STAYDO SI RACCONTA AL BONA DI BIELLA: LA NUOVA FRONTIERA SOCIAL DEL VIAGGIARE

L’app rivoluzionaria nel campo dei viaggi premiata da Confcommercio.

Il 6 novembre l’istituto Bona di Biella ospita Paolo Pastorino, il creatore dell’app di viaggio più rivoluzionaria del momento: StayDo. Un incontro con i ragazzi per raccontare la startup, premiata proprio in questi giorni con il Premio Innovazione 2017 di Confcommercio. Un’occasione per spiegare agli imprenditori di domani come creare e gestire una startup. Gli orari: la mattina dalle 10,30 alle 12,30 e al pomeriggio dalle 14,30 alle 16,30.

StayDo guarda al mondo del viaggiatore da una prospettiva del tutto nuova. Anziché la destinazione, si mette in primo piano l’esperienza del viaggiatore, grazie a un motore di ricerca che propone le mete vacanziere in base alle attività che ci piacciono o che vorremmo sperimentare. La ricchezza di ogni viaggio sta nella qualità delle esperienze vissute, da soli o in compagnia, in una giornata o in un weekend, vicino o lontano da casa. Chi viaggia è così messo al centro dell’attenzione, assieme alle sue esigenze: si tratta di un’app completamente su misura, sempre a portata di touch screen.

Il servizio è stato pensato per rispondere sia alle esigenze dei turisti che desiderano utilizzare al meglio il proprio tempo libero, che a quelle degli albergatori che vogliono offrire attività ai propri ospiti. Tantissime le strutture che oggi collaborano con StayDo, gli istruttori coinvolti e le attività organizzate finora, dallo sport alla musica, dall’artigianato alla cucina, dalla storia al benessere.

Centrale è anche la funzione di StayDo per valorizzare le risorse del territorio italiano, piccole o grandi che siano, proprio come nel caso del biellese: soprattutto per gli operatori privati, sempre più numerosi nella zona, diventa fondamentale sviluppare iniziative che permettano di offrire ai turisti un’offerta di grande qualità, che vada oltre le possibilità della singola struttura per costruire esperienze più strutturate e di valore. In questo contesto, il web e le nuove tecnologie rappresentano una risorsa preziosa per “fare sistema” e collaborare per mettere in risalto le ricchezze territoriali locali.

L’idea che sta alla base del modello applicato da StayDo è quella di non concentrarsi solo sulla promozione delle destinazioni e dei prodotti turistici ma puntare sull’esperienza. StayDo non è un portale di prenotazioni ma è una risorsa per fare sistema, per consentire alle strutture di entrare in contatto con chi può utilizzarle per organizzare al loro interno delle attività a valore aggiunto.

Tag:, , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*