SE NE VA CON LA SCOMPARSA DI MARGHERITA MANIA UN PEZZO DI STORIA DEL BIELLESE

 

Territorio e commercio in lutto. Per cinquant’anni dal suo bancone del bar ha servito migliaia di persone.

E’ mancata ieri all’ospedale di Ponderano Margherita Mania, 75 anni una delle storiche titolari del ristorante “La Bossola” di Netro, fondato 52 anni fa insieme alla sorella Delia. Il 25 aprile era caduta dalle scale probabilmente per un malore rompendosi lo zigomo, il naso e picchiando la testa sul pavimento. “Forse è stato un primo segnale -racconta Luca Guabello, pronipote di Margherita-. In ospedale stava bene, ragionava perfettamente poi ieri non è riuscita a superare la seconda crisi avuta nel giro di poco tempo”.  Margherita Mania era conosciuta da migliaia di persone essendo da sempre dietro il bancone del bar pronta a servire i clienti o amici. “Era lei che faceva tutti i conti della cassa, pagava le bollette, andava a comprare i grissini -continua Guabello-. Tutte le mattine alle 9 era al ristorante, la classica donna di una volta attaccata al suo lavoro e dal quale non voleva staccarsi sebbene in pensione da una decina d’anni. Ha spiazzato tutti. In queste ore riceviamo tantissime telefonate da tantissima gente un dimostrazione che erano in tanti a volerle bene. Ci mancherà moltissimo”.  Il Rosario sarà recitato il 1° maggio alle 18 nella chiesa parrocchiale di Netro. I funerali verrà celebrato alle 9,30 di mercoledì 2 maggio sempre a Netro. Al termine della funzione la salma verrà tumulata nel cimitero del paese.

 

Tag:, , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*