Attualità

PREMIO STORIE DI ALTERNANZA

Si è conclusa la sessione del primo semestre 2019 del Premio Storie di Alternanza, l’iniziativa promossa da Unioncamere e dalle Camere di commercio italiane con l’obiettivo di valorizzare e dare visibilità ai racconti dei progetti d’alternanza scuola-lavoro attraverso video ideati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli istituti scolastici italiani di secondo grado.

Al premio, suddiviso in due categorie distinte per tipologia di scuola partecipante, licei e istituti tecnici e professionali, e per territorio provinciale, hanno partecipato, in questa sessione, solo istituti tecnici e professionali. I racconti di alternanza consegnati sono stati vagliati da una commissione locale, presieduta dal Segretario Generale della Camera di Commercio di Biella e Vercelli, Gianpiero Masera, che ha individuato i vincitori, ai quali sarà attribuito il montepremi complessivo di 3mila euro stanziato dall’ente camerale.

Per la categoria degli istituti tecnici e professionali in provincia di Vercelli si è classificato al primo posto l’ITI “G. C. Faccio” di Vercelli con il video “IFS Chimica e Ambiente: ITIECOLAB”, mentre il secondo posto è andato al all’IIS “C. Cavour” di Vercelli col video intitolato “Bertinetti tra tecnologia e umanesimo. Un salto nella terza rivoluzione industriale… quella digital”. Per quanto riguarda invece la provincia di Biella, sempre nella categoria degli istituti tecnici e professionali, il primo premio è stato attribuito all’IIS “Q. Sella” di Biella col video “La tua idea di impresa nel settore delle materie plastiche”.La commissione ha poi attribuito una menzione speciale a due progetti, candidandoli alla fase nazionale del premio, perché li ha ritenuti particolarmente validi nell’instaurare un concreto rapporto tra la scuola e le imprese del territorio: si tratta dei video realizzati dall’ITI “G. C. Faccio” di Vercelli e dall’IIS “Q. Sella” di Biella.

A livello locale verrà organizzata una cerimonia di premiazione durante la quale verranno consegnati un attestato di partecipazione ai vincitori e una dotazione in attrezzature informatiche per le classi vincitrici.

Attualità #Società

PROGETTO DI ALTERNANZA MY ZELANDER FIRMATO LORO PIANA

Entra sempre più nel vivo grazie alle visite ai reparti della Filatura Pettinata di Verrone, in programma ad aprile, e della Tintoria di Quarona, prevista per maggio, il progetto di alternanza fra scuola e lavoro “My Zelander” realizzato dall’Accademia dei Mestieri di Loro Piana con i 26 studenti della classe III A Tessile e Moda dell’IIS “Q. Sella”, con il supporto di Unione Industriale Biellese.

“Si tratta di un progetto triennale – spiega Alessandra Contessotto, responsabile dell’Accademia dei Mestieri di Loro Piana – che coinvolge la classe e che porterà gli studenti a creare una mini collezione di tessuti a partire da una nostra lana iconica, lo Zelander. I nostri tecnici, dal tecnico di laboratorio, al filatore, al tessitore, al tintore, al disegnatore, fino al controllo qualità, affiancheranno i ragazzi in questo percorso tramite workshop, visite aziendali, testimonianze, accompagnandoli fino all’ultimo anno, quando avranno l’opportunità di presentare in azienda la loro proposta”. In attesa di poter andare alla scoperta dei reparti produttivi, particolare interesse ha suscitato il workshop “Fibre e Filabilità”, che si è svolto lo scorso 8 febbraio nella sede di Via Pella dell’istituto. Dopo una presentazione sulle caratteristiche delle fibre e dei filati da parte della responsabile del laboratorio analisi delle materie prime e filati, gli studenti sono stati divisi in gruppi destinati ai laboratori di riconoscimento al microscopio e alle prove di qualità su questi materiali. La seconda parte della mattinata è stata dedicata invece al ciclo di filatura, attraverso l’analisi dei macchinari presenti nei reparti della scuola; il direttore dello stabilimento di filatura pettinata ha spiegato ai ragazzi i diversi passaggi produttivi e ha proposto un’esercitazione sul calcolo di alcuni parametri di filabilità. A guidare gli allievi nelle impegnative attività sono stati i docenti del corso tessile Roberta Zanone Poma, Fabrizio Corbetta (responsabili del progetto), Luigi Comoglio e Simone Davin. “Il progetto – continua Alessandra Contessotto – si inserisce nell’attività dell’Accademia dei Mestieri di Loro Piana, che ha come obiettivo la valorizzazione e trasmissione del saper fare, prezioso patrimonio dell’azienda e della cultura tessile radicata nel territorio, oltre al supporto concreto allo sviluppo del potenziale di futuri tecnici professionisti.”

