SUPERMERCATO DI COSSATO: IL NO DEL COMMERCIO

Presenti Associazioni di Categoria e Sindacati.

Non solo proteste ma anche, e soprattutto, proposte quelle emerse dalla serata che si e’ tenuta a Cossato e promossa dal Comitato “La Valle degli Orti” per dire “No” alla costruzione di un nuovo supermercato.

Nella sala di Villa Ranzoni erano presenti il Sindaco Corradino, cittadini, rappresentanti dei maggiori Sindacati e i presidenti delle due Associazioni di Categoria.

Ed e’ stato proprio Mario Novaretti ad intervenire subito dopo la relazione introduttiva di Lorenzo Rosso:

Le idee alternative che abbiamo visto nella relazione sono indubbiamente belle ma occorre avere le risorse per attuarle e in questo inviterei l’ Amministrazione a vedere quanto prevede l’accordo raggiunto fra ANCI e MISE per la riqualificazione dei centri urbani ma e’ necessario – precisa il Presidente ASCOM- non sottovalutare l’aspetto giuridico e amministrativo,”

Il riferimento e’ alla  spinosa questione emersa e che riguarda la presenza di costruzioni che sembrerebbero violare le normative sull’ abuso edilizio e che hanno spinto il Primo Cittadino a sospendere ogni azione in attesa di chiarimenti.

“l’ Art.812 del Codice civile pone in capo al proprietario del terreno – continua Novaretti – le responsabilita’ che riguardano eventuali abusi in materia edilizia. Come ASCOM siamo disposti a seguire la vicenda dando tutto il supporto che siamo in grado di offrire; non siamo qui per cercare associati ma per difendere il bene del commercio come e’ nella nostra natura sindacale. Pensare di realizzare il supermercato in un edificio dismesso non risolve il problema. Occorre perseguire la strada che sia la meno dannosa possibile per la collettivita'”

Non esclude, invece, la possibilita’ della realizzazione in un’area dismessa il Presidente di Confesercenti Angelo Sacco, che non entra nel merito delle alternative: “L’interesse privato e’ sacrosanto ma quello pubblico ne deve essere superiore, credo che una pausa di riflessione non possa che essere utile. Non sono per un aumento dei supermercati ma la responsabilita’ della scelta deve essere dell’Amministrazione”.

A rispondere per la parte del Comune e’ stato lo stesso Corradino che ha voluto ironizzare su coloro che oggi si schierano contro la cementizzazione dell’area quando era favorevole alla costruzione di una scuola.

“Non e’ l’Amministrazione che vuole un nuovo supermercato. E’ stata fatta una richiesta e che piaccia o meno e’ nostro preciso dovere Istituzionale dare una risposta che, in caso di rifiuto, deve essere motivato”.

Sicuramente un tema, quello dell’area della “Valle degli Orti” , destinato ancora a far parlare di se’ specie per le condizioni in cui versa e che sembrano non piacere a nessuno. In questo, almeno, erano tutti d’accordo.

 

Tag:, , , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*