RIFUGIO DEGLI ASINELLI, GRANDE SUCCESSO DOMENICA SCORSA

Più di mille per festeggiare il Rifugio arrivati a Sala da tutto il nord ovest dell’Italia.

Le previsioni erano incerte fino all’ultimo, ma è stato un cielo senza nuvole ad accogliere le mille e più persone che domenica 26 agosto sono venute a Sala Biellese da tutto il Nord Italia per festeggiare i primi 9 anni di apertura del Rifugio degli Asinelli.

La Grande Festa d’Estate, l’ultima domenica di agosto, ricorda quel 22 agosto 2009, quando il cancello del Rifugio (fondato nel 2006 come sede italiana di The Donkey Sanctuary, ente inglese che, dal 1969, si occupa della protezione di asini e muli in tutto il Mondo) si è aperto per la prima volta ai visitatori. E, da allora, non si è quasi mai chiuso, accogliendo ben 150mila persone – più del 10 per cento sono stati bimbi in visita guidata con le scuole.

A tutti i visitatori abbiamo cercato di trasmettere i valori chiave del Rifugio e del nostro lavoro: il rispetto verso tutti gli esseri viventi, il ruolo fondamentale dell’educazione, l’importanza dell’incontro e della conoscenza. Anche per questo sono nati i Grooming Days, diventati, col tempo, appuntamenti mensili, durante i quali non esistono più le “barriere” dei recinti e asini e umani si possono incontrare senza filtri.

Solo domenica sono state quasi 200 le persone in fila per entrare nei recinti e passare qualche minuto con Bandit, Mimì, Alin, Coquette: perché i messaggeri più importanti del nostro lavoro sono proprio loro, i 134 asini e muli di cui ci prendiamo cura ogni giorno qui a Sala Biellese (ma molti di più sono quelli salvati in questi anni, ora felicemente accasati attraverso il programma di affidamento o salutati con commozione e dolore quando hanno terminato la loro esistenza terrena).

Le loro storie, spesso iniziate con maltrattamenti e abbandoni, sono state protagoniste delle visite guidate, che hanno coinvolto un centinaio di persone: tra di loro, insieme a chi già le conosceva attraverso sito e Facebook, molti le hanno ascoltate per la prima volta durante la festa, con gli occhi umidi che si trasformavano in  sorrisi aperti quando vedevano davanti a loro gli effetti del nostro impegno, sotto forma di asinelli sereni.

Ma la festa è stata anche giochi per tanti bimbi che si sono tuffati felici nella piscina di paglia o hanno imparato la “Canzon degli Asinelli“, frutto della creatività e della passione smisurata dei volontari e dedicata ai magnifici 8, gli ospiti del Rifugio che si possono adottare a distanza per aiutarci a portare avanti le nostre attività.

Senza l’aiuto di tanti amici degli asini, infatti, il Rifugio non potrebbe esistere: il nostro grazie più forte va a tutti coloro che, durante la festa di domenica e per tutti questi anni, ci hanno fatto sentire il loro sostegno, attraverso il volontariato, le adozioni, le donazioni (carote, mele e fieno inclusi), il 5X1000 e l’acquisto dei calendari e degli altri gadget. Tante persone che credono in noi e che ci permettono di rendere ogni giorno una festa per gli asinelli salvati.

Il Rifugio degli Asinelli ONLUS ringrazia Lauretana, Croce Rossa Italiana – Comitato di Cossato e AIB Sala Biellese e Torrazzo.

 

Tag:, ,