 

 

Attualità #Commercio #Economia

BANDO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO I CONTRIBUTI PER LE PMI

Si è aperto lunedì  2 luglio il nuovo bando finanziato dalla Cciaa di Biella e Vercelli rivolto alle imprese che attivano percorsi di alternanza Scuola-lavoro, ospitando studenti per periodi di stage durante l’anno scolastico.

In particolare il bando è rivolto alle micro, piccole e medie imprese in regola con il diritto camerale e con gli obblighi contributivi previdenziali, e che abbiano realizzato o intendano realizzare percorsi di alternanza dal 1 gennaio al 31 dicembre 2018. Le aziende riceveranno un contributo a fondo perduto pari a euro 400 per ciascuno studente ospitato, fino ad un tetto massimo di 1600 euro per azienda, a fronte di uno stage della durata minima di  40 ore.

Per aderire è necessario che le imprese si iscrivano al Registro nazionale di Alternanza scuola lavoro, che è un registro on line gestito sempre  dalla Camera di Commercio attraverso il quale le aziende possono candidarsi per ospitare gli allievi. Le domande per accedere al contributo vanno trasmesse esclusivamente via pec alla Camera di Commercio e devono contenere la copia della convenzione stipulata con l’istituto scolastico, la copia del progetto formativo e la copia del registro presenze.

Gli uffici Ascom sono a disposizione delle imprese per supportarle nella presentazione della domanda e nell’iscrizione al registro nazionale dell’alternanza: rif. Isabella Novaretti Tel. 015/8352742 inovaretti@ascombiella.it

Attualità #Commercio #Economia

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO LE INIZIATIVE DELLA CAMERA DI COMMERCIO

L’Alternanza scuola-lavoro è una modalità didattica innovativa, che attraverso l’esperienza pratica aiuta a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e testare sul campo le attitudini di studentesse e studenti, ad arricchirne la formazione e a orientarne il percorso di studio e, in futuro di lavoro, grazie a progetti in linea con il loro piano di studi L’Alternanza scuola-lavoro, obbligatoria per tutte le studentesse e gli studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori, licei compresi, è una delle innovazioni più significative della legge 107 del 2015 (La Buona Scuola) in linea con il principio della scuola aperta Cambiamento culturale per la costruzione di una via italiana al sistema duale, che riprende buone prassi europee, coniugandole con le specificità del tessuto produttivo ed il contesto socio-culturale italiano.

Due le giornate previste a Biella a Vercelli per l’Alternanza Day, l’11 di aprile a Vercelli presso  la CCIAA alle 1430 e stesso evento a Biella il giorno dopo.

Un’iniziativa organizzata dalla Camera di Commercio di Biella e Vercelli per creare nuove sinergie e promuovere progetti particolarmente significativi legati all’alternanza scuola lavoro e rivolti al mondo scolastico ed imprenditoriale.

Commercio #Economia #In primo piano

CONTRIBUTI PER ALTERNANZA SCUOLA LAVORO, LA PROPOSTA DI ASCOM BIELLA

Contributo per 400 euro per studente ospitato

Si è aperto lunedì scorso il bando finanziato dalla Cciaa di Biella e Vercelli rivolto alle imprese che attivano percorsi di alternanza Scuola-lavoro, ospitando studenti per periodi di stage durante l’anno scolastico. Il bando è rivolto alle micro, piccole e medie imprese in regola con il diritto camerale e con gli obblighi contributivi previdenziali, e che abbiano realizzato percorsi di alternanza dal 1 giugno al 31 dicembre 2017. Le aziende riceveranno un contributo a fondo perduto pari a euro 400 per ciascuno studente ospitato, fino ad un tetto massimo di 1600 euro per azienda.

Per aderire le imprese devono iscriversi al Registro nazionale di Alternanza scuola lavoro, gestito dalla Camera di Commercio attraverso il quale le aziende possono candidarsi per ospitare gli allievi: va indicato il profilo professionale ricercato, l’attività proposta ed i posti disponibili. Le domande per accedere al contributo vanno trasmesse esclusivamente via Pec alla Camera di Commercio e devono contenere tra gli altri, la copia della convenzione stipulata con l’istituto scolastico, la copia del progetto formativo e la copia del registro presenze. Gli uffici Ascom sono a disposizione delle imprese per supportarle nella presentazione della domanda e nell’iscrizione al registro nazionale dell’alternanza: rif. Isabella Novaretti Tel. 015/8352742 inovaretti@ascombiella.it