Sport

PATTINAGGIO ARTISTICO

Sabato 9 e domenica 10 marzo al Palazzetto Stefano Dal Lago a Novara si è tenuto il secondo memorial Renzo Zanchetta, trofeo interregionale che ha visto scendere in pista ben 492 atleti provenienti da Biella, Vercelli, Novara, Torino, Cuneo, Asti e Milano. Domenica mattina è stata la volta delle atlete biellesi della Gio.ca: la prima atleta della squadra agonistica a scendere in pista è stata Lucrezia Recupero che ha comandato la classifica fino all’ingresso della gemella Maria Elena che le ha strappato il gradino più alto del podio con soli 0,20 decimi in più ottenendo anche il punteggio più alto della mattinata; entrambe hanno eseguito un ottimo disco di gara ben costruito e pattinato con eleganza e precisione; nella stessa categoria nono posto su ben diciannove atlete per la compagna Irene Conti che, pur pattinando bene, ha patito un po’ la tensione della gara anche perché è stata un anno lontano dalle competizioni. Anche Alice Desy Milani, la veterana del gruppo, non ha tradito le aspettative guadagnandosi l’oro, primeggiando sulle altre tredici atlete in gara, eseguendo molto bene il suo disco di gara.

Tutte le ragazze sono scese in pista con molta determinazione e con grande consapevolezza delle proprie capacità in quanto in quest’ultimo periodo si sono preparate per le competizioni allenandosi praticamente tutti i giorni della settimana dividendosi tra il quartier generale della Gio.ca a Vigliano Biellese  in via Dante presso la palestra delle scuole medie, Cusano Milanino e Novara. I tecnici biellesi Alessia ed Emanuele Marelli sono molti soddisfatti dei risultati ottenuti dalle proprie atlete; i prossimi appuntamenti sono fissati per domenica 24 e 31 marzo con la gara sociale che si terrà al Quanta Club ad Affori (Milano) dove anche i più piccoli potranno cimentarsi sulle otto ruote. Nei mesi di aprile e maggio invece le ragazze agoniste saranno impegnate sia in gare regionali FISR che UISP.

Attualità #Scuola #Territorio

VENERDI’ 12, LA NOTTE DEL LICEO CLASSICO

Il 12 gennaio dalle 18 alle 24 l’istituto biellese partecipa alla IV edizione dell’evento mentre sabato 13, porte aperte agli studenti che vorranno avere chiarimenti su Classico, Linguistico e Artistico.

Tuffo nel mondo antico con un’apertura straordinaria serale venerdì per  il  Liceo Classico “G. e Q. Sella” di via Addis Abeba di Biella che partecipa alla IV edizione della “Notte Nazionale del Liceo Classico”. Dalle 18.00 alle 24 la scuola sarà aperta al pubblico e tutte le undici classi dell’indirizzo proporranno letture animate, brevi rappresentazioni, scene ispirate alla civiltà greco-romana e alla cultura umanistica. Gli allievi, preparati per l’occasione dai loro docenti, proporranno una serie di performances  con letture pubbliche, recitazioni, brevi rappresentazioni teatrali.

Si potranno così riscoprire gli antichi miti come quello di Orfeo ed Euridice che racconteranno  la loro tragica storia d’amore e poesia o si farà un percorso notturno nella letteratura classica da Saffo ad Alcmane a Plauto. Si entrerà in una  “schola con magister e discepoli”; si assisterà a un banchetto. Verranno proposte varie similitudini vagando in contesti letterari . E poi si incontreranno i grandi della letteratura da Dante con la “Divina Commedia” a “Shakespeare in 8 minuti”. Non mancherà la parte  “storica” dell’istituto con  le lettere di guerra e il museo Roccavilla.

Anche il liceo cittadino ha infatti  deciso di aderire  all’iniziativa che, da quattro anni a questa parte, si propone in tutta Italia di mettere nella giusta luce l’attualità del Liceo Classico all’interno del panorama del sistema formativo nazionale.

La serata sarà un “assaggio” di quanto l’istituto offre ai giovani studenti che iniziano il percorso di studi classici e che potranno avere altri chiarimenti sabato 13 durante l’open-day del liceo “G. e Q.Sella”  che dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00 presenterà al pubblico tutti i suoi indirizzi Classico, Linguistico e Artistico.

Nel pomeriggio, fra l’altro dalle 15 alle 17.30 verranno proposti laboratori artistici per gli studenti di terza media  e per i genitori che desiderano cimentarsi con la propria creatività “guidati” dai docenti di discipline pittoriche, plastiche (scultura ) e geometriche (architettura).