RUBANO I CINGHIALI MORTI NELL’INCIDENTE, DENUNCIATI

E’ successo ieri pomeriggio a Cossato dopo che due auto avevano investito e ucciso i tre cinghiali.
L’incidente è successo a Cossato all’entrata in superstrada, direzione Biella. Tre cinghiali sono morti nell’incidente con due auto, la prima, una Renault Clio, guidata da una donna di 31 anni residente a Torino con a fianco l’amica 27enne del canadese, la seconda, una Citroen C4, guidata da un 33enne di Valle Mosso con a fianco una donna di 34 anni.  L’impatto delle due vetture contro gli animali è stato importante tanto che la Clio è rimasta seriamente danneggiata. Nel tempo che arrivassero sul posto i carabinieri e il personale della provincia addetto al recupero degli animali morti, da quelle parti è transitato un fuoristrada tipo Mitsubishi con a bordo tre cacciatori di Lessona di 57, 51 e 21 anni che hanno fermato il mezzo, sono scesi e hanno caricato due cinghiali morti. La terza carcassa probabilmente era troppo ingrombrante ed è rimasta sul posto. Il fatto non è passato inosservato alle due coppie coinvolte nell’incidente che tra lo stupore e il disappunto probabilmente hanno preso il numero di targa del mezzo e iniziato a far girare la notizia sulle pagine social oltre a fornirla ai carabinieri forestali giunti sul luogo dell’incidente. Nel giro di pochissimo tempo è diventata virale tanto da convincere i tre cacciatori a presentarsi spontaneamente in caserma. Ai carabinieri hanno raccontato di aver già macellato i due cinghiali e messi nel frigo. La carne  è stata recuperata successivamente dopo la perquisizione dell’abitazione e posta sotto sequestro e consegnata al personale della provincia. I tre cacciatori sono stati denunciati per furto venatorio ai danni dello stato.
Tag:, , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*