SALDI: DATA UNICA A FINE GENNAIO ? UNA PROPOSTA

LA LIBERALIZZAZIONE TOTALE DEI SALDI E DELLE VENDITE PROMOZIONALI

Il 58,9% delle imprese del commercio al dettaglio non si dichiara d’accordo con la liberalizzazione totale dei saldi. Tale quota è in leggera diminuzione rispetto a quella fatta registrare dodici mesi fa (59,5%). Le imprese in disaccordo con la liberalizzazione dei saldi sono principalmente le micro e piccole imprese attive nei settori della pelletteria e calzature/abbigliamento, principalmente collocate nelle regioni del Nord Italia. Quasi otto imprese del commercio al dettaglio su dieci si dichiarano d’accordo con l’idea di istituire una data unica per i saldi in tutta Italia a fine gennaio.

 

Tag:, ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*