REBECCA MENCHINI E LORENZO PUSCEDDU QUINTI NEL TRICOLORE PROVE MULTIPLE

A Padova peccato per Veronica Crida. Nel complessivo un ottimo risultato dei giovani biellesi che lascia aperte le porte ai miglioramenti. Da segnalare una strepitosa Larissa Iapichino, record under 18 nel salto in lungo.

Le giovani promesse biellesi tornano da Padova con molte certezze anche se i podi non sono arrivati. Partiamo col dire che è stato un Pentathlon Allieve e Allievi di spessore nel quale non è riuscita a difendere il titolo conquistato lo scorso anno, Rebecca Menchini (Atletica Stronese) giunta quinta con 3528 punti, lo scorso anno vinse con 3478 punti e questo la dice lunga, nonostante il tempo di 8’76 negli 80hs sua seconda prestazione dopo gli 8’72 di due settimane fa ad Aosta e il personale nel salto in alto di 1,65 m. Peccato per Veronica Crida (Ugb), squalificata nell’ultima gara dei 400 metri per aver toccato la riga bianca delle corsie, penalizzandola fino a terminare in 14esima posizione con 2992 punti. Non è riuscita nell’intento di ritoccare il suo personale nel salto in lungo, terminato oggi a 5,95 m. ma dietro solo a Larissa Iapichino. Da segnalare la prestazione mostruosa nel salto in lungo della figlia di Fiona May, con 6,36 metri, nuovo record italiano under 20 e collocato appena fuori dalle prime 10 prestazioni italiane indoor di sempre. Larissa è riuscita a fare meglio di sua mamma che a 15 anni non era andata oltre i 6,22 metri. Bene Arianna Capobianco (Atletica Stronese) settima assoluta con 3280 punti e Giulia Filisetti (Ermenegildo Zegna) che ha chiuso il ciclo di cinque gare in 11esima posizione per un totale di 3120 punti. In campo maschile ottimo Lorenzo Pusceddu (Atletica Canavesana) quinto assoluto con 3345 punti ma in lotta per la terza posizione fino all’ultima gara, i 1000 metri, dove purtroppo ha dovuto cedere il passo. In precedenza spicca per l’atleta un buon salto in alto, seconda posizione, con 1,83 m. Nella categoria Allieve da segnalare ancora la 29esima posizione di Sara Perolio (Ermenegildo Zegna) con 2668 punti. “Diciamo che è andata benino -commenta il tecnico regionale e dell’Atletica Stronese, Marco Menchini-. Sono giovani e questa è tutta esperienza da sfruttare in positivo. Non è facile gareggiare e primeggiare in cinque discipline. Adesso ci tuffiamo nei campionati italiani individuali ad Ancona in calendario il 10 e 11 febbraio. Come società abbiamo già qualificate Rebecca Menchini, Arianna Capobianco, Valery Costa, Ines Selva Bonino e Viviana Vogliolo”.

Fulvio Feraboli

 

Tag:, , , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*