse biellesi tornano da Padova con molte certezze anche se i podi non sono arrivati. Partiamo col dire che è stato un Pentathlon Allieve e Allievi di spessore nel quale non è riuscita a difendere il titolo conquistato lo scorso anno, Rebecca Menchini (Atletica Stronese) giunta quinta con 3528 punti, lo scorso anno vinse con 3478 punti e questo la dice lunga, nonostante il tempo di 8’76 negli 80hs sua seconda prestazione dopo gli 8’72 di due settimane fa ad Aosta e il personale nel salto in alto di 1,65 m. Peccato per Veronica Crida (Ugb), squalificata nell’ultima gara dei 400 metri per aver toccato la riga bianca delle corsie, penalizzandola fino a terminare in 14esima posizione con 2992 punti. Non è riuscita nell’intento di ritoccare il suo personale nel salto in lungo, terminato oggi a 5,95 m. ma dietro solo a Larissa Iapichino. Da segnalare la prestazione mostruosa nel salto in lungo della figlia di Fiona May, con 6,36 metri, nuovo record italiano under 20 e collocato appena fuori dalle prime 10 prestazioni italiane indoor di sempre. Larissa è riuscita a fare meglio di sua mamma che a 15 anni non era andata oltre i 6,22 metri. Bene Arianna Capobianco (Atletica Stronese) settima assoluta con 3280 punti e Giulia Filisetti (Ermenegildo Zegna) che ha chiuso il ciclo di cinque gare in 11esima posizione per un totale di 3120 punti. In campo maschile ottimo Lorenzo Pusceddu (Atletica Canavesana) quinto assoluto con 3345 punti ma in lotta per la terza posizione fino all’ultima gara, i 1000 metri, dove purtroppo ha dovuto cedere il passo. In precedenza spicca per l’atleta un buon salto in alto, seconda posizione, con 1,83 m. Nella categoria Allieve da segnalare ancora la 29esima posizione di Sara Perolio (Ermenegildo Zegna) con 2668 punti. “Diciamo che è andata benino -commenta il tecnico regionale e dell’Atletica Stronese, Marco Menchini-. Sono giovani e questa è tutta esperienza da sfruttare in positivo. Non è facile gareggiare e primeggiare in cinque discipline. Adesso ci tuffiamo nei campionati italiani individuali ad Ancona in calendario il 10 e 11 febbraio. Come società abbiamo già qualificate Rebecca Menchini, Arianna Capobianco, Valery Costa, Ines Selva Bonino e Viviana Vogliolo”.

Fulvio Feraboli