SPADA TRICOLORE DOLCE E AMARA PER LA PIETRO MICCA

Le ragazze mantengono la B1 mentre i ragazzi retrocedono in B2.

L’ultimo assalto di Jessica Lagna permette alla società di restare in serie B1, non riesce invece l’impresa in campo maschile retrocessa così in B2.  Si sono svolti ad Adria lo scorso finesettimana i Campionati Italiani di serie B1 di spada maschile e femminile.
Per la Pietro Micca Scherma sono salite in pedana, in campo femminile, Nicole Destro, Alice Giordano (entrambe atlete della categoria cadette, al primo anno nelle assolute) e Jessica Lagna. Dopo un inizio non brillante nel girone eliminatorio, le atlete biellesi si sono trovate opposte alla prima squadra della classifica provvisoria, Club scherma Partenopeo di Napoli, arrendendosi per l’accesso ai play off per 45 a 26.
L’assalto per il mantenimento della serie B1 ha visto le spadiste opposte alla Bergamasca scherma, sulla quale hanno avuto la meglio per 42 a 40 con una rimonta dell’ultima atleta staffettista, la capitana della squadra Jessica Lagna.
“E’ stata una gara molto complicata” spiega il M° Cinzia Sacchetti “Avevamo una squadra molto giovane ed inesperta. Nicole e Alice hanno affrontato per la prima volta la competizione squadre, che ha dinamiche molto diverse dall’individuale; inoltre la categoria vedeva in pedana atlete di ottimo livello. Sono state molto brave a supportare la veterana del gruppo, nonchè istrutturice, Jessica Lagna, che è riuscita a chiudere positivamente con una rimonta l’assalto che ha permesso la salvezza della serie.”
In campo maschile la squadra composta da Pietro Bertazzi, Federico Magni, Giacomo Ortone e Michael Picca Garin non è riuscita a mantenere la serie B1, retrocedendo in B2.
“Il livello maschile era molto alto” racconta ancora Sacchetti. “I nostri atleti sono avversari temibili, ma poco allenati a causa dei numerosi impegni lavorativi. Siamo comunque positivi: il prossimo anno avremo ottime probabilità di ritornare in serie B1.”

Foto Trifiletti per Federazione Italiana Scherma

Tag:, , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*