PRONTO IL PIANO ANTINEVE DEL COMUNE DI BIELLA

Stanziati 350mila euro ma le imprese dovranno provvedere a comprarsi il sale. A breve gli appalti.

Ammonta a 350mila euro lo stanziamento per il piano antineve per il prossimo inverno: la cifra messa a disposizione è più alta rispetto al passato (l’anno scorso si chiuse a 250mila euro) perché una delle novità contenute nel capitolato d’appalto riguarda l’acquisto del sale, non più a carico dell’amministrazione ma delle singole imprese che si aggiudicheranno l’incarico. Proprio alla qualità del sale è dedicato un comma del contratto: “Chiederemo che per la parte collinare e montana del territorio cittadino venga usato il salgemma -spiega Sergio Leone, assessore ai lavori pubblici- che dovrebbe entrare in funzione a una temperatura ancora inferiore”. Un’altra clausola prevede la tracciatura via gps di ogni mezzo utilizzato per verificare in modo puntuale che siano state trattate tutte le vie previste dal contratto. Insomma anche il comune di Biella si allena alla linea adottata da qualche stagione dalla provincia.
Come negli anni passati la città è divisa in quattro aree: Barazzetto, Vandorno e valle Oropa nella zona 1, Centro e aree circostanti nella zona 2, Chiavazza, Pavignano e Vaglio nella zona 3, Villaggio La Marmora, Oremo e San Paolo nella zona 4 che comprende anche le strade di accesso al nuovo ospedale. “Per questa ragione -aggiunge Leone- abbiamo previsto che in quest’area venga messo a disposizione un mezzo in più”. I contratti per le quattro zone prevederanno un compenso fisso per ogni azienda aggiudicataria e una parte variabile che dipenderà dal numero di uscite necessarie per salare o ripulire le strade. L’anno scorso vennero “consumati” pressoché tutti i 250mila euro accantonati, a cui si aggiunse la spesa per l’acquisto del sale. A breve verranno pubblicati gli appalti per non farsi trovare impreparati al primo evento nevoso.

Red BC

Tag:, , , ,

Comments are closed.